×

Nous utilisons des cookies pour rendre LingQ meilleur. En visitant le site vous acceptez nos Politique des cookies.


image

Salvatore racconta, #1 – Italia-Germania 4 a 3

#1 – Italia-Germania 4 a 3

Trascrizione dal podcast Salvatore racconta, episodio pubblicato il 6 marzo 2021.

Distribuito con licenza Creative Commons CC-BY 4.0 non commerciale

Il calcio per gli italiani non è solo un gioco.

Il calcio è identità. È tradizione. È storia. Per quelli che lo amano. E anche per quelli che non lo amano.

Una volta, il calciatore inglese Gary Lineker ha dato la sua definizione di cosa è il calcio.

Ha detto:

Il calcio è quello sport che si gioca undici contro undici, e alla fine vincono i tedeschi

È ovviamente uno scherzo, ma dice chiaramente una cosa che molti pensano. La nazionale di calcio della Germania è una delle più forti della storia.

Tuttavia, tante sfide tra Italia e Germania nella storia del calcio le hanno vinte gli italiani, gli azzurri.

Questo ha creato nel tempo una rivalità speciale tra Italia e Germania. Da un lato i tedeschi, tradizionalmente molto organizzati, fisicamente forti, tatticamente precisi. Dall'altro gli italiani, bravi a difendere, ma molto caotici e però capaci di azioni geniali.

Sono stereotipi, naturalmente, ma con un po' di verità in fondo. E proprio una partita di calcio tra Italia e Germania lo dimostra.

Non è una partita molto recente, ma la conoscono tutti in Italia. Giovani e meno giovani.

Una partita giocata il 17 giugno del 1970, a Città del Messico. Erano in corso i campionati mondiali e quella era una delle semifinali. È stata una partita imprevedibile, ricca di emozioni e sorprese. I giornalisti presenti e gli amanti del calcio la chiamano ancora oggi “la partita del secolo”. Gli italiani, più semplicemente, la conoscono con il nome del risultato.

Italia Germania Quattro a Tre.

Intanto un po' di contesto.

Anche se la chiamiamo Germania, per semplicità, nel 1970 quella era la squadra della Germania Ovest, allora divisa dall'altra Germania, quella socialista, la Germania Est.

L'Italia, invece, era l'Italia che conosciamo oggi. Un Paese pieno di contraddizioni, allo stesso tempo molto moderno e molto tradizionalista.

E nel calcio? Tanta confusione. Torniamo indietro di quattro anni, al 1966. Ci sono i campionati mondiali in Inghilterra. L'Italia partecipa, ovviamente. E ha tanti buoni giocatori. Però quei campionati mondiali sono un disastro totale. Gli azzurri non superano il girone e perdono una partita incredibile contro… la Corea del Nord. Sì, esatto, la Corea del Nord.

Una volta Winston Churchill ha detto una cosa sugli italiani che suona così:

“Gli italiani perdono le guerre come se fossero partite di calcio, e le partite di calcio come se fossero guerre”.

Forse questa frase non è davvero di Churchill, ma non importa. Vera o no, rappresenta bene il modo in cui l'Italia ha reagito alla notizia che la nazionale di calcio è stata eliminata ai campionati mondiali dalla Corea del Nord. Succede una rivoluzione. I giornalisti scrivono articoli molto critici, la gente nei bar commenta arrabbiata. La federazione calcio decide che ha bisogno di un capro espiatorio, un colpevole perfetto. Così licenziano il commissario tecnico, ovvero l'allenatore della nazionale, Edmondo Fabbri.

Al suo posto arriva Ferruccio Valcareggi. Lui è originario di Trieste, è stato un calciatore di livello medio-alto, ha giocato tanti anni con la Fiorentina.

Il nuovo allenatore ha un compito importante. Fra due anni, nel 1968, ci saranno i campionati europei in Italia. Gli azzurri non possono fare un'altra brutta figura, soprattutto davanti ai tifosi italiani.

Valcareggi lavora bene. È un allenatore intelligente, sa parlare con i suoi calciatori, costruisce una squadra molto forte e vince i campionati europei. In finale, a Roma, contro la Jugoslavia.

Nel 1970, l'allenatore della nazionale è ancora Valcareggi, ovviamente. E deve scegliere i calciatori che rappresenteranno l'Italia ai mondiali in Messico.

Sceglie in particolare da tre squadre.

La prima è il Cagliari. Oggi sembra incredibile. Il Cagliari è una squadra piccola, che quasi nessuno conosce a livello internazionale. Nel 1970 però è successo un piccolo miracolo sportivo e il Cagliari ha vinto il campionato italiano, lo scudetto. Il primo e l'unico della sua storia. Lo ha fatto con una squadra piena di calciatori fortissimi. Il più forte di tutti è un ragazzo di origini milanesi, che si chiama Gigi Riva. Tutte le squadre lo vogliono, gli offrono tantissimi soldi, ma lui decide di restare in Sardegna, al Cagliari.

La seconda squadra più rappresentata è l'Inter. Ci sono giocatori esperti, soprattutto difensori molto forti, ma anche due calciatori di grande talento e fantasia. Segnatevi questi nomi: Sandro Mazzola e Roberto Boninsegna.

E poi c'è il Milan, che nel 1970 ha nella sua squadra il giocatore più forte d'Europa, Gianni Rivera, che l'anno precedente ha vinto il pallone d'oro. Rivera ha molto talento, ma anche un carattere difficile… Lo vedremo.

Quando arriva l'estate del 1970, tutti gli italiani non vedono l'ora di guardare questa grande squadra giocare il mondiale.

C'è anche una grande novità tecnologica. La televisione è sempre più popolare e anche il calcio si adatta. Molti italiani potranno guardare gli azzurri in televisione, a colori.

La risoluzione dei televisori all'epoca non è eccezionale. E questo porta a una piccola rivoluzione. Il pallone dei mondiali, che non a caso si chiama Telstar, è tutto bianco con delle zone nere. Così si potrà vedere bene in tv. Non era mai successo prima. La tv ha cambiato il calcio. Per la prima, ma non ultima, volta.

Basta con le premesse, adesso. Andiamo in Messico.

L'Italia comincia i suoi mondiali nel gruppo 2, assieme a Svezia, Israele e Uruguay.

Le prime partite degli azzurri non sono molto emozionanti e i giornalisti sono molto critici. L'Italia vince la prima partita contro la Svezia, poi pareggia contro l'Uruguay e nella terza pareggia di nuovo contro Israele.

L'Italia supera il girone e ottiene i quarti di finale, ma in patria le polemiche sono forti.

