×

Utilizziamo i cookies per contribuire a migliorare LingQ. Visitando il sito, acconsenti alla nostra politica dei cookie.


image

Italian LingQ Podcast 2.0, #4: Parliamo dei gesti Italiani [2]

#4: Parliamo dei gesti Italiani [2]

Michele: Aiutano molto le espressioni che facciamo con il viso in generale

perché se tu fai così, devi avere anche una faccia così.

Occhi aperti.

Aiuta, sì. È un insieme di cose, no?

Che utilizziamo.

Pietro: Ed è la comunicazione proprio più

possiamo dire, basica.

Perché prima di tutto noi comunichiamo col corpo.

Solo dopo arrivano le parole.

Michele: È vero.

Pietro: I bambini quando crescono, prima di imparare a parlare

imparano a riconoscere.

Che cosa?

Gesti, espressioni e il tono della voce, anche.

Michele: È vero, è vero.

Poi penso anche che gli italiani siano molto empatici.

Nel senso che questa espressività,

il fatto di voler trasmettere le nostre emozioni,

ci aiuta molto a capire le altre persone.

Per questo motivo siamo molto emotivi, molto teatrali.

È un insieme di cose che fanno di noi "italiani".

Pietro: certo.

Michele: Io mi ritengo molto empatico.

Riesco a capire le persone attraverso anche i gesti.

Attraverso le loro espressioni.

Il loro comportamento in generale.

Quindi non per forza devono parlare.

Per farsi capire.

Ok?

È una cosa che mi piace della mia lingua, l'italiano.

È una cosa che apprezzo molto.

Michele: Poi non so... Pietro: Sì, anche io.

Pietro: Anche io amo questa comunicazione non verbale.

Per gli stessi motivi per cui ti ho parlato prima.

È vero come dicevi che

qualcuno che non è abituato

alla gestualità, alla teatralità,

al tono di voce un po' alto che abbiamo,

potrebbe all'inizio, se non conoscesse nulla degli italiani,

sentirsi un po' a disagio.

Questo capita.

Però credo che questa nostra capacità,

non solo nostra ovviamente,

l'avere l'empatia di cui parli tu,

la capacità di riconoscere prima ancora delle parole

dalle espressioni

come sta l'altro e cosa ci vuole comunicare

è una cosa in più.

Molto più forte

delle parole.

Pietro: Ecco. Michele: Sì, è vero.

Michele: Poi come hai detto tu, un turista o uno straniero arriva qua

e a primo impatto potrebbe percepire il tono di voce alto,

il gesticolare

come qualcosa di violento.

O che potrebbe collegare il tutto con qualcosa di violento ed eccessivo.

Ma è un qualcosa che capita anche a noi italiani con altri Paesi, no?

Se noi vediamo un nigeriano

che arriva in Italia e inizia a parlare con il suo amico

inizia ad alzare la voce e fa parte della sua cultura,

è una cosa normalissima.

Quindi anche un arabo di per sé alza molto la voce quando parla

ma in realtà sta semplicemente parlando di qualcosa.

Raccontando una storia.

Noi inzialmente lo percepiamo come un litigio.

Quindi può capitare.

Fa parte appunto del...

Pietro: È una questione culturale. Michele È una questione culturale.

Michele: Quindi imparare una lingua è anche questo.

È imparare anche la cultura di un Paese.

Ci sono Paesi in cui alzare la voce è considerata una cosa maleducata.

Sì, arrivi in Germania o Inghilterra e questo dà fastidio.

Pietro: Esatto. Non so se facendo l'esempio che hai fatto

non so se anche tu con origini siciliane ti sentiresti a disagio con un tono alto.

Io credo di no, in realtà.

Perché avendo una classica famiglia siciliana...

so bene cosa significa il gridare,

il discutere, non è un litigare.

Michele: Che però arrivando dal nord Italia cambia.

Pietro: Sì, esatto.

E se ci pensi, la cultura araba è stata in Sicilia.

