×

Nous utilisons des cookies pour rendre LingQ meilleur. En visitant le site vous acceptez nos Politique des cookies.


image

Italian LingQ Podcast 2.0, #4: Parliamo dei gesti Italiani [1]

#4: Parliamo dei gesti Italiani [1]

Michele: Buongiorno, buon pomeriggio e buonasera.

Io sono Michele.

Questo è il podcast in italiano di LingQ.

Oggi in questo episodio

parleremo di un argomento molto interessante,

ovvero i gesti italiani.

Perché sono importanti?

Perché li utilizziamo così tanto?

E soprattutto, sono utili per imparare l'italiano?

Nell'intervista di oggi

parleremo insieme a Pietro

di Italiano Avanzato

e cercheremo di scoprire di più sui gesti italiani.

Ma prima di iniziare, voglio consigliarti uno strumento molto utile

per migliorare il tuo italiano,

ma anche in altre lingue,

ovvero LingQ.

LingQ è una piattaforma, ma anche un'app

per imparare un sacco di lingue.

Con LingQ puoi imparare una lingua attraverso tantissimi contenuti,

audio, video e testi.

Inoltre, puoi ascoltare un contenuto

e leggere simultaneamente la trascrizione

per memorizzare meglio nuove parole

da aggiungere al tuo vocabolario attivo.

Puoi anche tradurre le parole che sono più difficili per te.

Con LingQ puoi migliorare una lingua con i contenuti che ti interessano davvero.

Clicca sul link nella descrizione di questo episodio

per dare un'occhiata.

Buongiorno, buon pomeriggio e buonasera.

Io sono Michele e questo è il podcast in italiano di LingQ.

Oggi sono qui insieme a Pietro di Italiano Avanzato

per parlare di un argomento un po' divertente e anche molto italiano.

Ovvero i gesti.

ma prima di iniziare prima di fare questa chiacchierata informale,

tranquilla, divertente con Pietro...

...Pietro, presentati pure.

Dicci un po' chi sei, presenta il tuo progetto ai nostri ascoltatori

e poi iniziamo un po' a parlare

tranquillamente

con libertà

di questo argomento abbastanza tradizionale.

Michele: Ok? Pietro: Sì, sì.

Michele: Molto italiano anche. Pietro: Molto italiano, esatto.

Pietro: Innanzitutto grazie mille per avermi invitato.

Sono molto felice.

Io sono Pietro e sono l'ideatore e l'insegnante

dietro il progetto "Italiano Avanzato".

"Italiano Avanzato è questo progetto dedicato

in particolar modo agli studenti di italiano

di livello B2-C1.

Un po' quei livelli che spesso vengono bistrattati nelle scuole di lingua.

Quindi mi occupo sia delle lezioni,

della didattica,

sia di altri differenti contenuti.

Dai social fino ai podcast di italiano avanzato.

Michele: Perfetto. In sostanza ti occupi principalmente delle piattaforme social

come Instagram, Spotify, giusto?

Pietro: Sì, esatto.

Michele: E il tuo sito web.

Pietro: E il sito anche.

Diciamo che ciò su cui mi sto concentrando di più è Youtube

e le varie piattaforme di podcast.

Michele: Certo. Poi alla fine di questa intervista

potete trovare tutti i link sotto la descrizione di questo video.

Allora, direi che possiamo iniziare con l'argomento "gesti italiani".

Pietro, tu gesticoli molto quando parli? Sei un po' come me?

Perché io gesticolo tanto.

L'avranno notato in tanti, anche i miei studenti me lo dicono

che gesticolo davvero tanto quando parlo.

Tu? Come sei?

Pietro: Forse gesticolo più di quanto vorrei ammettere.

Michele: Ok.

Pietro: Non sempre mi rendo conto,

perché ormai è qualcosa di così naturale

che non ci sto neanche più a pensare,

neanche più lo noto.

Però sì, se devo essere sincero gesticolo molto.

E non mi sentirei

senza le mie mani,

senza i miei gesti.

Michele: Provo anche io la stessa cosa.

Ma secondo te, fa parte della lingua italiana gesticolare,

utilizzare le mani mentre parliamo, fa parte della lingua?

Secondo te.

Pietro: È una bella domanda.

Secondo me, forse più che della lingua

fa parte della cultura italiana.

Che è un concetto molto vicino comunque.

Un po' ha anche a che fare forse con la storia dell'Italia,

come si è evoluta, i vari rapporti tra le popolazioni italiane.

Secondo me è più una questione culturale.

Tu cosa pensi?

Michele: Io penso la stessa cosa.

Abbiamo avuto molte influenze da vari Paesi.

Basti pensare alla Grecia.

La maggior parte dei gesti viene da questo Paese.

Quindi non è solo l'Italia dove si gesticola un po'.

Ci sono altri Paesi nel Mediterraneo dove questa cosa è presente.

Noi italiani ovviamente siamo più conosciuti.

Pietro: Eh, diciamo...

Michele: Siamo forse quelli che utilizzano di più le mani

quando parlano.

Ci sono sicuramente altri Paesi

dove questo è presente e forte.

Magari non sono neanche un esperto,

però dal punti di vista dell'italiano

penso che il fatto di gesticolare

sia parte integrante della lingua italiana.

Nel senso che quando impariamo l'italiano,

per gli studenti ma anche per chi vive in italia,

è un processo automatico.

Io mi rendo conto che quando faccio lezione con i miei studenti,

dopo un po' loro iniziano proprio a gesticolare.

Non so se a te è capitata la stessa cosa.

Pietro: Sì, sì. Michele: È stranissima.

Pietro: Assimilano. Michele: Assimilano il tutto.

