×

Nous utilisons des cookies pour rendre LingQ meilleur. En visitant le site vous acceptez nos Politique des cookies.


image

Salvatore racconta, #82 – Gli anni ’60, l’Italia all’ombra della dolce vita

#82 – Gli anni '60, l'Italia all'ombra della dolce vita

Trascrizione dal podcast Salvatore racconta, episodio pubblicato l'1 ottobre 2022.

Distribuito con licenza Creative Commons CC-BY 4.0 non commerciale.

Il centro di Roma, deserto, in piena notte. Una donna dai capelli biondi, lunghi e voluminosi, cammina da sola finché, quasi per caso, arriva davanti alla Fontana di Trevi. Senza pensarci due volte, ci entra e inizia a ballare. A un certo punto, arriva un giovane uomo che prima si siede sui gradini a guardarla, poi, quando lei lo invita, entra nella fontana anche lui.

Molto probabilmente lo avrai capito. È la descrizione, un po' semplificata, di una scena di culto di uno dei film più famosi del cinema italiano e mondiale. La dolce vita, di Federico Fellini, uscito nelle sale nel 1960.

Un film un po' onirico, ma con una base di realtà. La dolce vita, nella Roma di quegli anni, esiste davvero. Almeno, nella sua parte più ricca. Ci sono davvero locali aperti fino all'alba, attrici e modelle arrivate da tutto il mondo, giornalisti e fotografi che le seguono a caccia di retroscena per riempire le pagine della cronaca rosa dei giornali.

Ma la dolce vita non è solo questo. È un po' l'idea che associamo all'Italia negli anni Sessanta.

Un decennio in cui va tutto bene, tutti si divertono, ballano, scherzano, ridono. In poche parole, si godono la vita.

E se guardiamo ai prodotti culturali di quel periodo, ci sembra proprio così.

Nella musica, piano piano, entrano ritmi americani, a partire dal rock'n'roll, pronti a sostituire o a completare la tradizione melodica della canzone italiana. La cantante più famosa di quegli anni, Mina, conquista il pubblico con la sua voce meravigliosa ma anche con ritmi veloci e ballabili.

Negli stessi anni, il cantautore Raimondo Vianello pubblica un singolo che diventerà un tormentone. Si chiama Abbronzatissima, e parla di amore, di spiaggia, vacanze e naturalmente di abbronzatura.

Leggerezza e spensieratezza, spiagge toscane e notti romane. Che belli gli anni '60 italiani. Come sarebbe stato bello viverci.

Peccato che sia quasi tutto falso. E oggi ti racconto perché.

Da un lato è vero, l'Italia degli anni '60 è un Paese dove si vive bene. Sicuramente meglio che in altri Paesi, e sicuramente meglio che dieci anni prima. I dati economici lo mostrano. Cresce l'industria, crescono i consumi, cresce il reddito medio delle persone. Per le strade aumentano le automobili, nelle case ci sono sempre più frigoriferi e televisori. Una generazione intera scopre una cosa che fino a poco tempo prima era impensabile: le vacanze.

Allo stesso tempo, però, la crescita del Paese non è omogenea. Se da un lato, nasce una classe media che vive a pieno il boom economico, ci sono classi popolari che lo guardano da lontano e lo vivono con frustrazione.

Insomma, cresce il malcontento. E la politica non sembra capace di risolvere la situazione.

Se hai ascoltato l'episodio 78 di Salvatore racconta, dedicato agli anni '50, ricorderai che in questo periodo c'è un partito che domina da solo la politica italiana: è il partito centrista della Democrazia Cristiana.

I democristiani hanno gestito perfettamente la rinascita dell'Italia dopo la guerra, ma non sono preparati per questa nuova fase. Molti di loro hanno capito fin troppo bene che per restare al potere, basta lasciare le cose come stanno e non cambiare niente.

Funziona? Fino a un certo punto. Perché le masse di persone scontente sono sempre più grandi ed esprimono la loro insoddisfazione votando per i partiti di sinistra, il Partito Comunista e il Partito Socialista. I veri avversari politici del potere democristiano già dagli anni '50.

Rispetto al decennio precedente, però, a sinistra c'è una novità. Dopo la morte di Stalin, si è rotta l'unità tra i comunisti e i socialisti. Quelli del partito comunista sono ancora fedelissimi all'Unione Sovietica. Quelli del partito socialista ne sono sempre più lontani.

E a questo punto, qualcuno nella Democrazia Cristiana capisce che è il caso di approfittarne. È chiaro che i comunisti sono ancora pericolosi, ma i socialisti no, hanno smesso di pensare alla rivoluzione. Lo dicono anche gli Stati Uniti, che in quel periodo hanno un'influenza fortissima sul governo italiano. L'ambasciatore americano a Roma approva, e anzi incoraggia l'idea che la Democrazia Cristiana faccia un governo con i socialisti. Un governo chiamato di centro-sinistra. Per fare riforme a favore delle masse e isolare sempre più i comunisti all'opposizione.

L'uomo scelto per governare con questa alleanza si chiama Ferdinando Tambroni, è un politico democristiano di secondo piano, ma diventerà presto un protagonista. Nel bene e nel male.

Tambroni ha il compito di negoziare in parlamento con i socialisti per fare un governo insieme. Le proposte sono allettanti, ma alla fine i socialisti rifiutano. Il progetto del centro-sinistra comincia con un buco nell'acqua.

Ma la cosa non finisce qui. Perché Tambroni è ambizioso, e poi ormai vuole essere presidente del consiglio. Con i socialisti, o senza. E visto che la sinistra non lo vuole sostenere, allora Tambroni chiede aiuto alla destra. E chi c'è a destra nel parlamento italiano del 1960? Il Movimento Sociale Italiano. Ovvero, il partito dei post-fascisti. Come abbiamo detto l'ultima volta, più fascisti che post.

Per molte persone è inaccettabile pensare che il Movimento Sociale esista e sia legale. Scoprire che può diventare un partito alleato del governo è la goccia che fa traboccare il vaso.

Nel luglio di quello stesso anno, i missini (cioè, gli iscritti al Movimento sociale) organizzano il loro congresso a Genova, una città di operai e portuali molto di sinistra. Il ricordo del fascismo per molti di loro è ancora fresco. Così, impulsivamente, decidono di andare in piazza per protestare. E da Genova, le proteste arrivano anche in altre città. In particolare, a Reggio Emilia.

