×

Nous utilisons des cookies pour rendre LingQ meilleur. En visitant le site vous acceptez nos Politique des cookies.


image

Italian LingQ Podcast 2.0, #5: La voce di Vegeta, Marshall e Gordon Ramsay [1]

#5: La voce di Vegeta, Marshall e Gordon Ramsay [1]

MICHELE: Buongiorno, buon pomeriggio e buonasera.

Io sono Michele e questo è il podcast in italiano di LingQ.

Oggi avremo il piacere di conoscere Gianluca Iacono,

un famoso doppiatore italiano

che ha prestato la sua voce a personaggi molto popolari di serie TV

come Vegeta di Dragon Ball, Marshal Eriksen di "How I met your mother",

Gordon Ramsay.

Ha lavorato anche in tantissime serie Tv,

film, videogiochi.

Insomma, una persona che ha un'esperienza molto grande,

circa 30 anni, se non di più.

Ma prima di iniziare voglio consigliarti uno strumento molto utile

per migliorare in italiano e in altre lingue

ovvero LingQ.

LingQ è una piattaforma per imparare un sacco di lingue.

Con l'app di LingQ puoi migliorare il livello grazie a tanti contenuti audio,

video e testi.

Inoltre, puoi ascoltare un contenuto e leggere simultaneamente la trascrizione

per memorizzare meglio nuove parole

da aggiungere al tuo vocabolario attivo.

Puoi anche tradurre le parole che sono più difficili per te.

Con LingQ puoi migliorare in una lingua con i contenuti che ti interessano davvero.

Clicca sul link nella descrizione di questo episodio

per dare un'occhiata.

Non dimenticarti che puoi ascoltare questo episodio anche su Spotify,

iTunes e Google Podcast.

Trovi tutti i link nella descrizione di questo video.

Benvenuti in questo nuovo episodio in italiano del podcast di LingQ.

Oggi avrò il piacere di parlare con Gianluca Iacono.

Un famoso doppiatore italiano che ha prestato la sua voce

a personaggi molto popolari di serie TV

come Vegeta di Dragon Ball,

Marshal Eriksen di "How I met your mother",

e Gordon Ramsay, lo chef inglese famosissimo

in tutti i suoi programmi in Tv.

Intanto grazie mille di essere qui, per me è un onore.

GIANLUCA: Grazie a te, piacere mio. Bentrovato e bentrovati.

MICHELE: Oggi avremo il piacere di conoscere un po' meglio

il percorso di Gianluca, il suo mestiere

perché questo mestiere è molto importante in Italia.

Forse in alcuni Paesi questo è meno comune,

però in Italia è molto popolare.

Ovviamente hai un sacco di fan che ti seguono.

GIANLUCA: Sì, parecchi.

MICHELE: È una cosa comune, non solo te.

Abbiamo tantissimi doppiatori famosi in Italia e Gianluca è uno di questi.

Hai più di 30 anni di esperienza alle spalle.

GIANLUCA: Esatto, sì.

Poi da quando ho deciso di diventare social

perché prima non lo ero,

questo è certo che poi ti apre al pubblico.

Sono più famoso di altri anche perché ho deciso di far vedere

la mia brutta faccia agli altri. MICHELE: Ma dai!

MICHELE: Però sì, perché lavorando nel mondo del doppiaggio

la faccia è una cosa che non si vede

ed entrando nel mondo dei social

si riesce a capire chi ci sta dietro tutto questo lavoro.

Io partirei con la prima domanda dell'intervista.

Come è iniziato il tuo percorso in questo lavoro di doppiatore?

GIANLUCA: Ti dico una cosa che ho già detto altre volte ma ripeto volentieri.

Nel senso che tendenzialmente, ma nel mio caso sicuramente perché lo so,

diciamo che non mi reputo un doppiatore.

Io mi reputo un attore.

Un doppiatore di per sé non esisterebbe.

È come dire "io sono un musicista jazz".

Sì, ma sono un musicista.

È un po' la stessa cosa.

Quando ho cominciato nemmeno sapevo cosa fosse il doppiaggio.

Anche perché io sono del 1970, ho iniziato a studiare dizione nel 1982.

Quindi ho iniziato a fare le primissime cose, RAI, doppiaggio, che ero piccolissimo.

Avevo 13 nel 1983.

Non esisteva internet, non c'erano i social.

Nessuno sapeva cosa fosse il doppiaggio, a meno che tu non fossi un doppiatore

o un amico di doppiatori.

La mia idea ovviamente...

la mia indole era quella di recitare in generale,

di fare l'attore, cosa che poi ho fatto.

Mia madre ha captato qualcosa,

quindi si è detta la classica cosa "o lo portiamo da uno bravo

oppure gli facciamo fare qualcosa che ha che fare con la recitazione".

Non hanno scelto lo psichiatra ma una scuola di dizione.

MICHELE: Ok.

GIANLUCA: Poi recitazione e poi è arrivato il doppiaggio

quasi subito, ma mischiato a tante altre cose,

al teatro, alla radio.

MICHELE: C'è stato prima un percorso formativo, hai studiato dizione,

hai studiato recitazione anche.

Prima di fare questo lavoro.

GIANLUCA: È obbligatorio.

Per fare doppiaggio nello specifico è ancora più importante.

Già quando uno fa teatro viene per imparare a usare la voce, parlare in dizione.

Ma quando sei al microfono, dove tutto è talmente preciso al dettaglio

la tecnica è fondamentale, l'aspetto dizione and company.

MICHELE: Certo. Quindi qual è stata la prima volta che hai messo piede in una sala doppiaggio?

Dove hai lavorato proprio in uno studio di doppiaggio.

Su quale progetto iniziale? Quand'è che hai iniziato?

GIANLUCA: Il mio ricordo è dell'83.

Nell'82 feci il corso di dizione.

Il mio insegnante, che è un po' mentore, era un attore famoso

che a Torino aveva messo su questa scuola

e da lì sono usciti parecchi attori e non di Torino.

