×

Utilizziamo i cookies per contribuire a migliorare LingQ. Visitando il sito, acconsenti alla nostra politica dei cookie.


image

Podcast Italiano subtitled, Viaggio a Parigi - Crociera sulla Senna - Giorno 4 - VLOG [Sub ITA]

Viaggio a Parigi - Crociera sulla Senna - Giorno 4 - VLOG [Sub ITA]

- Erika, ti piace Notre Dame? - È finta. - Finta in che senso?

- Non è mica vera. - Sembra uscita da Assassin's Creed.

- Abbiamo trovato questo angolo molto bello, questo parco poco visitato dove non c'è troppa gente.

Una cosa che non capisco della Francia - magari tu l'hai capita Erika - [è] perché ci sono questi fiumi ad ogni angolo della strada.

- Secondo me per pulire. - Non capisco se è per pulire oppure sono tombini intasati.

Comunque ce ne sono davvero tanti. - Sembrano un po' troppi per essere tombini intasati.

- Vediamo da dove esce... esce da questo tombino qua.

Erika ha scoperto la verità dell'acqua che scorre nelle strade. Rileggicela.

È un ingegnoso sistema di pulizia per eliminare cartacce, mozziconi, piccoli rifiuti e sfrutta la forza dell'acqua.

- Dunque non avevo capito niente? - No.

Una delle cose più belle di Parigi secondo Erika sono i bagni pubblici gratuiti. Mentre..

- Vabbè dai, mi sembra una bella cosa, la più bella magari no.

- La più bella! In Italia di solito bisogna pagare, mentre qua sono gratis. Adesso vi faccio vedere com'è dentro.

Dobbiamo solo aspettare che... - Lì porti dentro con te a "evacuare"? - Sì, vi porto a "evacuare".

Bisogna solo aspettare che finisca il lavaggio dell'interno.

Ecco, aperto, possiamo entrare. Attenzione che si apre.

Si chiude da sola, Erika? Prime sensazioni, allora... abbastanza pulito, devo dire.

Ci sono le istruzioni. L'odore è quello che è, non è esattamente il massimo, però...

adesso farò ciò che devo. A dopo.

- Hai vloggato nel bagno?

Erika, ti piace essere bagnata di vapore acqueo?

La cosa interessante è che i treni della metropolitana di Parigi hanno le ruote. (wut??)

Le gomme, intendo.

L'osservazione che stavo facendo a Erika... è di (meglio: riguardo) a quanto uno si senta piccolo

in città come Parigi, ma anche Mosca, in cui siamo stati. Pensare che ci sono così tante strade, questi tunnel sotterranei,

questa rete enorme della metropolitana. Cioè, sembra davvero che ci siano... non so, tantissimi

angoli, in ognuno di questi c'è gente, ci sono cose, ci sono pubblicità, ci sono negozi...

Ci sono cose che succedono in qualsiasi luogo. - A qualsiasi ora.

- La mia impressione è davvero che ci sia una quantità di stimoli enorme. E secondo me è anche per questo

che le persone che vivono in grandi città finiscono per impazzire per lo stress.

Anche se però tu Erika dicevi che ti sembra ci sia meno calca (=persone ammassate) rispetto a Mosca.

Almeno... tipo la metropolitana come vedete non è così piena.

No, infatti. Si cammina tranquillamente. Cioè, non siamo mai passati in mezzo a folle di gente o cose del genere.

Tra l'altro adesso siamo usciti all'aria aperta. (La metropolitana è) efficientissima, ogni due minuti di giorno c'è un treno.

Non puoi nemmeno (meglio: non hai nemmeno il tempo di) aspettare e sederti. - Probabilmente è anche per quello

che i treni non sono strapieni, perché ce ne son talmente tanti...

C'è davvero una quantità di treni incredibile. E ora stiamo tornando a Montmartre

per vedere quello che ieri non abbiamo visto, ovvero le cose più turistiche. Ci vediamo lì.

Quanti turisti. (C'è) una quantità di turisti incredibile "a ogni lato". (??? magari "ovunque" ⚆ _ ⚆ )

E anche una bella vista.

Ma ci siamo già stati ieri. Cosa ne pensi di questi turisti, Erika? - Son tanti. Ho il fiatone. - Sono davvero tantissimi.

Erika ha il fiatone. Ovvero ha fatto molta fatica nel salire questi 2 milioni di gradini, mi sembra di

aver capito che è il numero ufficiale. Ma ormai siamo arrivati, dunque ancora un po' di pazienza.

Stavo pensando di comprare una casa,

sono 80 metri quadri con un giardino di 32 metri quadri e costa solamente un

milione di euro. Secondo te è un buon prezzo?

- Vabè ma orientati su qualcosa di più piccolo, magari più economico

- Tipo un 42 metri quadri a solo 525mila euro.