Nell'Italia repubblicana, le proteste di piazza sono una novità. Nessuno sa bene come comportarsi. Il governo, guidato da Tambroni, va nel panico e ordina alla polizia di fare tutto per fermare le manifestazioni. Anche sparare, se necessario. Il risultato: dieci morti e centinaia di arresti.

La repressione però non funziona, anzi, causa ancora più rabbia. Alla fine, la situazione è insostenibile. Il Movimento Sociale annulla il suo congresso e Tambroni è costretto a dare le dimissioni. L'esperienza di un governo con l'appoggio della destra è durata pochissimo, giusto il tempo di uccidere qualche operaio.

Insomma, nello stesso anno della Dolce Vita e delle Olimpiadi a Roma, in Italia la polizia spara sulle persone che protestano contro i post-fascisti al governo. Niente male, vero?

Dopo le dimissioni del governo Tambroni, una cosa è chiara a tutti. Questa non è più l'Italia degli anni '50, che si accontenta della tranquillità in cambio di un po' di benessere. È un'Italia più matura che ha esigenze chiare. I giovani, gli operai e gli agricoltori non accettano compromessi. Vogliono risposte.

La politica a quel punto dimostra di avere capito. Non è possibile ignorare le masse popolari. Bisogna provare di nuovo a fare un governo con i socialisti. Per dire alle persone più povere che il governo è dalla loro parte e che non è il caso di fare rivolte e rivoluzioni.

Come sempre, il pallino della situazione è in mano alla Democrazia Cristiana. Il politico che prova a formare un nuovo governo di centro-sinistra è un democristiano pugliese, un uomo molto stimato e di cui presto parleremo tantissimo. Aldo Moro.

Moro è un politico più bravo di Tambroni. Convince i socialisti a partecipare al governo con un programma ambizioso e di sinistra, anche se moderata. Sembra il compromesso giusto.

Solo che la DC è un partito grande, con tante anime interne. E non sono tutti d'accordo con quest'idea. Per esempio, non è d'accordo il Presidente della Repubblica Antonio Segni. Un uomo famoso per due cose: è basso e ha una paura folle dei comunisti.

Segni pensa che fare un governo con i socialisti sia un grosso errore, che aprirà le porte al comunismo sovietico. Ma non può fare niente di diretto per impedire l'alleanza di governo. Così progetta un piano di emergenza segretissimo in collaborazione con il Comandante dei Carabinieri. Si chiama Piano Solo, perché riguarderebbe solo i Carabinieri, e descrive cosa fare in caso di rivoluzione comunista. Contiene una lista molto precisa di circa 700 persone da arrestare subito. E poi spiega come mettere sotto il controllo dei Carabinieri la radio e la tv, ma anche le ferrovie, i telefoni e le poste.

Il piano è segreto, ma nei palazzi romani evidentemente qualcuno mangia la foglia. Si sente la pressione. Il nuovo progetto di un governo di centro-sinistra è un altro fiasco e alla fine la Democrazia Cristiana cambia idea, tornando a fare quello che ha fatto fino a ora. Governare da sola, per gestire le cose come sono senza provare a cambiarle.

Il Piano Solo è stato scoperto da un'inchiesta giornalistica già nel 1964 e ha causato le dimissioni del Presidente Segni, accusato di volere organizzare un Colpo di Stato militare per ricostruire una dittatura.

Oggi, dopo attente indagini, sappiamo che non era così. Non ci sono prove in proposito. Di certo, però, il Piano Solo proponeva soluzioni reazionarie e violente ai cambiamenti della società italiana. Cambiamenti che evidentemente facevano molta molta paura.

Mi ripeto. Negli anni della Dolce Vita e delle vacanze al mare, la polizia spara ai civili nelle piazze e il Presidente della Repubblica organizza complotti segreti anticomunisti. Non sono questi gli anni '60 italiani che immaginavate, non è vero?

Com'è che succede tutto questo? Com'è possibile che l'Italia dei film di Fellini e delle canzoni di Mina sia anche l'Italia dei piani segreti, dei morti in piazza e dei post-fascisti che provano ad andare al governo?

La verità è che l'Italia non è poi così straordinaria. Gli anni 60 sono così un po' in tutto il mondo occidentale. È in corso la guerra fredda e tutto è molto delicato. Se guardiamo le cose in prospettiva internazionale, è il decennio dei Beatles, ma anche quello della crisi dei missili di Cuba. Sono gli anni in cui vengono uccisi Kennedy, Martin Luther King e Malcom X, ma anche gli anni dell'apice di Jimi Hendrix e della prima stagione di Star Trek.

Il mondo va veloce, molto veloce, e non è facile per tutti capire cosa sta succedendo.

Soprattutto in Italia, dove c'è un partito, la Democrazia Cristiana, che ha troppo potere. E per mantenerlo preferisce ignorare i cambiamenti anziché gestirli. In pratica, nasconde la polvere sotto il tappeto. Ma è una polvere che tornerà. Eccome se tornerà.

La politica si dimostra arretrata rispetto alla società, quando ad esempio prova a censurare la Dolce Vita o le gemelle Kessler, due ballerine tedesche, che fanno la fortuna della tv italiana ballando con le gambe scoperte.

E la politica si mostra anche inadeguata di fronte a due gravi catastrofi naturali di quegli anni. L'alluvione che riempie di fango Firenze nel 1966, ma soprattutto il disastro del Vajont del 1963, quando un intero pezzo di montagna crolla dentro una diga artificiale e distrugge un paese intero, causando più di 2000 morti. A questa storia terribile, dedicheremo un episodio a parte.

Le gite in vespa, le domeniche al mare, la Roma dei locali, delle attricette e dei paparazzi sono tutte cose vere. Soltanto che non sono le uniche cose vere.

Oggi l'Italia ama raccontare questa immagine di sé, perché è buona da vendere ai turisti e alle persone innamorate del made in Italy, ma gli scheletri nell'armadio sono tanti. Ve ne ho raccontati alcuni, perché penso che sia importante conoscerli. È anche una forma di rispetto verso chi studia italiano, secondo me, dire le cose come stanno e non lasciare una visione edulcorata prodotta dal marketing.

Le cose complicate non finiscono con gli anni '60, anzi. Saranno anni sempre più intensi. Soprattutto quando arriverà sulla scena una categoria che prima non c'era: i giovani.

Certo, ovviamente da un punto di vista biologico i giovani ci sono sempre stati. Ma alla fine degli anni '60 diventeranno un gruppo sociale. Soprattutto perché saranno i primi giovani che non ricordano la guerra, che sono nati nel benessere o vicino al benessere. E saranno pronti a chiedere di più.