Tutti quelli che hanno lavorato nel teatro, nel cinema,

nel doppiaggio, tutto insieme, sono usciti da lì.

Dopo un annetto che io avevo imparato a parlare abbastanza in dizione,

mi ero tolto quell'accentaccio da torinese figlio di meridionali,

quindi una roba proprio...

che è la maggior parte dei bambini di Torino di quel periodo.

Cercavano dei bambini per fare doppiaggio

dei primi prodotti che arrivavano dalle Tv locali dell'epoca

perché parliamo dell'83.

Stava nascendo Fininvest, c'erano le prime televisioni private.

MICHELE: Certo.

GIANLUCA: Rai 1, Rai 2, Rai 3, finiva lì.

MICHELE: Poi è arrivata Mediaset.

GIANLUCA: Fininvest, all'epoca si chiamava Fininvest.

MICHELE: Ah, è vero.

Non ero ancora nato.

GIANLUCA: Col biscione.

E nascevano le prime televisioni private appunto.

Gold, Eurogoldest, non mi ricordo come si chiamavano...

Telelombardia, tutte le televisioni varie.

Io abitavo a Torino però.

Comunque queste televisioni vogliono dei prodotti.

Quindi compravano film anche di serie B, un po' di tutto...

...serie, sceneggiati.

E quindi mi trovai a doppiare questo bambino,

un bambino in un telefilm.

MICHELE: Ok.

GIANLUCA: Mi ricordo quello, poi avrò fatto anche altre cose miste

Però all'inizio

ho rotto il ghiaccio con quello.

MICHELE: Ok, piccoli lavoretti insomma.

GIANLUCA: Esatto.

MICHELE: Per fare un po' di esperienza nel campo.

Il primo progetto serio qual è stato?

GIANLUCA: Il primo progetto serio

fra virgolette

è quando mi diedero un personaggio in una telenovela.

MICHELE: Ok.

GIANLUCA: Andavano fortissimo, anche per tutti gli anni 90.

Facevano una telenovela, di quelle che andavano su Rete 4,

ammesso che si chiamasse già Rete 4, ma credo di sì,

una telenovela in cui facevo un personaggio.

Non era un protagonista, ma facevo un personaggio.

Anche lì ero acerbo come non so cosa,

però poi mi sono sciolto.

MICHELE: Ti sei sciolto.

GIANLUCA: Questo era Torino ovviamente.

Poi iniziai ad andare a Milano nel '90 tipo.

nel 1988/1989 intanto andavo a Milano

provavo a farmi sentire, facevo qualche brusio su "Sentieri",

la famosa soap opera.

MICHELE: Ok.

GIANLUCA: Poi dal '90 al '91 andai in Merak Film.

Ero piaciuto e quindi ho iniziato a fare delle cose,

cartoni, serie Tv, ecc...

GIANLUCA: E poi da lì... MICHELE: E poi da lì...

GIANLUCA: Nel '93 ho fatto il mio primo personaggio in un anime,

nel '92 i Sailor Moon.

Tutto sempre alternandolo, però, con tanto teatro,

con tanto teatro cabaret, con un po' di progetti.

Per quello non mi reputo un doppiatore.

MICHELE: Certo.

GIANLUCA: Sono un attore che lavora molto nel doppiaggio.

MICHELE: Certo.

Secondo te un doppiatore ha più esperienza rispetto a un attore

a livello professionale?

Visto che un doppiatore sta dietro un leggio

e deve poi doppiare un personaggio.

Secondo me c'è più esperienza da questo punto di vista.

GIANLUCA: Diciamo che c'è una richiesta tecnica di un certo tipo.

Soprattutto sulla voce che è il veicolo con cui si recita.

Ci sono delle specifiche in più

che l'attore di teatro non ha necessità di avere.

Nel senso che quando si fa doppiaggio bisogna essere pulitissimi

nell'articolazione.

Un attore che dice "témpo" o "sénza" come si dice a Milano,

non se ne accorge nessuno.

Se li sbaglia tutti sì, ma ogni tanto sbaglia un accento non è che andrà...

Nel doppiaggio "sénza" non si può dire.

Ogni regione ha la sua e non si può sbagliare in dizione

E inoltre, c'è poi il fatto di passare,

entrare nel personaggio con una velocità che non è richiesta in teatro.

Magari nel cinema un po' di più, però nel cinema ti studi la parte prima.

Nel doppiaggio no.

Nel doppiaggio entri, la vedi, la fai.

E devi capire subito che cosa stai facendo.

E magari in una giornata fai cinque personaggi.

Sei personaggi.

Una cosa che nel cinema non farai mai.

Ne fai cinque o sei in un anno.

MICHELE: Sì, sì. È vero.

Nel doppiaggio uno lavora tanto, può succederti in una settimana

di fare dieci personaggi diversi, perché magari tante cosine...

fai una cosa piccola, poi una grossa,

però magari fai un vampiro, un dottore, un pesce, un saiyan.

MICHELE: Esatto.

GIANLUCA: Quindi bisogna essere molto versatili

e avere una tecnica molto solida.

MICHELE: Sì, la dizione è fondamentale. Perché poi ovviamente

se ci pensiamo, quando guardo un film doppiato

mi concentro molto di più sulla dizione.

E questo contenuto viene distribuito in tutta Italia e deve avere un italiano standard.

Non può avere una cadenza regionale, lombarda, veneta.

GIANLUCA: Eh, certo.

Perché sarebbe un po' come se uno decidesse...

Negli Stati Uniti il doppiaggio di per sé, come c'è da noi, non c'è.

Ma è come se tu guardassi un film e un attore parlasse in texano, un altro...

MICHELE: Esatto.

GIANLUCA: In certi film lo fanno, ma per scelta di avere...

accenti diversi, come succede anche nei film italiani.

MICHELE: Sì, è vero.