Michele: Soprattutto in Sicilia, sì esatto.

Pietro: Tante parole del dialetto siciliano vengono dall'arabo.

E forse anche questo tono di voce bello alto che abbiamo

che hanno i nostri parenti, non tutti, senza generalizzare...

Michele: Però in linea generica questo accade molto spesso.

Fa parte della nostra cultura e forse è per questo che l'Italia

ha una cultura così forte e grande.

Grazie a tutte le influenze che abbiamo avuto durante la storia.

Pietro: Infinita. Michele: Esatto.

Pietro: A partire dai popoli pre-romani.

Michele: Esatto.

Bene Pietro, io ti ringrazio per aver partecipato a questa chiaccherata.

È stato molto divertente parlare di questo argomento molto italiano.

Secondo me non tutti approfondiscono bene questo aspetto dell'italiano.

È qualcosa che fa parte di tutto ciò.

Quindi bisogna anche parlare di questo e non solo di grammatica, del cibo.

Anche di questo che fa parte dell'italiano.

Pietro: È vero. Io ringrazio te di questa bellissima chiaccherata.

Se dovessi dare un consiglio agli studenti

che vogliono imparare davvero questa comunicazione,

io consiglierei di osservare e basta.

Osservare nella vita reale.

Ovviamente guardando qualche video di persone che insegnano i gesti.

Ma manca qualcosa.

Manca prima di tutto il contesto e la naturalezza.

Se vi capita di avere a che fare con italiani, di vederli dal vivo,

osservate come si muovono e secondo me così imparerete ancora meglio.

Michele: Certo. Anche la lingua in sé.

Pietro: Ovvio, certo.

Michele: Grazie ancora. Io ricordo che potrete trovare tutti i link

di "Italiano Avanzato" sotto la descrizione di questo video,

Instagram, Spotify e Youtube.

E anche il sito dove Pietro distribuisce le sue lezioni di italiano.

A studenti avanzati, ma anche a ragazzini. Fai anche a ragazzini?

Pietro: Sì, perché noi copriamo tutto l'italiano.

Anche principianti, i bambini.

Però i contenuti e alcuni programmi sono specifici

per gli studenti di livello avanzato.

Michele: Perfetto, grazie ancora.

Michele: Ciao. Pietro: Grazie a te.

Michele: Ci rivedremo presto comunque, grazie.

Pietro: Ciao. Michele: Ciao.

#4: Parliamo dei gesti Italiani [2] #Nr. 4: Lassen Sie uns über italienische Gesten [2] sprechen. #4: Let's talk about Italian gestures [2] #4: Hablemos de los gestos italianos [2]. #4 : Parlons des gestes italiens [2]. #4: Laten we het hebben over Italiaanse gebaren [2]. #4: Porozmawiajmy o włoskich gestach [2]. #4: Vamos falar de gestos italianos [2]. #4: Давайте поговорим об итальянских жестах [2]. #4: Låt oss prata om italienska gester [2]. #4: Поговоримо про італійські жести [2]. #4:我们来谈谈意大利手势[2]

Michele: Aiutano molto le espressioni che facciamo con il viso in generale Michele: Die Ausdrücke, die wir mit dem Gesicht machen, helfen im Allgemeinen sehr Michele: It really helps the expressions we make with the face in general.

perché se tu fai così, devi avere anche una faccia così. denn wenn man das macht, muss man auch so ein gesicht haben. because if you do that, you must also have a face like that.

Occhi aperti. Eyes open.

Aiuta, sì. È un insieme di cose, no? Hilfe, ja. Es ist eine Kombination von Dingen, nicht wahr? It helps, yes. It's a combination of things, right?

Che utilizziamo. That we use.

Pietro: Ed è la comunicazione proprio più Peter: And it is the communication just more

possiamo dire, basica. wir können sagen, einfach. we can say, basic.