Le piazze diventeranno sempre più piene, la politica sarà sempre più penetrante e divisiva.

Qualcuno dice, e io sono d'accordo, che gli anni ‘Sessanta finiscono in realtà nel 1968. Da lì in poi inizia un'altra storia.

Una storia che racconteremo un'altra volta.

#82 – Gli anni '60, l'Italia all'ombra della dolce vita #Nr. 82 - Die 1960er Jahre, Italien im Schatten des dolce vita #82 - The 1960s, Italy in the shadow of the dolce vita. #82 - Lata sześćdziesiąte, Włochy w cieniu dolce vita #82 - Anos 60, Itália à sombra da dolce vita #82 - 1960-е годы, Италия в тени dolce vita #82 - 1960-talet, Italien i skuggan av dolce vita #82 - 1960'lar, Dolce Vita'nın Gölgesindeki İtalya

__Trascrizione dal podcast Salvatore racconta, episodio pubblicato l'1 ottobre 2022.__ Transkriptio podcastista, jonka Salvatore kertoo, jakso julkaistu 1. lokakuuta 2022.

__Distribuito con licenza Creative Commons CC-BY 4.0 non commerciale.__

Il centro di Roma, deserto, in piena notte. Das Zentrum von Rom, verlassen, mitten in der Nacht. Rooman keskusta, autio, keskellä yötä. Una donna dai capelli biondi, lunghi e **voluminosi**, cammina da sola finché, quasi per caso, arriva davanti alla Fontana di Trevi. A woman with long, voluminous blonde hair walks alone until, almost by chance, she arrives in front of the Trevi Fountain. Nainen, jolla on pitkät, tuuheat vaaleat hiukset, kävelee yksin, kunnes hän lähes sattumalta saapuu Trevin suihkulähteen eteen. Senza pensarci due volte, ci entra e inizia a ballare. Ohne lange zu überlegen, steigt er ein und beginnt zu tanzen. Without thinking twice, she enters and starts dancing. Hän menee sinne ja aloittaa tanssimaan ilman mitään miettimistä. A un certo punto, arriva un giovane uomo che prima si siede sui gradini a guardarla, poi, quando lei lo invita, entra nella fontana anche lui. At some point, a young man arrives and first sits on the steps to watch her, then, when she invites him, he enters the fountain as well. Eräässä vaiheessa paikalle saapuu nuori mies, joka ensin istuu portailla katselemassa naista, ja sitten, kun nainen kutsuu hänet, hänkin astuu suihkulähteeseen.

Molto probabilmente lo avrai capito. Todennäköisesti olet ymmärtänyt tämän. È la descrizione, un po' semplificata, di una scena di culto di uno dei film più famosi del cinema italiano e mondiale. Tämä on hieman yksinkertaistettu kuvaus kulttielokuvasta, joka on peräisin yhdestä italialaisen ja maailman elokuvataiteen kuuluisimmista elokuvista. La dolce vita, di Federico Fellini, uscito nelle sale nel 1960.

Un film un po' **onirico**, ma con una base di realtà. Ein etwas träumerischer Film, aber mit einer Basis in der Realität. La dolce vita, nella Roma di quegli anni, esiste davvero. La dolce vita, noiden vuosien Roomassa, on todella olemassa. Almeno, nella sua parte più ricca. Ainakin sen rikkaimmassa osassa. Ci sono davvero locali aperti fino all'alba, attrici e modelle arrivate da tutto il mondo, giornalisti e fotografi che le seguono a caccia di **retroscena** per riempire le pagine della **cronaca rosa** dei giornali. Die Clubs sind bis zum Morgengrauen geöffnet, Schauspielerinnen und Models kommen aus der ganzen Welt, Journalisten und Fotografen folgen ihnen auf der Suche nach Geschichten hinter den Kulissen, die die Zeitungsseiten füllen. Klubit ovat todellakin auki aamuun asti, näyttelijöitä ja malleja saapuu kaikkialta maailmasta, ja toimittajat ja valokuvaajat seuraavat heitä etsiessään kulissien takaisia tarinoita, jotka täyttävät lehtien sivut.

Ma la dolce vita non è solo questo. È un po' l'idea che associamo all'Italia negli anni Sessanta. Se on jokseenkin sellainen ajatus, jonka yhdistämme 1960-luvun Italiaan.

Un decennio in cui va tutto bene, tutti si divertono, ballano, scherzano, ridono. Vuosikymmen, jossa kaikki on hyvin, kaikilla on hauskaa, tanssitaan, vitsaillaan ja nauretaan. In poche parole, si godono la vita. Lyhyesti sanottuna he nauttivat elämästä.

E se guardiamo ai prodotti culturali di quel periodo, ci sembra proprio così. Ja jos tarkastelemme tuon ajan kulttuurituotteita, näyttää siltä.

Nella musica, piano piano, entrano ritmi americani, a partire dal rock'n'roll, pronti a sostituire o a completare la tradizione melodica della canzone italiana. In music, slowly but steadily, American rhythms enter, starting from rock'n'roll, ready to replace or complement the melodic tradition of Italian songs. Amerikkalaiset rytmit, alkaen rock'n'rollista, tulivat hitaasti musiikkiin, valmiina korvaamaan tai täydentämään italialaisten laulujen melodista perinnettä. La cantante più famosa di quegli anni, Mina, conquista il pubblico con la sua voce meravigliosa ma anche con ritmi veloci e **ballabili**. The most famous singer of those years, Mina, captivates the audience with her wonderful voice but also with fast and danceable rhythms. Noiden vuosien tunnetuin laulaja Mina valloitti yleisön paitsi upealla äänellään myös nopeilla, tanssittavilla rytmeillä.

Negli stessi anni, il cantautore Raimondo Vianello pubblica un singolo che diventerà un **tormentone**. In the same years, the singer-songwriter Raimondo Vianello releases a single that will become a hit. Samoina vuosina laulaja-lauluntekijä Raimondo Vianello julkaisi singlen, josta tuli iskulause. Si chiama Abbronzatissima, e parla di amore, di spiaggia, vacanze e naturalmente di abbronzatura. Sen nimi on Abbronzatissima, ja se kertoo rakkaudesta, rannasta, lomasta ja tietenkin rusketuksesta.

Leggerezza e **spensieratezza**, spiagge toscane e notti romane. Kevyttä ja huoletonta, Toscanan rantoja ja roomalaisia öitä. Che belli gli anni '60 italiani. Come sarebbe stato bello viverci. Wie schön wäre es doch gewesen, dort zu leben. Miten mukavaa olisi ollutkaan asua siellä.

