×

Utilizziamo i cookies per contribuire a migliorare LingQ. Visitando il sito, acconsenti alla nostra politica dei cookie.


image

Da Costa a Costa - Season 4, Stagione 4 - Episodio 3 (1)

Stagione 4 - Episodio 3 (1)

Ci sono tanti posti meravigliosi negli Stati Uniti. Luoghi in cui uno spettacolo naturale mozzafiato come quello dell'Ovest si intreccia a città dall'identità fortissima e iconica. Le grandi pianure e i grandi laghi, il deserto e le montagne rocciose, gole e cascate e valli e parchi che riempiono gli occhi. Città vivacissime che brulicano di storia e di cultura, e persone provenienti da ogni angolo del mondo. Posti che conosciamo e riconosciamo anche se non li abbiamo mai visti, tanto fanno parte della nostra cultura e del nostro immaginario. E poi... e poi c'è quella che gli americani chiamano “flyover country”. Quella parte del paese in cui nessuno andrebbe mai, se non chi ci abita: gli altri si limitano a passarci sopra in aereo, volando da una parte all'altra degli Stati Uniti. Beh, una volta ogni quattro anni la “flyover country” si prende un posto al centro della scena: e che posto. L'Iowa, lo stato che è la “flyover country” per eccellenza, è il piccolo stato del nord da cui tradizionalmente cominciano le primarie per scegliere i candidati alla presidenza degli Stati Uniti. Gli occhi di tutto il paese si concentrano sull'Iowa e sui suoi abitanti, giornalisti e attivisti arrivano da tutto il mondo per raccontare cosa succede nello stato, e provare quindi a capire - cosa succederà.

Lo scorso 3 febbraio sono iniziate finalmente le primarie del Partito Democratico con i caucus dell'Iowa... e io non so come sono andati a finire. O meglio, capiamoci, lo so come sono andati a finire: ero proprio lì, in Iowa, proprio durante il voto, e nel momento in cui probabilmente ascolterete questa puntata sarò in New Hampshire, a seguire la campagna elettorale in vista del voto dell'11 febbraio. Mentre vi parlo, però, e registro questa puntata, non so ancora come siano andati a finire i caucus dell'Iowa. In questo episodio di Da Costa a Costa quindi non parleremo dei risultati delle primarie – per quello vi rimando alla newsletter – né del mio viaggio, di cui vi racconterò come si deve nel prossimo episodio, una volta tornato in Italia. Nello spirito di Da Costa a Costa, invece, in questo episodio vorrei provare a portarvi un passo oltre la mera analisi dei risultati, ma raccontarvi due storie esemplari di come i risultati in Iowa possono fare e disfare una campagna elettorale se non l'intera carriera di un personaggio politico, innescando reazioni a catena dagli esiti allo stesso tempo istruttivi e imprevedibili.

L'attesa per questo voto è tale, infatti, che chi vince le primarie in Iowa storicamente riceve una grossa spinta in termini di consensi, attenzioni mediatiche e finanziamenti elettorali. Non sempre è una spinta che basta per vincere tutte le primarie, certo, ma è una spinta che pesa: bisogna tornare a Bill Clinton nel 1992 per trovare un candidato del Partito Democratico che vinse le primarie senza vincere in Iowa. Il punto è che non c'è un motivo preciso per cui le primarie cominciano in Iowa, se non la tradizione. È una tradizione che esiste in questa forma più o meno dagli anni Settanta, ed è ancora oggi discussa e contestata: perché l'Iowa e non uno stato più grande, o più importante, o più rappresentativo? Tenete conto che l'Iowa è poco più grande della Grecia, in termini di superficie, e ha appena 3 milioni di abitanti (la Grecia ne ha 11, per farsi un'idea dell'ordine di grandezza). E la sua popolazione è quasi completamente bianca: non assomiglia, insomma, a quella ben più variegata degli Stati Uniti d'America nella loro interezza. Perché allora cominciare dall'Iowa? Che fondamenti ha questa tradizione? Soprattutto due.