GIANLUCA: Però se devi doppiare un cartone animato,

non credo che anche in America prendano uno con l'accento del Texas,

o con l'accento wisconsin.

È improbabile.

MICHELE: È vero, è vero.

GIANLUCA: Uno non deve riconoscere... perché se no entri subito... capito?

MICHELE: Sì.

GIANLUCA: Immaginati Vegeta in napoletano.

MICHELE: È stupendo.

Me lo potresti fare per favore?

Giusto due secondi, una battuta.

GIANLUCA: Maledetto Kaarat.

Ti ho detto un sacco di volte che non mi devi scassare le scatole.

Ora ti faccio un Big Bang Attack

e t'accappotto.

MICHELE: Esatto.

GIANLUCA: Diventa un'altra cosa

MICHELE: Dovresti fare un video su Youtube riguardo a questo.

Magari Vegeta con vari accenti italiani.

O Gordon Ramsay, o non so.

Sarebbe fighissimo.

GIANLUCA: È una cosa che dovevo fare.

Fra i tanti progetti ci sarebbe anche questo.

MICHELE: Esatto. Un Vegeta siciliano,

oppure veneto.

Sarebbe fighissimo, lo guarderei stravolentieri.

Ma cosa vuol dire essere doppiatore in Italia?

Quali sono i pro e i contro di questo lavoro in questo Paese, secondo te?

GIANLUCA: Considera che negli anni è anche un po' cambiato tutto.

Tanto quanto è cambiato il nostro Paese.

È cambiata l'economia, è cambiata la tecnologia.

Quindi anche questo lavoro.

Per forza di cose.

Quindi nel doppiaggio nello specifico

i pro sono sicuramente che è un lavoro molto bello.

Se uno è portato e gli piace è un lavoro appassionante doppiare.

È una specifica della recitazione

che è molto affascinante.

Infatti attrae un sacco di persone che vorrebbero studiare doppiaggio.

Il fatto di poter fare 1000 cose con la voce,

perché con la voce si possono fare un sacco di cose,

è molto affascinante.

I pro sono sicuramente che è un lavoro

che tutto sommato, una volta che entri, la difficoltà è quella di entrare.

Una volta che entri e sei consolidato come un bravo professionista affidabile,

si lavora abbastanza.

Poi dipende anche dove vivi.

Il doppiaggio in Italia si fa a Roma, Milano e Torino.

Ogni tanto c'è qualcosina qua e là, ma...

robe più solide sono lì.

MICHELE: Devi spostarti per fare questo lavoro.

Se non vivi a Roma, Milano o Torino. Esatto.

GIANLUCA: Magari ci sono scuole di doppiaggio nate un po' ovunque,

in Sicilia, in Campania, in altri posti.

Però chi la fa deve essere consapevole del fatto che poi deve decidere...

#5: La voce di Vegeta, Marshall e Gordon Ramsay [1] #Nr. 5: Die Stimme von Vegeta, Marshall und Gordon Ramsay [1]. #5: Η φωνή του Vegeta, του Marshall και του Gordon Ramsay [1]. #5: The Voice of Vegeta, Marshall and Gordon Ramsay [1]. #5: La voz de Vegeta, Marshall y Gordon Ramsay [1]. #5 : La voix de Vegeta, Marshall et Gordon Ramsay [1]. #5位:ベジータ、マーシャル、ゴードン・ラムジー[1]の声。 #5: De stem van Vegeta, Marshall en Gordon Ramsay [1]. #5: Głos Vegety, Marshalla i Gordona Ramsaya [1]. #5: A voz de Vegeta, Marshall e Gordon Ramsay [1]. #5: Голос Вегеты, Маршалла и Гордона Рамзи [1]. #5: Rösten till Vegeta, Marshall och Gordon Ramsay [1]. #5: Vegeta, Marshall ve Gordon Ramsay'in sesi [1]. #5:贝吉塔、马歇尔和戈登·拉姆齐的声音 [1]

MICHELE: Buongiorno, buon pomeriggio e buonasera. MICHELE: Good morning, good afternoon and good evening.

Io sono Michele e questo è il podcast in italiano di LingQ. I am Michele, and this is the LingQ Italian podcast.

Oggi avremo il piacere di conoscere Gianluca Iacono, Today we will have the pleasure of meeting Gianluca Iacono, Aujourd'hui, nous avons le plaisir de rencontrer Gianluca Iacono,

un famoso doppiatore italiano a famous Italian voice actor

che ha prestato la sua voce a personaggi molto popolari di serie TV who has lent his voice to very popular characters from TV series

come Vegeta di Dragon Ball, Marshal Eriksen di "How I met your mother", as Vegeta from Dragon Ball, Marshal Eriksen from How I Met Your Mother,

Gordon Ramsay. Gordon Ramsay.

Ha lavorato anche in tantissime serie Tv, He has also worked in so many TV series,

film, videogiochi. movies, video games.

Insomma, una persona che ha un'esperienza molto grande, In short, a person who has a very great experience,

circa 30 anni, se non di più. about 30 years, if not more.

Ma prima di iniziare voglio consigliarti uno strumento molto utile But before we start, I want to recommend a very useful tool.

per migliorare in italiano e in altre lingue To improve in Italian and other languages

ovvero LingQ. or LingQ.

LingQ è una piattaforma per imparare un sacco di lingue. LingQ is a platform for learning a lot of languages.

Con l'app di LingQ puoi migliorare il livello grazie a tanti contenuti audio, With the LingQ app you can improve the level thanks to many audio contents,

video e testi. video and text.

Inoltre, puoi ascoltare un contenuto e leggere simultaneamente la trascrizione In addition, you can listen to a content and read the transcript simultaneously

per memorizzare meglio nuove parole To better memorize new words

da aggiungere al tuo vocabolario attivo. To add to your active vocabulary.

Puoi anche tradurre le parole che sono più difficili per te. You can also translate the words that are most difficult for you.

Con LingQ puoi migliorare in una lingua con i contenuti che ti interessano davvero. With LingQ, you can improve in a language with the content that really interests you.