Perché prima di tutto noi comunichiamo col corpo. Denn zuallererst kommunizieren wir mit dem Körper. Because first of all we communicate with the body.

Solo dopo arrivano le parole. Erst dann kommen die Worte. Only then come the words.

Michele: È vero. Michele: It is true.

Pietro: I bambini quando crescono, prima di imparare a parlare Peter: Children when they grow up, before they learn to speak.

imparano a riconoscere. sie lernen zu erkennen. they learn to recognize.

Che cosa? Was? What?

Gesti, espressioni e il tono della voce, anche. Gestures, expressions and tone of voice, too.

Michele: È vero, è vero. Michele: It is true, it is true.

Poi penso anche che gli italiani siano molto empatici. Then I also think that Italians are very empathetic. 然後我也覺得意大利人很善解人意。

Nel senso che questa espressività, In dem Sinne, dass diese Aussagekraft, In the sense that this expressiveness,

il fatto di voler trasmettere le nostre emozioni, die Tatsache, dass wir unsere Gefühle vermitteln wollen, The fact that we want to convey our emotions,

ci aiuta molto a capire le altre persone. It helps us a lot to understand other people.

Per questo motivo siamo molto emotivi, molto teatrali. Because of this we are very emotional, very theatrical.

È un insieme di cose che fanno di noi "italiani". Es ist eine Kombination von Dingen, die uns zu 'Italienern' machen. It is a combination of things that make us "Italians."

Pietro: certo. Peter: sure.

Michele: Io mi ritengo molto empatico. Michele: Ich halte mich für sehr einfühlsam. Michele: I consider myself very empathic.

Riesco a capire le persone attraverso anche i gesti. Ich kann Menschen durch Gesten verstehen.

Attraverso le loro espressioni. Durch ihre Äußerungen. Through their expressions.

Il loro comportamento in generale. Their behavior in general.

Quindi non per forza devono parlare. So they don't necessarily have to talk.

Per farsi capire. To be understood.

Ok? Okay?

È una cosa che mi piace della mia lingua, l'italiano. That's one thing I like about my language, Italian.

È una cosa che apprezzo molto. It's something I really appreciate.

Michele: Poi non so... Pietro: Sì, anche io. Dann weiß ich nicht... Peter: Ja, ich auch. Michele: Then I don't know. Peter: Yes, me too.

Pietro: Anche io amo questa comunicazione non verbale. Peter: I also love this nonverbal communication.

Per gli stessi motivi per cui ti ho parlato prima. For the same reasons I mentioned earlier.

È vero come dicevi che Es ist wahr, wie Sie sagten It is true as you said that

qualcuno che non è abituato jemand, der es nicht gewohnt ist someone who is not used to

alla gestualità, alla teatralità, to gestures, to theatricality,

al tono di voce un po' alto che abbiamo, zu dem etwas hohen Tonfall, den wir haben, To the somewhat high tone of voice we have,

potrebbe all'inizio, se non conoscesse nulla degli italiani, could at first, if he knew nothing about Italians,

sentirsi un po' a disagio. sich ein wenig unwohl fühlen. feel a little uncomfortable.

Questo capita. Dies geschieht. This happens.

Però credo che questa nostra capacità, Aber ich glaube, dass diese Fähigkeit von uns, However, I believe that this ability of ours,

non solo nostra ovviamente, natürlich nicht nur unsere, not only ours of course,

l'avere l'empatia di cui parli tu, The having the empathy that you talk about, 擁有你所說的同理心,

la capacità di riconoscere prima ancora delle parole the ability to recognize even before words la capacidad de reconocer ante palabras

dalle espressioni from the expressions

come sta l'altro e cosa ci vuole comunicare wie der andere ist und was er uns mitteilen möchte How the other is doing and what he wants to communicate to us

è una cosa in più. ist eine weitere Sache. is one more thing.

Molto più forte Much stronger

delle parole. Of words.

Pietro: Ecco. Michele: Sì, è vero. Peter: Here. Michele: Yes, that's right.

