×

Nous utilisons des cookies pour rendre LingQ meilleur. En visitant le site vous acceptez nos Politique des cookies.


image

Salvatore racconta, #28 – Perugia, al centro con orgoglio

#28 – Perugia, al centro con orgoglio

Trascrizione dal podcast Salvatore racconta, episodio pubblicato il 21 agosto 2021.

Distribuito con licenza Creative Commons CC-BY 4.0 non commerciale.

Quando pensiamo all'Italia, ci vengono in mente soprattutto posti di mare. Del resto non è strano, l'Italia è una penisola, ha il mare praticamente da ogni lato, per non parlare delle isole. Anche qui, su Salvatore racconta, abbiamo raccontato molte città di mare. Livorno, Palermo, Bari, Trieste, le città della Romagna.

Tuttavia il cuore dell'Italia batte anche lontano dal mare. Lo fa sulle Alpi, come Torino di cui abbiamo parlato un paio di mesi fa, e lo fa lungo gli Appennini. La spina dorsale del bel Paese presenta perle di storia, architettura, cucina e tradizione. Perle che, a volte, passano inosservate. Ma che meritano attenzione.

Soprattutto l'attenzione di chi, come voi, ormai conosce abbastanza bene l'Italia da non avere bisogno di passare ancora per i posti più classici. Come Venezia, Roma, Milano, Assisi.

Proprio Assisi ci porta al posto dove andremo oggi. Questa piccola cittadina infatti è famosa, almeno in Europa, quasi quanto Roma e Venezia. È un luogo importante per le persone religiose che arrivano qui in pellegrinaggio, perché è la città in cui è nato San Francesco.

Non tutti sanno che a pochi chilometri da Assisi c'è la città più importante e più grande della regione.

Una città dove si possono vedere gli strati di 3000 anni di storia. Uno sopra l'altro, o uno accanto all'altro. Una città che dialoga con la natura, ma che è anche fiera della sua architettura. Una città dalla storia orgogliosa e combattiva, fatta di gente che non ha mai amato farsi mettere i piedi in testa. Da nessuno, nemmeno dal Papa in persona.

Una città diventata famosa nell'immaginario dei più golosi. Grazie a un cioccolatino speciale. Una città diventata famosa anche nella geografia del grande jazz internazionale.

Oggi andiamo a Perugia, al centro con orgoglio.

Se la cercate sulla mappa, scoprirete che Perugia è davvero praticamente al centro dell'Italia. Un po' più a Nord di Roma, un po' più a sud di Firenze, alla stessa distanza dal mar Tirreno e dal mar Adriatico. È il capoluogo dell'Umbria, la quinta regione più piccola d'Italia. Anche Perugia di per sé è abbastanza piccola, ma proprio per questo estremamente interessante. La maggior parte delle cose successe in questa città sono chiuse nelle poche centinaia di metri del suo centro storico. Attraversandolo a piedi, si può vivere letteralmente dentro la storia di Perugia.

E allora raccontiamola, questa storia.

Dobbiamo cominciare da un periodo antichissimo. Addirittura, prima dell'arrivo dei romani. Forse avrete sentito parlare a degli Etruschi, un popolo antico che ha abitato nell'Italia centrale per molto tempo, fino alla nascita di Roma. Di loro non sappiamo moltissimo, ma l'archeologia ci aiuta a trovare le loro tracce.

Una di queste è Perugia, che proprio gli etruschi hanno fondato in cima a una collina umbra più o meno nel VI secolo avanti Cristo con il nome di Perusia. La posizione è strategicamente molto allettante. Dalla collina è facile vedere i nemici e controllare il territorio. Le mura difensive costruite dagli Etruschi resistono contro vari nemici italici, ma non sono abbastanza quando arrivano in Umbria i soldati romani. Così Perusia entra nell'orbita di Roma e con la nascita dell'impero diventerà Augusta Perusia, una delle città simbolo del potere di Ottaviano Augusto.

Con la lenta decadenza dell'impero romano e l'ingresso nel medioevo, Perugia segue una vicenda simile a quella delle altre città dell'Italia centrale. Conquista una sua forma di autonomia e di indipendenza. Cresce molto a livello culturale e artistico, ma anche economico e finanziario. Una città così fa gola a molti. Prima, alle ricche famiglie locali, che di fatto governano la città, e poi ai grandi poteri esterni.

Alla fine del medioevo e per tutto il Rinascimento, la potenza più influente dell'Italia centrale è lo Stato della Chiesa, il regno del Papa.

