×

Nous utilisons des cookies pour rendre LingQ meilleur. En visitant le site vous acceptez nos Politique des cookies.


image

Salvatore racconta, #13 – 1982, l'Italia mundial

#13 – 1982, l'Italia mundial

Trascrizione dal podcast Salvatore racconta, episodio pubblicato il 29 maggio 2021.

Distribuito con licenza Creative Commons CC-BY 4.0 non commerciale.

Zoff, Bergomi, Gentile, Scirea, Collovati, Cabrini, Conti, Tardelli, Oriali, Rossi, Graziani.

Undici cognomi. Recitati uno dopo l'altro, come una specie di preghiera.

Se conoscete qualcuno in Italia che aveva almeno otto o nove anni nel 1982, sono sicuro che ricorda questa lista di cognomi anche meglio di una preghiera.

Perché questa è la formazione dell'Italia ai mondiali di Spagna '82. Dell'Italia che la sera dell'11 luglio di quell'anno, allo stadio Bernabeu di Madrid, vince 3-1 contro la Germania Ovest e porta a casa la coppa del mondo.

La terza della sua storia. Quarantaquattro anni dopo l'ultima volta.

La storia degli azzurri che diventano campioni del mondo nell'82 è una storia che parla dell'Italia a tutti i livelli.

È una grande storia sportiva, perché il suo uomo simbolo pochi mesi prima aveva quasi deciso di lasciare il calcio. Parleremo a lungo di lui. È Paolo Rossi.

È una storia rassicurante, che ha il volto di due uomini anziani e fumatori di pipa. Uno è l'allenatore di quella nazionale. Enzo Bearzot, chiamato affettuosamente “Il vecio”.

L'altro è il presidente della repubblica in carica in quegli anni. Un vecchio socialista schietto e un po' impulsivo, l'amatissimo Sandro Pertini. Anche lui presente a Madrid quella sera. Il più scatenato dei tifosi italiani.

L'Italia mundial però è anche una storia moderna. Perché quando gli azzurri vincono la coppa, tutta la nazione esplode in una gioia collettiva che sembra veramente mettere fine all'inferno degli anni '70: alla lotta politica per le strade, al terrorismo, alle bombe, agli omicidi.

Da quel momento, un po' in ritardo, per l'Italia cominciano davvero gli anni ‘80. Improvvisamente, dopo che la politica è stata la cosa più importante nelle vite di molti, sparisce quasi dalla scena. Adesso le parole d'ordine sono divertirsi, arricchirsi, stare bene.

Insomma, la vittoria dell'Italia ai mondiali dell'82 è una storia di calcio, ma non è solo una storia di calcio.

È un evento, un codice culturale fondamentale per capire chi sono gli italiani oggi.

Tutto comincia da lì, dal 1982 e l'Italia mundial.

Dodici anni prima, l'Italia del calcio si è emozionata in Messico dopo la leggendaria semifinale Italia-Germania 4 a 3 e poi è rimasta delusa dopo la finale persa male contro il Brasile.

Di quella squadra, nell'82 non è rimasto praticamente nessuno. L'Italia nel frattempo ha partecipato a due mondiali, nel '74 in Germania e nel '78 in Argentina. Il primo è andato malissimo, mentre nel secondo è arrivata quarta.

Insomma, è un periodo un po' altalenante, ma tutto sommato buono per la nazionale italiana, che si qualifica ai Mondiali di Spagna abbastanza facilmente.

Il commissario tecnico, lo abbiamo detto, è il vecio Bearzot. La squadra è di livello buonissimo, quasi ottimo. Bearzot ha chiamato tutti i calciatori migliori. Tranne uno. In Spagna non ci sarà Roberto Pruzzo, attaccante della Roma e capocannoniere dell'ultimo campionato di Serie A.

Al suo posto, il Vecio ha deciso di convocare lo juventino Paolo Rossi.

La decisione di Bearzot causa molte polemiche. Non solo a causa della rivalità tra Juventus e Roma, ma anche per la storia personale e calcistica di Paolo Rossi. Che qualche anno prima era sicuramente uno dei più grandi talenti italiani, ma per due anni non aveva giocato nemmeno una partita.

Due anni prima nel calcio italiano c'era stato lo scandalo del totonero. E Rossi ne faceva parte. Una brutta storia di partite truccate per guadagnare con le scommesse. Rossi, con tanti altri, viene squalificato. Va quasi in depressione, pensa anche di lasciare il calcio. Poi un giorno lo chiama il presidente della Juventus, Giampiero Boniperti, e gli dice: dopo la squalifica, vieni a giocare con noi. Lui è incredulo, ma accetta.