Alcuni giornalisti criticano il commissario tecnico Valcareggi. Si lamentano perché il calcio dell'Italia sembra troppo prudente e difensivo.

Gli allenatori italiani sono famosi in tutto il mondo per le loro tattiche di difesa. C'è una parola italiana che diventa internazionale: catenaccio.

Il catenaccio nella realtà è un oggetto molto banale, è quello strumento di metallo che serve a chiudere delle porte molto grosse.

Oggi i catenacci sono popolari anche per un altro motivo. Tante coppie di adolescenti scrivono le proprie iniziali su un catenaccio e lo appendono a un ponte.

Nel calcio degli anni '70, quella parola diventa sinonimo di una tattica difensiva molto seria, rigorosa… e un po' noiosa.

Per fortuna, dopo le partite del girone, la musica cambia. Ai quarti di finale, la sfida è contro i padroni di casa del Messico. Allo stadio Dosal di Toluca ci sono circa 26 mila tifosi. Naturalmente, sono quasi tutti messicani.

La partita per l'Italia inizia malissimo. Il Messico segna un goal dopo 13 minuti e l'Italia pareggia al 25esimo con un autogoal.

Nel secondo tempo, l'Italia fa un cambio: esce l'interista Sandro Mazzola ed entra il milanista Gianni Rivera. Ve lo ricordate? Quello che ha vinto il pallone d'oro e che ha un carattere terribile. Grazie a Rivera, e a Gigi Riva, l'Italia fa altri tre goal. Il risultato è 4 a 1, l'Italia arriva in semifinale. I tifosi e i giornalisti in Italia sono contenti, ma anche polemici. Perché il titolare è Mazzola, se Rivera è più bravo?

In semifinale contro l'Italia ci sarà la Germania. I tedeschi sono avversari fortissimi. Hanno una difesa molto solida, e un attaccante basso ma tecnico e veloce che fa molta paura: Gerd Muller.

La partita si gioca a Città del Messico, allo stadio Azteca con più di 110.000 spettatori sulle tribune. Quasi tutti messicani, quasi tutti arrabbiati con l'Italia e pronti a tifare Germania. In Messico sono le 16, le quattro del pomeriggio. In Italia è mezzanotte, ma sono tutti svegli per la partita. Molti la guardano in tv, altri la ascoltano alla radio. Tutti sono pronti. Inizia Italia-Germania.

A differenza della partita contro il Messico, Italia-Germania inizia bene. Dopo otto minuti, arriva il goal per l'Italia. Uno a zero.

Sono tutti sorpresi. Sia i tedeschi, sia gli italiani. Ha segnato Boninsegna, attaccante dell'Inter, e quello per lui è il primo goal in assoluto con la maglia della nazionale. Una storia strana quella di Boninsegna. Suo padre era un sindacalista comunista, ateo e anticlericale. Suo figlio, però, come tutti i figli di famiglie povere ha iniziato a giocare nei campi della parrocchia. Dai preti. Ironia della sorte.

Dopo il goal, l'Italia si chiude in difesa. È il momento del famoso, e odiato, catenaccio. I tedeschi attaccano con grande energia, il migliore degli azzurri in quel momento è il portiere: Enrico Albertosi, originario della Toscana. Anche lui, da ragazzino, ha imparato a giocare a calcio dopo il catechismo. Intanto i minuti passano, la Germania attacca continuamente ma non riesce a segnare. E finisce il primo tempo.

All'inizio del secondo tempo, l'Italia fa un cambio: fuori Mazzola e dentro Rivera, come contro il Messico. Con il geniale Rivera in campo, l'Italia ha più fantasia e voglia di attaccare, ma i giocatori tedeschi sono ancora più pericolosi di quelli italiani.

A Roma, a Milano, a Napoli e in tutta Italia i tifosi davanti alle televisioni si mangiano le mani per l'ansia. I minuti passano e la partita si fa dura, ci sono molti falli e altrettante polemiche.

Arriva il novantesimo minuto, mancano letteralmente pochi secondi alla fine. All'improvviso tutta Italia urla.

Non di gioia, ma di rabbia. Arriva il goal della Germania. Uno a uno. Lo segna Karl Heinz Schnellinger. Un difensore tedesco che gli italiani conoscono bene. Perché gioca nel Milan.

L'Italia è distrutta. Credeva di avere vinto la partita e invece no. L'arbitro fischia. Novanta minuti sono passati. Ora è il momento dei tempi supplementari.

Altri trenta minuti per decidere chi vincerà.

Gli italiani nelle case sono rassegnati. Pensano che ormai sia impossibile vincere. I tedeschi hanno più energie, sono molto motivati. Gli azzurri invece sembrano stanchi e scoraggiati.

E infatti dopo quattro minuti arriva il goal della Germania. Italia-Germania 1 a 2.

Lo segna l'uomo più atteso, Muller, uno degli attaccanti più forti della sua generazione.

Il suo futuro, dopo il ritiro, sarà tragico. Depressione, alcolismo, solitudine. Ma in quel momento no. In quel momento è solo l'eroe della Germania. Due a uno sull'Italia. A un passo dalla finale.

La gioia tedesca dura pochi minuti, per la precisione quattro. All'ottavo minuto supplementare, la difesa della Germania fa confusione e l'Italia segna. Goal. Italia-Germania 2-2.

Ha segnato un difensore, quasi per caso, è l'interista Tarcisio Burgnich.

Burgnich è un cognome strano. Non sembra neanche italiano. Lui viene dal Friuli, da un piccolo paesino a due passi dal confine con la Slovenia. Che nel 1970 era ancora la Jugoslavia. È un giocatore basso, ma duro e muscoloso, un difensore molto apprezzato, i compagni di squadra lo chiamano “la roccia”.

Gli italiani nelle case esultano. La partita non è ancora finita, possiamo ancora sperare. Anche gli azzurri in campo sembrano pieni di energia e cominciano ad attaccare.

Minuto 104 dall'inizio della partita, è il quattordicesimo del primo tempo supplementare. La palla arriva improvvisamente a Gigi Riva, l'attaccante del Cagliari, che tira forte con il sinistro, ed è goal.

Italia-Germania 3 a 2.

Il giornalista che fa la telecronaca per la Rai si chiama Nando Martellini. È un uomo pacato, moderato e parla un italiano elegantissimo, ma in quel momento esplode di felicità. E esplodono anche gli italiani, nelle loro case, in piena notte.

Non è ancora finita però. C'è ancora il secondo tempo supplementare. Restano altri quindici minuti di sofferenza.

I giocatori della Germania sembrano confusi. Hanno dominato la partita. Gli italiani però hanno segnato tre goal. Al rientro in campo, sono tutti molto stanchi, distrutti da centocinque minuti di lotta fisica ed emotiva.