A metà del XVI secolo, Perugia si trova a metà del guado. Ovvero, in una situazione intermedia e poco chiara. La famiglia cittadina più importante, quella dei Baglioni, non ha più nessun potere e nessuno realmente influente sembra pronto a prendere il suo posto. Ne approfitta lo Stato della Chiesa, in particolare nella persona di Papa Paolo III che prende tutta l'antica signoria di Perugia sotto il suo controllo.

Il controllo papale significa soprattutto tasse. La più odiosa in particolare è quella sul sale. Fino a poco tempo prima, Perugia comprava il sale dalla vicina Siena. Papa Paolo III però decide che da quel momento i perugini dovranno comprare il sale dello Stato della Chiesa. Che costa il doppio di quello dei senesi.

I perugini non sono certo contenti di questa cosa. Cominciano le proteste, le insurrezioni e in breve tempo si arriva anche alla guerra.

Il popolo di Perugia combatte coraggiosamente, ma le truppe del Papa sono più forti e meglio armate. Distruggono le campagne attorno alla città, raggiungono le mura e la costringono ad arrendersi. L'antica autonomia di Perugia è finita. Ora qui comanda il Papa. Paolo III, per ricordare bene ai perugini chi è che comanda adesso, fa costruire sopra i resti delle case medievali delle antiche famiglie nobili perugine, una fortezza. La rocca Paolina. Un palazzo maestoso che ospita una guarnigione di soldati papali e che diventa il simbolo della dominazione romana su Perugia. I cittadini, ormai sottomessi, si ribellano come possono.

L'esempio più clamoroso di questa protesta silenziosa arriva… dal pane. Pur di non pagare al Papa la tassa sul sale, i perugini cominciano a preparare il pane sciapo, ovvero senza sale. Una tradizione cominciata allora e che dura ancora oggi.

Per i secoli successivi, la città resta dominio del Papa e quindi non ha la crescita economica che aveva nel medioevo. Si arricchisce però di alcuni nuovi palazzi e chiese, soprattutto in stile barocco.

Il 20 giugno del 1859, mentre ormai in tutta la penisola si parla di Italia unita, scoppia una nuova rivolta dei perugini contro Roma. I soldati svizzeri del Papa causano una strage, ma quell'evento segna l'inizio della fine dello Stato della Chiesa a Perugia. Pochi mesi dopo, L'Umbria entra nel regno d'Italia. I cittadini di Perugia, a furor di popolo, distruggono la Rocca paolina di cui oggi resta solo la parte sotterranea, ovvero gli antichi palazzi nobiliari medievali.

Nel ventesimo secolo, la città vive in modo relativamente tranquillo e supera senza particolari danni le due guerre mondiali. Anche grazie a questo, guardare le vedute della Perugia medievale e guardare oggi la città sono due cose in cui notare pochissime differenze.

Cosa visitare a Perugia oggi? Beh, praticamente tutto. Come dicevamo, per buona parte, la storia architettonica della città si è fermata mantenendo la sua struttura medievale, fatta di palazzi in pietra, viuzze strette e anche tante scale, dovute al fatto che la città sorge in collina. Oltre naturalmente alle splendide chiese. Perché nonostante i secoli di dominio papale abbiano creato qui un forte anticlericalismo e una consolidata antipatia nei confronti della Chiesa come istituzione, questa è una terra legata a profondi sentimenti religiosi. Non dobbiamo dimenticare che poco lontano dalla città sono nati San Francesco d'Assisi, Santa Chiara d'Assisi e Santa Rita da Norcia, personaggi molto importanti della storia del cristianesimo.

Un altro santo molto importante è San Costanzo, primo vescovo di Perugia e uno dei tre patroni della città. A lui sono legate due tradizioni. Una è molto antica e riguarda le giovani donne perugine. Quando una di loro arrivava in età da marito, passava sotto la statua del Santo, sulla facciata del Palazzo dei Priori, e aspettava un segno. Se la statua del santo faceva l'occhiolino, allora la ragazza si sarebbe sposata entro l'anno.

Un'altra tradizione legata a San Costanzo invece è tutta da mangiare. È il cosiddetto torcolo di San Costanzo, una ciambella cotta al forno fatta con uvetta, pinoli, canditi e strutto. Molto gustoso, ma di certo non molto leggero!

Visto che abbiamo iniziato con il cibo, non possiamo non parlare della famosa torta al testo. Ancora una volta, come successo con Livorno, non dobbiamo farci confondere dal nome. La torta al testo non è un dolce, ma una specie di focaccia, cotta su una padella di ghisa, e che si può farcire con i vari salumi e formaggi tipici dell'Umbria. In generale i prodotti a base di carne e i primi piatti qui sono molto gustosi, spesso arricchiti da uno dei prodotti più famosi della regione: i tartufi.