Peccato che sia quasi tutto falso. Harmi, että se on melkein kaikki valheellista. E oggi ti racconto perché. Ja tänään kerron teille miksi.

Da un lato è vero, l'Italia degli anni '60 è un Paese dove si vive bene. Toisaalta on totta, että 1960-luvun Italia on hyvän elämän maa. Sicuramente meglio che in altri Paesi, e sicuramente meglio che dieci anni prima. Varmasti paremmin kuin muissa maissa ja varmasti paremmin kuin kymmenen vuotta aiemmin. I dati economici lo mostrano. Taloustiedot osoittavat tämän. Cresce l'industria, crescono i consumi, cresce il reddito medio delle persone. Teollisuus kasvaa, kulutus kasvaa, ihmisten keskitulot kasvavat. Per le strade aumentano le automobili, nelle case ci sono sempre più frigoriferi e televisori. Kaduilla on yhä enemmän autoja, ja taloissa on yhä enemmän jääkaappeja ja televisioita. Una generazione intera scopre una cosa che fino a poco tempo prima era **impensabile**: le vacanze. Koko sukupolvi löytää jotakin, mikä oli vielä hiljattain mahdoton ajatus: lomat.

Allo stesso tempo, però, la crescita del Paese non è omogenea. Se da un lato, nasce una classe media che **vive a pieno** il boom economico, ci sono classi popolari che lo guardano da lontano e lo vivono con frustrazione. Während sich auf der einen Seite eine Mittelschicht herausbildet, die den wirtschaftlichen Aufschwung in vollen Zügen genießt, gibt es Arbeiterklassen, die ihn aus der Ferne beobachten und frustriert erleben. On one hand, a middle class is emerging that fully enjoys the economic boom, while there are lower classes that watch it from afar and experience it with frustration. Toisaalta syntyy keskiluokka, joka elää talouskasvusta täysillä, mutta toisaalta on työväenluokkia, jotka katsovat sitä etäältä ja kokevat sen turhautuneena.

Insomma, cresce il **malcontento**. In short, discontent is growing. Lyhyesti sanottuna tyytymättömyys kasvaa. E la politica non sembra capace di risolvere la situazione. And politics does not seem capable of resolving the situation. Eikä politiikka näytä kykenevän ratkaisemaan tilannetta.

Se hai ascoltato l'episodio 78 di Salvatore racconta, dedicato agli anni '50, ricorderai che in questo periodo c'è un partito che domina da solo la politica italiana: è il partito centrista della Democrazia Cristiana. Jos olet kuunnellut Salvatore raccontan jakson 78, joka on omistettu 1950-luvulle, muistat, että tuona aikana Italian politiikkaa hallitsee yksi puolue: keskustalainen kristillisdemokraattinen puolue.

I democristiani hanno gestito perfettamente la rinascita dell'Italia dopo la guerra, ma non sono preparati per questa nuova fase. Kristillisdemokraatit onnistuivat erinomaisesti Italian uudestisyntymisessä sodan jälkeen, mutta he eivät ole valmistautuneet tähän uuteen vaiheeseen. Molti di loro hanno capito fin troppo bene che per restare al potere, basta lasciare le cose come stanno e non cambiare niente. Monet heistä ovat ymmärtäneet liiankin hyvin, että pysyäkseen vallassa riittää, että asiat jätetään ennalleen eikä mitään muuteta.

Funziona? Fino a un certo punto. Perché le masse di persone scontente sono sempre più grandi ed esprimono la loro insoddisfazione votando per i partiti di sinistra, il Partito Comunista e il Partito Socialista. Koska tyytymättömien ihmisten joukot kasvavat ja ilmaisevat tyytymättömyytensä äänestämällä vasemmistopuolueita, kommunistista puoluetta ja sosialistista puoluetta. I veri avversari politici del potere democristiano già dagli anni '50. Kristillisdemokraattien vallan todelliset poliittiset vastustajat 1950-luvulta lähtien.

Rispetto al decennio precedente, però, a sinistra c'è una novità. Im Vergleich zum vorangegangenen Jahrzehnt gibt es auf der linken Seite jedoch etwas Neues. Edelliseen vuosikymmeneen verrattuna vasemmistossa on kuitenkin jotain uutta. Dopo la morte di Stalin, si è rotta l'unità tra i comunisti e i socialisti. Nach Stalins Tod zerbrach die Einheit zwischen Kommunisten und Sozialisten. Stalinin kuoleman jälkeen kommunistien ja sosialistien yhtenäisyys murtui. Quelli del partito comunista sono ancora fedelissimi all'Unione Sovietica. Die Mitglieder der Kommunistischen Partei sind immer noch loyal gegenüber der Sowjetunion. Kommunistisen puolueen jäsenet ovat edelleen uskollisia Neuvostoliitolle. Quelli del partito socialista ne sono sempre più lontani.

E a questo punto, qualcuno nella Democrazia Cristiana capisce che è il caso di approfittarne. Ja tässä vaiheessa joku kristillisdemokraateista tajusi, että oli aika käyttää tätä hyväkseen. È chiaro che i comunisti sono ancora pericolosi, ma i socialisti no, hanno smesso di pensare alla rivoluzione. On selvää, että kommunistit ovat edelleen vaarallisia, mutta sosialistit eivät ole, he ovat lakanneet ajattelemasta vallankumousta. Lo dicono anche gli Stati Uniti, che in quel periodo hanno un'influenza fortissima sul governo italiano. Näin sanoivat myös Yhdysvallat, jolla oli tuolloin hyvin vahva vaikutusvalta Italian hallitukseen. L'ambasciatore americano a Roma approva, e anzi incoraggia l'idea che la Democrazia Cristiana faccia un governo con i socialisti. Yhdysvaltain Rooman suurlähettiläs hyväksyy ja jopa rohkaisee ajatusta siitä, että kristillisdemokraatit muodostaisivat hallituksen sosialistien kanssa. Un governo chiamato di centro-sinistra. Keskusta-vasemmistolaiseksi kutsuttu hallitus. Per fare riforme a favore delle masse e isolare sempre più i comunisti all'opposizione. Toteuttaa uudistuksia massojen hyväksi ja eristää oppositiossa olevat kommunistit yhä enemmän.