Mancano dieci minuti alla fine. Calcio d'angolo per la Germania. Colpo di testa di Muller. Goal. Italia-Germania tre a tre.

Nando Martellini in telecronaca non ha neanche la forza per essere triste. Dice semplicemente “Ha pareggiato Muller”, con una voce molto stanca. In campo intanto sono tutti arrabbiati con Rivera. Lui è un attaccante, certo, ma era in area vicino a Muller e non ha saputo bloccarlo.

Passa un minuto, forse anche meno. Cinquanta secondi. L'Italia prova un attacco disperato. Boninsegna riceve un passaggio sul lato sinistro del campo, corre avanti e poi passa al centro dove c'è Rivera. Il milanista è pronto, non ci pensa un secondo, tira, goal. Quattro a tre.

L'Italia esplode.

Mancano nove minuti alla fine. Succede tutto. E non succede niente. I tifosi italiani nelle case guardano gli orologi. Aspettano la fine, ma il tempo non passa mai. Alla fine, l'arbitro fischia. È finita. Italia-Germania 4-3. La Germania è eliminata. L'Italia è in finale.

La festa è grande, grandissima. Forse è anche troppo grande. È solo una semifinale, l'Italia non ha ancora vinto niente. L'euforia però è incontenibile. Vincere contro la Germania è stata un'impresa. Soprattutto perché la filosofia italiana ha superato quella tedesca.

Il giorno della finale, gli azzurri sono ancora stanchi. O forse pensano ancora alla partita contro la Germania. Di fronte all'Italia questa volta c'è il Brasile. È il Brasile di Pelé. E i brasiliani non hanno pietà.

Vincono quattro a uno, sono loro i campioni del mondo del 1970.

I tifosi italiani sono delusi. Arrabbiati. Tuttavia, il ricordo della semifinale con la Germania è ancora molto dolce e quella partita diventa un simbolo. Una leggenda.

Sembra incredibile, lo so. Abbiamo parlato solo di una partita. Ed era solo una semifinale!

La verità è che Italia-Germania 4 a 3 è un simbolo che va oltre il risultato. Se non ci credete, provate a parlarne con qualcuno in Italia. Magari qualcuno che nel 1970 era bambino o adolescente.

Oppure guardate in una libreria, nel reparto libri di sport, e vedete quanti libri ci sono, dedicati esclusivamente a questa partita.

Oppure ancora, provate a guardare il film Italia-Germania 4-3. È uscito nel 1990, e parla di un gruppo di amici che si rivede, dopo tanto tempo, per guardare la partita. Una partita che è un pezzo di storia italiana. Un pezzo molto importante.

#1 – Italia-Germania 4 a 3 #1 - Italien-Deutschland 4-3 #1 - Ιταλία-Γερμανία 4-3 #1 - Italy-Germany 4 to 3 #1 - Italia-Alemania 4-3 #1 - Italie-Allemagne 4-3 #1位 イタリア-ドイツ 4-3 #1 - Italië-Duitsland 4-3 #1 - Włochy-Niemcy 4-3 #1 - Itália-Alemanha 4-3 #1 - Италия-Германия 4-3 #1 - Italien-Tyskland 4-3 #1 - Італія-Німеччина 4-3 #1 - 意大利-德国 4-3 #1 – 意大利-德国 4 比 3

Trascrizione dal podcast Salvatore racconta, episodio pubblicato il 6 marzo 2021. Transcript from the podcast Salvatore narrates, episode published March 6, 2021.

Distribuito con licenza Creative Commons CC-BY 4.0 non commerciale 以知识共享 CC-BY 4.0 非商业许可协议发布

Il calcio per gli italiani non è solo un gioco. Soccer for Italians is not just a game. Para los italianos, el fútbol no es sólo un juego.

Il calcio è identità. Soccer is identity. È tradizione. It is tradition. È storia. It is history. Per quelli che lo amano. For those who love him. Para los que le quieren. E anche per quelli che non lo amano. And even for those who don't like it. Y también para los que no les gusta.

Una volta, il calciatore inglese Gary Lineker ha dato la sua definizione di cosa è il calcio. Der englische Fußballspieler Gary Lineker hat einmal seine Definition von Fußball gegeben. English soccer player Gary Lineker once gave his definition of what soccer is. El futbolista inglés Gary Lineker dio una vez su definición de lo que es el fútbol. Le footballeur anglais Gary Lineker a donné un jour sa définition du football.

Ha detto: He said:

Il calcio è quello sport che si gioca undici contro undici, e alla fine vincono i tedeschi Fußball ist der Sport, bei dem elf gegen elf gespielt wird, und am Ende gewinnen die Deutschen Soccer is that sport that is played eleven against eleven, and in the end the Germans win El fútbol es ese deporte que se juega once contra once, y al final ganan los alemanes O futebol é aquele desporto que se joga onze contra onze e, no final, os alemães ganham

È ovviamente uno scherzo, ma dice chiaramente una cosa che molti pensano. Das ist natürlich ein Scherz, aber er sagt eindeutig etwas aus, was viele Menschen denken. It is obviously a joke, but it clearly says something that many people think. Obviamente es una broma, pero dice claramente algo que mucha gente piensa. La nazionale di calcio della Germania è una delle più forti della storia. Die deutsche Fußballnationalmannschaft ist eine der stärksten der Geschichte. Germany's national soccer team is one of the strongest in history. La selección alemana de fútbol es una de las más fuertes de la historia.

Tuttavia, tante sfide tra Italia e Germania nella storia del calcio le hanno vinte gli italiani, gli azzurri. Viele Spiele zwischen Italien und Deutschland in der Geschichte des Fußballs wurden jedoch von den Italienern, den Azzurri, gewonnen. However, so many challenges between Italy and Germany in soccer history have been won by the Italians, the Azzurri. Sin embargo, muchos desafíos entre Italia y Alemania en la historia del fútbol han sido ganados por los italianos, los azzurri. Cependant, dans l'histoire du football, de nombreuses confrontations entre l'Italie et l'Allemagne ont été remportées par les Italiens, les Azzurri.