Tornando ai dolci, invece, a parte il torcolo, bisogna nominare il cioccolato che a Perugia ha una grandissima tradizione. A partire dall'azienda che si chiama proprio Perugina e il cui prodotto più famoso sono sicuramente i cioccolatini con una nocciola in cima e noti in tutto il mondo come I Baci. Per questa suo legame con il cioccolato, Perugia ospita ogni anno una fiera dolcissima, Eurochocolate, che attira golosi da tutto il mondo.

E se parliamo di vini? Tra i rossi, i perugini consigliano il Sagrantino di Montefalco, adatto per accompagnare carni e formaggi. Un bianco da tavola è invece il Grechetto, noto anche con il nome un po' macabro di Strozzavolpe, legato a una leggenda che parla di una volpe particolarmente brava a mangiare l'uva di nascosto ma poi finita… strozzata. Povera volpe. Finiamo con la Canaiola, un vino dolce che la domenica e nei giorni di festa può accompagnare il dessert.

Vicino alla chiusura, come da tradizione di Salvatore racconta, una nota calcistica. Il Perugia calcio, che gioca le sue partite casalinghe allo stadio Renato Curi, è ovviamente la squadra cittadina. I suoi colori sociali sono il rosso e il bianco, ma soprattutto il rosso, e il simbolo della squadra è il grifone, che è anche simbolo della città. Il Perugia oggi è in serie B e manca da molti anni dal grande calcio. In passato però è stata una squadra molto importante e, diciamolo, anche un po' hipster. Sono passati da Perugia per esempio il primo calciatore giapponese arrivato in Italia, Hidetoshi Nakata, e il primo sudcoreano, Ahn Jung-hwan. Per un periodo è stato un giocatore del Perugia anche Saadi Gheddafi, figlio del leader libico Mu'ammar Gheddafi. Inoltre, va data una nota di merito a Paolo Sollier, calciatore del Perugia negli anni Settanta famoso per il suo impegno intellettuale e politico. Ha scritto anche un libro, uscito in una collana di testi di estrema sinistra, ed era famoso perché salutava sempre i suoi tifosi con il pugno chiuso.

Insomma, abbiamo detto veramente tanto di questa città così piccola eppure così ricca. Legata alla pietra dei suoi palazzi storici e alla natura che la circonda. Così religiosa e spirituale come terra di santi e allo stesso tempo così nemica del Papa e della Chiesa. Così tranquilla e allo stesso tempo così ribollente di spirito polemico.

Senza dimenticare una cosa che, da studenti di italiano, è molto importante che sappiate. L'università per stranieri di Perugia organizza e rilascia il certificato CELI, una delle due attestazioni ufficialmente riconosciute per la conoscenza dell'italiano come lingua straniera. Potete unire l'utile e il dilettevole. Andare a Perugia a perfezionare il vostro italiano, e anche a visitare le chiese, i palazzi, la natura intorno. Per mangiare pane senza sale, e ora sapete bene perché è così, gustare formaggi e salumi saporiti, dolci molto ricchi e chi più ne ha più ne metta.

Perugia vi aspetta paziente, come è nella sua natura. Basta solo non farla arrabbiare.

Devo fare un ringraziamento enorme a due miei cari amici. Marta, perugina per nascita, e David, perugino per scelta. Senza i loro consigli e il loro amore per la città in cui vivono, questo episodio non sarebbe mai nato.


#28 – Perugia, al centro con orgoglio #Nr. 28 - Perugia, im Zentrum mit Stolz #28 - Perugia, to the center with pride #28 - Perugia, en el centro con orgullo #28 - Pérouse, au centre avec fierté #28 - ペルージャ、誇り高き中心地 #28 - Perugia, w centrum z dumą #28 - Perugia, no centro com orgulho #28 - Perugia, i centrum med stolthet

__Trascrizione dal podcast Salvatore racconta, episodio pubblicato il 21 agosto 2021.__

__Distribuito con licenza Creative Commons CC-BY 4.0 non commerciale.__

Quando pensiamo all'Italia, ci vengono in mente soprattutto posti di mare. Del resto non è strano, l'Italia è una penisola, ha il mare praticamente da ogni lato, per non parlare delle isole. Anche qui, su Salvatore racconta, abbiamo raccontato molte città di mare. Livorno, Palermo, Bari, Trieste, le città della Romagna.