Bearzot, l'allenatore della nazionale, conosce bene Rossi. Lo ha allenato ai mondiali del 1978 e vuole dargli un'altra possibilità. Lo convoca per i mondiali, al posto di Pruzzo. Una scelta irrazionale, istintiva, praticamente insensata, che però sarà vincente.

Cosa succede nel mondo intanto? Molte cose.

Il 2 agosto del 1980, solo due anni prima, una bomba è esplosa alla stazione di Bologna uccidendo 85 persone e ferendone altre 200. I responsabili sono i terroristi neofascisti dei NAR.

L'anno dopo, a giugno, viene nominato presidente del consiglio Giovanni Spadolini. Non sarebbe una notizia importante, se non fosse che fino a quel momento ci sono stati solo presidenti del consiglio della Democrazia Cristiana, mentre Spadolini è del Partito Repubblicano. Insomma, qualcosa sta cambiando.

Da quattro anni, il presidente della repubblica è Sandro Pertini. Socialista convinto, da giovane è stato un capo partigiano, ed è un tipo schietto e sanguigno. Una rarità nel mondo della politica italiana dove contano il compromesso e la diplomazia.

E fuori dall'Italia che succede? Beh, molte cose.

In Polonia per esempio c'è la legge marziale. Voluta a dicembre del 1981 dal generale Jaruzelski.

La Gran Bretagna di Margaret Thatcher pochi mesi prima ha combattuto contro l'Argentina una guerra un po' assurda per il controllo di un piccolo arcipelago vicino al polo Sud. Le isole Falkland, o Malvinas, se preferite.

E la Spagna, che organizza i mondiali, da pochi anni è tornata democratica e liberale, dopo la morte del dittatore Francisco Franco nel 1975.

Diamo delle coordinate anche non politiche però. In quegli anni, viene presentato il primo computer Commodore 64. Escono film come Bladerunner, Rambo e E.T. l'extraterrestre. I Cure pubblicano Faith, uno dei loro dischi più belli.

È un mondo vecchio, ma anche un mondo nuovo, e sta per incontrarsi tutto insieme in Spagna, per i mondiali del 1982.

Per la prima volta, partecipano 24 squadre e ci sono molte sorprese, destinate a essere le cenerentole del torneo.

Cenerentola è la famosa protagonista di una delle favole più note del mondo. La conoscete sicuramente. Quella della scarpina di cristallo e della zucca che diventa una carrozza. Nel linguaggio sportivo, si usa la parola cenerentola per riferirsi alle squadre più deboli, che sembrano quasi fuori posto durante il torneo. E destinate a tornare a casa presto.

L'Italia ne ha una nel suo girone. Il Camerun, alla sua prima partecipazione ai mondiali. Le altre squadre nel gruppo sono il Perù e la Polonia, guidata da un calciatore molto noto in Italia: Zibi Boniek.

Insieme alla Polonia, gli azzurri sono i favoriti del girone. Come spesso accade all'Italia, però, le partite più semplici sulla carta diventano subito molto complicate. Pareggio zero a zero con la Polonia, pareggio uno a uno con il Perù e pareggio uno a uno con il Camerun.

L'Italia si qualifica alla fase successiva, ma tra mille polemiche di giornalisti e tifosi, molto critici con Bearzot e la squadra.

Come se non bastasse, per la seconda fase, l'Italia entra in un girone impossibile con Argentina e Brasile.

L'Argentina è la squadra campione in carica, ha giocatori molto esperti e anche un giovane molto talentuoso. Uno che gli italiani fra qualche anno conosceranno bene, ameranno e odieranno. Diego Armando Maradona.

Il Brasile invece è semplicemente la squadra più forte del mondo. È composta da gente che con il pallone tra i piedi danza per il campo e può fare letteralmente quello che vuole.

L'Italia che non ha saputo vincere contro Camerun e Perù sembra destinata a essere distrutta dalle due grandi squadre sudamericane. I giornalisti ne sono sicuri. Inoltre, quel Paolo Rossi che Bearzot ha voluto portare a tutti i costi in Spagna, per tre partite è stato quasi invisibile.

Sembra una storia già scritta, ma il destino ha altri piani per l'Italia.