Clicca sul link nella descrizione di questo episodio Click on the link in the description of this episode

per dare un'occhiata. to take a look.

Non dimenticarti che puoi ascoltare questo episodio anche su Spotify, Don't forget that you can also listen to this episode on Spotify,

iTunes e Google Podcast. iTunes and Google Podcasts.

Trovi tutti i link nella descrizione di questo video. Find all the links in the description of this video.

Benvenuti in questo nuovo episodio in italiano del podcast di LingQ. Welcome to this new Italian-language episode of the LingQ podcast.

Oggi avrò il piacere di parlare con Gianluca Iacono. Today I will have the pleasure of speaking with Gianluca Iacono.

Un famoso doppiatore italiano che ha prestato la sua voce A famous Italian voice actor who lent his voice

a personaggi molto popolari di serie TV To very popular characters from TV series

come Vegeta di Dragon Ball, Like Vegeta from Dragon Ball,

Marshal Eriksen di "How I met your mother", Marshal Eriksen of How I Met Your Mother,

e Gordon Ramsay, lo chef inglese famosissimo und Gordon Ramsay, der britische Sternekoch and Gordon Ramsay, the British celebrity chef

in tutti i suoi programmi in Tv. In all his programs on TV.

Intanto grazie mille di essere qui, per me è un onore. Meanwhile, thank you very much for being here, it is an honor for me.

GIANLUCA: Grazie a te, piacere mio. Bentrovato e bentrovati. GIANLUCA: Thanks to you, my pleasure. Welcome back and welcome back. GIANLUCA : Merci, c'est un plaisir. Bienvenue et bon retour.

MICHELE: Oggi avremo il piacere di conoscere un po' meglio MICHELE: Today we're going to have the pleasure of getting to know each other a little bit better.

il percorso di Gianluca, il suo mestiere the path of Gianluca, his profession

perché questo mestiere è molto importante in Italia. Because this trade is very important in Italy.

Forse in alcuni Paesi questo è meno comune, Perhaps in some countries this is less common,

però in Italia è molto popolare. However, in Italy it is very popular.

Ovviamente hai un sacco di fan che ti seguono. You obviously have a lot of fans following you.

GIANLUCA: Sì, parecchi. GIANLUCA: Yes, several.

MICHELE: È una cosa comune, non solo te. MICHELE: Das ist eine weit verbreitete Sache, nicht nur bei dir. MICHELE: It's a common thing, not just you.

Abbiamo tantissimi doppiatori famosi in Italia e Gianluca è uno di questi. We have so many famous voice actors in Italy, and Gianluca is one of them.

Hai più di 30 anni di esperienza alle spalle. You have more than 30 years of experience behind you.

GIANLUCA: Esatto, sì. GIANLUCA: That's right, yes.

Poi da quando ho deciso di diventare social Da ich beschlossen habe, mich sozial zu engagieren Then since I decided to go social

perché prima non lo ero, weil ich es vorher nicht war, because before I was not,

questo è certo che poi ti apre al pubblico. Dies wird Sie der Öffentlichkeit zugänglich machen. this is certain that it then opens you to the public.

Sono più famoso di altri anche perché ho deciso di far vedere Ich bin berühmter als andere, auch weil ich beschlossen habe, zu zeigen I am also more famous than others because I decided to show

la mia brutta faccia agli altri. MICHELE: Ma dai! mein hässliches Gesicht den anderen zu zeigen. MICHELE: Komm schon! my ugly face to others. MICHELE: Come on!

MICHELE: Però sì, perché lavorando nel mondo del doppiaggio MICHELE: But yes, because working in the world of dubbing.

la faccia è una cosa che non si vede the face is something you can't see

ed entrando nel mondo dei social And entering the world of social

si riesce a capire chi ci sta dietro tutto questo lavoro. Sie können verstehen, wer hinter all dieser Arbeit steckt. you can understand who is behind all this work.

Io partirei con la prima domanda dell'intervista. Ich würde mit der ersten Frage des Interviews beginnen. I would start with the first question of the interview.

Come è iniziato il tuo percorso in questo lavoro di doppiatore? How did your journey into this voiceover work begin?

GIANLUCA: Ti dico una cosa che ho già detto altre volte ma ripeto volentieri. GIANLUCA: Ich erzähle dir etwas, das ich schon vorher gesagt habe, aber ich wiederhole es gerne. GIANLUCA: I'll tell you something I've already said before but I gladly repeat.

Nel senso che tendenzialmente, ma nel mio caso sicuramente perché lo so, In dem Sinne, dass ich dazu neige, aber in meinem Fall sicherlich, weil ich es weiß, In the sense that basically, but in my case certainly because I know, Dans le sens où j'ai tendance à le faire, mais dans mon cas, c'est certainement parce que je le sais, 從某種意義上說,基本上,但就我而言,絕對是因為我知道,

diciamo che non mi reputo un doppiatore. Nehmen wir an, ich betrachte mich nicht als Synchronsprecher. let's say that I don't consider myself a voice actor. Disons que je ne me considère pas comme un acteur vocal. 假設我不認為自己是配音演員。

Io mi reputo un attore. I consider myself an actor.

Un doppiatore di per sé non esisterebbe. Einen Synchronsprecher gäbe es per se nicht. A voice actor would not exist per se. Un acteur vocal en tant que tel n'existerait pas.

È come dire "io sono un musicista jazz". Es ist, als würde man sagen: „Ich bin ein Jazzmusiker“. It's like saying "I am a jazz musician".

Sì, ma sono un musicista. Ja, aber ich bin Musiker. Yes, but I'm a musician.

È un po' la stessa cosa. It's kind of the same thing.

Quando ho cominciato nemmeno sapevo cosa fosse il doppiaggio. Als ich anfing, wusste ich nicht einmal, was Synchronisation ist. When I started I didn't even know what dubbing was.