L'uomo scelto per governare con questa alleanza si chiama Ferdinando Tambroni, è un politico democristiano di secondo piano, ma diventerà presto un protagonista. Tämän liittouman hallitukseen valittu mies on Ferdinando Tambroni, joka on toista luokkaa oleva kristillisdemokraattinen poliitikko, mutta hänestä tulee pian merkittävä toimija. Nel bene e nel male. Niin hyvässä kuin pahassa.

Tambroni ha il compito di negoziare in parlamento con i socialisti per fare un governo insieme. Tambronin tehtävänä on neuvotella parlamentissa sosialistien kanssa hallituksen muodostamisesta yhdessä. Le proposte sono allettanti, ma alla fine i socialisti rifiutano. Ehdotukset ovat houkuttelevia, mutta lopulta sosialistit kieltäytyvät. Il progetto del centro-sinistra comincia con **un buco nell'acqua**. The center-left project starts with a failure. Keskusta-vasemmistolainen hanke lähtee liikkeelle vesireiästä.

Ma la cosa non finisce qui. But that's not the end of it. Mutta se ei lopu tähän. Perché Tambroni è ambizioso, e poi ormai vuole essere presidente del consiglio. Because Tambroni is ambitious, and now he wants to be Prime Minister. Koska Tambroni on kunnianhimoinen, ja nyt hän haluaa neuvoston puheenjohtajaksi. Con i socialisti, o senza. Sosialistien kanssa tai ilman. E visto che la sinistra non lo vuole sostenere, allora Tambroni chiede aiuto alla destra. Ja koska vasemmisto ei halua tukea häntä, Tambroni pyytää apua oikeistolta. E chi c'è a destra nel parlamento italiano del 1960? Who was on the right in the Italian parliament in 1960? Kuka on Italian parlamentin oikealla puolella vuonna 1960? Il Movimento Sociale Italiano. The Italian Social Movement. Ovvero, il partito dei post-fascisti. Meaning, the party of the post-fascists. Toisin sanoen postfasistien puolue. Come abbiamo detto l'ultima volta, più fascisti che post. As we said last time, more fascists than posts. Kuten sanoimme viime kerralla, enemmän fasistinen kuin posti.

Per molte persone è inaccettabile pensare che il Movimento Sociale esista e sia legale. For many people, it is unacceptable to think that the Social Movement exists and is legal. Monille ihmisille on mahdotonta hyväksyä ajatusta siitä, että sosiaalinen liike on olemassa ja että se on laillinen. Scoprire che può diventare un partito alleato del governo è **la goccia che fa traboccare il vaso**. Die Entdeckung, dass sie eine mit der Regierung verbündete Partei werden kann, ist der Tropfen, der das Fass zum Überlaufen bringt. Discovering that it can become an ally party of the government is the last straw. Se, että siitä voi tulla hallituksen liittolaispuolue, on se oljenkorsi, joka katkaisee kamelin selän.

Nel luglio di quello stesso anno, i missini (cioè, gli iscritti al Movimento sociale) organizzano il loro congresso a Genova, una città di operai e portuali molto di sinistra. Saman vuoden heinäkuussa Missinit (eli sosiaalisen liikkeen jäsenet) järjestivät kongressinsa Genovassa, joka oli hyvin vasemmistolaisten työläisten ja satamatyöläisten kaupunki. Il ricordo del fascismo per molti di loro è ancora fresco. Monille heistä fasismi on vielä tuoreessa muistissa. Così, impulsivamente, decidono di andare in piazza per protestare. Niinpä he päättävät impulsiivisesti lähteä kaduille protestoimaan. E da Genova, le proteste arrivano anche in altre città. In particolare, a Reggio Emilia.

Nell'Italia repubblicana, le proteste di piazza sono una novità. Tasavaltalaisessa Italiassa katumielenosoitukset ovat uutuus. Nessuno sa bene come comportarsi. Kukaan ei oikein tiedä, mitä tehdä. Il governo, guidato da Tambroni, va nel panico e ordina alla polizia di fare tutto per fermare le manifestazioni. Die von Tambroni geführte Regierung geriet in Panik und wies die Polizei an, alles zu tun, um die Demonstrationen zu verhindern. Tambronin johtama hallitus joutui paniikkiin ja määräsi poliisin tekemään kaikkensa mielenosoitusten lopettamiseksi. Anche sparare, se necessario. Tarvittaessa voit jopa ampua. Il risultato: dieci morti e centinaia di arresti.

La repressione però non funziona, anzi, causa ancora più rabbia. Tukahduttaminen ei kuitenkaan toimi, vaan se aiheuttaa päinvastoin vain lisää vihaa. Alla fine, la situazione è insostenibile. Letztlich ist die Situation unhaltbar. Il Movimento Sociale annulla il suo congresso e Tambroni è costretto a dare le dimissioni. Der Movimento Sociale sagte seinen Kongress ab und Tambroni wurde zum Rücktritt gezwungen. Movimento Sociale perui kongressinsa, ja Tambroni joutui eroamaan. L'esperienza di un governo con l'appoggio della destra è durata pochissimo, giusto il tempo di uccidere qualche operaio. Die Erfahrung einer von der Rechten unterstützten Regierung dauerte nur sehr kurz, gerade lange genug, um ein paar Arbeiter zu töten. The experience of a government with the support of the right wing lasted very little, just enough time to kill some workers. Kokemus oikeistolaisten tukemasta hallituksesta kesti hyvin vähän aikaa, vain sen verran kauan, että muutama työntekijä kuoli.

Insomma, nello stesso anno della Dolce Vita e delle Olimpiadi a Roma, in Italia la polizia spara sulle persone che protestano contro i post-fascisti al governo. So, in the same year as the Dolce Vita and the Olympics in Rome, in Italy the police shoot at people protesting against the post-fascists in government. Samana vuonna kuin Dolce Vita ja Rooman olympialaiset, Italiassa poliisi ampuu ihmisiä, jotka osoittavat mieltään hallitsevia postfasisteja vastaan. Niente male, vero? Nicht schlecht, oder? Not bad, right?

Dopo le dimissioni del governo Tambroni, una cosa è chiara a tutti. Tambronin hallituksen eron jälkeen yksi asia on kaikille selvä. Questa non è più l'Italia degli anni '50, che si accontenta della tranquillità in cambio di un po' di benessere. Tämä ei ole enää 1950-luvun Italia, joka tyytyy rauhallisuuteen vastineeksi hyvinvoinnista. È un'Italia più matura che ha esigenze chiare. Es ist ein reiferes Italien, das klare Bedürfnisse hat. It is a more mature Italy with clear needs. Kyseessä on kypsempi Italia, jolla on selkeät tarpeet. I giovani, gli operai e gli agricoltori non accettano compromessi. Junge Menschen, Arbeiter und Landwirte gehen keine Kompromisse ein. Young people, workers, and farmers do not accept compromises. Vogliono risposte. Sie wollen Antworten. They want answers. He haluavat vastauksia.