Tuttavia il cuore dell'Italia batte anche lontano dal mare. However, the heart of Italy also beats far from the sea. Lo fa sulle Alpi, come Torino di cui abbiamo parlato un paio di mesi fa, e lo fa lungo gli Appennini. It does it in the Alps, like Turin we talked about a couple of months ago, and it does it along the Apennines. La spina dorsale del bel Paese presenta perle di storia, architettura, cucina e tradizione. Das Rückgrat des bel paese bietet Perlen der Geschichte, Architektur, Küche und Tradition. The backbone of the beautiful country presents pearls of history, architecture, cuisine and tradition. Perle che, a volte, passano inosservate. Perlen, die manchmal unbemerkt bleiben. Ma che meritano attenzione. But that they deserve attention.

Soprattutto l'attenzione di chi, come voi, ormai conosce abbastanza bene l'Italia da non avere bisogno di passare ancora per i posti più classici. Especially the attention of those who, like you, now know Italy well enough not to need to go through the more classic places again. Прежде всего, внимание тех, кто, как и вы, уже достаточно хорошо знает Италию, чтобы не нужно было снова посещать более классические места. Come Venezia, Roma, Milano, Assisi.

Proprio Assisi ci porta al posto dove andremo oggi. Assisi selbst bringt uns zu dem Punkt, an dem wir heute sind. Assisi itself brings us to the place where we are going today. Questa piccola cittadina infatti è famosa, almeno in Europa, quasi quanto Roma e Venezia. Diese kleine Stadt ist in der Tat fast so berühmt wie Rom und Venedig, zumindest in Europa. In fact, this small town is almost as famous, at least in Europe, as Rome and Venice. È un luogo importante per le persone religiose che arrivano qui in pellegrinaggio, perché è la città in cui è nato San Francesco. It is an important place for religious people who come here on pilgrimage because it is the city where St. Francis was born.

Non tutti sanno che a pochi chilometri da Assisi c'è la città più importante e più grande della regione. Not everyone knows that just a few miles from Assisi is the most important and largest city in the region.

Una città dove si possono vedere gli strati di 3000 anni di storia. A city where the layers of 3,000 years of history can be seen. Uno sopra l'altro, o uno accanto all'altro. Einer über dem anderen oder nebeneinander. One on top of the other, or next to each other. Una città che dialoga con la natura, ma che è anche fiera della sua architettura. A city that dialogues with nature, but is also proud of its architecture. Una città dalla storia orgogliosa e combattiva, fatta di gente che non ha mai amato farsi mettere i piedi in testa. A city with a proud and combative history, made up of people who never liked to be pushed around. Город с гордой и воинственной историей, населенный людьми, которым никогда не нравилось, когда ими помыкают. Da nessuno, nemmeno dal Papa in persona. By no one, not even the Pope himself.

Una città diventata famosa nell'immaginario dei più golosi. Eine Stadt, die in der Fantasie von Feinschmeckern berühmt geworden ist. A city that has become famous in the imagination of the gluttonous. Grazie a un cioccolatino speciale. Una città diventata famosa anche nella geografia del grande jazz internazionale.

Oggi andiamo a Perugia, al centro con orgoglio. Today we go to Perugia, to the center with pride.

Se la cercate sulla mappa, scoprirete che Perugia è davvero praticamente al centro dell'Italia. If you look it up on the map, you will find that Perugia is really pretty much in the center of Italy. Un po' più a Nord di Roma, un po' più a sud di Firenze, alla stessa distanza dal mar Tirreno e dal mar Adriatico. È il capoluogo dell'Umbria, la quinta regione più piccola d'Italia. Sie ist die Hauptstadt von Umbrien, der fünftkleinsten Region Italiens. Anche Perugia di per sé è abbastanza piccola, ma proprio per questo estremamente interessante. Perugia itself is also quite small, but for that very reason extremely interesting. La maggior parte delle cose successe in questa città sono chiuse nelle poche centinaia di metri del suo centro storico. Most of the things that happened in this city are enclosed within the few hundred meters of its historic center. Attraversandolo a piedi, si può vivere letteralmente dentro la storia di Perugia. Walking through it, one can literally live inside the history of Perugia.

E allora raccontiamola, questa storia.

Dobbiamo cominciare da un periodo antichissimo. We have to start from a very ancient period. Addirittura, prima dell'arrivo dei romani. Еще до прихода римлян. Forse avrete sentito parlare a degli Etruschi, un popolo antico che ha abitato nell'Italia centrale per molto tempo, fino alla nascita di Roma. Di loro non sappiamo moltissimo, ma l'archeologia ci aiuta a trovare le loro tracce. We don't know very much about them, but archaeology helps us find their traces.