Nella sfida contro l'Argentina, l'Italia ha due missioni. Fermare Maradona e fare goal per prima. A fermare Maradona ci pensa il difensore della Juventus Claudio Gentile, che non lo molla nemmeno per un secondo. A fare goal ci pensano due suoi compagni di squadra, Antonio Cabrini e Marco Tardelli, un goal a testa. Arriva un goal dei sudamericani, ma alla fine il risultato dice Italia 2 Argentina 1.

A questo punto, inaspettatamente per tutti, Italia Brasile è una sfida decisiva. Chi vince, andrà in semifinale. Contro la Polonia.

Ancora una volta i giornalisti italiani sono molto scettici. Certo, contro l'Argentina è andata bene, ma il Brasile è il Brasile ed è troppo forte per gli azzurri.

Il 5 luglio del 1982 però, allo stadio Sarrìa di Barcellona succede il miracolo. Paolo Rossi diventa Pablito e, come dice il titolo della sua autobiografia, fa piangere il Brasile.

I calciatori verdeoro sembrano più forti, pronti a dominare il campo, ma l'organizzazione tattica dell'Italia riesce a bloccarli. E il resto lo fa Pablito. La partita si può riassumere così. Paolo Rossi. Brasile. Paolo Rossi. Brasile. Paolo Rossi. Risultato finale: 3 a 2. Pablito ha segnato una tripletta contro la squadra più forte del mondo e ha conquistato finalmente il cuore degli italiani.

Sull'onda dell'entusiasmo, gli azzurri ritrovano la Polonia in semifinale. Nella partita del girone è finita 1 a 1, ricordate? Questa volta la storia è diversa. L'Italia ora ha Pablito Rossi, libero dai suoi fantasmi.

Quel giorno Rossi segna due goal che per l'Italia significano una cosa sola. La finale allo stadio Santiago Bernabeu di Madrid.

Dall'altra parte c'è l'avversario storico degli azzurri, la Germania.

Dopo le emozioni incredibili di Italia-Brasile, gli azzurri giocano con grande autostima e sicurezza di sé.

Contro la Germania, il primo tempo è abbastanza equilibrato, ma dopo l'intervallo è una partita a senso unico in favore dell'Italia.

Minuto 57, goal azzurro. Ancora una volta lui: Pablito. Minuto 69, raddoppio Italia. Segna il numero 8, Marco Tardelli, che dopo il goal corre per il campo urlando. L'urlo di Tardelli è una delle immagini più famose di quel mondiale, ed è anche la copertina di questo episodio. Minuto 81. Ancora un goal azzurro, firmato da Alessandro Altobelli, detto Spillo. Mancano nove minuti e l'Italia è in vantaggio 3-0.

Due minuti dopo, la Germania accorcia le distanze con un goal di Paul Breitner che però vale solo per la gloria. Italia-Germania finisce 3-1 e gli azzurri sono campioni del mondo.

Nando Martellini, che cura la telecronaca per la Rai, grida al microfono parole diventate storia.

E sulle tribune, il presidente della repubblica Pertini che all'epoca aveva 86 anni, dimentica il decoro istituzionale ed esulta come un ragazzino.

In Italia la gente fa festa nelle case, per le strade, nelle piazze. L'ultima volta che l'Italia ha vinto la coppa del mondo era il 1938. Non sono in molti a ricordarlo. Poi era un'Italia diversa, l'Italia fascista, e anche il tifo era diverso. Questa volta è tutto genuino, sincero e felice.

Dopo anni difficili e pieni di divisioni, gli italiani sentono anche solo per un momento, una gioia che è uguale per tutti. Per una notte, sono tutti italiani, tutti felici perché l'Italia è campione del mondo.

Pablito Rossi, partito con la vergogna della squalifica, torna da campione e capocannoniere del mondiale. Pochi mesi dopo otterrà il pallone d'oro.

Bearzot continuerà a essere il commissario tecnico della nazionale per altri quattro anni. Lascerà dopo il deludente mondiale 1986. Dopo la sua morte, nel 2010, la federazione ha fondato il Premio Bearzot, assegnato ogni anno al miglior allenatore italiano.

L'immagine più rappresentativa dell'Italia mundial è una foto apparentemente semplice, ma ricca di significati. La troverete sui canali social di Salvatore racconta e in tanti posti su internet. Ritrae il presidente Pertini, Enzo Bearzot, Dino Zoff e Franco Causio mentre giocano a carte come vecchi amici sull'aereo che li riporta da Madrid a Roma. E sul tavolo, insieme alle carte, come se fosse una cosa normalissima, c'è la coppa del mondo.