Anche perché io sono del 1970, ho iniziato a studiare dizione nel 1982. Auch weil ich 1970 geboren bin, habe ich 1982 mit dem Studium der Diktion begonnen. Also because I'm from 1970, I started studying diction in 1982.

Quindi ho iniziato a fare le primissime cose, RAI, doppiaggio, che ero piccolissimo. Also fing ich an, die allerersten Dinge zu machen, RAI, Synchronisation, was ich sehr jung war. So I started doing the very first things, RAI, dubbing, which I was very young.

Avevo 13 nel 1983. 1983 war ich 13. I was 13 in 1983.

Non esisteva internet, non c'erano i social. There was no Internet, no social media.

Nessuno sapeva cosa fosse il doppiaggio, a meno che tu non fossi un doppiatore Niemand wusste, was Synchronisation ist, es sei denn, Sie waren Synchronsprecher Nobody knew what dubbing was, unless you were a voice actor

o un amico di doppiatori. oder ein Freund von Synchronsprechern. or a friend of voice actors.

La mia idea ovviamente... My idea of course...

la mia indole era quella di recitare in generale, mou přirozeností bylo jednat obecně, my nature was to act in general, 我的性格是採取一般行動,

di fare l'attore, cosa che poi ho fatto. Ich wollte Schauspieler werden, was ich später auch tat. to be an actor, which I later did.

Mia madre ha captato qualcosa, My mother picked up something, Mi madre se dio cuenta de algo,

quindi si è detta la classica cosa "o lo portiamo da uno bravo also haben wir das klassische gesagt "oder wir bringen ihn zu einem guten so we said the classic thing "or we take him to a good one

oppure gli facciamo fare qualcosa che ha che fare con la recitazione". oder wir lassen sie etwas tun, das mit Schauspielerei zu tun hat". or we make him do something that has to do with acting. "

Non hanno scelto lo psichiatra ma una scuola di dizione. Sie haben sich nicht für einen Psychiater, sondern für eine Schule für Rhetorik entschieden. They did not choose a psychiatrist but a school of diction.

MICHELE: Ok. MICHELE: Okay.

GIANLUCA: Poi recitazione e poi è arrivato il doppiaggio GIANLUCA: Then acting and then the dubbing came GIANLUCA : Ensuite, il y a eu le métier d'acteur, puis le doublage

quasi subito, ma mischiato a tante altre cose, almost immediately, but mixed with many other things,

al teatro, alla radio. at the theater, on the radio.

MICHELE: C'è stato prima un percorso formativo, hai studiato dizione, MICHELE: There was a training course first, you studied diction,

hai studiato recitazione anche. you also studied acting.

Prima di fare questo lavoro. Before doing this work.

GIANLUCA: È obbligatorio. GIANLUCA: It's mandatory.

Per fare doppiaggio nello specifico è ancora più importante. For dubbing specifically, it is even more important.

Già quando uno fa teatro viene per imparare a usare la voce, parlare in dizione. Already when one is in theater, one comes to learn how to use the voice, to speak in diction.

Ma quando sei al microfono, dove tutto è talmente preciso al dettaglio But when you are on the microphone, where everything is so precise in detail

la tecnica è fondamentale, l'aspetto dizione and company. Technik ist grundlegend, Diktion und Begleitung. the technique is fundamental, the diction and company aspect.

MICHELE: Certo. Quindi qual è stata la prima volta che hai messo piede in una sala doppiaggio? MICHELE: Sicher. Wann haben Sie das erste Mal einen Fuß in einen Synchronisationsraum gesetzt? MICHELE: Sure. So what was the first time you walked into a dubbing room?

Dove hai lavorato proprio in uno studio di doppiaggio. Where you worked right in a dubbing studio.

Su quale progetto iniziale? Quand'è che hai iniziato? On what initial project? When did you start?

GIANLUCA: Il mio ricordo è dell'83. GIANLUCA: My memory is from 83.

Nell'82 feci il corso di dizione. 1982 belegte ich den Diktatkurs. In 82 I took the elocution course.

Il mio insegnante, che è un po' mentore, era un attore famoso Mein Lehrer, der eine Art Mentor ist, war ein berühmter Schauspieler. My teacher, who is a bit of a mentor, was a famous actor 我的老師,有點像導師,是一位著名演員

che a Torino aveva messo su questa scuola who had set up this school in Turin

e da lì sono usciti parecchi attori e non di Torino. und viele Schauspieler und Nicht-Schauspieler aus Turin kamen von dort. and from there many actors came out and not from Turin.

Tutti quelli che hanno lavorato nel teatro, nel cinema, All those who have worked in the theater, in the cinema,

nel doppiaggio, tutto insieme, sono usciti da lì. in the dubbing, all together, they got out of there.

Dopo un annetto che io avevo imparato a parlare abbastanza in dizione, After a year or so that I had learned to speak enough in diction, 大約一年後,我學會了足夠多的措辭,

mi ero tolto quell'accentaccio da torinese figlio di meridionali, Den Akzent hatte ich als turinischer Sohn von Südländern abgelegt, I had taken off that accent from Turin, son of southerners, J'avais enlevé cet accent en tant que Turinois, fils de sudistes, 作為南方人的都靈人兒子,我已經擺脫了那種口音,

quindi una roba proprio... also etwas, das einfach... so a shit of its own ... donc quelque chose de juste...

che è la maggior parte dei bambini di Torino di quel periodo. die meisten Kinder in Turin zu dieser Zeit. which is most of the children in Turin at that time.

Cercavano dei bambini per fare doppiaggio Sie suchten Kinder zum Synchronisieren They were looking for children to do dubbing

dei primi prodotti che arrivavano dalle Tv locali dell'epoca der ersten Produkte, die von den damaligen lokalen Fernsehsendern kamen Of the early products coming from local TV stations at the time.

perché parliamo dell'83. Because we're talking about '83.

Stava nascendo Fininvest, c'erano le prime televisioni private. Fininvest was being born, there were the first private television stations.