Pietro: Per osservazione, certo!

Michele: Esatto! Quindi quando imparano l'italiano,

iniziano a parlare, iniziano anche a gesticolare

senza che se ne rendano conto, diventa un processo automatico anche per loro.

È incredibile

come io non mi rendo conto di quello che sto facendo mentre parlo,

tipo anche adesso.

Diciamo che non sono veri e proprio gesti quelli che sto facendo,

ma a volte utilizzo i gesti

per controllare il ritmo della mia voce.

Pietro: Ma certo.

Michele: Mi aiuta molto, non so se per te è la stessa cosa.

Pietro: È esattamente la stessa cosa.

Volevo aggiungere una piccola cosa a quello che hai detto poco fa,

circa il fatto che l'Italia è il Paese dove si gesticola, è il più famoso.

Secondo me è proprio una questione storica.

Se ci pensi, l'Italia è stato il Paese più conquistato del mondo.

L'Italia è stata dominata da austriaci, francesi, arabi nel sud, spagnoli...

Per non parlare dei vari Regni che già c'erano all'interno.

E secondo me questa grande differenza multiculturale,

ci ha spinti un po'

a cercare una comunicazione alternativa alle parole.

Ok?

Michele: Sono d'accordo.

Pietro: Questo si è molto stabilizzato con il tempo.

Oggi anche io mi muovo perché

quando parlo la mia comunicazione

non è riducibile alle parole.

Le parole sono una parte della comunicazione.

E secondo me, anche l'ultima cosa che hai detto,

del fatto che aiuta un po' a gestire le emozioni

che vuoi trasmettere,

è una cosa molto vera, perché muovendoci...

Si dice che gli Italiani, i popoli dell'Europa meridionale siano

molto passionali, molto ricchi di emozioni, eccetera.

Questo per me è legato alla gestualità.

Noi con la gestualità anche scarichiamo emozioni.

Dimostriamo quello che abbiamo nella nostra mente.

E che magari le parole non riescono a dire.

Quindi muoviamoci, diamo energia.

Michele: Ma sì! A volte può sembrare strano

perché magari alcuni studenti, stranieri o turisti

arrivano in Italia e non sono abituati a questo.

Perché non loro Paese è poco comune questa cosa.

Quindi a volte intravedono questo gesticolare,

questo modo di fare,

a volte anche violento, pesante,

a volte sembra che ci sia una discussione violenta tra due persone,

ma in realtà è semplicemente un modo di esprimere le nostre emozioni.

Perché noi non solo in italiano, ma anche in altre lingue,

noi alziamo molto la voce.

Tendiamo ad alzare molto la voce e a gesticolare molto.

In altri Paesi questo può essere percepito

come qualcosa di violento, ok?

Però secondo me fa parte della nostra cultura, è una cosa normale.

Ma sono d'accordo con quello che dici

per quanto riguarda le popolazioni.

E anche perché in Italia,

fino a 200 anni fa, 100 anni fa,

i dialetti erano molto più presenti.

E non ci si capiva.

In varie regioni c'erano dialetti diversi, come adesso.

Ma l'italiano standard non era forte e popolare come oggi.

Quindi abbiamo trovato un metodo per comunicare diverso.

Pietro: Certo. Oltre le parole.

Michele: Sì, è vero.

Ma secondo te, si gesticola di più al nord, al centro o al sud?

Dov'è secondo te la percentuale più alta?

Pietro: Questa è una domanda difficile.

Non saprei...

Io con le mie origini siciliane

conosco bene il modo di comunicare del sud Italia.

Michele: Certo.

Pietro: Sento una voce dentro di me che dice

che gli abitanti sel sud gesticolino di più.

Però non sono poi così sicuro eh in realtà.

Fa parte di tutta la cultura italiana.

Proprio per il discorso che facevamo prima,

della necessità di comunicare

tra persone,

da un contadino della Sicilia a un banchiere veneto...

Michele: Esatto.

Pietro: Se io devo dirti qualcosa in qualche modo

e la lingua non la conosco,

in qualche modo riesco a dirtela.

Poi i gesti italiani

non è che servono per fare discorsi filosofici e complessi

ma per trasmettere dei messaggi brevi ed efficaci.

Immediati.

Michele: È vero.

Michele: Faremo qualche esempio.

Faremo qualche esempio dopo dei gesti che utilizziamo di più.

Sono anch'io d'accordo con te,

perché anche io ho origini siciliane come te,

sono nato in Sicilia, ho vissuto lì otto anni.

Ora sono 17 anni che vivo in Veneto

però anche in questa regione ho notato un forte uso dei gesti.

Ovviamente sì, mi viene da pensare sempre alla Sicilia

come italiano medio che gesticola tanto,

a Napoli, a Roma.

Però in tutta Italia è comune. Pietro: Sì.

Michele: È molto comune.

Che poi sia più forte al sud, va bene.

Bisognerebbe fare delle analisi più approfondite.

Però in generale credo sia una cosa comune in tutta Italia.

Michele: Anche in Trentino. Pietro: Con i gesti possiamo comunicare ovunque.

Michele: Sì, esatto.

Quali sono i gesti che ti piace usare di più?

Facceli anche vedere e spiegaci il significato.

Magari ce ne spieghi due, tre di quelli che ti piace usare di più.

Pietro: "Che mi piace usare" è una domanda interessante.

Non ti risponderò con il classico gesto che tutti conoscono.

Michele: Ok, bene.

Meglio così, così impariamo qualcosa di nuovo.

Pietro: Esatto. Ti risponderò invece..

Mi piace molto fare i gesti con la mano aperta.

Michele: Ok.

Pietro: Mano aperta, non la classica... Michele: La mano chiusa.