#13 – 1982, l’Italia mundial #Nr. 13 - 1982, Italien - Weltmeisterschaft #13 - 1982, Παγκόσμιο Πρωτάθλημα Ιταλίας #13 - 1982, Italy mundial #13 - 1982, mundial de Italia #13 - 1982, Italie mundial #13位 - 1982年、イタリア大会 #13 - 1982, Italië mundial #13 - 1982, mundial we Włoszech #13 - 1982, Itália mundial #13 - 1982, Италия, Мундиаль #13 - 1982, Italien mundial

__Trascrizione dal podcast Salvatore racconta, episodio pubblicato il 29 maggio 2021.__ Salvatore'nin anlattığı podcast'in 29 Mayıs 2021'de yayınlanan bölümünün transkripti.

__Distribuito con licenza Creative Commons CC-BY 4.0 non commerciale.__ Creative Commons CC-BY 4.0 ticari olmayan lisansı altında dağıtılmaktadır.

Zoff, Bergomi, Gentile, Scirea, Collovati, Cabrini, Conti, Tardelli, Oriali, Rossi, Graziani.

Undici cognomi. 11 surnames. Onze apelidos. On bir soyadı. Recitati uno dopo l'altro, come una specie di preghiera. Recited one after another, as a kind of prayer. Bir tür dua gibi birbiri ardına okunur.

Se conoscete qualcuno in Italia che aveva almeno otto o nove anni nel 1982, sono sicuro che ricorda questa lista di cognomi anche meglio di una preghiera. If you know anyone in Italy who was at least eight or nine years old in 1982, I am sure they remember this list of surnames even better than a prayer.

Perché questa è la formazione dell'Italia ai mondiali di Spagna '82. Because this is the formation of Italy at the World Cup in Spain '82. Dell'Italia che la sera dell'11 luglio di quell'anno, allo stadio Bernabeu di Madrid, vince 3-1 contro la Germania Ovest e porta a casa la coppa del mondo. Of Italy, which on the evening of July 11 that year, at the Bernabeu Stadium in Madrid, won 3-1 against West Germany and brought home the World Cup.

La terza della sua storia. The third in its history. Quarantaquattro anni dopo l'ultima volta.

La storia degli azzurri che diventano campioni del mondo nell'82 è una storia che parla dell'Italia a tutti i livelli. The story of the Azzurri becoming world champions in '82 is a story about Italy at all levels.

È una grande storia sportiva, perché il suo uomo simbolo pochi mesi prima aveva quasi deciso di lasciare il calcio. It is a great sports story, because its iconic man a few months earlier had almost decided to leave soccer. Parleremo a lungo di lui. Wir werden ausführlich über ihn sprechen. We will talk about him at length. È Paolo Rossi.

È una storia rassicurante, che ha il volto di due uomini anziani e fumatori di pipa. Es ist eine beruhigende Geschichte, die das Gesicht von zwei älteren, Pfeife rauchenden Männern hat. It is a reassuring story with the faces of two elderly, pipe-smoking men. Uno è l'allenatore di quella nazionale. One is the coach of that national team. Enzo Bearzot, chiamato affettuosamente “Il vecio”.

L'altro è il presidente della repubblica in carica in quegli anni. Un vecchio socialista schietto e un po' impulsivo, l'amatissimo Sandro Pertini. An outspoken and somewhat impulsive old socialist, the beloved Sandro Pertini. Anche lui presente a Madrid quella sera. Also present in Madrid that night. Il più scatenato dei tifosi italiani. The wildest of Italian fans. O mais louco dos adeptos italianos.

L'Italia mundial però è anche una storia moderna. Italy mundial, however, is also a modern story. Perché quando gli azzurri vincono la coppa, tutta la nazione esplode in una gioia collettiva che sembra veramente mettere fine all'inferno degli anni '70: alla lotta politica per le strade, al terrorismo, alle bombe, agli omicidi.

Da quel momento, un po' in ritardo, per l'Italia cominciano davvero gli anni ‘80. From that moment, somewhat belatedly, the 1980s really began for Italy. Improvvisamente, dopo che la politica è stata la cosa più importante nelle vite di molti, sparisce quasi dalla scena. Suddenly, after politics has been the most important thing in the lives of many, it almost disappears from the scene. Adesso le parole d'ordine sono divertirsi, arricchirsi, stare bene. Now the watchwords are have fun, get rich, feel good.