Questo ha creato nel tempo una rivalità speciale tra Italia e Germania. Dies hat im Laufe der Zeit zu einer besonderen Rivalität zwischen Italien und Deutschland geführt. This has over time created a special rivalry between Italy and Germany. Da un lato i tedeschi, tradizionalmente molto organizzati, fisicamente forti, tatticamente precisi. Auf der einen Seite die Deutschen, traditionell sehr gut organisiert, physisch stark, taktisch präzise. On the one hand, the traditionally highly organized, physically strong, tactically precise Germans. Dall'altro gli italiani, bravi a difendere, ma molto caotici e però capaci di azioni geniali. Auf der anderen Seite die Italiener, die gut verteidigen, aber sehr chaotisch und dennoch zu brillanten Aktionen fähig sind. On the other the Italians, good at defending, but very chaotic and yet capable of brilliant actions. De l'autre, les Italiens, bons en défense, mais très chaotiques et pourtant capables d'actions d'éclat.

Sono stereotipi, naturalmente, ma con un po' di verità in fondo. Das sind natürlich Stereotypen, aber sie haben etwas Wahres an sich. These are stereotypes, of course, but with some truth at the bottom. E proprio una partita di calcio tra Italia e Germania lo dimostra. Und ein Fußballspiel zwischen Italien und Deutschland beweist es. And just one soccer match between Italy and Germany proves it.

Non è una partita molto recente, ma la conoscono tutti in Italia. It is not a very recent game, but everyone in Italy knows it. Giovani e meno giovani. Jung und alt. Young and old.

Una partita giocata il 17 giugno del 1970, a Città del Messico. A match played on June 17, 1970, in Mexico City. Erano in corso i campionati mondiali e quella era una delle semifinali. The world championships were going on, and that was one of the semifinals. È stata una partita **imprevedibile**, ricca di emozioni e sorprese. It was an unpredictable match, full of emotions and surprises. Ce fut un match imprévisible, plein d'émotions et de surprises. Foi um jogo imprevisível, cheio de emoções e surpresas. I giornalisti presenti e gli amanti del calcio la chiamano ancora oggi “la partita del secolo”. Journalists in attendance and soccer fans still call it "the game of the century." Gli italiani, più semplicemente, la conoscono con il nome del risultato. Italians, more simply, know it by the name of the result.

Italia Germania Quattro a Tre. Italien Deutschland Vier zu Drei. Italy Germany Four to Three.

Intanto un po' di contesto. In der Zwischenzeit etwas Kontext. Meanwhile, some context. En attendant, un peu de contexte.

Anche se la chiamiamo Germania, per semplicità, nel 1970 quella era la squadra della Germania Ovest, allora divisa dall'altra Germania, quella socialista, la Germania Est. Although we call it Germany, for simplicity's sake, in 1970 that was the West German team, then divided from the other, socialist Germany, East Germany.

L'Italia, invece, era l'Italia che conosciamo oggi. Italy, however, was the Italy we know today. Un Paese pieno di contraddizioni, allo stesso tempo molto moderno e molto tradizionalista. Ein Land voller Widersprüche, das gleichzeitig sehr modern und sehr traditionalistisch ist. A country full of contradictions, at the same time very modern and very traditionalist.

E nel calcio? Und im Fußball? What about in soccer? Tanta confusione. So viel Verwirrung. So much confusion. Torniamo indietro di quattro anni, al 1966. Let's go back four years, to 1966. Ci sono i campionati mondiali in Inghilterra. There are world championships in England. L'Italia partecipa, ovviamente. Italy is participating, of course. E ha tanti buoni giocatori. And he has many good players. Però quei campionati mondiali sono un disastro totale. Those world championships are a total disaster, though. Gli azzurri non superano il girone e perdono una partita incredibile contro… la Corea del Nord. Die Azzurri haben es nicht geschafft, die Runde zu überstehen und haben ein unglaubliches Spiel gegen... Nordkorea verloren. The Azzurri do not make it past the round and lose an incredible game against ... North Korea. Les Azzurri n'ont pas réussi à passer le tour et ont perdu un match incroyable contre... la Corée du Nord. Sì, esatto, la Corea del Nord. Ja, das ist richtig, Nordkorea. Yes, that's right, North Korea.

Una volta Winston Churchill ha detto una cosa sugli italiani che suona così: Winston Churchill hat einmal etwas über Italiener gesagt, das sich so anhört: Winston Churchill once said something about Italians that sounds like this:

“Gli italiani perdono le guerre come se fossero partite di calcio, e le partite di calcio come se fossero guerre”. Die Italiener verlieren Kriege, als wären es Fußballspiele, und Fußballspiele, als wären es Kriege". "Italians lose wars as if they were soccer games, and soccer games as if they were wars." Les Italiens perdent les guerres comme s'il s'agissait de matchs de football, et les matchs de football comme s'il s'agissait de guerres". Os italianos perdem as guerras como se fossem jogos de futebol, e os jogos de futebol como se fossem guerras".

Forse questa frase non è davvero di Churchill, ma non importa. Perhaps this phrase is not really Churchill's, but never mind. Vera o no, rappresenta bene il modo in cui l'Italia ha reagito alla notizia che la nazionale di calcio è stata eliminata ai campionati mondiali dalla Corea del Nord. Ob es nun stimmt oder nicht, es ist ein gutes Beispiel dafür, wie Italien auf die Nachricht reagiert hat, dass die Fußballnationalmannschaft gegen Nordkorea aus der Weltmeisterschaft ausgeschieden ist. True or not, it represents well the way Italy reacted to the news that the national soccer team was eliminated at the World Cup by North Korea. Qu'elle soit vraie ou non, cette phrase illustre bien la façon dont l'Italie a réagi à l'annonce de l'élimination de l'équipe nationale de football de la Coupe du monde par la Corée du Nord. Succede una rivoluzione. A revolution happens. I giornalisti scrivono articoli molto critici, la gente nei bar commenta arrabbiata. Journalists write very critical articles, people in bars comment angrily. La federazione calcio decide che ha bisogno di un capro espiatorio, un colpevole perfetto. Der Fußballverband beschließt, dass er einen Sündenbock braucht, einen perfekten Schuldigen. The soccer federation decides it needs a scapegoat, a perfect culprit. Così licenziano il commissario tecnico, ovvero l'allenatore della nazionale, Edmondo Fabbri. So wurde der technische Kommissar, der Trainer der Nationalmannschaft, Edmondo Fabbri, entlassen. So they fire the technical commissioner, that is, the national team coach, Edmondo Fabbri. Ils ont donc limogé le commissaire technique, l'entraîneur de l'équipe nationale, Edmondo Fabbri.

Al suo posto arriva Ferruccio Valcareggi. In his place comes Ferruccio Valcareggi. Lui è originario di Trieste, è stato un calciatore di livello medio-alto, ha giocato tanti anni con la Fiorentina. Er stammt ursprünglich aus Triest, war ein Fußballspieler der Mittelklasse und spielte viele Jahre bei der Fiorentina. He is originally from Trieste, was a mid- to senior-level soccer player, played many years with Fiorentina.