Una di queste è Perugia, che proprio gli etruschi hanno fondato in cima a una collina umbra più o meno nel VI secolo avanti Cristo con il nome di Perusia. One of these is Perugia, which the Etruscans themselves founded on top of an Umbrian hill more or less in the 6th century B.C. under the name Perusia. La posizione è strategicamente molto allettante. The location is strategically very attractive. Dalla collina è facile vedere i nemici e controllare il territorio. From the hill it is easy to see enemies and control the territory. Le mura difensive costruite dagli Etruschi resistono contro vari nemici italici, ma non sono abbastanza quando arrivano in Umbria i soldati romani. The defensive walls built by the Etruscans held out against various Italic enemies, but they were not enough when Roman soldiers arrived in Umbria. Così Perusia entra nell'orbita di Roma e con la nascita dell'impero diventerà Augusta Perusia, una delle città simbolo del potere di Ottaviano Augusto.

Con la lenta decadenza dell'impero romano e l'ingresso nel medioevo, Perugia segue una vicenda simile a quella delle altre città dell'Italia centrale. Mit dem langsamen Niedergang des Römischen Reiches und dem Beginn des Mittelalters nahm Perugia eine ähnliche Entwicklung wie andere Städte Mittelitaliens. With the slow decline of the Roman Empire and the entry into the Middle Ages, Perugia followed a similar course to other cities in central Italy. Conquista una sua forma di autonomia e di indipendenza. It gains its own form of autonomy and independence. Cresce molto a livello culturale e artistico, ma anche economico e finanziario. It grows a lot culturally and artistically, but also economically and financially. Una città così fa gola a molti. Eine solche Stadt ist für viele attraktiv. Such a city appeals to many. Prima, alle ricche famiglie locali, che di fatto governano la città, e poi ai grandi poteri esterni. First, to the wealthy local families, who effectively rule the city, and then to the great outside powers.

Alla fine del medioevo e per tutto il Rinascimento, la potenza più influente dell'Italia centrale è lo Stato della Chiesa, il regno del Papa. At the end of the Middle Ages and throughout the Renaissance, the most influential power in central Italy was the Church State, the Pope's kingdom.

A metà del XVI secolo, Perugia si trova a metà del guado. Mitte des 16. Jahrhunderts lag Perugia auf halber Strecke über die Furt. By the middle of the 16th century, Perugia was in the middle of the ford. В середине 16 века Перуджа находилась на полпути через брод. Ovvero, in una situazione intermedia e poco chiara. That is, in an intermediate and unclear situation. То есть в промежуточной и непонятной ситуации. La famiglia cittadina più importante, quella dei Baglioni, non ha più nessun potere e nessuno realmente influente sembra pronto a prendere il suo posto. Die wichtigste Familie der Stadt, die Familie Baglioni, hat keine Macht mehr, und niemand, der wirklich Einfluss hat, scheint bereit zu sein, ihren Platz einzunehmen. The most important city family, the Baglioni family, no longer has any power, and no one really influential seems ready to take its place. Ne approfitta lo Stato della Chiesa, in particolare nella persona di Papa Paolo III che prende tutta l'antica signoria di Perugia sotto il suo controllo. Der Kirchenstaat machte sich dies zunutze, insbesondere in der Person von Papst Paul III, der die gesamte alte Herrschaft von Perugia unter seine Kontrolle brachte. This was taken advantage of by the State of the Church, particularly in the person of Pope Paul III, who took the entire ancient seigniory of Perugia under his control.

Il controllo papale significa soprattutto tasse. Papal control mainly means taxes. La più odiosa in particolare è quella sul sale. Am unangenehmsten ist vor allem die Sache mit dem Salz. The most obnoxious in particular is the one about salt. Fino a poco tempo prima, Perugia comprava il sale dalla vicina Siena. Until recently, Perugia bought salt from nearby Siena. Papa Paolo III però decide che da quel momento i perugini dovranno comprare il sale dello Stato della Chiesa. Pope Paul III, however, decided that from then on the Perugians would have to buy salt from the Church State. Che costa il doppio di quello dei senesi.

I perugini non sono certo contenti di questa cosa. The people of Perugia are certainly not happy about this. Cominciano le proteste, le insurrezioni e in breve tempo si arriva anche alla guerra. Protests, insurrections, and even war soon began.