Il primo è che iniziare le primarie in uno stato così piccolo permette di partecipare e di avere delle chance anche ai candidati meno forti e famosi, a quelli che non avrebbero i soldi o la notorietà per competere immediatamente in tutta la nazione, per parlare a 300 milioni di elettori, per viaggiare in un paese che come sapete è grande più o meno quanto la Cina. Partire dall'Iowa rende la competizione più aperta, più democratica: e andare bene in Iowa può dare ai candidati meno ricchi e famosi la spinta necessaria per competere altrove. Il secondo è la politica americana ormai conosce bene l'Iowa. Elezione dopo elezione, cominciare dall'Iowa ha creato routine e competenze consolidate tra chi lavora nella politica statunitense, nei gruppi di attivisti e anche negli stessi abitanti dell'Iowa, che sono consapevoli della loro grande responsabilità. In Iowa si tiene una specie di elezione presidenziale in miniatura, e anche per questo può essere utile – per leggere i fatti di oggi – imparare qualcosa dal passato, anche da quello relativamente recente. Cominciamo, quindi. La prima storia che voglio raccontarvi, ci porta al 2004.

Nel 2004 il presidente degli Stati Uniti è George W. Bush, del Partito Repubblicano, che si è ricandidato per un secondo mandato. È una campagna elettorale particolare, per molte ragioni: la più importante di queste è che, al contrario di quello che avviene di solito, si parla moltissimo di politica estera. Gli attentati dell'11 settembre sono molto freschi nella memoria degli americani, e gli Stati Uniti hanno appena iniziato due grandi, controversi e diversi interventi militari in Afghanistan e in Iraq. Il suo tasso di approvazione era buono, appena sopra il 50 per cento, e il tasso di disoccupazione era basso, intorno al 5 per cento. La base del Partito Democratico però disprezzava il presidente Bush e lo considerava inadeguato. All'inizio del 2014, stava cercando la persona giusta da opporgli alle elezioni presidenziali che si sarebbero tenute alla fine dell'anno. La campagna delle primarie era iniziata già nel 2003, e i sondaggi per mesi avevano dato un candidato atipico in vantaggio sugli altri.

Howard Dean era un candidato atipico per più di un motivo. Innanzitutto per la sua carriera: aveva cominciato a fare politica solo a un certo punto della sua vita, innanzitutto, ma prima faceva il medico. Tra gli anni Ottanta e gli anni Novanta era stato deputato del Vermont, e poi era stato eletto governatore per due mandati, dal 1991 al 2003. Inoltre, Dean era un candidato atipico per il tipo di governatore che era stato. Di norma in politica – in America ma non solo – associamo il rigore fiscale ai conservatori mentre la disinvoltura nella spesa pubblica ai progressisti: sia chiaro, so bene che queste categorie si sono molto ingarbugliate e incasinate negli ultimi anni, ma all'epoca le cose funzionavano ancora così, almeno in teoria. All'epoca il Vermont non se la passava bene: l'economia era in recessione e lo stato era molto indebitato. Quando diventò governatore decise subito che se non si fossero messe a posto le finanze pubbliche non si sarebbe potuto fare nient'altro, e quindi introdusse alcune misure che oggi definiremmo di austerità.

La spesa fu tagliata radicalmente, ma così furono tagliate anche le tasse. Più volte mise il veto su leggi approvate dal suo partito che volevano aumentare le tasse per aumentare la spesa, e più volte si trovò invece alleato di una specie di grande coalizione composta dai Democratici più moderati e da alcuni deputati locali del Partito Repubblicano. Nel corso degli anni questo comportamento riscosse grandi risultati. I conti del Vermont tornarono a posto, l'economia tornò a crescere, il debito fu ripagato e alcuni programmi sociali furono creati da zero o allargati: per esempio quello che garantiva copertura sanitaria universale ai bambini e alle donne incinte, che portò a una forte diminuzione del numero di persone senza assicurazione e delle gravidanze adolescenziali. Dean dovette pagare però un costo politico, e attenzione perché qui arriva già uno sviluppo secondo me molto affascinante: queste politiche di rigore economico contribuirono ad alienargli i consensi di una parte significativa del Partito Democratico, che fu così sedotta sempre di più da un carismatico deputato locale, un certo Bernie Sanders. Molte persone che seguirono con attenzione la politica di quegli anni del Vermont sostengono che l'ascesa di Sanders, che pur trovandosi fuori dal Partito Democratico riuscì a guadagnare spazio e consensi fino a candidarsi poi al Senato, si debba – non soltanto – ma anche al modo in cui le politiche di Dean plasmarono la politica del Vermont in quegli anni.