Il nuovo **allenatore** ha un compito importante. The new coach has an important task. Fra due anni, nel 1968, ci saranno i campionati europei in Italia. In zwei Jahren, 1968, findet die Europameisterschaft in Italien statt. Two years from now, in 1968, there will be European championships in Italy. Gli azzurri non possono fare un'altra brutta figura, soprattutto davanti ai tifosi italiani. The Azzurri cannot make another bad impression, especially in front of the Italian fans.

Valcareggi lavora bene. Valcareggi works well. Valcareggi fonctionne bien. È un allenatore intelligente, sa parlare con i suoi calciatori, costruisce una squadra molto forte e vince i campionati europei. He is a smart coach, knows how to talk to his players, builds a very strong team and wins European championships. C'est un entraîneur intelligent, qui sait comment parler à ses joueurs, qui construit une équipe très forte et qui gagne des championnats européens. In finale, a Roma, contro la Jugoslavia. In the final, in Rome, against Yugoslavia.

Nel 1970, l'allenatore della nazionale è ancora Valcareggi, ovviamente. In 1970, the national team coach is still Valcareggi, of course. E deve scegliere i calciatori che rappresenteranno l'Italia ai mondiali in Messico. And he must choose the players who will represent Italy at the World Cup in Mexico.

Sceglie in particolare da tre squadre. Er wählt vor allem aus drei Teams aus. He specifically chooses from three teams.

La prima è il Cagliari. The first is Cagliari. Oggi sembra incredibile. Today it seems unbelievable. Il Cagliari è una squadra piccola, che quasi nessuno conosce a livello internazionale. Cagliari is a small team that hardly anyone knows internationally. Nel 1970 però è successo un piccolo miracolo sportivo e il Cagliari ha vinto il campionato italiano, lo scudetto. In 1970, however, a small sports miracle happened and Cagliari won the Italian championship, the Scudetto. Em 1970, porém, aconteceu um pequeno milagre desportivo e o Cagliari ganhou o campeonato italiano, o Scudetto. Il primo e l'unico della sua storia. The first and only one in its history. Lo ha fatto con una squadra piena di calciatori fortissimi. He did this with a team full of strong players. Il più forte di tutti è un ragazzo di origini milanesi, che si chiama Gigi Riva. The strongest of all is a boy of Milanese descent named Gigi Riva. O mais forte de todos é um rapaz de origem milanesa chamado Gigi Riva. Tutte le squadre lo vogliono, gli offrono tantissimi soldi, ma lui decide di restare in Sardegna, al Cagliari. Alle Mannschaften wollen ihn, sie bieten ihm viel Geld, aber er entscheidet sich, in Sardinien zu bleiben, bei Cagliari. All the teams want him, they offer him lots of money, but he decides to stay in Sardinia, at Cagliari.

La seconda squadra più rappresentata è l'Inter. The second most represented team is Inter. Ci sono giocatori esperti, soprattutto difensori molto forti, ma anche due calciatori di grande talento e fantasia. There are experienced players, especially very strong defenders, but also two very talented and imaginative players. Segnatevi questi nomi: Sandro Mazzola e Roberto Boninsegna. Merken Sie sich diese Namen: Sandro Mazzola und Roberto Boninsegna. Mark these names: Sandro Mazzola and Roberto Boninsegna.

E poi c'è il Milan, che nel 1970 ha nella sua squadra il giocatore più forte d'Europa, Gianni Rivera, che l'anno precedente ha vinto il pallone d'oro. And then there is AC Milan, which in 1970 has in its team the strongest player in Europe, Gianni Rivera, who won the Ballon d'Or the previous year. E depois há o AC Milan, que em 1970 tinha na sua equipa o jogador mais forte da Europa, Gianni Rivera, que tinha ganho a Bola de Ouro no ano anterior. Rivera ha molto talento, ma anche un carattere difficile… Lo vedremo. Rivera has a lot of talent, but also a difficult character--we'll see.

Quando arriva l'estate del 1970, tutti gli italiani non vedono l'ora di guardare questa grande squadra giocare il mondiale. When the summer of 1970 arrives, all Italians look forward to watching this great team play in the World Cup.

C'è anche una grande novità tecnologica. There is also a major technological innovation. La televisione è sempre più popolare e anche il calcio si adatta. Television is becoming increasingly popular, and soccer is also adapting. A televisão está a tornar-se cada vez mais popular e o futebol também se está a adaptar. Molti italiani potranno guardare gli azzurri in televisione, a colori. Many Italians will be able to watch the Azzurri on television, in color.

La risoluzione dei televisori all'epoca non è eccezionale. The resolution of televisions at the time is not exceptional. E questo porta a una piccola rivoluzione. And this leads to a small revolution. Il pallone dei mondiali, che non a caso si chiama Telstar, è tutto bianco con delle zone nere. The World Cup ball, which is not coincidentally called Telstar, is all white with black areas. Le ballon de la Coupe du monde, qui s'appelle sans surprise Telstar, est entièrement blanc avec des zones noires. Così si potrà vedere bene in tv. So it can be seen well on TV. Non era mai successo prima. This had never happened before. Isto nunca aconteceu antes. La tv ha cambiato il calcio. TV has changed soccer. Per la prima, ma non ultima, volta. For the first, but not the last time.

Basta con le premesse, adesso. Enough of the premise now. Andiamo in Messico. Let's go to Mexico.

L'Italia comincia i suoi mondiali nel gruppo 2, assieme a Svezia, Israele e Uruguay. Italy begins its World Cup in Group 2, along with Sweden, Israel and Uruguay.

Le prime partite degli azzurri non sono molto emozionanti e i giornalisti sono molto critici. The Azzurri's first games are not very exciting and journalists are very critical. L'Italia vince la prima partita contro la Svezia, poi pareggia contro l'Uruguay e nella terza pareggia di nuovo contro Israele. Italien hat das erste Spiel gegen Schweden gewonnen, dann ein Unentschieden gegen Uruguay und im dritten Spiel ein weiteres Unentschieden gegen Israel erreicht. Italy won the first game against Sweden, then drew against Uruguay and in the third game drew again against Israel. L'Italie a gagné le premier match contre la Suède, puis a fait match nul contre l'Uruguay et dans le troisième match, elle a encore fait match nul contre Israël.

L'Italia supera il girone e ottiene i quarti di finale, ma in patria le polemiche sono forti. Italy tops the round and makes the quarterfinals, but controversy at home is strong. L'Italie a surmonté le groupe et atteint les quarts de finale, mais à domicile, la controverse était forte.