Insomma, la vittoria dell'Italia ai mondiali dell'82 è una storia di calcio, ma non è solo una storia di calcio. In short, Italy's victory in the 82 World Cup is a soccer story, but it is not just a soccer story.

È un evento, un codice culturale fondamentale per capire chi sono gli italiani oggi. It is an event, a fundamental cultural code for understanding who Italians are today.

Tutto comincia da lì, dal 1982 e l'Italia mundial. It all starts from there, from 1982 and the Italia mundial.

Dodici anni prima, l'Italia del calcio si è emozionata in Messico dopo la leggendaria semifinale Italia-Germania 4 a 3 e poi è rimasta delusa dopo la finale persa male contro il Brasile. Twelve years earlier, soccer's Italy was thrilled in Mexico after the legendary Italy-Germany 4 to 3 semifinal and then disappointed after the badly lost final against Brazil.

Di quella squadra, nell'82 non è rimasto praticamente nessuno. Of that team, in '82 there was practically no one left. L'Italia nel frattempo ha partecipato a due mondiali, nel '74 in Germania e nel '78 in Argentina. Il primo è andato malissimo, mentre nel secondo è arrivata quarta.

Insomma, è un periodo un po' altalenante, ma tutto sommato buono per la nazionale italiana, che si qualifica ai Mondiali di Spagna abbastanza facilmente. In short, it is a bit of an up-and-down period, but all in all a good one for the Italian national team, which qualifies for the World Cup in Spain quite easily.

Il commissario tecnico, lo abbiamo detto, è il vecio Bearzot. The technical commissioner, we said, is old Bearzot. La squadra è di livello buonissimo, quasi ottimo. Bearzot ha chiamato tutti i calciatori migliori. Bearzot called all the best footballers. Tranne uno. Except one. In Spagna non ci sarà Roberto Pruzzo, attaccante della Roma e capocannoniere dell'ultimo campionato di Serie A. Roberto Pruzzo, Roma's striker and top scorer in the last Serie A championship, will not be in Spain.

Al suo posto, il Vecio ha deciso di convocare lo juventino Paolo Rossi. In his place, the Old Man decided to summon Juventus' Paolo Rossi.

La decisione di Bearzot causa molte polemiche. Bearzot's decision causes much controversy. Non solo a causa della rivalità tra Juventus e Roma, ma anche per la storia personale e calcistica di Paolo Rossi. Not only because of the rivalry between Juventus and Roma, but also because of Paolo Rossi's personal and football history. Che qualche anno prima era sicuramente uno dei più grandi talenti italiani, ma per due anni non aveva giocato nemmeno una partita. That a few years earlier he was definitely one of Italy's greatest talents, but for two years he had not played a single game.

Due anni prima nel calcio italiano c'era stato lo scandalo del totonero. Zwei Jahre zuvor hatte es im italienischen Fußball den "totonero"-Skandal gegeben. Two years earlier in Italian soccer there had been the totonero scandal. E Rossi ne faceva parte. And Rossi was part of that. Una brutta storia di partite truccate per guadagnare con le scommesse. An ugly story of match-fixing to make money from betting. Rossi, con tanti altri, viene squalificato. Va quasi in depressione, pensa anche di lasciare il calcio. He almost goes into depression, even thinking of quitting soccer. Poi un giorno lo chiama il presidente della Juventus, Giampiero Boniperti, e gli dice: dopo la squalifica, vieni a giocare con noi. Lui è incredulo, ma accetta. He is incredulous, but accepts.

Bearzot, l'allenatore della nazionale, conosce bene Rossi. Bearzot, the national team coach, knows Rossi well. Lo ha allenato ai mondiali del 1978 e vuole dargli un'altra possibilità. He coached him at the 1978 World Cup and wants to give him another chance. Lo convoca per i mondiali, al posto di Pruzzo. He summoned him for the World Cup, replacing Pruzzo. Una scelta irrazionale, istintiva, praticamente insensata, che però sarà vincente.

Cosa succede nel mondo intanto? What is happening in the world meanwhile? Molte cose. Many things.

Il 2 agosto del 1980, solo due anni prima, una bomba è esplosa alla stazione di Bologna uccidendo 85 persone e ferendone altre 200. I responsabili sono i terroristi neofascisti dei NAR.

L'anno dopo, a giugno, viene nominato presidente del consiglio Giovanni Spadolini. Non sarebbe una notizia importante, se non fosse che fino a quel momento ci sono stati solo presidenti del consiglio della Democrazia Cristiana, mentre Spadolini è del Partito Repubblicano. This would not be big news, except that up to that point there have only been Christian Democratic council presidents, while Spadolini is from the Republican Party. Insomma, qualcosa sta cambiando. In short, something is changing.