Pietro: Con la mano aperta, se ci pensi, possiamo comunicare diverse cose.

Possiamo comunicare che quel tizio lì non c'è con la testa.

È un po' pazzo.

Michele: Questo sì, è molto comune come gesto.

Quando fai così vuol dire che...

...quella persona lì ha qualcosa di strano nella mente, non sta molto bene.

Pietro: Esatto. Michele: Esatto.

Michele: Un po' pazzo.

Pietro: Ma abbassandola un pochino

Michele: Eh sì. Pietro: Mano un po' più veloce.

Michele: È vero. Pietro: C'è un po' di puzza qui.

Michele: Eh sì, è vero.

Pietro: E siccome c'è un po' di puzza, forse...

Michele: È meglio andarsene.

Pietro: Andiamo, andiamo.

Pietro: Esatto. Michele: Esatto, andiamo.

Michele: Esatto, sì.

Pietro: E ce ne sono ancora tanti altri.

Michele: È vero, è vero.

Pietro: Il classico "eh, aspetta e spera!".

Michele: Vero.

Pietro: O detto in modo informale,

Pietro: "Vabbè". Michele : "Vabbè".

Michele: Oppure così, quando fai così con la mano, no?

Il fatto di roteare la mano.

In senso orario o antiorario, di solito orario,

per dire "eh, cosa stai dicendo, dai non esageriamo!"

"ok, mamma mia, su!"

Pietro: Esatto! Che però accompagnato da un contesto diverso...

Michele: E da un'espressione della bocca.

Eh sì, è tipo "è buonissimo". Pietro: "È fantastico".

Michele: "È fantastico", sì esatto.

Può essere correlato con il cibo, con un'esperienza.

Quindi, "com'è andata ieri?".

"Una favola".

Ok? "Da dio".

Esatto.

Pietro: Insomma, la mano aperta comunica tanto.

Michele: È vero. A me un gesto che piace molto è questo qui.

"Non c'è niente".

Viene usato quando una persona ti fa una domanda riguardo qualcosa.

Tipo: "C'è la pasta nella dispensa?".

E tu gli fai "No, non c'è più pasta, è finita".

Pietro: "Non ce n'è più".

Michele: Sì, è finita. Oppure questo.

Questo mi piace molto. "Hai paura?".

Ok?

Michele: Che può essere usato in modo formale o informale

ma questo in generale significa "hai paura, hai fifa?".

Michele: Ok? Pietro: È vero.

Pietro: E anche questo in contesti...

più che contesti, forse in una posizione diversa,

forse leggermente più lontana dal corpo...

Michele: Sì.

Pietro: O con due mani. "Pieno, questo posto è pieno così".

Michele: Esatto. Bravo, sì sì. "È pieno".

Forse anche il fatto di utilizzare l'espressione del viso aiuta molto

anche a contestualizzare il gesto, secondo me.

Michele: Di per sé. Pietro: Assolutamente.

#4: Parliamo dei gesti Italiani [1] #4: Reden wir über italienische Gesten [1] #4: Ας μιλήσουμε για τις ιταλικές χειρονομίες [1]. # 4: Let's talk about Italian gestures [1] #4: Hablemos de los gestos italianos [1]. #4 : Parlons des gestes italiens [1]. #4:イタリア人のジェスチャーについて話しましょう[1]。 #Laten we het hebben over Italiaanse gebaren [1]. #4: Porozmawiajmy o włoskich gestach [1]. #4: Vamos falar de gestos italianos [1]. #4: Давайте поговорим об итальянских жестах [1]. #4: Låt oss prata om italienska gester [1]. #4: Поговоримо про італійські жести [1]. #4:我们来谈谈意大利手势[1]

Michele: Buongiorno, buon pomeriggio e buonasera.

Io sono Michele.

Questo è il podcast in italiano di LingQ. This is the Italian podcast of LinQ.

Oggi in questo episodio

parleremo di un argomento molto interessante, we will talk about a very interesting topic,

ovvero i gesti italiani. or the Italian gestures.

Perché sono importanti? Why are they important?

Perché li utilizziamo così tanto? Why do we use them so much?

E soprattutto, sono utili per imparare l'italiano? And above all, are they useful for learning Italian?

Nell'intervista di oggi In today's interview

parleremo insieme a Pietro we will talk together with Peter

di Italiano Avanzato of Advanced Italian

e cercheremo di scoprire di più sui gesti italiani. and we will try to find out more about Italian gestures. 我们将尝试了解更多有关意大利手势的信息。

Ma prima di iniziare, voglio consigliarti uno strumento molto utile But before we start, I want to recommend you a very useful tool

per migliorare il tuo italiano, To improve your Italian,

ma anche in altre lingue, But also in other languages,

ovvero LingQ. or LingQ.

LingQ è una piattaforma, ma anche un'app LingQ is a platform, but also an app

per imparare un sacco di lingue. to learn a lot of languages.

Con LingQ puoi imparare una lingua attraverso tantissimi contenuti, With LingQ you can learn a language through a lot of content,

audio, video e testi. audio, video and text.

Inoltre, puoi ascoltare un contenuto Darüber hinaus können Sie einen Inhalt anhören In addition, you can listen to a content

e leggere simultaneamente la trascrizione and simultaneously read the transcript

per memorizzare meglio nuove parole To better memorize new words

da aggiungere al tuo vocabolario attivo. To add to your active vocabulary.

Puoi anche tradurre le parole che sono più difficili per te. You can also translate the words that are more difficult for you.

Con LingQ puoi migliorare una lingua con i contenuti che ti interessano davvero. With LingQ, you can improve a language with content that really interests you.