Il popolo di Perugia combatte coraggiosamente, ma le truppe del Papa sono più forti e meglio armate. The people of Perugia fought bravely, but the Pope's troops were stronger and better armed. Distruggono le campagne attorno alla città, raggiungono le mura e la costringono ad arrendersi. They destroy the countryside around the city, reach the walls and force it to surrender. L'antica autonomia di Perugia è finita. Perugia's ancient autonomy is over. Ora qui comanda il Papa. Now the pope is in charge here. Теперь здесь правит Папа Римский. Paolo III, per ricordare bene ai perugini chi è che comanda adesso, fa costruire sopra i resti delle case medievali delle antiche famiglie nobili perugine, una fortezza. Paul III. ließ auf den Überresten der mittelalterlichen Häuser der alten Adelsfamilien von Perugia eine Festung errichten, um die Perugier daran zu erinnern, wer jetzt das Sagen hat. Paul III, in order to remind the people of Perugia well who is in charge now, has a fortress built over the remains of the medieval houses of the ancient noble families of Perugia. La rocca Paolina. Die paulinische Festung. Pauline Rock. Un palazzo maestoso che ospita una guarnigione di soldati papali e che diventa il simbolo della dominazione romana su Perugia. A majestic palace that housed a garrison of papal soldiers and became a symbol of Roman rule over Perugia. I cittadini, ormai sottomessi, si ribellano come possono. Citizens, now subdued, are rebelling as they can. Горожане, теперь покоренные, бунтуют, как могут.

L'esempio più clamoroso di questa protesta silenziosa arriva… dal pane. The most resounding example of this silent protest comes--from bread. Pur di non pagare al Papa la tassa sul sale, i perugini cominciano a preparare il pane sciapo, ovvero senza sale. In order not to pay the Pope the salt tax, the people of Perugia began to bake bread sciapo, that is, without salt. Una tradizione cominciata allora e che dura ancora oggi. A tradition that began then and continues today. Традиция, которая началась тогда и продолжается до сих пор.

Per i secoli successivi, la città resta dominio del Papa e quindi non ha la crescita economica che aveva nel medioevo. In den folgenden Jahrhunderten blieb die Stadt unter der Herrschaft des Papstes und erlebte daher nicht das wirtschaftliche Wachstum, das sie im Mittelalter hatte. For the next few centuries, the city remained the domain of the Pope and thus did not have the economic growth it had in the Middle Ages. Si arricchisce però di alcuni nuovi palazzi e chiese, soprattutto in stile barocco. However, it is enriched with some new palaces and churches, mainly in the Baroque style.

Il 20 giugno del 1859, mentre ormai in tutta la penisola si parla di Italia unita, scoppia una nuova rivolta dei perugini contro Roma. On June 20, 1859, as talk of a united Italy now spread throughout the peninsula, a new revolt of the Perugini against Rome broke out. I soldati svizzeri del Papa causano una strage, ma quell'evento segna l'inizio della fine dello Stato della Chiesa a Perugia. The Pope's Swiss soldiers cause a massacre, but that event marks the beginning of the end of the Church State in Perugia. Pochi mesi dopo, L'Umbria entra nel regno d'Italia. A few months later, Umbria entered the Kingdom of Italy. I cittadini di Perugia, a furor di popolo, distruggono la Rocca paolina di cui oggi resta solo la parte sotterranea, ovvero gli antichi palazzi nobiliari medievali. Die Bürger von Perugia zerstörten zum Zorn des Volkes die Rocca Paolina, von der heute nur noch der unterirdische Teil, d.h. die alten mittelalterlichen Adelspaläste, erhalten sind. The citizens of Perugia, by popular outcry, destroyed the Rocca paolina, of which today only the underground part remains, namely the ancient medieval noble palaces.

Nel ventesimo secolo, la città vive in modo relativamente tranquillo e supera senza particolari danni le due guerre mondiali. In the 20th century, the city lives relatively quietly and overcomes the two world wars without any particular damage. Anche grazie a questo, guardare le vedute della Perugia medievale e guardare oggi la città sono due cose in cui notare pochissime differenze. Thanks in part to this, looking at views of medieval Perugia and looking at the city today are two things in which to notice very few differences.

Cosa visitare a Perugia oggi? Was gibt es heute in Perugia zu besichtigen? What to visit in Perugia today? Beh, praticamente tutto. Well, pretty much everything. Come dicevamo, per buona parte, la storia architettonica della città si è fermata mantenendo la sua struttura medievale, fatta di palazzi in pietra, viuzze strette e anche tante scale, dovute al fatto che la città sorge in collina. As we said, for the most part, the architectural history of the city has stopped while maintaining its medieval structure of stone palaces, narrow streets and also many stairs, due to the fact that the city stands on a hill. Oltre naturalmente alle splendide chiese. Besides of course the beautiful churches. Perché nonostante i secoli di dominio papale abbiano creato qui un forte anticlericalismo e una consolidata antipatia nei confronti della Chiesa come istituzione, questa è una terra legata a profondi sentimenti religiosi. For although centuries of papal rule have created here a strong anticlericalism and an established antipathy toward the Church as an institution, this is a land bound by deep religious feelings. Non dobbiamo dimenticare che poco lontano dalla città sono nati San Francesco d'Assisi, Santa Chiara d'Assisi e Santa Rita da Norcia, personaggi molto importanti della storia del cristianesimo. We should not forget that not far from the city were born St. Francis of Assisi, St. Clare of Assisi and St. Rita of Norcia, very important figures in the history of Christianity.