Da quattro anni, il presidente della repubblica è Sandro Pertini. For the past four years, the president of the republic has been Sandro Pertini. Socialista convinto, da giovane è stato un capo partigiano, ed è un tipo schietto e sanguigno. A staunch socialist, he was a partisan leader as a young man, and is outspoken and sanguine. Una rarità nel mondo della politica italiana dove contano il compromesso e la diplomazia. A rarity in the world of Italian politics where compromise and diplomacy count.

E fuori dall'Italia che succede? What about outside Italy? Beh, molte cose. Well, many things.

In Polonia per esempio c'è la legge marziale. In Poland, for example, there is martial law. Voluta a dicembre del 1981 dal generale Jaruzelski. Commissioned in December 1981 by General Jaruzelski.

La Gran Bretagna di Margaret Thatcher pochi mesi prima ha combattuto contro l'Argentina una guerra un po' assurda per il controllo di un piccolo arcipelago vicino al polo Sud. Margaret Thatcher's Britain a few months earlier fought a somewhat absurd war against Argentina for control of a small archipelago near the South Pole. Le isole Falkland, o Malvinas, se preferite.

E la Spagna, che organizza i mondiali, da pochi anni è tornata democratica e liberale, dopo la morte del dittatore Francisco Franco nel 1975. And Spain, which hosts the World Cup, has been democratic and liberal again for a few years, after the death of dictator Francisco Franco in 1975.

Diamo delle coordinate anche non politiche però. Let's give even non-political coordinates though. In quegli anni, viene presentato il primo computer Commodore 64. Escono film come Bladerunner, Rambo e E.T. l'extraterrestre. I Cure pubblicano Faith, uno dei loro dischi più belli.

È un mondo vecchio, ma anche un mondo nuovo, e sta per incontrarsi tutto insieme in Spagna, per i mondiali del 1982.

Per la prima volta, partecipano 24 squadre e ci sono molte sorprese, destinate a essere le cenerentole del torneo. For the first time, 24 teams are participating and there are many surprises, destined to be the Cinderellas of the tournament.

Cenerentola è la famosa protagonista di una delle favole più note del mondo. Cinderella is the famous protagonist of one of the world's best-known fairy tales. La conoscete sicuramente. You certainly know her. Quella della scarpina di cristallo e della zucca che diventa una carrozza. Nel linguaggio sportivo, si usa la parola cenerentola per riferirsi alle squadre più deboli, che sembrano quasi fuori posto durante il torneo. In sports parlance, the word cinderella is used to refer to weaker teams that seem almost out of place during the tournament. E destinate a tornare a casa presto.

L'Italia ne ha una nel suo girone. Italy has one in its group. A Itália tem um no seu grupo. Il Camerun, alla sua prima partecipazione ai mondiali. Le altre squadre nel gruppo sono il Perù e la Polonia, guidata da un calciatore molto noto in Italia: Zibi Boniek. The other teams in the group are Peru and Poland, led by a well-known soccer player in Italy-Zibi Boniek.

Insieme alla Polonia, gli azzurri sono i favoriti del girone. Along with Poland, the Azzurri are the favorites in the group. Come spesso accade all'Italia, però, le partite più semplici sulla carta diventano subito molto complicate. Pareggio zero a zero con la Polonia, pareggio uno a uno con il Perù e pareggio uno a uno con il Camerun.

L'Italia si qualifica alla fase successiva, ma tra mille polemiche di giornalisti e tifosi, molto critici con Bearzot e la squadra. Italy qualified for the next stage, but amidst a thousand controversies from journalists and fans, who were highly critical of Bearzot and the team.

Come se non bastasse, per la seconda fase, l'Italia entra in un girone impossibile con Argentina e Brasile. As if that were not enough, for the second phase, Italy enters an impossible group with Argentina and Brazil.

L'Argentina è la squadra campione in carica, ha giocatori molto esperti e anche un giovane molto talentuoso. Argentina is the defending champion team, they have very experienced players and also a very talented youth. A Argentina é a atual campeã, tem jogadores muito experientes e também uma equipa jovem muito talentosa. Uno che gli italiani fra qualche anno conosceranno bene, ameranno e odieranno. One that Italians in a few years will know well, love and hate. Diego Armando Maradona.