Michele: Poi come hai detto tu, un turista o uno straniero arriva qua Michele: Then as you said, a tourist or a foreigner comes here.

e a primo impatto potrebbe percepire il tono di voce alto, und könnte auf den ersten Blick den hohen Tonfall wahrnehmen, and at first glance might perceive the high tone of voice, 起初的影響可以感覺到聲音的高音,

il gesticolare gestikulierend gesticulating

come qualcosa di violento. als etwas Gewalttätiges. As something violent.

O che potrebbe collegare il tutto con qualcosa di violento ed eccessivo. Or that he might connect it with something violent and excessive.

Ma è un qualcosa che capita anche a noi italiani con altri Paesi, no? But that's something that happens to us Italians with other countries, too, isn't it?

Se noi vediamo un nigeriano If we see a Nigerian

che arriva in Italia e inizia a parlare con il suo amico who arrives in Italy and starts talking to his friend

inizia ad alzare la voce e fa parte della sua cultura, begins to raise his voice and is part of his culture,

è una cosa normalissima. Is a very normal thing.

Quindi anche un arabo di per sé alza molto la voce quando parla So even an Arab by himself raises his voice a lot when he speaks

ma in realtà sta semplicemente parlando di qualcosa. but in reality he is simply talking about something.

Raccontando una storia. Telling a story.

Noi inzialmente lo percepiamo come un litigio. We initially perceive it as a quarrel.

Quindi può capitare. Es kann also passieren. So it can happen. 所以它可能發生。

Fa parte appunto del... It is precisely part of the...

Pietro: È una questione culturale. Michele È una questione culturale. Peter: It is a cultural issue. Michele It is a cultural issue.

Michele: Quindi imparare una lingua è anche questo. Michele: So learning a language is also that.

È imparare anche la cultura di un Paese. It is also learning the culture of a country.

Ci sono Paesi in cui alzare la voce è considerata una cosa maleducata. There are countries where raising one's voice is considered rude.

Sì, arrivi in Germania o Inghilterra e questo dà fastidio. Yes, you arrive in Germany or England, and that bothers you.

Pietro: Esatto. Non so se facendo l'esempio che hai fatto Peter: Ganz genau. Ich weiß nicht, ob das von Ihnen genannte Beispiel Peter: That's right. I don't know if by taking the example you gave.

non so se anche tu con origini siciliane ti sentiresti a disagio con un tono alto. Ich weiß nicht, ob selbst Sie mit sizilianischen Wurzeln sich mit einem hohen Ton unwohl fühlen würden. I don't know if even you with Sicilian ancestry would feel uncomfortable with a high tone.

Io credo di no, in realtà. I think not, actually.

Perché avendo una classica famiglia siciliana... Because having a classic Sicilian family ...

so bene cosa significa il gridare, Ich weiß, was schreien bedeutet, I know well what the shouting means,

il discutere, non è un litigare. the arguing, is not an argument.

Michele: Che però arrivando dal nord Italia cambia. Michele: Das ändert sich aber, wenn man aus Norditalien kommt. Michele: That, however, coming from northern Italy changes.

Pietro: Sì, esatto.

E se ci pensi, la cultura araba è stata in Sicilia. Und wenn man darüber nachdenkt, war die arabische Kultur schon immer in Sizilien. And if you think about it, Arab culture was in Sicily.

Michele: Soprattutto in Sicilia, sì esatto. Michele: Especially in Sicily, yes exactly.

Pietro: Tante parole del dialetto siciliano vengono dall'arabo. Pietro: So many words in the Sicilian dialect come from Arabic.

E forse anche questo tono di voce bello alto che abbiamo And maybe even this nice high tone of voice that we have.

che hanno i nostri parenti, non tutti, senza generalizzare... die unsere Verwandten haben, nicht alle, ohne zu verallgemeinern... that our relatives have, not all of them, without generalizing....