- Esatto. Un po' più alla nostra portata, direi.

Benvenuti su Podcast Italiano.

Sex shop, sushi, sex shop, indiano, kebab, sex shop.

Una cosa curiosa è che questi luoghi (negozi) in Italia non si chiamano "sex shop" come questi qua,

ma per qualche strano motivo li abbiamo tradotti "sexy shop". Quindi in Italia leggerete "sexy shop",

che è un po strano, perché è come se i negozi fossero sexy.

Erika, sei un'ombra in questo momento.

Vuoi dire qualcosa? - Son stanca. - Siamo decisamente stanchi dopo aver camminato un po'. questo sole ti stanca dieci volte tanto.

Questo (meglio: qui) è dove abbiamo passato l'ultima ora io e Erika.

In questo prato. - Collassati. -Collassati.

E ora siamo pronti per l'ennesimo ristorante asiatico.

Se ci chiederanno com'era il cibo francese diremo che era asiatico.

- Che cosa stai mangiando, Erika? - Vorrei saperlo anch'io.

- Beh, basta che sia buono però. Non ti vedo convinta.

- Non so. Non capisco cos'è. - Cos'hai lì dentro?

- Non so, carne, verdure e cose non identificate.

E io invece una porcata allucinante. C'ha pure un uovo dentro.

- Posso assaggiarne un pezzo? - Assaggia, assaggia. Questo è un primissimo piano per voi.

Un espresso da italiano quale sono.

E per concludere la giornata abbiamo fatto una crociera in barca sulla Senna

che vi consiglio molto molto caldamente

se andate a Parigi, perché è davvero bella, soprattutto sul fare della sera. E ora

lascio la parola alle immagini.

- Stiamo arrivando all'Île de la Cité!


Viaggio a Parigi - Crociera sulla Senna - Giorno 4 - VLOG [Sub ITA]

- Erika, ti piace Notre Dame? - È finta. - Finta in che senso? - Erika, tu aimes Notre Dame? - C'est un faux. - Faux dans quel sens?

- Non è mica vera. - Sembra uscita da Assassin's Creed.

- Abbiamo trovato questo angolo molto bello, questo parco poco visitato dove non c'è troppa gente.

Una cosa che non capisco della Francia - magari tu l'hai capita Erika - [è] perché ci sono questi fiumi ad ogni angolo della strada.

- Secondo me per pulire. - Non capisco se è per pulire oppure sono tombini intasati. - Selon moi, nettoyer. - Je ne sais pas si c'est pour le nettoyage ou si les drains sont bouchés.

Comunque ce ne sono davvero tanti. - Sembrano un po' troppi per essere tombini intasati.

- Vediamo da dove esce... esce da questo tombino qua.

Erika ha scoperto la verità dell'acqua che scorre nelle strade. Rileggicela. Erika a découvert la vérité sur l'eau qui coule dans les rues. Relisez-le.

È un ingegnoso sistema di pulizia per eliminare cartacce, mozziconi, piccoli rifiuti e sfrutta la forza dell'acqua. C'est un système de nettoyage ingénieux pour éliminer les déchets, les mégots, les petits déchets et utilise la puissance de l'eau.

- Dunque non avevo capito niente? - No.

Una delle cose più belle di Parigi secondo Erika sono i bagni pubblici gratuiti. Mentre..

- Vabbè dai, mi sembra una bella cosa, la più bella magari no.

- La più bella! In Italia di solito bisogna pagare, mentre qua sono gratis. Adesso vi faccio vedere com'è dentro.

Dobbiamo solo aspettare che... - Lì porti dentro con te a "evacuare"? - Sì, vi porto a "evacuare".

Bisogna solo aspettare che finisca il lavaggio dell'interno.

Ecco, aperto, possiamo entrare. Attenzione che si apre.

Si chiude da sola, Erika? Prime sensazioni, allora... abbastanza pulito, devo dire.

Ci sono le istruzioni. L'odore è quello che è, non è esattamente il massimo, però...

adesso farò ciò che devo. A dopo.

- Hai vloggato nel bagno? - Avez-vous vlogé dans la salle de bain?

Erika, ti piace essere bagnata di vapore acqueo?

La cosa interessante è che i treni della metropolitana di Parigi hanno le ruote. (wut??)

Le gomme, intendo. Lastikler, yani.

L'osservazione che stavo facendo a Erika... è di (meglio: riguardo) a quanto uno si senta piccolo

in città come Parigi, ma anche Mosca, in cui siamo stati. Pensare che ci sono così tante strade, questi tunnel sotterranei,

questa rete enorme della metropolitana. Cioè, sembra davvero che ci siano... non so, tantissimi

angoli, in ognuno di questi c'è gente, ci sono cose, ci sono pubblicità, ci sono negozi...