Alcuni giornalisti criticano il commissario tecnico Valcareggi. Some journalists criticize technical commissioner Valcareggi. Si lamentano perché il calcio dell'Italia sembra troppo prudente e difensivo. They complain that Italy's soccer seems too conservative and defensive.

Gli allenatori italiani sono famosi in tutto il mondo per le loro tattiche di difesa. Italian coaches are famous worldwide for their defensive tactics. C'è una parola italiana che diventa internazionale: **catenaccio**. There is an Italian word that becomes international: catenaccio. Il existe un mot italien qui devient international : catenaccio.

Il catenaccio nella realtà è un oggetto molto banale, è quello strumento di metallo che serve a chiudere delle porte molto grosse. The deadbolt in reality is a very mundane object, it is that metal tool used to close very large doors.

Oggi i catenacci sono popolari anche per un altro motivo. Today, deadbolts are also popular for another reason. Aujourd'hui, les pênes dormants sont également populaires pour une autre raison. Tante coppie di adolescenti scrivono le proprie iniziali su un catenaccio e lo appendono a un ponte. Many teenage couples write their initials on a bolt and hang it on a bridge.

Nel calcio degli anni '70, quella parola diventa sinonimo di una tattica difensiva molto seria, rigorosa… e un po' noiosa. In 1970s soccer, that word became synonymous with a very serious, rigorous -- and somewhat boring -- defensive tactic.

Per fortuna, dopo le partite del girone, la musica cambia. Fortunately, after the round games, the music changes. Ai quarti di finale, la sfida è contro i padroni di casa del Messico. In the quarterfinals, the challenge is against the hosts Mexico. Allo stadio Dosal di Toluca ci sono circa 26 mila tifosi. At Toluca's Dosal Stadium there are about 26,000 fans. Naturalmente, sono quasi tutti messicani. Of course, they are almost all Mexicans.

La partita per l'Italia inizia malissimo. The match for Italy starts very badly. Il Messico segna un goal dopo 13 minuti e l'Italia pareggia al 25esimo con un autogoal. Mexiko erzielte nach 13 Minuten ein Tor und Italien glich in der 25. Minute durch ein Eigentor aus. Mexico scored a goal after 13 minutes and Italy equalized in the 25th with an own goal. Le Mexique a marqué un but après 13 minutes et l'Italie a égalisé à la 25ème minute sur un but contre son camp.

Nel secondo tempo, l'Italia fa un cambio: esce l'interista Sandro Mazzola ed entra il milanista Gianni Rivera. In der zweiten Halbzeit nahm Italien einen Wechsel vor: Sandro Mazzola von Inter wurde ausgewechselt und Gianni Rivera von Mailand kam ins Spiel. In the second half, Italy made one change: out came Inter Milanist Sandro Mazzola and in came Milanist Gianni Rivera. En seconde période, l'Italie a effectué un changement : Sandro Mazzola (Inter) est sorti et Gianni Rivera (Milan) est entré en jeu. Ve lo ricordate? Erinnern Sie sich daran? Do you remember that? Quello che ha vinto il pallone d'oro e che ha un carattere terribile. The one who won the Ballon d'Or and has a terrible temper. Grazie a Rivera, e a Gigi Riva, l'Italia fa altri tre goal. Thanks to Rivera, and Gigi Riva, Italy scores three more goals. Grâce à Rivera et Gigi Riva, l'Italie marque trois buts supplémentaires. Il risultato è 4 a 1, l'Italia arriva in semifinale. The result is 4 to 1, Italy makes it to the semifinals. I tifosi e i giornalisti in Italia sono contenti, ma anche polemici. Fans and journalists in Italy are happy, but they are also controversial. Perché il titolare è Mazzola, se Rivera è più bravo? Why is Mazzola the starter if Rivera is better? Pourquoi Mazzola est-il le titulaire si Rivera est meilleur ?

In semifinale contro l'Italia ci sarà la Germania. In the semifinals against Italy will be Germany. I tedeschi sono avversari fortissimi. The Germans are very strong opponents. Hanno una difesa molto solida, e un attaccante basso ma tecnico e veloce che fa molta paura: Gerd Muller. They have a very solid defense, and a short but technical and fast striker who is very scary: Gerd Muller.

La partita si gioca a Città del Messico, allo stadio Azteca con più di 110.000 spettatori sulle tribune. The match is being played in Mexico City at Azteca Stadium with more than 110,000 spectators in the stands. Le match s'est déroulé à Mexico, au stade Azteca, avec plus de 110 000 spectateurs dans les tribunes. Quasi tutti messicani, quasi tutti arrabbiati con l'Italia e pronti a tifare Germania. Almost all of them Mexicans, almost all of them angry at Italy and ready to cheer Germany. Presque tous Mexicains, presque tous en colère contre l'Italie et prêts à applaudir l'Allemagne. In Messico sono le 16, le quattro del pomeriggio. It is 4 p.m. in Mexico. In Italia è mezzanotte, ma sono tutti svegli per la partita. It is midnight in Italy, but everyone is awake for the game. Molti la guardano in tv, altri la ascoltano alla radio. Many watch it on TV, others listen to it on the radio. Muitos vêem-no na televisão, outros ouvem-no na rádio. Tutti sono pronti. Everyone is ready. Inizia Italia-Germania. Italy-Germany begins.

A differenza della partita contro il Messico, Italia-Germania inizia bene. Unlike the match against Mexico, Italy-Germany starts well. Dopo otto minuti, arriva il goal per l'Italia. After eight minutes, the goal came for Italy. Uno a zero. 1-0.

Sono tutti sorpresi. They are all surprised. Sia i tedeschi, sia gli italiani. Both the Germans and the Italians. Ha segnato Boninsegna, attaccante dell'Inter, e quello per lui è il primo goal in assoluto con la maglia della nazionale. Inter Milan striker Boninsegna scored, and that was the first ever goal for him in a national team shirt. Una storia strana quella di Boninsegna. An odd story about Boninsegna. Suo padre era un sindacalista comunista, ateo e **anticlericale**. His father was a communist trade unionist, atheist, and anticlerical. Suo figlio, però, come tutti i figli di famiglie povere ha iniziato a giocare nei campi della parrocchia. His son, however, like all children from poor families began playing on the parish fields. No entanto, o seu filho, como todas as crianças de famílias pobres, começou a brincar nos campos da freguesia. Dai preti. From the priests. Ironia della sorte. Ironie des Schicksals. Irony.