Michele: Però in linea generica questo accade molto spesso. Michele: Das kommt im Allgemeinen sehr häufig vor. Michele: But in a general line this happens very often.

Fa parte della nostra cultura e forse è per questo che l'Italia It is part of our culture and perhaps that is why Italy

ha una cultura così forte e grande. Has such a strong and great culture.

Grazie a tutte le influenze che abbiamo avuto durante la storia. Thanks to all the influences we had during the story.

Pietro: Infinita. Michele: Esatto. Peter: Infinite. Michele: That's right.

Pietro: A partire dai popoli pre-romani. Peter: Angefangen bei den vorrömischen Völkern. Peter: Starting with the pre-Roman peoples.

Michele: Esatto.

Bene Pietro, io ti ringrazio per aver partecipato a questa chiaccherata. Well Peter, I thank you for participating in this talk.

È stato molto divertente parlare di questo argomento molto italiano. It was a lot of fun to talk about this very Italian topic.

Secondo me non tutti approfondiscono bene questo aspetto dell'italiano. Meiner Meinung nach ist dieser Aspekt des Italienischen nicht bei allen gut ausgeprägt. In my opinion, not everyone delves well into this aspect of Italian.

È qualcosa che fa parte di tutto ciò. Das ist etwas, das dazugehört. It is something that is part of this.

Quindi bisogna anche parlare di questo e non solo di grammatica, del cibo. So you also have to talk about that and not just grammar, about food.

Anche di questo che fa parte dell'italiano. Even of that that is part of Italian.

Pietro: È vero. Io ringrazio te di questa bellissima chiaccherata. Peter: It is true. I thank you for this beautiful talk.

Se dovessi dare un consiglio agli studenti If you had to give one piece of advice to students.

che vogliono imparare davvero questa comunicazione, Who really want to learn this communication,

io consiglierei di osservare e basta. I would recommend just observing.

Osservare nella vita reale. Observe in real life.

Ovviamente guardando qualche video di persone che insegnano i gesti. Obviously watching some videos of people teaching the gestures.

Ma manca qualcosa. Aber etwas fehlt. But something is missing.

Manca prima di tutto il contesto e la naturalezza. Zunächst einmal fehlt es an Kontext und Natürlichkeit. It first lacks context and naturalness.

Se vi capita di avere a che fare con italiani, di vederli dal vivo, Wenn Sie mit Italienern zu tun haben, sollten Sie sie live erleben, If you happen to deal with Italians, to see them live, Si tiene trato con italianos, véalos en directo,

osservate come si muovono e secondo me così imparerete ancora meglio. observe how they move, and in my opinion you will learn even better that way.

Michele: Certo. Anche la lingua in sé. Michele: Of course. Even the language itself.

Pietro: Ovvio, certo. Peter: Of course, of course.

Michele: Grazie ancora. Io ricordo che potrete trovare tutti i link Michele: Thank you again. I remind you that you can find all the links

di "Italiano Avanzato" sotto la descrizione di questo video, of "Advanced Italian" under the description of this video,

Instagram, Spotify e Youtube. Instagram, Spotify and Youtube.

E anche il sito dove Pietro distribuisce le sue lezioni di italiano. And also the site where Peter distributes his Italian lessons.

A studenti avanzati, ma anche a ragazzini. Fai anche a ragazzini? To advanced students, but also to kids. Do you also do to kids?

Pietro: Sì, perché noi copriamo tutto l'italiano. Peter: Yes, because we cover all of Italian.

Anche principianti, i bambini. Even beginners, children.

Però i contenuti e alcuni programmi sono specifici But the content and some programs are specific

per gli studenti di livello avanzato. For advanced students.

Michele: Perfetto, grazie ancora.

Michele: Ciao. Pietro: Grazie a te. Michele: Hello. Peter: Thank you.

Michele: Ci rivedremo presto comunque, grazie. Michele: We will see you again soon anyway, thank you.

Pietro: Ciao. Michele: Ciao.