MICHELE: Certo.

GIANLUCA: Rai 1, Rai 2, Rai 3, finiva lì. GIANLUCA: Rai 1, Rai 2, Rai 3, it ended there.

MICHELE: Poi è arrivata Mediaset. MICHELE: Then Mediaset came along.

GIANLUCA: Fininvest, all'epoca si chiamava Fininvest. GIANLUCA: Fininvest, at that time it was called Fininvest.

MICHELE: Ah, è vero.

Non ero ancora nato. I was not yet born.

GIANLUCA: Col biscione. GIANLUCA: Mit der Schlange. GIANLUCA: With the bisque. GIANLUCA : Avec le serpent. GIANLUCA:與蛇。

E nascevano le prime televisioni private appunto. And the first private television stations were born precisely.

Gold, Eurogoldest, non mi ricordo come si chiamavano... Gold, Eurogoldest, I can't remember what they were called....

Telelombardia, tutte le televisioni varie. Telelombardia, all the various television stations.

Io abitavo a Torino però. I used to live in Turin though.

Comunque queste televisioni vogliono dei prodotti. However, these televisions want products.

Quindi compravano film anche di serie B, un po' di tutto... So they were buying even B movies, a little bit of everything....

...serie, sceneggiati. ...series, scripts. ...系列,腳本。

E quindi mi trovai a doppiare questo bambino, Und so kam es, dass ich dieses Kind taufte, And so I found myself dubbing this child,

un bambino in un telefilm. A child in a TV show.

MICHELE: Ok.

GIANLUCA: Mi ricordo quello, poi avrò fatto anche altre cose miste GIANLUCA: I remember that one, then I may have done other mixed things as well.

Però all'inizio However, in the beginning

ho rotto il ghiaccio con quello. Damit habe ich das Eis gebrochen. I broke the ice with that. 我打破了僵局。

MICHELE: Ok, piccoli lavoretti insomma. MICHELE: Okay, small jobs in short. 米歇爾:好吧,簡而言之就是一些小家務。

GIANLUCA: Esatto. GIANLUCA: That's right.

MICHELE: Per fare un po' di esperienza nel campo. MICHELE: To get some experience in the field.

Il primo progetto serio qual è stato? What was the first serious project?

GIANLUCA: Il primo progetto serio GIANLUCA: The first serious project.

fra virgolette in quotes

è quando mi diedero un personaggio in una telenovela. Is when they gave me a character in a telenovela.

MICHELE: Ok.

GIANLUCA: Andavano fortissimo, anche per tutti gli anni 90. GIANLUCA: They were going strong, even throughout the 1990s.

Facevano una telenovela, di quelle che andavano su Rete 4, They used to make a telenovela, the kind that went on Network 4,

ammesso che si chiamasse già Rete 4, ma credo di sì, Ich gehe davon aus, dass es bereits Network 4 hieß, aber ich glaube schon, assuming it was already called Network 4, but I think so, 假設它已經被稱為 Rete 4,但我認為是這樣,

una telenovela in cui facevo un personaggio. A telenovela in which I played a character.

Non era un protagonista, ma facevo un personaggio. Er war kein Protagonist, aber ich habe eine Figur gemacht. It was not a protagonist, but I was making a character.

Anche lì ero acerbo come non so cosa, Selbst dort war ich so unreif wie ich weiß nicht was, Even there I was as immature as I don't know what, Même là, j'étais aussi immature que je ne sais quoi, 即使在那裡我也很酸,因為我不知道是什麼,

però poi mi sono sciolto. aber dann bin ich geschmolzen. But then I melted. 但後來我分手了。

MICHELE: Ti sei sciolto. MICHELE: You melted. MICHELE : Tu as fondu.

GIANLUCA: Questo era Torino ovviamente. GIANLUCA: This was Turin of course.

Poi iniziai ad andare a Milano nel '90 tipo. Dann fing ich '90 an, nach Mailand zu gehen. Then I started going to Milan in '90 like.

nel 1988/1989 intanto andavo a Milano In 1988/1989 meanwhile I was going to Milan

provavo a farmi sentire, facevo qualche brusio su "Sentieri", Früher habe ich versucht, mir Gehör zu verschaffen, ich habe bei 'Paths' etwas von mir reden gemacht, I tried to make myself heard, I made some buzz about "Sentieri", 我試圖讓自己被聽到,我在“路徑”上做了一些嗡嗡聲,

la famosa soap opera.

MICHELE: Ok.

GIANLUCA: Poi dal '90 al '91 andai in Merak Film. GIANLUCA: Then from '90 to '91 I went to Merak Film.

Ero piaciuto e quindi ho iniziato a fare delle cose, Man mochte mich, und so fing ich an, Dinge zu tun, I was liked and so I started doing things,

cartoni, serie Tv, ecc... cartoons, TV series, etc.

GIANLUCA: E poi da lì... MICHELE: E poi da lì... GIANLUCA: And then from there... MICHELE: And then from there...

GIANLUCA: Nel '93 ho fatto il mio primo personaggio in un anime, GIANLUCA: In '93 I did my first character in an anime, GIANLUCA:在 93 年,我在動畫中製作了我的第一個角色,

nel '92 i Sailor Moon. '92 Sailor Moon.

Tutto sempre alternandolo, però, con tanto teatro, All always alternating, however, with lots of theater,

con tanto teatro cabaret, con un po' di progetti. With lots of cabaret theater, with a bit of a project.

Per quello non mi reputo un doppiatore. Deshalb betrachte ich mich auch nicht als Synchronsprecher. That's why I don't consider myself a voice actor.

MICHELE: Certo. MICHELE: Sure.

GIANLUCA: Sono un attore che lavora molto nel doppiaggio. GIANLUCA: I am an actor who works a lot in voice acting.

MICHELE: Certo. MICHELE: Sure.