Clicca sul link nella descrizione di questo episodio Click on the link in the description of this episode

per dare un'occhiata. To take a look.

Buongiorno, buon pomeriggio e buonasera. Good morning, good afternoon and good evening.

Io sono Michele e questo è il podcast in italiano di LingQ. I am Michele, and this is the LingQ Italian podcast.

Oggi sono qui insieme a Pietro di Italiano Avanzato Heute bin ich hier mit Pietro von Advanced Italian Today I am here together with Peter from Advanced Italian

per parlare di un argomento un po' divertente e anche molto italiano. to talk about a somewhat amusing and also very Italian topic.

Ovvero i gesti. Das heißt, Gesten. That is, gestures.

ma prima di iniziare prima di fare questa chiacchierata informale, But before we start before we have this informal chat,

tranquilla, divertente con Pietro... quiet, fun with Peter...

...Pietro, presentati pure. ...Peter, stellen Sie sich vor. ...Peter, introduce yourself. ...Peter, preséntate. ...Peter, présente-toi.

Dicci un po' chi sei, presenta il tuo progetto ai nostri ascoltatori Tell us a little bit about who you are, introduce your project to our listeners

e poi iniziamo un po' a parlare And then we start talking a little bit

tranquillamente quietly

con libertà with freedom

di questo argomento abbastanza tradizionale. of this fairly traditional subject.

Michele: Ok? Pietro: Sì, sì. Michele: Okay? Peter: Yes, yes.

Michele: Molto italiano anche. Pietro: Molto italiano, esatto. Michele: Very Italian also. Pietro: Very Italian, exactly.

Pietro: Innanzitutto grazie mille per avermi invitato. Peter: First of all, thank you very much for inviting me.

Sono molto felice. I am very happy.

Io sono Pietro e sono l'ideatore e l'insegnante I am Peter and I am the creator and the teacher

dietro il progetto "Italiano Avanzato". behind the "Advanced Italian" project.

"Italiano Avanzato è questo progetto dedicato "Advanced Italian is this project dedicated to.

in particolar modo agli studenti di italiano especially to students of Italian

di livello B2-C1.

Un po' quei livelli che spesso vengono bistrattati nelle scuole di lingua. Einige dieser Niveaus, die in den Sprachschulen oft falsch behandelt werden. Somewhat those levels that are often mistreated in language schools. Certains de ces niveaux sont souvent maltraités dans les écoles de langues. 有些是在語言學校經常受到虐待的水平。

Quindi mi occupo sia delle lezioni, So I take care of both the lectures,

della didattica, Of teaching, 教學,

sia di altri differenti contenuti. and other different contents.

Dai social fino ai podcast di italiano avanzato. Von sozialen Netzwerken bis hin zu fortgeschrittenen italienischen Podcasts. From social networks to advanced Italian podcasts.

Michele: Perfetto. In sostanza ti occupi principalmente delle piattaforme social Michele: Perfekt. Im Grunde beschäftigen Sie sich hauptsächlich mit sozialen Plattformen Michele: Perfect. Basically you mainly deal with the social platforms Michele : Parfait. En gros, vous vous occupez principalement des plateformes sociales 邁克爾:完美。基本上你主要和社交平台打交道

come Instagram, Spotify, giusto? Like Instagram, Spotify, right?

Pietro: Sì, esatto. Peter: Yes, that's right.

Michele: E il tuo sito web. Michele: And your website.

Pietro: E il sito anche. Peter: And the site also.

Diciamo che ciò su cui mi sto concentrando di più è Youtube Sagen wir, ich konzentriere mich vor allem auf YouTube Let's say that what I'm focusing on the most is Youtube Disons que ce sur quoi je me concentre le plus est YouTube

e le varie piattaforme di podcast. and the various podcast platforms.

Michele: Certo. Poi alla fine di questa intervista Michael: Sure. Then at the end of this interview

potete trovare tutti i link sotto la descrizione di questo video. you can find all the links below the description of this video.

Allora, direi che possiamo iniziare con l'argomento "gesti italiani". Also, ich würde sagen, wir können mit dem Thema 'italienische Gesten' beginnen. So, I would say we can start with the topic of "Italian gestures."

Pietro, tu gesticoli molto quando parli? Sei un po' come me? Pietro, gestikulieren Sie viel, wenn Sie sprechen? Bist du ein bisschen wie ich? Pietro, do you gesture a lot when you speak? Are you a bit like me?

Perché io gesticolo tanto. Weil ich so viel gestikuliere.

L'avranno notato in tanti, anche i miei studenti me lo dicono Viele werden es bemerkt haben, sogar meine Studenten sagen es mir Many have noticed it, even my students tell me

che gesticolo davvero tanto quando parlo. dass ich wirklich viel gestikuliere, wenn ich spreche. I really gesture a lot when I talk.

Tu? Come sei? Und Sie? Wie geht es Ihnen? You? What are you like?

Pietro: Forse gesticolo più di quanto vorrei ammettere. Peter: Vielleicht gestalte ich mehr, als ich zugeben möchte. Pietro: Maybe I gesture more than I'd like to admit. Pietro:也許我的手勢比我願意承認的要多。

Michele: Ok. Michele: OK.

Pietro: Non sempre mi rendo conto, Pietro: Mir ist nicht immer klar, Peter: I don't always realize,

perché ormai è qualcosa di così naturale because now it's something so natural

che non ci sto neanche più a pensare, dass ich gar nicht mehr darüber nachdenke, that I don't even think about it anymore,

neanche più lo noto. Ich nehme es nicht einmal mehr wahr. I don't even know it anymore.

Però sì, se devo essere sincero gesticolo molto. Aber ja, wenn ich ehrlich bin, gestikuliere ich sehr viel. But yes, if I have to be honest, I gesture a lot.