La politica a quel punto dimostra di avere capito. Politiikka osoittaa tässä vaiheessa, että se on ymmärtänyt. Non è possibile ignorare le masse popolari. Kansanjoukkoja ei voi jättää huomiotta. Bisogna provare di nuovo a fare un governo con i socialisti. We must try again to form a government with the socialists. Meidän on yritettävä uudelleen muodostaa hallitus sosialistien kanssa. Per dire alle persone più povere che il governo è dalla loro parte e che non è il caso di fare rivolte e rivoluzioni. Den Ärmsten zu sagen, dass die Regierung auf ihrer Seite steht und dass es keinen Grund für Unruhen und Revolutionen gibt. To tell the poorer people that the government is on their side and that there is no need for riots and revolutions. Kertoa köyhimmille ihmisille, että hallitus on heidän puolellaan ja että mellakoita ja vallankumouksia ei tarvita.

Come sempre, **il pallino della situazione** è in mano alla Democrazia Cristiana. As always, the key to the situation is in the hands of the Christian Democracy. Kuten aina, pallo on kristillisdemokraateilla. Il politico che prova a formare un nuovo governo di centro-sinistra è un democristiano pugliese, un uomo molto stimato e di cui presto parleremo tantissimo. The politician trying to form a new center-left government is an Apulian Christian Democrat, a highly respected man about whom we will soon be talking a lot. Uuden keskusta-vasemmistolaisen hallituksen muodostamista tavoitteleva poliitikko on Apulian kristillisdemokraatti, erittäin arvostettu mies, josta puhumme pian paljon. Aldo Moro.

Moro è un politico più bravo di Tambroni. Moro ist ein besserer Politiker als Tambroni. Moro on parempi poliitikko kuin Tambroni. Convince i socialisti a partecipare al governo con un programma ambizioso e di sinistra, anche se moderata. Convinces the Socialists to participate in the government with an ambitious and leftist, albeit moderate, program. Hän sai sosialistit osallistumaan hallitukseen kunnianhimoisella, vasemmistolaisella, joskin maltillisella ohjelmalla. Sembra il compromesso giusto. Se vaikuttaa oikealta kompromissilta.

Solo che la DC è un partito grande, con tante anime interne. It's just that DC is a large party with many internal souls. DC on vain suuri puolue, jolla on monia sisäisiä sieluja. E non sono tutti d'accordo con quest'idea. Kaikki eivät ole samaa mieltä tästä ajatuksesta. Per esempio, non è d'accordo il Presidente della Repubblica Antonio Segni. For example, the President of the Republic Antonio Segni disagrees. Esimerkiksi tasavallan presidentti Antonio Segni ei ole samaa mieltä. Un uomo famoso per due cose: è basso e ha una paura folle dei comunisti. Ein Mann, der für zwei Dinge bekannt ist: Er ist klein und hat eine wahnsinnige Angst vor Kommunisten. A man famous for two things: he is short and has a crazy fear of communists. Mies, joka on kuuluisa kahdesta asiasta: hän on lyhyt ja pelkää hulluna kommunisteja.

Segni pensa che fare un governo con i socialisti sia un grosso errore, che aprirà le porte al comunismo sovietico. Segni believes that forming a government with the socialists is a big mistake that will open the doors to Soviet communism. Segnin mielestä hallituksen muodostaminen sosialistien kanssa on suuri virhe, joka avaa oven neuvostokommunismille. Ma non può fare niente di diretto per impedire l'alleanza di governo. Se ei kuitenkaan voi tehdä mitään suoraan estääkseen hallitusliittoa. Così progetta un piano di emergenza segretissimo in collaborazione con il Comandante dei Carabinieri. Also entwirft er in Zusammenarbeit mit dem Kommandanten der Carabinieri einen streng geheimen Notfallplan. So he designs a top-secret contingency plan in cooperation with the Carabinieri commander. Niinpä hän laatii huippusalaisen hätäsuunnitelman yhteistyössä Carabinieri-komentajan kanssa. Si chiama Piano Solo, perché riguarderebbe solo i Carabinieri, e descrive cosa fare in caso di rivoluzione comunista. It is called Plan Solo, because it would cover only the Carabinieri, and it describes what to do in the event of a communist revolution. Sitä kutsutaan nimellä Plan Solo, koska se koskisi vain karabinieereita, ja siinä kuvataan, mitä pitäisi tehdä kommunistisen vallankumouksen sattuessa. Contiene una lista molto precisa di circa 700 persone da arrestare subito. It contains a very specific list of about 700 people to be arrested immediately. Se sisältää hyvin tarkan luettelon noin 700 henkilöstä, jotka on pidätettävä välittömästi. E poi spiega come mettere sotto il controllo dei Carabinieri la radio e la tv, ma anche le ferrovie, i telefoni e le poste. And then he explains how to put radio and TV, as well as railroads, telephones and the post office, under the control of the Carabinieri. Sitten hän selittää, miten radio ja televisio, mutta myös rautatiet, puhelimet ja posti saatetaan karabinieerien valvontaan.

Il piano è segreto, ma nei palazzi romani evidentemente qualcuno **mangia la foglia**. Der Plan ist geheim, aber in den römischen Palästen isst offensichtlich jemand Blätter. The plan is secret, but in the Roman palaces someone evidently bites the bullet. Suunnitelma on salainen, mutta roomalaisissa palatseissa joku ilmeisesti syö lehtiä. Si sente la pressione. Sie können den Druck spüren. You can feel the pressure. Voit tuntea paineen. Il nuovo progetto di un governo di centro-sinistra è un altro fiasco e alla fine la Democrazia Cristiana cambia idea, tornando a fare quello che ha fatto fino a ora. The new project of a center-left government is another failure and in the end the Christian Democracy changes its mind, going back to do what it has done so far. Uusi keskusta-vasemmistolaisen hallituksen hanke on jälleen yksi fiasko, ja lopulta kristillisdemokraatit muuttavat mielensä ja palaavat siihen, mitä ovat tehneet tähänkin asti. Governare da sola, per gestire le cose come sono senza provare a cambiarle. Governing alone, to manage things as they are without trying to change them. Hallitella yksin, hoitaa asioita sellaisina kuin ne ovat yrittämättä muuttaa niitä.