Secondo te un doppiatore ha più esperienza rispetto a un attore Ein Synchronsprecher hat Ihrer Meinung nach mehr Erfahrung als ein Schauspieler In your opinion, a voice actor has more experience than an actor

a livello professionale? at the professional level?

Visto che un doppiatore sta dietro un leggio Since a voice actor stands behind a lectern.

e deve poi doppiare un personaggio. And then has to dub a character.

Secondo me c'è più esperienza da questo punto di vista. Meiner Meinung nach gibt es in dieser Hinsicht mehr Erfahrung. In my opinion there is more experience in this respect.

GIANLUCA: Diciamo che c'è una richiesta tecnica di un certo tipo. GIANLUCA: Let's say there is a technical demand of a certain kind.

Soprattutto sulla voce che è il veicolo con cui si recita. Vor allem auf die Stimme, die das Vehikel ist, mit dem man handelt. Especially on the voice, which is the vehicle with which one acts. 尤其是聲音,它是你表演的載體。

Ci sono delle specifiche in più There are some extra specifications

che l'attore di teatro non ha necessità di avere. die der Theaterschauspieler nicht haben muss. that the theater actor does not need to have.

Nel senso che quando si fa doppiaggio bisogna essere pulitissimi In the sense that when you do dubbing you have to be very clean En ce sens que lorsque vous faites du doublage, vous devez être très propre

nell'articolazione. im Gelenk. In articulation.

Un attore che dice "témpo" o "sénza" come si dice a Milano, An actor who says "témpo" or "sénza" as they say in Milan,

non se ne accorge nessuno. niemand bemerkt es. no one notices. personne ne le remarque.

Se li sbaglia tutti sì, ma ogni tanto sbaglia un accento non è che andrà... Wenn er sie alle falsch versteht, ja, aber hin und wieder verpasst er einen Akzent, es ist ja nicht so, dass er... If he gets them all wrong, yes, but every once in a while he misses an accent, it's not like he's going to go ...

Nel doppiaggio "sénza" non si può dire. In dubbing "sénza" cannot be said.

Ogni regione ha la sua e non si può sbagliare in dizione Every region has its own and you can't go wrong in diction

E inoltre, c'è poi il fatto di passare, And also, there is then the fact of passing,

entrare nel personaggio con una velocità che non è richiesta in teatro. die Figur mit einer Geschwindigkeit betreten, die im Theater nicht erforderlich ist. Get into character with a speed that is not required in the theater.

Magari nel cinema un po' di più, però nel cinema ti studi la parte prima. Maybe in film a little bit more, but in film you study the part first.

Nel doppiaggio no. In dubbing, no.

Nel doppiaggio entri, la vedi, la fai. In dubbing you go in, you see it, you do it.

E devi capire subito che cosa stai facendo. And you need to understand right away what you're doing.

E magari in una giornata fai cinque personaggi. And maybe in one day you make five characters.

Sei personaggi. Sechs Zeichen. Six characters.

Una cosa che nel cinema non farai mai. Something you will never do in film.

Ne fai cinque o sei in un anno. Sie machen fünf oder sechs in einem Jahr. You do five or six in a year.

MICHELE: Sì, sì. È vero.

Nel doppiaggio uno lavora tanto, può succederti in una settimana Beim Synchronisieren arbeitet man viel, das kann in einer Woche passieren. In dubbing one works so hard, it can happen to you in a week Dans le doublage, on travaille beaucoup, cela peut se faire en une semaine.

di fare dieci personaggi diversi, perché magari tante cosine... Of making ten different characters, because maybe so many little things ...

fai una cosa piccola, poi una grossa, Do a small thing, then a big thing,

però magari fai un vampiro, un dottore, un pesce, un saiyan. However, maybe make a vampire, a doctor, a fish, a saiyan. mais peut-être faire un vampire, un docteur, un poisson, un saiyan.

MICHELE: Esatto. MICHELE: That's right.

GIANLUCA: Quindi bisogna essere molto versatili GIANLUCA: So you have to be very versatile. GIANLUCA:所以你必須非常多才多藝

e avere una tecnica molto solida. And have a very solid technique.

MICHELE: Sì, la dizione è fondamentale. Perché poi ovviamente MICHELE: Yes, diction is critical. Because then of course

se ci pensiamo, quando guardo un film doppiato If we think about it, when I watch a dubbed movie.

mi concentro molto di più sulla dizione. I focus much more on diction.

E questo contenuto viene distribuito in tutta Italia e deve avere un italiano standard. And this content is distributed throughout Italy and must have standard Italian.

Non può avere una cadenza regionale, lombarda, veneta. It cannot have a regional cadence, Lombardy, Veneto. 它不能有區域性的、倫巴第的、威尼斯的韻律。

GIANLUCA: Eh, certo. GIANLUCA: Eh, sure.

Perché sarebbe un po' come se uno decidesse... Denn es wäre ein bisschen so, als würde man sich entscheiden... Because it would be a bit like one deciding...

Negli Stati Uniti il doppiaggio di per sé, come c'è da noi, non c'è. In den Vereinigten Staaten gibt es die Synchronisation an sich, wie sie hierzulande üblich ist, nicht. In the United States, dubbing per se, as there is with us, is not there. En Estados Unidos no existe el doblaje propiamente dicho, como aquí.

Ma è come se tu guardassi un film e un attore parlasse in texano, un altro... But it's like if you were watching a movie and one actor spoke in Texan, another...

MICHELE: Esatto. MICHELE: That's right.

GIANLUCA: In certi film lo fanno, ma per scelta di avere... GIANLUCA: In some movies they do, but by choice to have...

accenti diversi, come succede anche nei film italiani. different accents, as also happens in Italian films.

MICHELE: Sì, è vero. MICHELE: Yes, that is true.

GIANLUCA: Però se devi doppiare un cartone animato, GIANLUCA: But if you have to dub a cartoon,

non credo che anche in America prendano uno con l'accento del Texas, I don't think even in America they take someone with a Texas accent,

o con l'accento wisconsin. Or with a Wisconsin accent.