Questo ci porta a un altro motivo per cui Dean era un candidato atipico. Il ritratto che vi ho fatto fin qui sembra il ritratto di un politico che oggi definiremmo moderato, o centrista: un politico che risana i conti pubblici scontrandosi con l'ala sinistra del suo partito. Eppure Howard Dean non era esattamente questa cosa qui, e non aveva questa immagine qui. Dean prese quella strada perché si trovò ad avere a che fare con un bilancio messo male, ma per esempio era noto anche per avere molto a cuore soprattutto la sanità, anche perché era un medico, e fu tra i primi politici del Partito Democratico a proporre apertamente l'istituzione di un sistema sanitario universale di tipo europeo. Ed era contrario alla guerra in Iraq, un punto molto importante, al contrario di molti parlamentari del suo partito che avevano votato a favore dell'intervento militare. Inoltre, Dean criticava spesso duramente la dipendenza dei partiti politici americani dai grandi finanziatori, e credeva invece in un approccio che coinvolgesse il più possibile i cittadini – anche attraverso Internet, che stava diventando un fenomeno davvero di massa – e producesse così entusiasmo e attivismo. Sosteneva che i Democratici dovessero cercare di essere competitivi in tutti i 50 stati, anche quelli tradizionalmente Repubblicani, scardinando gli equilibri politici invece che accettarli.

Applicando concretamente questa idea, quando si candidò alla presidenza degli Stati Uniti, Dean fece una cosa che oggi ci sembra banale, ma che fino ad allora nessuno aveva fatto prima: cominciò a raccogliere soldi su Internet. Fino a quel momento, infatti, i cittadini che volevano donare dei soldi a un comitato elettorale o a un candidato potevano farlo in contanti oppure con un assegno: e lo facevano, eh, ma capite voi stessi che lo facevano con molta fatica e molto più attrito rispetto a quello che poteva fare ognuno in casa propria con il proprio computer e la propria carta di credito. Dean fu il primo a crederci e scommetterci, aprendo sul suo sito una sezione che dava la possibilità di fare direttamente una donazione, e inventandosi una serie di iniziative che oggi chiameremmo di gamification: per esempio creando una mailing list con i propri attivisti e sostenitori e dando loro degli obiettivi precisi rivolti alla raccolta fondi, scrivendo cose tipo “In questo momento George W. Bush sta vedendo a cena i suoi ricchi finanziatori raccogliendo un milione di dollari: riusciamo a superarli in 24 ore?”. Funzionò benissimo. Dean raccolse molti più fondi dei suoi avversari, soprattutto attraverso piccole donazioni arrivate online.

Fu l'inizio di una rivoluzione di cui oggi comprendiamo bene la portata, e contribuì a ridefinire l'immagine di Howard Dean: aveva governato da moderato, certo, ma nessuno avrebbe mai potuto definirlo espressione dell'establishment. Dean aveva un legame con la base del Partito Democratico che nessun altro candidato poteva vantare, e usava la rete anche per organizzare i suoi comitati elettorali, le iniziative di propaganda e le attività dei volontari in un modo che nessuno aveva fatto prima. Insomma, Dean era un insider e un outsider insieme, e questo gli permise anche di ottenere l'endorsement di alcuni importanti sindacati ma anche quello dell'ex vicepresidente Al Gore.

I sondaggi lo davano in vantaggio in Iowa fino a poco prima del voto, sembrava che quella dovesse essere la prima di una lunga serie di vittorie che gli avrebbe dato la candidatura contro George W. Bush, ma a un certo punto qualcosa si inceppò. Dean passò le settimane prima del voto a scontrarsi duramente con un altro candidato, il deputato Dick Gephardt, e i due finirono per penalizzarsi a vicenda. Anche altri due candidati, John Kerry e John Edwards, cominciarono ad attaccarlo duramente, dicendo che Dean era impreparato e che un paese in guerra e spaventato non si sarebbe fidato di un outsider. Lo stesso Dean, poi, in più di un'occasione si mostrò non prontissimo per quel tipo di palcoscenico, facendo dichiarazioni avventate e mettendosi nei guai.