Dopo il goal, l'Italia si chiude in difesa. After the goal, Italy closed in defensively. È il momento del famoso, e odiato, catenaccio. It is time for the famous, and hated, blockchain. I tedeschi attaccano con grande energia, il migliore degli azzurri in quel momento è il portiere: Enrico Albertosi, originario della Toscana. The Germans attacked with great energy, the best of the Azzurri at that moment was the goalkeeper: Enrico Albertosi, a native of Tuscany. Les Allemands attaquent avec beaucoup d'énergie, le meilleur des Azzurri à ce moment-là est le gardien de but : Enrico Albertosi de Toscane. Anche lui, da ragazzino, ha imparato a giocare a calcio dopo il catechismo. As a young boy, he also learned to play soccer after catechism. Intanto i minuti passano, la Germania attacca continuamente ma non riesce a segnare. Meanwhile, the minutes pass, Germany continuously attacks but fails to score. Pendant ce temps, les minutes passent, l'Allemagne attaque sans cesse mais ne parvient pas à marquer. E finisce il primo tempo. And the first half ends.

All'inizio del secondo tempo, l'Italia fa un cambio: fuori Mazzola e dentro Rivera, come contro il Messico. Early in the second half, Italy made a change: out went Mazzola and in came Rivera, as against Mexico. Con il geniale Rivera in campo, l'Italia ha più fantasia e voglia di attaccare, ma i giocatori tedeschi sono ancora più pericolosi di quelli italiani. With the brilliant Rivera on the field, Italy has more imagination and desire to attack, but the German players are even more dangerous than the Italian ones.

A Roma, a Milano, a Napoli e in tutta Italia i tifosi davanti alle televisioni si mangiano le mani per l'ansia. In Rome, Milan, Naples and all over Italy, fans in front of televisions are eating their hands with anxiety. I minuti passano e la partita si fa dura, ci sono molti falli e altrettante polemiche. Die Minuten vergehen und das Spiel wird hart, es gibt viele Fouls und ebenso viele Kontroversen. The minutes pass and the game gets tough, there are many fouls and just as many controversies. Les minutes passent et le jeu se durcit, il y a beaucoup de fautes et tout autant de controverses. Os minutos passam e o jogo torna-se mais duro, há muitas faltas e também muitas controvérsias.

Arriva il novantesimo minuto, mancano letteralmente pochi secondi alla fine. The 90th minute comes, literally seconds to go. La 90ème minute est arrivée, littéralement à quelques secondes de la fin. All'improvviso tutta Italia urla. Plötzlich schreit ganz Italien auf. Suddenly all of Italy is screaming.

Non di gioia, ma di rabbia. Not of joy, but of anger. Arriva il goal della Germania. Here comes Germany's goal. Uno a uno. One to one. Lo segna Karl Heinz Schnellinger. Karl Heinz Schnellinger marks it. Un difensore tedesco che gli italiani conoscono bene. A German defender the Italians know well. Perché gioca nel Milan. Because he plays for Milan.

L'Italia è distrutta. Italy is destroyed. Credeva di avere vinto la partita e invece no. He thought he had won the game, but he did not. L'arbitro fischia. The referee blows the whistle. L'arbitre siffle. Novanta minuti sono passati. Ninety minutes have passed. Ora è il momento dei tempi supplementari. Now it is time for extra time.

Altri trenta minuti per decidere chi vincerà. Another 30 minutes to decide who will win.

Gli italiani nelle case sono rassegnati. Italians in homes are resigned. Les Italiens des foyers sont résignés. Pensano che ormai sia impossibile vincere. They think it is now impossible to win. I tedeschi hanno più energie, sono molto motivati. The Germans have more energy, they are very motivated. Gli azzurri invece sembrano stanchi e scoraggiati. The Blue, on the other hand, looked tired and discouraged.

E infatti dopo quattro minuti arriva il goal della Germania. And indeed after four minutes comes Germany's goal. Italia-Germania 1 a 2. Italy-Germany 1 to 2.

Lo segna l'uomo più atteso, Muller, uno degli attaccanti più forti della sua generazione. The most expected man, Muller, one of the strongest strikers of his generation, scores it. Le but a été marqué par l'homme le plus attendu, Müller, l'un des meilleurs attaquants de sa génération.

Il suo futuro, dopo il ritiro, sarà tragico. Seine Zukunft nach der Pensionierung wird tragisch sein. His future after retirement will be tragic. Depressione, alcolismo, solitudine. Depression, alcoholism, loneliness. Ma in quel momento no. But at that time, no. In quel momento è solo l'eroe della Germania. At that moment he is only the hero of Germany. Due a uno sull'Italia. Two to one on Italy. A un passo dalla finale. Einen Schritt vom Finale entfernt. One step away from the final.

La gioia tedesca dura pochi minuti, per la precisione quattro. German joy lasts only a few minutes, four to be precise. All'ottavo minuto supplementare, la difesa della Germania fa confusione e l'Italia segna. In the eighth minute of extra time, Germany's defense messes up and Italy scores. Goal. Goal. Italia-Germania 2-2. Italy-Germany 2-2.

Ha segnato un difensore, quasi per caso, è l'interista Tarcisio Burgnich. Ein Verteidiger, der fast zufällig getroffen wurde, ist Inter-Verteidiger Tarcisio Burgnich. He scored by a defender, almost by accident, is the Inter Milanese Tarcisio Burgnich.

Burgnich è un cognome strano. Burgnich is an odd surname. Non sembra neanche italiano. He doesn't even look Italian. Ele nem sequer parece italiano. Lui viene dal Friuli, da un piccolo paesino a due passi dal confine con la Slovenia. He comes from Friuli, from a small town just a stone's throw from the Slovenian border. Che nel 1970 era ancora la Jugoslavia. Which in 1970 was still Yugoslavia. È un giocatore basso, ma duro e muscoloso, un difensore molto apprezzato, i compagni di squadra lo chiamano “la roccia”. Er ist ein kleiner, aber harter und muskulöser Spieler, ein hochgeschätzter Verteidiger, der von seinen Mannschaftskameraden 'der Fels' genannt wird. He is a short, but tough and muscular player, a highly regarded defender, teammates call him "the rock." C'est un joueur de petite taille, mais costaud et musclé, un défenseur très apprécié, que ses coéquipiers appellent "le roc".

Gli italiani nelle case esultano. Italians in homes rejoice. La partita non è ancora finita, possiamo ancora sperare. The game is not over yet, we can still hope. Anche gli azzurri in campo sembrano pieni di energia e cominciano ad attaccare. The Azzurri on the field also seem full of energy and begin to attack.