Il Brasile invece è semplicemente la squadra più forte del mondo. Brazil, on the other hand, is simply the strongest team in the world. È composta da gente che con il pallone tra i piedi danza per il campo e può fare letteralmente quello che vuole. It is composed of people who with the ball between their feet dance around the field and can literally do whatever they want.

L'Italia che non ha saputo vincere contro Camerun e Perù sembra destinata a essere distrutta dalle due grandi squadre sudamericane. Italy, which failed to win against Cameroon and Peru, looks set to be destroyed by the two great South American teams. I giornalisti ne sono sicuri. Inoltre, quel Paolo Rossi che Bearzot ha voluto portare a tutti i costi in Spagna, per tre partite è stato quasi invisibile. Moreover, that Paolo Rossi whom Bearzot wanted to bring to Spain at all costs was almost invisible for three games.

Sembra una storia già scritta, ma il destino ha altri piani per l'Italia. It seems like a story already written, but fate has other plans for Italy.

Nella sfida contro l'Argentina, l'Italia ha due missioni. Fermare Maradona e fare goal per prima. Stopping Maradona and scoring first. Parar Maradona e marcar primeiro. A fermare Maradona ci pensa il difensore della Juventus Claudio Gentile, che non lo molla nemmeno per un secondo. Maradona wurde von Juventus-Verteidiger Claudio Gentile gestoppt, der ihn nicht eine Sekunde lang losließ. Stopping Maradona is taken care of by Juventus defender Claudio Gentile, who does not let go of him for a second. A fare goal ci pensano due suoi compagni di squadra, Antonio Cabrini e Marco Tardelli, un goal a testa. Two of his teammates, Antonio Cabrini and Marco Tardelli, scored one goal each. Arriva un goal dei sudamericani, ma alla fine il risultato dice Italia 2 Argentina 1. A goal came from the South Americans, but in the end the result said Italy 2 Argentina 1.

A questo punto, inaspettatamente per tutti, Italia Brasile è una sfida decisiva. At this point, unexpectedly for everyone, Italy Brazil is a decisive challenge. Chi vince, andrà in semifinale. Whoever wins will go to the semifinals. Contro la Polonia. Against Poland.

Ancora una volta i giornalisti italiani sono molto scettici. Certo, contro l'Argentina è andata bene, ma il Brasile è il Brasile ed è troppo forte per gli azzurri.

Il 5 luglio del 1982 però, allo stadio Sarrìa di Barcellona succede il miracolo. On July 5, 1982, however, a miracle happened at Barcelona's Sarrìa Stadium. Paolo Rossi diventa Pablito e, come dice il titolo della sua autobiografia, fa piangere il Brasile. Paolo Rossi becomes Pablito and, as the title of his autobiography says, makes Brazil cry.

I calciatori verdeoro sembrano più forti, pronti a dominare il campo, ma l'organizzazione tattica dell'Italia riesce a bloccarli. The greenoro players look stronger, ready to dominate the field, but Italy's tactical organization manages to block them. E il resto lo fa Pablito. And Pablito does the rest. La partita si può riassumere così. The match can be summarized as follows. Paolo Rossi. Brasile. Paolo Rossi. Brasile. Paolo Rossi. Risultato finale: 3 a 2. Pablito ha segnato una tripletta contro la squadra più forte del mondo e ha conquistato finalmente il cuore degli italiani. Pablito scored a hat trick against the strongest team in the world and finally won the hearts of Italians.

Sull'onda dell'entusiasmo, gli azzurri ritrovano la Polonia in semifinale. On a wave of enthusiasm, the Azzurri meet Poland again in the semifinals. Nella partita del girone è finita 1 a 1, ricordate? In the group game it ended 1 to 1, remember? Questa volta la storia è diversa. This time the story is different. L'Italia ora ha Pablito Rossi, libero dai suoi fantasmi. Italy now has Pablito Rossi, free of his ghosts.

Quel giorno Rossi segna due goal che per l'Italia significano una cosa sola. Rossi scored two goals that day that meant one thing for Italy. La finale allo stadio Santiago Bernabeu di Madrid. The final at the Santiago Bernabeu Stadium in Madrid.

Dall'altra parte c'è l'avversario storico degli azzurri, la Germania. On the other side is the Azzurri's historical opponent, Germany.

Dopo le emozioni incredibili di Italia-Brasile, gli azzurri giocano con grande autostima e sicurezza di sé. After the incredible emotions of Italy-Brazil, the Azzurri are playing with great self-confidence and self-esteem.