E non mi sentirei Und ich würde nicht fühlen And I would not feel

senza le mie mani, without my hands,

senza i miei gesti. without my gestures.

Michele: Provo anche io la stessa cosa. Michele: Cítím to stejně. Michele: Mir geht es genauso. Michele: I also feel the same thing.

Ma secondo te, fa parte della lingua italiana gesticolare, But according to you, it is part of the Italian language to gesticulate,

utilizzare le mani mentre parliamo, fa parte della lingua? Is it part of the language to use your hands while speaking?

Secondo te. According to you.

Pietro: È una bella domanda. Peter: That's a good question. Peter: Buena pregunta.

Secondo me, forse più che della lingua Meiner Meinung nach, vielleicht mehr als die Sprache In my opinion, perhaps more than the language

fa parte della cultura italiana. it is part of the Italian culture.

Che è un concetto molto vicino comunque. Das ist ohnehin ein sehr enges Konzept. Which is a very close concept anyway. De todas formas, es un concepto muy cercano. Ce qui est de toute façon un concept très proche.

Un po' ha anche a che fare forse con la storia dell'Italia, Einiges davon hat vielleicht auch mit der Geschichte Italiens zu tun, Perhaps it also has something to do with the history of Italy,

come si è evoluta, i vari rapporti tra le popolazioni italiane. wie sie sich entwickelt hat, die verschiedenen Beziehungen zwischen den italienischen Bevölkerungen. how it evolved, the various relationships between the Italian populations. 它是如何演變的,意大利人口之間的各種關係。

Secondo me è più una questione culturale. I think it's more of a cultural issue.

Tu cosa pensi? What do you think? Qu'en pensez-vous ?

Michele: Io penso la stessa cosa. Michele: I think the same thing.

Abbiamo avuto molte influenze da vari Paesi. We had many influences from various countries.

Basti pensare alla Grecia. Denken Sie nur an Griechenland. Just think of Greece. Basti pensare alla Grecia.

La maggior parte dei gesti viene da questo Paese. Most of the gestures come from this country. La plupart des gestes viennent de ce pays.

Quindi non è solo l'Italia dove si gesticola un po'. So it's not just Italy where you gesticulate a little bit. Il n'y a donc pas qu'en Italie que l'on gesticule un peu.

Ci sono altri Paesi nel Mediterraneo dove questa cosa è presente. There are other countries in the Mediterranean where this thing is present.

Noi italiani ovviamente siamo più conosciuti. Wir Italiener sind offensichtlich besser bekannt. We Italians are obviously better known.

Pietro: Eh, diciamo... Peter: Eh, let's say.

Michele: Siamo forse quelli che utilizzano di più le mani Michele: We are perhaps the ones who use our hands the most.

quando parlano. When they talk.

Ci sono sicuramente altri Paesi Es gibt sicherlich andere Länder There are certainly other countries

dove questo è presente e forte. Where this is present and strong.

Magari non sono neanche un esperto, Maybe I'm not even an expert, Je ne suis peut-être même pas un expert,

però dal punti di vista dell'italiano but from the point of view of the Italian

penso che il fatto di gesticolare I think the fact of gesturing

sia parte integrante della lingua italiana. is an integral part of the Italian language.

Nel senso che quando impariamo l'italiano, In dem Sinne, dass wenn wir Italienisch lernen, In the sense that when we learn Italian,

per gli studenti ma anche per chi vive in italia, für Studenten, aber auch für diejenigen, die in Italien leben, for students but also for those living in italy,

è un processo automatico. Is an automatic process.

Io mi rendo conto che quando faccio lezione con i miei studenti, Das merke ich, wenn ich mit meinen Studenten Vorlesungen halte, I realize that when I lecture with my students,

dopo un po' loro iniziano proprio a gesticolare. Nach einer Weile fangen sie an zu gestikulieren. after a while they just start gesturing.

Non so se a te è capitata la stessa cosa. Nevím, jestli se vám stalo totéž. Ich weiß nicht, ob das auch bei Ihnen der Fall war. I don't know if the same thing happened to you.

Pietro: Sì, sì. Michele: È stranissima. Peter: Yes, yes. Michele: It's very strange. Peter : Oui, oui. Michele : C'est très étrange.

Pietro: Assimilano. Michele: Assimilano il tutto. Peter: They assimilate. Michele: They assimilate the whole thing. Peter : Ils assimilent. Michele : Ils assimilent tout.

Pietro: Per osservazione, certo! Peter: By observation, of course!

Michele: Esatto! Quindi quando imparano l'italiano, Michele: That's right! So when they learn Italian,

iniziano a parlare, iniziano anche a gesticolare

senza che se ne rendano conto, diventa un processo automatico anche per loro. Ohne dass sie sich dessen bewusst sind, wird es auch für sie zu einem automatischen Prozess. without them realizing it, it becomes an automatic process for them as well.

È incredibile

come io non mi rendo conto di quello che sto facendo mentre parlo, like I don't realize what I'm doing while I'm talking,

tipo anche adesso. wie auch jetzt noch. like even now.

Diciamo che non sono veri e proprio gesti quelli che sto facendo, Sagen wir, es sind nicht wirklich Gesten, die ich mache, Let's say that what I'm doing isn't real gestures,

ma a volte utilizzo i gesti aber manchmal benutze ich Gesten but sometimes I use gestures

per controllare il ritmo della mia voce. to control the rhythm of my voice. para controlar el ritmo de mi voz.

Pietro: Ma certo.