Il Piano Solo è stato scoperto da un'inchiesta giornalistica già nel 1964 e ha causato le dimissioni del Presidente Segni, accusato di volere organizzare un Colpo di Stato militare per ricostruire una dittatura. Der Solo-Plan wurde bereits 1964 durch eine journalistische Untersuchung aufgedeckt und führte zum Rücktritt von Präsident Segni, der beschuldigt wurde, einen Militärputsch zur Errichtung einer Diktatur organisieren zu wollen. Solo-suunnitelma paljastui journalistisen tutkimuksen yhteydessä jo vuonna 1964, ja se johti presidentti Segnin eroon, jota syytettiin siitä, että hän halusi järjestää sotilasvallankaappauksen diktatuurin palauttamiseksi.

Oggi, dopo attente indagini, sappiamo che non era così. Nyt, huolellisen tutkimuksen jälkeen, tiedämme, että näin ei ollut. Non ci sono prove in proposito. Hierfür gibt es keine Beweise. There is no evidence for this. Tästä ei ole todisteita. Di certo, però, il Piano Solo proponeva soluzioni reazionarie e violente ai cambiamenti della società italiana. Certainly, however, the Solo Plan proposed reactionary and violent solutions to changes in Italian society. Pianosoolossa ehdotettiin kuitenkin taantumuksellisia ja väkivaltaisia ratkaisuja italialaisen yhteiskunnan muutoksiin. Cambiamenti che evidentemente facevano molta molta paura. Veränderungen, die offensichtlich sehr, sehr beängstigend waren. Muutokset olivat ilmeisesti hyvin, hyvin pelottavia.

Mi ripeto. Ich wiederhole mich. I repeat myself. Toistan itseäni. Negli anni della Dolce Vita e delle vacanze al mare, la polizia spara ai civili nelle piazze e il Presidente della Repubblica organizza complotti segreti anticomunisti. In the years of Dolce Vita and beach vacations, police shoot civilians in the squares and the President of the Republic organizes secret anti-communist plots. La Dolce Vitan ja rantalomien vuosina poliisi ampuu siviilejä toreilla, ja tasavallan presidentti järjestää salaisia kommunismin vastaisia salajuonia. Non sono questi gli anni '60 italiani che immaginavate, non è vero? Das sind nicht die italienischen 1960er Jahre, die Sie sich vorgestellt haben, oder? These are not the Italian 1960s you imagined, are they? Nämä eivät taida olla kuvittelemasi italialaiset 1960-luvut?

Com'è che succede tutto questo? How does all this happen? Com'è possibile che l'Italia dei film di Fellini e delle canzoni di Mina sia anche l'Italia dei piani segreti, dei morti in piazza e dei post-fascisti che provano ad andare al governo? Wie ist es möglich, dass das Italien der Filme von Fellini und der Lieder von Mina auch das Italien der geheimen Pläne, der Toten auf den Plätzen und der Postfaschisten ist, die versuchen, in die Regierung zu kommen? How is it possible that the Italy of Fellini films and Mina songs is also the Italy of secret plans, deaths in the streets and post-fascists trying to go into government? Miten on mahdollista, että Fellinin elokuvien ja Minan laulujen Italia on myös salaisten suunnitelmien, torikuolemien ja hallitukseen pyrkivien postfasistien Italia?

La verità è che l'Italia non è poi così straordinaria. Die Wahrheit ist, dass Italien nicht so außergewöhnlich ist. Totuus on, että Italia ei ole niin poikkeuksellinen. Gli anni 60 sono così un po' in tutto il mondo occidentale. In den 1960er Jahren war es überall in der westlichen Welt so. 1960-luku on samanlainen kaikkialla läntisessä maailmassa. È in corso la guerra fredda e tutto è molto delicato. Es herrscht ein kalter Krieg, und alles ist sehr heikel. There is a cold war going on and everything is very sensitive. Käynnissä on kylmä sota, ja kaikki on hyvin arkaluonteista. Se guardiamo le cose in prospettiva internazionale, è il decennio dei Beatles, ma anche quello della crisi dei missili di Cuba. If we look at things from an international perspective, it is the decade of the Beatles, but also the decade of the Cuban Missile Crisis. Jos tarkastelemme asioita kansainvälisestä näkökulmasta, se on Beatlesin vuosikymmen, mutta myös Kuuban ohjuskriisin vuosikymmen. Sono gli anni in cui vengono uccisi Kennedy, Martin Luther King e Malcom X, ma anche gli anni dell'**apice** di Jimi Hendrix e della prima stagione di Star Trek. Näihin vuosiin ajoittuvat Kennedyn, Martin Luther Kingin ja Malcolm X:n salamurhat, mutta myös Jimi Hendrixin huippuvuodet ja Star Trekin ensimmäinen tuotantokausi.

Il mondo va veloce, molto veloce, e non è facile per tutti capire cosa sta succedendo. The world goes fast, very fast, and it is not easy for everyone to understand what is going on. Maailma muuttuu nopeasti, hyvin nopeasti, eikä kaikkien ole helppo ymmärtää, mitä tapahtuu.

Soprattutto in Italia, dove c'è un partito, la Democrazia Cristiana, che ha troppo potere. Vor allem in Italien, wo eine Partei, die Christdemokraten, zu viel Macht hat. Especially in Italy, where there is one party, the Christian Democrats, that has too much power. Erityisesti Italiassa, jossa yhdellä puolueella, kristillisdemokraateilla, on liikaa valtaa. E per mantenerlo preferisce ignorare i cambiamenti anziché gestirli. Und um sie aufrechtzuerhalten, zieht sie es vor, Veränderungen zu ignorieren, anstatt sie zu steuern. Sen ylläpitämiseksi se jättää muutokset mieluummin huomiotta kuin hallitsee niitä. In pratica, **nasconde la polvere sotto il tappeto**. In der Praxis wird damit der Staub unter den Teppich gekehrt. Basically, it sweeps the dust under the rug. Käytännössä se lakaisee pölyt maton alle. Ma è una polvere che tornerà. Aber es ist ein Staub, der zurückkehren wird. But it is a dust that will return. Mutta se on pölyä, joka palaa takaisin. Eccome se tornerà. Und wie er zurückkehren wird. And how he will come back. Ja miten hän palaa.