Minuto 104 dall'inizio della partita, è il quattordicesimo del primo **tempo supplementare**. Minute 104 from the start of the game, it is the 14th minute of the first overtime period. La palla arriva improvvisamente a Gigi Riva, l'attaccante del Cagliari, che tira forte con il sinistro, ed è goal. The ball suddenly reached Gigi Riva, the Cagliari striker, who shot hard with his left hand, and it was a goal. Le ballon parvient soudain à Gigi Riva, l'attaquant de Cagliari, qui frappe du gauche et marque un but pour l'Italie.

Italia-Germania 3 a 2.

Il giornalista che fa la telecronaca per la Rai si chiama Nando Martellini. The journalist doing the commentary for Rai is called Nando Martellini. È un uomo **pacato**, moderato e parla un italiano elegantissimo, ma in quel momento esplode di felicità. He is a calm, moderate man and speaks very elegant Italian, but at that moment he explodes with happiness. Il est calme, modéré et parle un italien très élégant, mais à ce moment-là, il explose de bonheur. E esplodono anche gli italiani, nelle loro case, in piena notte. And they also explode Italians, in their homes, in the middle of the night. Et les Italiens explosent aussi, chez eux, au milieu de la nuit.

Non è ancora finita però. It is not over yet, however. C'è ancora il secondo tempo supplementare. There is still the second overtime. Restano altri quindici minuti di sofferenza. Fifteen more minutes of suffering remain.

I giocatori della Germania sembrano confusi. Germany's players look confused. Hanno dominato la partita. They dominated the game. Gli italiani però hanno segnato tre goal. The Italians, however, scored three goals. Al rientro in campo, sono tutti molto stanchi, distrutti da centocinque minuti di lotta fisica ed emotiva. Upon returning to the field, everyone is very tired, shattered from a hundred and five minutes of physical and emotional struggle.

Mancano dieci minuti alla fine. Ten minutes to go. Calcio d'angolo per la Germania. Corner kick for Germany. Colpo di testa di Muller. Muller's header. Goal. Goal. Italia-Germania tre a tre. Italy-Germany three to three.

Nando Martellini in telecronaca non ha neanche la forza per essere triste. Nando Martellini on commentary does not even have the strength to be sad. Dice semplicemente “Ha pareggiato Muller”, con una voce molto stanca. He simply says, "He tied Muller," in a very tired voice. Il dit simplement "Il a ligoté Muller", d'une voix très fatiguée. In campo intanto sono tutti arrabbiati con Rivera. On the field meanwhile, everyone is angry at Rivera. Lui è un attaccante, certo, ma era in area vicino a Muller e non ha saputo bloccarlo. He is a striker, of course, but he was in the area near Muller and could not block him.

Passa un minuto, forse anche meno. A minute passes, maybe less. Cinquanta secondi. 50 seconds. L'Italia prova un attacco disperato. Italy tries a desperate attack. Boninsegna riceve un passaggio sul lato sinistro del campo, corre avanti e poi passa al centro dove c'è Rivera. Boninsegna receives a pass on the left side of the field, runs forward and then passes to the center where Rivera is. Boninsegna reçoit une passe sur le côté gauche du terrain, court vers l'avant et passe dans l'axe où se trouve Rivera. Il milanista è pronto, non ci pensa un secondo, tira, goal. The milanist is ready, doesn't think about it for a second, shoots, goal. Quattro a tre. Four to three.

L'Italia esplode. Italy explodes.

Mancano nove minuti alla fine. Nine minutes to go. Succede tutto. Everything happens. E non succede niente. And nothing happens. I tifosi italiani nelle case guardano gli orologi. Italian fans in homes watch clocks. Aspettano la fine, ma il tempo non passa mai. They wait for the end, but time never passes. Alla fine, l'arbitro fischia. Eventually, the referee blows the whistle. È finita. It's over. Italia-Germania 4-3. La Germania è eliminata. Germany is eliminated. L'Italia è in finale. Italy is in the final.

La festa è grande, grandissima. Forse è anche troppo grande. Perhaps it is also too big. È solo una semifinale, l'Italia non ha ancora vinto niente. It's only a semifinal, Italy hasn't won anything yet. L'euforia però è incontenibile. The euphoria, however, is irrepressible. Vincere contro la Germania è stata un'impresa. Gegen Deutschland zu gewinnen war ein Kunststück. Winning against Germany was a feat. Ganhar à Alemanha foi uma proeza. Soprattutto perché la filosofia italiana ha superato quella tedesca. Mainly because Italian philosophy has surpassed German philosophy.

Il giorno della finale, gli azzurri sono ancora stanchi. On the day of the final, the Azzurri are still tired. O forse pensano ancora alla partita contro la Germania. Or maybe they are still thinking about the game against Germany. Di fronte all'Italia questa volta c'è il Brasile. Facing Italy this time is Brazil. È il Brasile di Pelé. It is Pelé's Brazil. E i brasiliani non hanno pietà. Und die Brasilianer zeigen keine Gnade. And the Brazilians show no mercy.

Vincono quattro a uno, sono loro i campioni del mondo del 1970. Winning four to one, they are the 1970 world champions. Vainqueurs à quatre contre un, ils sont champions du monde en 1970.

I tifosi italiani sono delusi. Italian fans are disappointed. Arrabbiati. Angry. Tuttavia, il ricordo della semifinale con la Germania è ancora molto dolce e quella partita diventa un simbolo. However, the memory of the semifinal with Germany is still very sweet, and that match became a symbol. Una leggenda.

Sembra incredibile, lo so. It sounds unbelievable, I know. Abbiamo parlato solo di una partita. We only talked about one game. Ed era solo una semifinale! And it was only a semifinal!

La verità è che Italia-Germania 4 a 3 è un simbolo che va oltre il risultato. Die Wahrheit ist, dass das 4:3 zwischen Italien und Deutschland ein Symbol ist, das über das Ergebnis hinausgeht. The truth is that Italy-Germany 4 to 3 is a symbol that goes beyond the result. Se non ci credete, provate a parlarne con qualcuno in Italia. If you don't believe it, try talking to someone in Italy. Magari qualcuno che nel 1970 era bambino o adolescente. Perhaps someone who was a child or teenager in 1970.

Oppure guardate in una libreria, nel reparto libri di sport, e vedete quanti libri ci sono, dedicati esclusivamente a questa partita. Or look in a bookstore, in the sports book department, and see how many books there are, devoted exclusively to this game.

Oppure ancora, provate a guardare il film Italia-Germania 4-3. Or again, try watching the movie Italy-Germany 4-3. È uscito nel 1990, e parla di un gruppo di amici che si rivede, dopo tanto tempo, per guardare la partita. It came out in 1990, and is about a group of friends who meet again after a long time to watch the game. Una partita che è un pezzo di storia italiana. A match that is a piece of Italian history. Un pezzo molto importante. A very important piece.