È improbabile. It is unlikely.

MICHELE: È vero, è vero. MICHELE: That's true, that's true.

GIANLUCA: Uno non deve riconoscere... perché se no entri subito... capito? GIANLUCA: Du darfst es nicht erkennen... denn wenn du es nicht erkennst, gehst du direkt rein... verstehst du? GIANLUCA: One must not recognize ... because if you don't, you go right in ... you understand?

MICHELE: Sì. MICHELE: Yes.

GIANLUCA: Immaginati Vegeta in napoletano. GIANLUCA: Imagine Vegeta in Neapolitan. GIANLUCA : Imaginez Vegeta en napolitain.

MICHELE: È stupendo. MICHELE: Es ist wunderbar. MICHELE: It's wonderful. 米歇爾:太棒了。

Me lo potresti fare per favore? Könnten Sie das bitte für mich tun? Could you please do that for me?

Giusto due secondi, una battuta. Nur zwei Sekunden, ein Scherz. Just two seconds, one line.

GIANLUCA: Maledetto Kaarat. GIANLUCA: Damn Kaarat.

Ti ho detto un sacco di volte che non mi devi scassare le scatole. Ich habe dir schon oft gesagt, dass du mich nicht belästigen sollst. I've told you a lot of times that you don't have to bother me. Je t'ai dit plusieurs fois de ne pas me déranger.

Ora ti faccio un Big Bang Attack Jetzt gibt's einen Urknall-Angriff Now I'm going to give you a Big Bang Attack

e t'accappotto. und ich werde Sie einpacken. And I'm going to wrap you up. et je vais conclure.

MICHELE: Esatto.

GIANLUCA: Diventa un'altra cosa GIANLUCA: It becomes something else.

MICHELE: Dovresti fare un video su Youtube riguardo a questo. MICHELE: You should make a YouTube video about this.

Magari Vegeta con vari accenti italiani. Maybe Vegeta with various Italian accents.

O Gordon Ramsay, o non so. Or Gordon Ramsay, or I don't know.

Sarebbe fighissimo. That would be so cool.

GIANLUCA: È una cosa che dovevo fare. GIANLUCA: Es ist etwas, das ich tun musste. GIANLUCA: It's something I had to do.

Fra i tanti progetti ci sarebbe anche questo. Among the many projects would be this one.

MICHELE: Esatto. Un Vegeta siciliano, MICHELE: That's right. A Sicilian Vegeta,

oppure veneto. or veneto.

Sarebbe fighissimo, lo guarderei stravolentieri. That would be so cool, I would watch it overwhelmingly. Ce serait vraiment cool, j'adorerais le regarder. 那會非常酷,我很想看。

Ma cosa vuol dire essere doppiatore in Italia? Aber was bedeutet es, ein Synchronsprecher in Italien zu sein? But what does it mean to be a voice actor in Italy?

Quali sono i pro e i contro di questo lavoro in questo Paese, secondo te? What are the pros and cons of working in this country, in your opinion?

GIANLUCA: Considera che negli anni è anche un po' cambiato tutto. GIANLUCA: Bedenken Sie, dass sich im Laufe der Jahre auch alles ein wenig verändert hat. GIANLUCA: Consider that everything has also changed a bit over the years.

Tanto quanto è cambiato il nostro Paese. As much as our country has changed.

È cambiata l'economia, è cambiata la tecnologia. The economy has changed, technology has changed.

Quindi anche questo lavoro. So also this work.

Per forza di cose. Aus der Not heraus. By necessity.

Quindi nel doppiaggio nello specifico So in the dubbing specifically

i pro sono sicuramente che è un lavoro molto bello. the pros are definitely that it is a very nice job.

Se uno è portato e gli piace è un lavoro appassionante doppiare. If one is inclined and likes it, it is an exciting job to dub.

È una specifica della recitazione It is a specification of acting

che è molto affascinante. Which is very fascinating.

Infatti attrae un sacco di persone che vorrebbero studiare doppiaggio. In fact, it attracts a lot of people who would like to study voice acting.

Il fatto di poter fare 1000 cose con la voce, The fact that you can do 1,000 things with your voice,

perché con la voce si possono fare un sacco di cose, Because you can do a lot of things with your voice,

è molto affascinante. Is very fascinating.

I pro sono sicuramente che è un lavoro The pros are definitely that it is a job

che tutto sommato, una volta che entri, la difficoltà è quella di entrare. dass die Schwierigkeit darin besteht, hineinzukommen, wenn man einmal drin ist. That all in all, once you get in, the difficulty is to get in. 總而言之,一旦進入,難在進入。

Una volta che entri e sei consolidato come un bravo professionista affidabile, Once you come in and are established as a good, reliable professional, 一旦你進入並成為一個可靠的專業人士,

si lavora abbastanza. enough work is done.

Poi dipende anche dove vivi. Then it also depends on where you live.

Il doppiaggio in Italia si fa a Roma, Milano e Torino. Dubbing in Italy is done in Rome, Milan and Turin.

Ogni tanto c'è qualcosina qua e là, ma... Gelegentlich gibt es hier und da eine Kleinigkeit, aber... Occasionally there is a little something here and there, but ...

robe più solide sono lì. mehr solides Material vorhanden ist. More solid stuff is there. Il existe des éléments plus solides.

MICHELE: Devi spostarti per fare questo lavoro. MICHELE: Man muss sich bewegen, um diese Arbeit zu machen. MICHELE: You have to move around to do this work.

Se non vivi a Roma, Milano o Torino. Esatto. If you don't live in Rome, Milan or Turin. That's right.

GIANLUCA: Magari ci sono scuole di doppiaggio nate un po' ovunque, GIANLUCA: Maybe there are dubbing schools that have sprung up just about everywhere,

in Sicilia, in Campania, in altri posti. Sicily, Campania, other places.

Però chi la fa deve essere consapevole del fatto che poi deve decidere... However, those who make it must be aware that they then have to decide....