Stagione 4 - Episodio 3 (1) Season 4 - Episode 3 (1) Temporada 4 - Episodio 3 (1) Temporada 4 - Episódio 3 (1) Säsong 4 - Avsnitt 3 (1) 第四季 - 第 3 集 (1)

Ci sono tanti posti meravigliosi negli Stati Uniti. Luoghi in cui uno spettacolo naturale mozzafiato come quello dell'Ovest si intreccia a città dall'identità fortissima e iconica. Places where a breathtaking natural spectacle such as the West is intertwined with cities with very strong and iconic identities. Le grandi pianure e i grandi laghi, il deserto e le montagne rocciose, gole e cascate e valli e parchi che riempiono gli occhi. The great plains and great lakes, desert and rocky mountains, gorges and waterfalls and valleys and parks that fill the eyes. Città vivacissime che brulicano di storia e di cultura, e persone provenienti da ogni angolo del mondo. Vibrant cities teeming with history and culture, and people from all corners of the world. Posti che conosciamo e riconosciamo anche se non li abbiamo mai visti, tanto fanno parte della nostra cultura e del nostro immaginario. Places we know and recognize even if we have never seen them, so much so that they are part of our culture and imagination. E poi... e poi c'è quella che gli americani chiamano “flyover country”. And then-and then there's what the Americans call "flyover country." Quella parte del paese in cui nessuno andrebbe mai, se non chi ci abita: gli altri si limitano a passarci sopra in aereo, volando da una parte all'altra degli Stati Uniti. That part of the country where no one would ever go except those who live there-the others just fly over it, flying from one part of the United States to another. Beh, una volta ogni quattro anni la “flyover country” si prende un posto al centro della scena: e che posto. Well, once every four years "flyover country" takes center stage: and what a place. L'Iowa, lo stato che è la “flyover country” per eccellenza, è il piccolo stato del nord da cui tradizionalmente cominciano le primarie per scegliere i candidati alla presidenza degli Stati Uniti. Iowa, the state that is the quintessential "flyover country," is the small northern state from which primaries traditionally begin to choose candidates for president of the United States. Gli occhi di tutto il paese si concentrano sull'Iowa e sui suoi abitanti, giornalisti e attivisti arrivano da tutto il mondo per raccontare cosa succede nello stato, e provare quindi a capire - cosa succederà. Eyes across the country are focused on Iowa and its people, journalists and activists are coming from all over the world to report on what is happening in the state, and thus try to understand-what will happen.

Lo scorso 3 febbraio sono iniziate finalmente le primarie del Partito Democratico con i caucus dell'Iowa... e io non so come sono andati a finire. On February 3, the Democratic Party primaries finally began with the Iowa caucuses ... and I don't know how it turned out. O meglio, capiamoci, lo so come sono andati a finire: ero proprio lì, in Iowa, proprio durante il voto, e nel momento in cui probabilmente ascolterete questa puntata sarò in New Hampshire, a seguire la campagna elettorale in vista del voto dell'11 febbraio. Or rather, let's understand, I know how they turned out: I was right there, in Iowa, right during the vote, and at the time you're probably listening to this episode I'll be in New Hampshire, covering the campaign ahead of the February 11 vote. Mentre vi parlo, però, e registro questa puntata, non so ancora come siano andati a finire i caucus dell'Iowa. As I speak to you, though, and record this episode, I still don't know how the Iowa caucuses turned out. In questo episodio di Da Costa a Costa quindi non parleremo dei risultati delle primarie – per quello vi rimando alla newsletter – né del mio viaggio, di cui vi racconterò come si deve nel prossimo episodio, una volta tornato in Italia. In this episode of From Coast to Coast so we will not talk about the results of the primaries - for that I refer you to the newsletter - nor about my trip, which I will tell you about properly in the next episode, once I am back in Italy. Nello spirito di Da Costa a Costa, invece, in questo episodio vorrei provare a portarvi un passo oltre la mera analisi dei risultati, ma raccontarvi due storie esemplari di come i risultati in Iowa possono fare e disfare una campagna elettorale se non l'intera carriera di un personaggio politico, innescando reazioni a catena dagli esiti allo stesso tempo istruttivi e imprevedibili. In the spirit of From Coast to Coast, however, in this episode I would like to try to take you one step beyond mere analysis of the results, but to tell you two exemplary stories of how results in Iowa can make and unmake a campaign if not the entire career of a political figure, triggering chain reactions with outcomes at once instructive and unpredictable.