Michele: Mi aiuta molto, non so se per te è la stessa cosa. Michele: Mir hilft das sehr, ich weiß nicht, ob es bei dir auch so ist. Michele: It helps me a lot, I don't know if it's the same for you.

Pietro: È esattamente la stessa cosa.

Volevo aggiungere una piccola cosa a quello che hai detto poco fa, I wanted to add a little something to what you said just now,

circa il fatto che l'Italia è il Paese dove si gesticola, è il più famoso. darüber, dass Italien das Land ist, in dem die Menschen gestikulieren. about the fact that Italy is the country where gestures are made, is the most famous.

Secondo me è proprio una questione storica. In my opinion it is really a historical issue.

Se ci pensi, l'Italia è stato il Paese più conquistato del mondo. Wenn man bedenkt, dass Italien das am meisten eroberte Land der Welt war. If you think about it, Italy was the most conquered country in the world. Si l'on y réfléchit bien, l'Italie a été le pays le plus conquis au monde. 如果您考慮一下,意大利是世界上被征服最多的國家。

L'Italia è stata dominata da austriaci, francesi, arabi nel sud, spagnoli... Italy was dominated by Austrians, French, Arabs in the south, Spanish...

Per non parlare dei vari Regni che già c'erano all'interno. Ganz zu schweigen von den verschiedenen Königreichen darin. Not to mention the various Kingdoms that were already inside.

E secondo me questa grande differenza multiculturale, And in my opinion this great multicultural difference,

ci ha spinti un po' schob uns ein wenig pushed us a little nous a un peu bousculés

a cercare una comunicazione alternativa alle parole. To seek alternative communication to words.

Ok?

Michele: Sono d'accordo. Michele: I agree.

Pietro: Questo si è molto stabilizzato con il tempo. Pietro: This has stabilized a lot over time.

Oggi anche io mi muovo perché Today I too move because 今天我也搬家因為

quando parlo la mia comunicazione When I speak my communication

non è riducibile alle parole. it is not reducible to words.

Le parole sono una parte della comunicazione. Words are a part of communication.

E secondo me, anche l'ultima cosa che hai detto, And in my opinion, even the last thing you said,

del fatto che aiuta un po' a gestire le emozioni that it helps a little to manage emotions

che vuoi trasmettere, you want to convey,

è una cosa molto vera, perché muovendoci... it's a very true thing, because as we move... c'est une chose très vraie, parce que pendant que nous bougeons...

Si dice che gli Italiani, i popoli dell'Europa meridionale siano Italians, the peoples of southern Europe are said to be

molto passionali, molto ricchi di emozioni, eccetera. very passionate, very rich in emotion, etc.

Questo per me è legato alla gestualità. This for me is related to gestures. Ceci pour moi est lié aux gestes.

Noi con la gestualità anche scarichiamo emozioni. We with gestures also discharge emotions. Nous exprimons également nos émotions par des gestes.

Dimostriamo quello che abbiamo nella nostra mente. We demonstrate what we have in our minds. Nous montrons ce que nous avons en tête.

E che magari le parole non riescono a dire. A které slova možná nedokážou vyjádřit. And that maybe words fail to say.

Quindi muoviamoci, diamo energia. Tak se pohněme, dodejme si energii. Also lasst uns in Bewegung kommen, lasst uns Energie tanken. So let's move, let's give energy. Alors bougeons, faisons le plein d'énergie.

Michele: Ma sì! A volte può sembrare strano Michael: Yes! Sometimes it may seem strange

perché magari alcuni studenti, stranieri o turisti Because maybe some students, foreigners or tourists

arrivano in Italia e non sono abituati a questo. přijedou do Itálie a nejsou na to zvyklí. They come to Italy and are not used to this.

Perché non loro Paese è poco comune questa cosa. Because not their country this thing is uncommon.

Quindi a volte intravedono questo gesticolare, Někdy tedy tuto gestikulaci zahlédnou, Manchmal erhaschen sie also einen Blick auf diese Gestik, So sometimes they catch a glimpse of this gesturing, Así que a veces vislumbran esta gesticulación, Il leur arrive donc d'apercevoir cette gesticulation,

questo modo di fare, diese Art, Dinge zu tun, this way of doing things,

a volte anche violento, pesante, manchmal sogar gewalttätig, schwer, sometimes even violent, heavy,

a volte sembra che ci sia una discussione violenta tra due persone, Sometimes there seems to be a violent argument between two people,

ma in realtà è semplicemente un modo di esprimere le nostre emozioni. But in reality it is simply a way of expressing our emotions.

Perché noi non solo in italiano, ma anche in altre lingue, Because we not only in Italian, but also in other languages,

noi alziamo molto la voce. we raise our voices a lot.

Tendiamo ad alzare molto la voce e a gesticolare molto. We tend to raise our voices a lot and gesticulate a lot.

In altri Paesi questo può essere percepito V jiných zemích to může být vnímáno In other countries this may be perceived 在其他國家,這可以被感知

come qualcosa di violento, ok? As something violent, okay?

Però secondo me fa parte della nostra cultura, è una cosa normale. In my opinion, though, it is part of our culture, it is a normal thing.

Ma sono d'accordo con quello che dici But I agree with what you say

per quanto riguarda le popolazioni. Regarding populations.

E anche perché in Italia, And also because in Italy,

fino a 200 anni fa, 100 anni fa, Until 200 years ago, 100 years ago,

i dialetti erano molto più presenti. dialects were much more present.

E non ci si capiva. Und es gab kein Verständnis. And there was no understanding.

In varie regioni c'erano dialetti diversi, come adesso. In various regions there were different dialects, as there are now.

Ma l'italiano standard non era forte e popolare come oggi. But standard Italian was not as strong and popular as it is today.