Ci sono cose che succedono in qualsiasi luogo. - A qualsiasi ora.

- La mia impressione è davvero che ci sia una quantità di stimoli enorme. E secondo me è anche per questo

che le persone che vivono in grandi città finiscono per impazzire per lo stress.

Anche se però tu Erika dicevi che ti sembra ci sia meno calca (=persone ammassate) rispetto a Mosca. Even if you Erika said that you think there is less crowds (= crowded people) than in Moscow.

Almeno... tipo la metropolitana come vedete non è così piena.

No, infatti. Si cammina tranquillamente. Cioè, non siamo mai passati in mezzo a folle di gente o cose del genere. No, in fact. You walk quietly. I mean, we've never been through crowds of people or anything like that.

Tra l'altro adesso siamo usciti all'aria aperta. (La metropolitana è) efficientissima, ogni due minuti di giorno c'è un treno.

Non puoi nemmeno (meglio: non hai nemmeno il tempo di) aspettare e sederti. - Probabilmente è anche per quello

che i treni non sono strapieni, perché ce ne son talmente tanti...

C'è davvero una quantità di treni incredibile. E ora stiamo tornando a Montmartre

per vedere quello che ieri non abbiamo visto, ovvero le cose più turistiche. Ci vediamo lì.

Quanti turisti. (C'è) una quantità di turisti incredibile "a ogni lato". (??? magari "ovunque" ⚆ _ ⚆ )

E anche una bella vista.

Ma ci siamo già stati ieri. Cosa ne pensi di questi turisti, Erika? - Son tanti. Ho il fiatone. - Sono davvero tantissimi. Mais nous y étions déjà hier. Que pensez-vous de ces touristes, Erika? - Il y a beaucoup de. Je n'ai plus de souffle. - Il y en a tellement.

Erika ha il fiatone. Ovvero ha fatto molta fatica nel salire questi 2 milioni di gradini, mi sembra di

aver capito che è il numero ufficiale. Ma ormai siamo arrivati, dunque ancora un po' di pazienza.

Stavo pensando di comprare una casa,

sono 80 metri quadri con un giardino di 32 metri quadri e costa solamente un

milione di euro. Secondo te è un buon prezzo?

- Vabè ma orientati su qualcosa di più piccolo, magari più economico

- Tipo un 42 metri quadri a solo 525mila euro.

- Esatto. Un po' più alla nostra portata, direi. - Exactly. A little more within our reach, I would say.

Benvenuti su Podcast Italiano.

Sex shop, sushi, sex shop, indiano, kebab, sex shop.

Una cosa curiosa è che questi luoghi (negozi) in Italia non si chiamano "sex shop" come questi qua,

ma per qualche strano motivo li abbiamo tradotti "sexy shop". Quindi in Italia leggerete "sexy shop",

che è un po strano, perché è come se i negozi fossero sexy.

Erika, sei un'ombra in questo momento.

Vuoi dire qualcosa? - Son stanca. - Siamo decisamente stanchi dopo aver camminato un po'. Bir şey söylemek ister misin? - Yorgunum. - Bir süre yürüdükten sonra kesinlikle yoruluyoruz. questo sole ti stanca dieci volte tanto.

Questo (meglio: qui) è dove abbiamo passato l'ultima ora io e Erika.

In questo prato. - Collassati. -Collassati. Dans cette prairie. - Effondrer. - S'est effondré. Bu çayırda. - Çöküş. - Çöktü.

E ora siamo pronti per l'ennesimo ristorante asiatico. Et maintenant, nous sommes prêts pour un autre restaurant asiatique.

Se ci chiederanno com'era il cibo francese diremo che era asiatico.

- Che cosa stai mangiando, Erika? - Vorrei saperlo anch'io.

- Beh, basta che sia buono però. Non ti vedo convinta.

- Non so. Non capisco cos'è. - Cos'hai lì dentro?

- Non so, carne, verdure e cose non identificate.

E io invece una porcata allucinante. C'ha pure un uovo dentro. And I, on the other hand, a hallucinating filth. It even has an egg in it. Et moi, d'autre part, une crasse hallucinante. Il y a même un œuf dedans.

- Posso assaggiarne un pezzo? - Assaggia, assaggia. Questo è un primissimo piano per voi. - Can I taste a piece? - Taste, taste. This is a very close up for you.

Un espresso da italiano quale sono.

E per concludere la giornata abbiamo fatto una crociera in barca sulla Senna

che vi consiglio molto molto caldamente

se andate a Parigi, perché è davvero bella, soprattutto sul fare della sera. E ora

lascio la parola alle immagini.

- Stiamo arrivando all'Île de la Cité! - Île de la Cité'ye geliyoruz!