Un altro santo molto importante è San Costanzo, primo vescovo di Perugia e uno dei tre patroni della città. Another very important saint is St. Constantius, the first bishop of Perugia and one of the three patron saints of the city. A lui sono legate due tradizioni. Una è molto antica e riguarda le giovani donne perugine. One is very old and concerns young Perugian women. Quando una di loro arrivava in età da marito, passava sotto la statua del Santo, sulla facciata del Palazzo dei Priori, e aspettava un segno. When one of them came of marriageable age, she would pass under the statue of the saint on the facade of the Palazzo dei Priori and wait for a sign. Se la statua del santo faceva l'occhiolino, allora la ragazza si sarebbe sposata entro l'anno. If the statue of the saint winked, then the girl would be married within the year.

Un'altra tradizione legata a San Costanzo invece è tutta da mangiare. Another tradition associated with San Costanzo, on the other hand, is all about eating. È il cosiddetto torcolo di San Costanzo, una ciambella cotta al forno fatta con uvetta, pinoli, canditi e strutto. It is the so-called torcolo di San Costanzo, a baked doughnut made with raisins, pine nuts, candied fruit and lard. Molto gustoso, ma di certo non molto leggero! Very tasty, but certainly not very light!

Visto che abbiamo iniziato con il cibo, non possiamo non parlare della famosa torta al testo. Da wir mit dem Essen begonnen haben, dürfen wir die berühmte Torta al testo nicht unerwähnt lassen. Since we started with food, we cannot fail to mention the famous torta al testo. Ancora una volta, come successo con Livorno, non dobbiamo farci confondere dal nome. Wie im Fall von Livorno darf man sich auch hier nicht vom Namen verwirren lassen. Once again, as happened with Livorno, we should not be confused by the name. В очередной раз, как это случилось с Ливорно, не надо путаться в названии. La torta al testo non è un dolce, ma una specie di focaccia, cotta su una padella di ghisa, e che si può farcire con i vari salumi e formaggi tipici dell'Umbria. The torta al testo is not a cake, but a kind of flatbread, baked on a cast-iron skillet, and which can be stuffed with the various cured meats and cheeses typical of Umbria. In generale i prodotti a base di carne e i primi piatti qui sono molto gustosi, spesso arricchiti da uno dei prodotti più famosi della regione: i tartufi. In general, meat products and pasta dishes here are very tasty, often enhanced by one of the region's most famous products: truffles.

Tornando ai dolci, invece, a parte il torcolo, bisogna nominare il cioccolato che a Perugia ha una grandissima tradizione. A partire dall'azienda che si chiama proprio Perugina e il cui prodotto più famoso sono sicuramente i cioccolatini con una nocciola in cima e noti in tutto il mondo come I Baci. Starting with the company whose very name is Perugina and whose most famous product is surely the chocolates with a hazelnut on top and known worldwide as I Baci. Начиная с компании под названием Perugina, самым известным продуктом которой, безусловно, являются шоколадные конфеты с лесным орехом сверху, известные во всем мире как I Baci. Per questa suo legame con il cioccolato, Perugia ospita ogni anno una fiera dolcissima, Eurochocolate, che attira golosi da tutto il mondo. Because of this connection to chocolate, Perugia hosts a sweet fair every year, Eurochocolate, which attracts sweet tooths from all over the world.

E se parliamo di vini? What if we talk about wines? Tra i rossi, i perugini consigliano il Sagrantino di Montefalco, adatto per accompagnare carni e formaggi. Among the reds, the Perugini recommend Sagrantino di Montefalco, suitable for accompanying meats and cheeses. Un bianco da tavola è invece il Grechetto, noto anche con il nome un po' macabro di Strozzavolpe, legato a una leggenda che parla di una volpe particolarmente brava a mangiare l'uva di nascosto ma poi finita… strozzata. A white table wine, on the other hand, is Grechetto, also known by the somewhat macabre name of Strozzavolpe, linked to a legend about a fox who was particularly good at secretly eating grapes but then ended up ... strangled. С другой стороны, белый стол — это Grechetto, также известный под немного жутким именем Strozzavolpe, связанный с легендой, в которой говорится о лисе, которая была особенно хороша в тайне от поедания винограда, но в итоге… подавилась. Povera volpe. Poor fox. Finiamo con la Canaiola, un vino dolce che la domenica e nei giorni di festa può accompagnare il dessert. We finish with Canaiola, a sweet wine that can accompany dessert on Sundays and holidays.