Quindi abbiamo trovato un metodo per comunicare diverso. So we found a different method to communicate.

Pietro: Certo. Oltre le parole. Peter: Sure. Beyond words.

Michele: Sì, è vero. Michele: Yes, that is true.

Ma secondo te, si gesticola di più al nord, al centro o al sud? But in your opinion, do people gesticulate more in the north, in the center or in the south?

Dov'è secondo te la percentuale più alta? Kde si myslíte, že je nejvyšší procento? Where do you think is the highest percentage? À votre avis, où se trouve le pourcentage le plus élevé ?

Pietro: Questa è una domanda difficile. Peter: This is a difficult question.

Non saprei... Ich weiß es nicht... I don't know.

Io con le mie origini siciliane Ich mit meinen sizilianischen Ursprüngen Me with my Sicilian origins Moi et mes origines siciliennes

conosco bene il modo di comunicare del sud Italia. I am familiar with the southern Italian way of communication.

Michele: Certo. Michele: Sure.

Pietro: Sento una voce dentro di me che dice Peter: I hear a voice inside me saying.

che gli abitanti sel sud gesticolino di più. That sel southerners gesticulate more.

Però non sono poi così sicuro eh in realtà. I'm not so sure though eh actually.

Fa parte di tutta la cultura italiana. It is part of all Italian culture.

Proprio per il discorso che facevamo prima, Just because of the point we were making earlier,

della necessità di comunicare Of the need to communicate

tra persone, between people,

da un contadino della Sicilia a un banchiere veneto... von einem sizilianischen Bauern zu einem venezianischen Bankier... From a farmer from Sicily to a banker from Veneto... d'un paysan sicilien à un banquier de Vénétie...

Michele: Esatto. Michele: That's right.

Pietro: Se io devo dirti qualcosa in qualche modo Peter: If I have to tell you something somehow

e la lingua non la conosco, and I don't know the language,

in qualche modo riesco a dirtela. irgendwie kann ich es Ihnen sagen. somehow I manage to tell you.

Poi i gesti italiani Then the Italian gestures

non è che servono per fare discorsi filosofici e complessi it's not that they're for philosophical and complex discourse

ma per trasmettere dei messaggi brevi ed efficaci.

Immediati.

Michele: È vero.

Michele: Faremo qualche esempio. Michele: We will give some examples.

Faremo qualche esempio dopo dei gesti che utilizziamo di più. Později uvedeme několik příkladů gest, která používáme nejčastěji. We will give a few examples later of the gestures we use most.

Sono anch'io d'accordo con te, I also agree with you,

perché anche io ho origini siciliane come te, because I also have Sicilian ancestry like you,

sono nato in Sicilia, ho vissuto lì otto anni. I was born in Sicily, lived there eight years.

Ora sono 17 anni che vivo in Veneto I have now been living in Veneto for 17 years

però anche in questa regione ho notato un forte uso dei gesti. However, even in this region I noticed a strong use of gestures.

Ovviamente sì, mi viene da pensare sempre alla Sicilia Of course, yes, I always think of Sicily

come italiano medio che gesticola tanto, As the average Italian who gesticulates so much,

a Napoli, a Roma. Naples, Rome.

Però in tutta Italia è comune. Pietro: Sì. It is common throughout Italy, though. Pietro: Yes.

Michele: È molto comune. Michele: It is very common.

Che poi sia più forte al sud, va bene. Dass sie im Süden stärker ist, ist in Ordnung. That it is then stronger in the south is fine.

Bisognerebbe fare delle analisi più approfondite. Es sollten eingehendere Analysen durchgeführt werden. More in-depth analysis should be done.

Però in generale credo sia una cosa comune in tutta Italia. In general, though, I think this is common throughout Italy.

Michele: Anche in Trentino. Pietro: Con i gesti possiamo comunicare ovunque. Michele: Even in Trentino. Peter: With gestures we can communicate anywhere.

Michele: Sì, esatto. Michele: Yes, that's right.

Quali sono i gesti che ti piace usare di più? What gestures do you like to use most?

Facceli anche vedere e spiegaci il significato. Zeigen Sie sie uns und erklären Sie die Bedeutung. Also show us them and explain the meaning.

Magari ce ne spieghi due, tre di quelli che ti piace usare di più. Erläutern Sie vielleicht zwei, drei von denen, die Sie am liebsten benutzen. Maybe explain two, three of the ones you like to use most.

Pietro: "Che mi piace usare" è una domanda interessante. Peter: "That I like to use" is an interesting question.

Non ti risponderò con il classico gesto che tutti conoscono. I will not respond with the classic gesture that everyone knows.

Michele: Ok, bene. Michele: Okay, good.

Meglio così, così impariamo qualcosa di nuovo. Just as well, so we learn something new.

Pietro: Esatto. Ti risponderò invece.. Peter: That's right. I will answer you instead.

Mi piace molto fare i gesti con la mano aperta. I really like to make gestures with my open hand.

Michele: Ok. Michele: Okay.

Pietro: Mano aperta, non la classica... Michele: La mano chiusa. Peter: Open hand, not the classic... Michele: The closed hand.

Pietro: Con la mano aperta, se ci pensi, possiamo comunicare diverse cose. Peter: Mit der offenen Hand können wir, wenn man darüber nachdenkt, verschiedene Dinge kommunizieren. Peter: With the open hand, if you think about it, we can communicate several things.

Possiamo comunicare che quel tizio lì non c'è con la testa. Wir können berichten, dass der Kerl dort nicht mit seinem Kopf dabei ist. We can communicate that the guy there is not there with his head. 我們可以傳達那個人沒有用他的頭。

È un po' pazzo. He is a little crazy.