Contro la Germania, il primo tempo è abbastanza equilibrato, ma dopo l'intervallo è una partita a senso unico in favore dell'Italia. Against Germany, the first half is fairly balanced, but after halftime it is a one-sided game in Italy's favor.

Minuto 57, goal azzurro. Minute 57, blue goal. Ancora una volta lui: Pablito. Once again him: Pablito. Minuto 69, raddoppio Italia. Minute 69, Italy doubled. Segna il numero 8, Marco Tardelli, che dopo il goal corre per il campo urlando. It is scored by number 8, Marco Tardelli, who runs around the field screaming after the goal. L'urlo di Tardelli è una delle immagini più famose di quel mondiale, ed è anche la copertina di questo episodio. Minuto 81. Ancora un goal azzurro, firmato da Alessandro Altobelli, detto Spillo. One more blue goal, signed by Alessandro Altobelli, known as Spillo. Mancano nove minuti e l'Italia è in vantaggio 3-0. There were nine minutes left and Italy was up 3-0.

Due minuti dopo, la Germania accorcia le distanze con un goal di Paul Breitner che però vale solo per la gloria. Two minutes later, Germany shortened the gap with a goal by Paul Breitner, but it was only worth the glory. Italia-Germania finisce 3-1 e gli azzurri sono campioni del mondo.

Nando Martellini, che cura la telecronaca per la Rai, grida al microfono parole diventate storia. Nando Martellini, who does the commentary for RAI, shouts words that have become history into the microphone. Nando Martellini, que faz o comentário para a RAI, grita ao microfone palavras que se tornaram história.

E sulle tribune, il presidente della repubblica Pertini che all'epoca aveva 86 anni, dimentica il decoro istituzionale ed esulta come un ragazzino. And in the stands, President of the Republic Pertini, who was 86 years old at the time, forgets institutional decorum and exults like a little boy.

In Italia la gente fa festa nelle case, per le strade, nelle piazze. In Italy, people party in homes, in the streets, in the squares. L'ultima volta che l'Italia ha vinto la coppa del mondo era il 1938. The last time Italy won the World Cup was 1938. Non sono in molti a ricordarlo. Not many people remember this. Poi era un'Italia diversa, l'Italia fascista, e anche il tifo era diverso. Then it was a different Italy, fascist Italy, and even the cheering was different. Depois era uma Itália diferente, a Itália fascista, e até os aplausos eram diferentes. Questa volta è tutto genuino, sincero e felice. This time everything is genuine, sincere and happy.

Dopo anni difficili e pieni di divisioni, gli italiani sentono anche solo per un momento, una gioia che è uguale per tutti. Nach schwierigen und gespaltenen Jahren spüren die Italiener, wenn auch nur für einen Moment, eine Freude, die für alle gleich ist. After difficult and divisive years, Italians feel even for a moment, a joy that is equal for all. Per una notte, sono tutti italiani, tutti felici perché l'Italia è campione del mondo.

Pablito Rossi, partito con la vergogna della squalifica, torna da campione e capocannoniere del mondiale. Pablito Rossi, who left with the shame of disqualification, returns a champion and the world's top scorer. Pochi mesi dopo otterrà il pallone d'oro.

Bearzot continuerà a essere il commissario tecnico della nazionale per altri quattro anni. Bearzot will continue to be the national team's technical commissioner for another four years. Lascerà dopo il deludente mondiale 1986. He will leave after the disappointing 1986 World Cup. Dopo la sua morte, nel 2010, la federazione ha fondato il Premio Bearzot, assegnato ogni anno al miglior allenatore italiano. After his death in 2010, the federation founded the Bearzot Award, given annually to the best Italian coach.

L'immagine più rappresentativa dell'Italia mundial è una foto apparentemente semplice, ma ricca di significati. The most representative image of Italy mundial is a seemingly simple, yet richly meaningful photo. La troverete sui canali social di Salvatore racconta e in tanti posti su internet. You will find it on Salvatore's social channels tells and in many places on the Internet. Ritrae il presidente Pertini, Enzo Bearzot, Dino Zoff e Franco Causio mentre giocano a carte come vecchi amici sull'aereo che li riporta da Madrid a Roma. It portrays President Pertini, Enzo Bearzot, Dino Zoff, and Franco Causio playing cards like old friends on the plane taking them back from Madrid to Rome. E sul tavolo, insieme alle carte, come se fosse una cosa normalissima, c'è la coppa del mondo. And on the table, along with the cards, as if it were a very normal thing, is the world cup.