L'attesa per questo voto è tale, infatti, che chi vince le primarie in Iowa storicamente riceve una grossa spinta in termini di consensi, attenzioni mediatiche e finanziamenti elettorali. The anticipation for this vote is such, in fact, that whoever wins the primary in Iowa historically gets a big boost in terms of endorsements, media attention, and election funding. Non sempre è una spinta che basta per vincere tutte le primarie, certo, ma è una spinta che pesa: bisogna tornare a Bill Clinton nel 1992 per trovare un candidato del Partito Democratico che vinse le primarie senza vincere in Iowa. It's not always a boost that's enough to win every primary, of course, but it's a boost that weighs: you have to go back to Bill Clinton in 1992 to find a Democratic Party candidate who won the primary without winning in Iowa. Il punto è che non c'è un motivo preciso per cui le primarie cominciano in Iowa, se non la tradizione. The point is that there is no specific reason why primaries begin in Iowa other than tradition. È una tradizione che esiste in questa forma più o meno dagli anni Settanta, ed è ancora oggi discussa e contestata: perché l'Iowa e non uno stato più grande, o più importante, o più rappresentativo? It is a tradition that has existed in this form more or less since the 1970s, and it is still debated and contested today: why Iowa and not a larger, or more important, or more representative state? Tenete conto che l'Iowa è poco più grande della Grecia, in termini di superficie, e ha appena 3 milioni di abitanti (la Grecia ne ha 11, per farsi un'idea dell'ordine di grandezza). Keep in mind that Iowa is little larger than Greece, in terms of area, and has just 3 million inhabitants (Greece has 11, to get an idea of the order of magnitude). E la sua popolazione è quasi completamente bianca: non assomiglia, insomma, a quella ben più variegata degli Stati Uniti d'America nella loro interezza. And its population is almost entirely white: in short, it does not resemble the far more diverse population of the United States of America in its entirety. Perché allora cominciare dall'Iowa? Why then begin in Iowa? Che fondamenti ha questa tradizione? What is the foundation of this tradition? Soprattutto due. Especially two.

Il primo è che iniziare le primarie in uno stato così piccolo permette di partecipare e di avere delle chance anche ai candidati meno forti e famosi, a quelli che non avrebbero i soldi o la notorietà per competere immediatamente in tutta la nazione, per parlare a 300 milioni di elettori, per viaggiare in un paese che come sapete è grande più o meno quanto la Cina. The first is that starting the primaries in such a small state allows even the least strong and famous candidates to participate and have chances, those who would not have the money or notoriety to compete immediately nationwide, to speak to 300 million voters, to travel to a country that as you know is about the size of China. Partire dall'Iowa rende la competizione più aperta, più democratica: e andare bene in Iowa può dare ai candidati meno ricchi e famosi la spinta necessaria per competere altrove. Starting in Iowa makes the competition more open, more democratic: and doing well in Iowa can give less wealthy and famous candidates the boost they need to compete elsewhere. Il secondo è la politica americana ormai conosce bene l'Iowa. The second is American politics now knows Iowa well. Elezione dopo elezione, cominciare dall'Iowa ha creato routine e competenze consolidate tra chi lavora nella politica statunitense, nei gruppi di attivisti e anche negli stessi abitanti dell'Iowa, che sono consapevoli della loro grande responsabilità. In election after election, starting in Iowa has created established routines and skills among those working in U.S. politics, activist groups, and even the Iowans themselves, who are aware of their great responsibility. In Iowa si tiene una specie di elezione presidenziale in miniatura, e anche per questo può essere utile – per leggere i fatti di oggi – imparare qualcosa dal passato, anche da quello relativamente recente. A kind of miniature presidential election is being held in Iowa, and that is another reason why it may be useful-to read today's events-to learn something from the past, even the relatively recent past. Cominciamo, quindi. Let us begin, then. La prima storia che voglio raccontarvi, ci porta al 2004. The first story I want to tell you takes us to 2004.