Michele: Questo sì, è molto comune come gesto. Michele: This yes, it is very common as a gesture.

Quando fai così vuol dire che... When you do that, it means that.

...quella persona lì ha qualcosa di strano nella mente, non sta molto bene. ...That person there has something strange in his mind, he is not very well.

Pietro: Esatto. Michele: Esatto. Peter: That's right. Michele: That's right.

Michele: Un po' pazzo. Michele: A little bit crazy.

Pietro: Ma abbassandola un pochino Peter: But lowering it a little bit

Michele: Eh sì. Pietro: Mano un po' più veloce. Michele: Heh, yes. Peter: Hand a little bit faster.

Michele: È vero. Pietro: C'è un po' di puzza qui. Michele: It's true. Peter: It's a little stinky here.

Michele: Eh sì, è vero. Michele: Yes, it is true.

Pietro: E siccome c'è un po' di puzza, forse... Peter: And because there's a bit of a smell, maybe...

Michele: È meglio andarsene. Michele: Es ist besser zu gehen. Michele: It is better to leave.

Pietro: Andiamo, andiamo. Peter: Let's go, let's go.

Pietro: Esatto. Michele: Esatto, andiamo. Peter: That's right. Michele: That's right, let's go.

Michele: Esatto, sì.

Pietro: E ce ne sono ancora tanti altri. Peter: And there are still many more.

Michele: È vero, è vero.

Pietro: Il classico "eh, aspetta e spera!". Peter: The classic "eh, wait and see!" Pietro:經典的“呃,等待和希望!”。

Michele: Vero. Michele: True.

Pietro: O detto in modo informale, Peter: Or said informally,

Pietro: "Vabbè". Michele : "Vabbè". Peter : "Whatever." Michael : "Whatever."

Michele: Oppure così, quando fai così con la mano, no? Michele: Or like this, when you do this with your hand, right?

Il fatto di roteare la mano. Kroucení rukou. Das Verdrehen der Hand. The fact of twirling the hand.

In senso orario o antiorario, di solito orario, Im oder gegen den Uhrzeigersinn, normalerweise im Uhrzeigersinn, Clockwise or counterclockwise, usually clockwise,

per dire "eh, cosa stai dicendo, dai non esageriamo!" To say "eh, what are you saying, come on let's not go overboard!"

"ok, mamma mia, su!" "OK, Mama mia, aufstehen!" "okay, mama mia, up!"

Pietro: Esatto! Che però accompagnato da un contesto diverso... Peter: Exactly! That however accompanied by a different context...

Michele: E da un'espressione della bocca. Michele: Und durch einen Ausdruck des Mundes. Michele: And from an expression of the mouth.

Eh sì, è tipo "è buonissimo". Pietro: "È fantastico". Yeah, it's like, "It's so good." Peter: "It's great."

Michele: "È fantastico", sì esatto. Michele: "That's great," yes exactly.

Può essere correlato con il cibo, con un'esperienza. It can be related to food, to an experience.

Quindi, "com'è andata ieri?". So, "how did it go yesterday?"

"Una favola". Ein Märchen". "A Fairy Tale. “一個童話”。

Ok? "Da dio". GEHT'S? 'Bei Gott'. Okay? "By God."

Esatto.

Pietro: Insomma, la mano aperta comunica tanto. Peter: Myslím, že otevřená ruka toho hodně sděluje. Peter: I mean, the open hand communicates so much.

Michele: È vero. A me un gesto che piace molto è questo qui. Michele: It's true. To me one gesture that I really like is this one.

"Non c'è niente". "Es gibt nichts. "There is nothing."

Viene usato quando una persona ti fa una domanda riguardo qualcosa. It is used when a person asks you a question about something.

Tipo: "C'è la pasta nella dispensa?". Zum Beispiel: "Gibt es Nudeln in der Speisekammer?". Like, "Is there pasta in the pantry?"

E tu gli fai "No, non c'è più pasta, è finita". Und du sagst: 'Nein, es gibt keine Nudeln mehr, sie sind fertig'. And you're like, "No, there's no more pasta, it's finished."

Pietro: "Non ce n'è più". Peter: "There is no more."

Michele: Sì, è finita. Oppure questo. Michele: Yes, it's over. Or this.

Questo mi piace molto. "Hai paura?". I really like this one. "Are you afraid?"

Ok? Okay?

Michele: Che può essere usato in modo formale o informale Michele: Which can be used formally or informally.

ma questo in generale significa "hai paura, hai fifa?". but this generally means "are you scared, are you scared?".

Michele: Ok? Pietro: È vero. Michele: Okay? Peter: That's right.

Pietro: E anche questo in contesti... Peter: And that too in contexts... 彼得:這也是在上下文中......

più che contesti, forse in una posizione diversa, More than contexts, perhaps in a different position,

forse leggermente più lontana dal corpo... Perhaps slightly further from the body...

Michele: Sì.

Pietro: O con due mani. "Pieno, questo posto è pieno così". Peter: Oder mit zwei Händen. 'Voll, so voll ist dieser Ort'. Peter: Or with two hands. "Full, this place is full like this."

Michele: Esatto. Bravo, sì sì. "È pieno". Michele: That's right. Bravo, yes yes, "It's full."

Forse anche il fatto di utilizzare l'espressione del viso aiuta molto Možná také hodně pomáhá používání výrazu obličeje Perhaps using facial expression also helps a lot

anche a contestualizzare il gesto, secondo me. také kontextualizovat gesto, podle mého názoru. also contextualizing the gesture, in my opinion.

Michele: Di per sé. Pietro: Assolutamente. Michele: Per se. Peter: Auf jeden Fall. Michele: In and of itself. Peter: Absolutely.