Vicino alla chiusura, come da tradizione di Salvatore racconta, una nota calcistica. Near the close, in the tradition of Salvatore tells, a football note. Il Perugia calcio, che gioca le sue partite casalinghe allo stadio Renato Curi, è ovviamente la squadra cittadina. Perugia calcio, which plays its home games at the Renato Curi stadium, is obviously the city team. I suoi colori sociali sono il rosso e il bianco, ma soprattutto il rosso, e il simbolo della squadra è il grifone, che è anche simbolo della città. Its corporate colors are red and white, but mostly red, and the team's symbol is the griffon, which is also a symbol of the city. Il Perugia oggi è in serie B e manca da molti anni dal grande calcio. Perugia today is in Serie B and has been missing from great soccer for many years. In passato però è stata una squadra molto importante e, diciamolo, anche un po' hipster. Sono passati da Perugia per esempio il primo calciatore giapponese arrivato in Italia, Hidetoshi Nakata, e il primo sudcoreano, Ahn Jung-hwan. For example, the first Japanese soccer player to arrive in Italy, Hidetoshi Nakata, and the first South Korean, Ahn Jung-hwan, passed through Perugia. Per un periodo è stato un giocatore del Perugia anche Saadi Gheddafi, figlio del leader libico Mu'ammar Gheddafi. For a time, Saadi Gaddafi, son of Libyan leader Mu'ammar Gaddafi, was also a Perugia player. Inoltre, va data una nota di merito a Paolo Sollier, calciatore del Perugia negli anni Settanta famoso per il suo impegno intellettuale e politico. In addition, credit should be given to Paolo Sollier, a Perugia footballer in the 1970s famous for his intellectual and political commitment. Ha scritto anche un libro, uscito in una collana di testi di estrema sinistra, ed era famoso perché salutava sempre i suoi tifosi con il pugno chiuso. He also wrote a book, which came out in a series of far-left texts, and was famous for always greeting his fans with a clenched fist.

Insomma, abbiamo detto veramente tanto di questa città così piccola eppure così ricca. In short, we have really said a lot about this city so small and yet so rich. Legata alla pietra dei suoi palazzi storici e alla natura che la circonda. Linked to the stone of its historic buildings and the nature that surrounds it. Così religiosa e spirituale come terra di santi e allo stesso tempo così nemica del Papa e della Chiesa. So religious and spiritual as a land of saints and at the same time so hostile to the Pope and the Church. Così tranquilla e allo stesso tempo così ribollente di spirito polemico.

Senza dimenticare una cosa che, da studenti di italiano, è molto importante che sappiate. Not forgetting one thing that, as students of Italian, is very important for you to know. L'università per stranieri di Perugia organizza e rilascia il certificato CELI, una delle due attestazioni ufficialmente riconosciute per la conoscenza dell'italiano come lingua straniera. The University for Foreigners of Perugia organizes and issues the CELI certificate, one of two officially recognized certificates for proficiency in Italian as a foreign language. Университет Перуджи организует и выдает сертификат CELI, один из двух официально признанных сертификатов о знании итальянского языка как иностранного. Potete unire l'utile e il dilettevole. Sie können das Geschäftliche mit dem Angenehmen verbinden. You can combine the useful and the delightful. Andare a Perugia a perfezionare il vostro italiano, e anche a visitare le chiese, i palazzi, la natura intorno. Go to Perugia to perfect your Italian, and also to visit the churches, the palaces, the nature around. Per mangiare pane senza sale, e ora sapete bene perché è così, gustare formaggi e salumi saporiti, dolci molto ricchi e chi più ne ha più ne metta. Brot ohne Salz essen, und jetzt wissen Sie, warum das so ist, schmackhaften Käse und Wurstwaren, reichhaltige Desserts und vieles mehr genießen. To eat bread without salt, and now you know why this is so, enjoy tasty cheeses and cured meats, very rich desserts, and you name it.

Perugia vi aspetta paziente, come è nella sua natura. Perugia awaits you patiently, as is its nature. Basta solo non farla arrabbiare. Verärgern Sie sie nur nicht. Just don't upset her.

Devo fare un ringraziamento enorme a due miei cari amici. I have to give a huge thanks to two dear friends of mine. Marta, perugina per nascita, e David, perugino per scelta. Marta, a Perugino by birth, and David, a Perugino by choice. Senza i loro consigli e il loro amore per la città in cui vivono, questo episodio non sarebbe mai nato. Without their advice and love for the city in which they live, this episode would never have been born.