La politica si dimostra arretrata rispetto alla società, quando ad esempio prova a censurare la Dolce Vita o le gemelle Kessler, due ballerine tedesche, che fanno la fortuna della tv italiana ballando con le gambe scoperte. Die Politik stellt sich hinter die Gesellschaft, wenn sie zum Beispiel versucht, La Dolce Vita oder die Kessler-Zwillinge zu zensieren, zwei deutsche Tänzerinnen, die im italienischen Fernsehen mit unbedeckten Beinen tanzen und damit ein Vermögen machen. Politics shows itself backward compared to society, for example when it tries to censor the Dolce Vita or the Kessler twins, two German dancers who make the fortune of Italian TV by dancing with bare legs. Politiikka osoittaa olevansa yhteiskuntaa jäljessä, kun se esimerkiksi yrittää sensuroida La Dolce Vitan tai Kesslerin kaksoset, kaksi saksalaista tanssijaa, jotka tekevät omaisuuden Italian televisiossa tanssimalla jalat paljaina.

E la politica si mostra anche inadeguata di fronte a due gravi catastrofi naturali di quegli anni. And politics also appears inadequate in the face of two serious natural disasters of those years. Politiikka osoittautui riittämättömäksi myös kahden suuren luonnonkatastrofin yhteydessä kyseisinä vuosina. L'alluvione che riempie di fango Firenze nel 1966, ma soprattutto il disastro del Vajont del 1963, quando un intero pezzo di montagna crolla dentro una diga artificiale e distrugge un paese intero, causando più di 2000 morti. Die Überschwemmung, die Florenz 1966 mit Schlamm füllte, aber vor allem die Vajont-Katastrophe von 1963, als ein ganzes Stück Berg in einen künstlichen Damm stürzte und ein ganzes Dorf zerstörte, wobei mehr als 2000 Menschen starben. The flood that fills Florence with mud in 1966, but above all the Vajont disaster in 1963, when an entire piece of mountain collapses into an artificial dam and destroys an entire village, causing more than 2000 deaths. Tulva, joka täytti Firenzen mudalla vuonna 1966, mutta ennen kaikkea Vajontin katastrofi vuonna 1963, jolloin kokonainen vuorenosa romahti keinotekoiseksi padoksi ja tuhosi kokonaisen kylän, mikä aiheutti yli 2000 kuolonuhria. A questa storia terribile, dedicheremo un episodio a parte. Wir werden dieser schrecklichen Geschichte eine eigene Folge widmen. To this terrible story, we will devote a separate episode. Omistamme tälle kauhealle tarinalle erillisen jakson.

Le gite in vespa, le domeniche al mare, la Roma dei locali, delle attricette e dei paparazzi sono tutte cose vere. Vespa-Fahrten, Sonntage am Meer, das Rom der Clubs, Schauspielerinnen und Paparazzi - all das ist real. Vespa rides, Sundays at the beach, the Rome of clubs, actresses and paparazzi are all real. Vespa-ajelut, sunnuntait meren rannalla, klubien Rooma, näyttelijät ja paparazzit ovat kaikki totta. Soltanto che non sono le uniche cose vere. Vain ne eivät ole ainoat asiat, jotka ovat totta.

Oggi l'Italia ama raccontare questa immagine di sé, perché è buona da vendere ai turisti e alle persone innamorate del made in Italy, ma **gli scheletri nell'armadio** sono tanti. Heute erzählt Italien gerne dieses Bild von sich, weil es sich gut an Touristen und Liebhaber des Made in Italy verkaufen lässt, aber es gibt viele Leichen im Keller. Today Italy likes to tell this image of itself, because it is good to sell to tourists and people in love with made in Italy, but there are many skeletons in the closet. Nykyään Italia haluaa kertoa itsestään tämän kuvan, koska se on hyvä myydä turisteille ja ihmisille, jotka rakastavat made in Italy -muotoa, mutta vaatekaapissa on monia luurankoja. Ve ne ho raccontati alcuni, perché penso che sia importante conoscerli. Olen kertonut teille joitakin niistä, koska mielestäni on tärkeää tietää ne. È anche una forma di rispetto verso chi studia italiano, secondo me, **dire le cose come stanno** e non lasciare una visione edulcorata prodotta dal marketing. It is also a form of respect for those who study Italian, in my opinion, to tell it like it is and not to leave a sweetened view produced by marketing. Mielestäni on myös kunnioitusta italian kieltä opiskelevia kohtaan kertoa asiat niin kuin ne ovat, eikä jättää markkinoinnin tuottamaa sokerikuorrutettua näkemystä.

Le cose complicate non finiscono con gli anni '60, anzi. Complicated things do not end with the 1960s; on the contrary. Monimutkaiset asiat eivät pääty 1960-luvulle, päinvastoin. Saranno anni sempre più intensi. Soprattutto quando arriverà sulla scena una categoria che prima non c'era: i giovani. Especially when a category that wasn't there before comes onto the scene: the young. Varsinkin, kun paikalle ilmestyy ryhmä, jota ei aiemmin ollut: nuoret.

Certo, ovviamente da un punto di vista biologico i giovani ci sono sempre stati. Of course, biologically speaking, young people have always existed. Biologiselta kannalta katsottuna nuoria on tietysti aina ollut. Ma alla fine degli anni '60 diventeranno un gruppo sociale. But by the end of the 1960s, they will become a social group. Mutta 1960-luvun lopulla heistä tuli sosiaalinen ryhmä. Soprattutto perché saranno i primi giovani che non ricordano la guerra, che sono nati nel benessere o vicino al benessere. Especially because they will be the first young people who do not remember the war, who were born on welfare or near welfare. Varsinkin, kun he ovat ensimmäisiä nuoria, jotka eivät muista sotaa ja jotka ovat syntyneet hyvinvointivuosina tai niiden läheisyydessä. E saranno pronti a chiedere di più. Ja he ovat valmiita pyytämään lisää.

Le piazze diventeranno sempre più piene, la politica sarà sempre più **penetrante** e **divisiva**. Die Quadrate werden sich immer mehr füllen, die Politik wird immer penetranter und spaltender werden. Ruuduista tulee yhä täydempiä, politiikasta tulee yhä läpitunkevampaa ja jakavampaa.

Qualcuno dice, e io sono d'accordo, che gli anni ‘Sessanta finiscono in realtà nel 1968. Some say, and I agree, that the 1960s actually end in 1968. Jotkut sanovat, ja olen samaa mieltä, että 1960-luku päättyi vuonna 1968. Da lì in poi inizia un'altra storia. Siitä alkaa toinen tarina.

Una storia che racconteremo un'altra volta.