Nel 2004 il presidente degli Stati Uniti è George W. Bush, del Partito Repubblicano, che si è ricandidato per un secondo mandato. In 2004, the president of the United States was George W. Bush, of the Republican Party, who ran for a second term. È una campagna elettorale particolare, per molte ragioni: la più importante di queste è che, al contrario di quello che avviene di solito, si parla moltissimo di politica estera. This is a special election campaign for many reasons: the most important of these is that, contrary to what is usually the case, there is a lot of talk about foreign policy. Gli attentati dell'11 settembre sono molto freschi nella memoria degli americani, e gli Stati Uniti hanno appena iniziato due grandi, controversi e diversi interventi militari in Afghanistan e in Iraq. The September 11 attacks are very fresh in American memory, and the United States has just begun two large, controversial and diverse military interventions in Afghanistan and Iraq. Il suo tasso di approvazione era buono, appena sopra il 50 per cento, e il tasso di disoccupazione era basso, intorno al 5 per cento. Its approval rate was good, just above 50 percent, and the unemployment rate was low, around 5 percent. La base del Partito Democratico però disprezzava il presidente Bush e lo considerava inadeguato. The Democratic Party base, however, despised President Bush and considered him inadequate. All'inizio del 2014, stava cercando la persona giusta da opporgli alle elezioni presidenziali che si sarebbero tenute alla fine dell'anno. In early 2014, he was looking for the right person to oppose him in the presidential election to be held at the end of the year. La campagna delle primarie era iniziata già nel 2003, e i sondaggi per mesi avevano dato un candidato atipico in vantaggio sugli altri. The primary campaign had begun as early as 2003, and polls for months had given one atypical candidate ahead of the others.

Howard Dean era un candidato atipico per più di un motivo. Howard Dean was an atypical candidate for more than one reason. Innanzitutto per la sua carriera: aveva cominciato a fare politica solo a un certo punto della sua vita, innanzitutto, ma prima faceva il medico. First of all, because of his career: he had only started doing politics at a certain point in his life, first of all, but first he was a doctor. Tra gli anni Ottanta e gli anni Novanta era stato deputato del Vermont, e poi era stato eletto governatore per due mandati, dal 1991 al 2003. Between the 1980s and 1990s, he had been a congressman from Vermont, and then was elected governor for two terms, from 1991 to 2003. Inoltre, Dean era un candidato atipico per il tipo di governatore che era stato. Moreover, Dean was an atypical candidate for the kind of governor he had been. Di norma in politica – in America ma non solo – associamo il rigore fiscale ai conservatori mentre la disinvoltura nella spesa pubblica ai progressisti: sia chiaro, so bene che queste categorie si sono molto ingarbugliate e incasinate negli ultimi anni, ma all'epoca le cose funzionavano ancora così, almeno in teoria. As a rule in politics-in America but not only-we associate fiscal restraint with conservatives while nonchalance in government spending with progressives: let me be clear, I am well aware that these categories have become very entangled and messed up in recent years, but at that time things still worked that way, at least in theory. All'epoca il Vermont non se la passava bene: l'economia era in recessione e lo stato era molto indebitato. At the time, Vermont was not doing well: the economy was in recession and the state was heavily in debt. Quando diventò governatore decise subito che se non si fossero messe a posto le finanze pubbliche non si sarebbe potuto fare nient'altro, e quindi introdusse alcune misure che oggi definiremmo di austerità. When he became governor, he immediately decided that if the public finances were not put in order, nothing else could be done, so he introduced some measures that we would call austerity today.

La spesa fu tagliata radicalmente, ma così furono tagliate anche le tasse. Spending was cut radically, but so were taxes. Più volte mise il veto su leggi approvate dal suo partito che volevano aumentare le tasse per aumentare la spesa, e più volte si trovò invece alleato di una specie di grande coalizione composta dai Democratici più moderati e da alcuni deputati locali del Partito Repubblicano. Several times he vetoed bills passed by his party that sought to raise taxes in order to increase spending, and several times he found himself instead allied with a kind of grand coalition consisting of the more moderate Democrats and some local members of the Republican Party. Nel corso degli anni questo comportamento riscosse grandi risultati. Over the years this behavior met with great success. I conti del Vermont tornarono a posto, l'economia tornò a crescere, il debito fu ripagato e alcuni programmi sociali furono creati da zero o allargati: per esempio quello che garantiva copertura sanitaria universale ai bambini e alle donne incinte, che portò a una forte diminuzione del numero di persone senza assicurazione e delle gravidanze adolescenziali. Vermont's finances were back on track, the economy returned to growth, the debt was repaid, and some social programs were created from scratch or expanded-for example, the one that guaranteed universal health coverage for children and pregnant women, which led to a sharp decrease in the number of people without insurance and teen pregnancies. Dean dovette pagare però un costo politico, e attenzione perché qui arriva già uno sviluppo secondo me molto affascinante: queste politiche di rigore economico contribuirono ad alienargli i consensi di una parte significativa del Partito Democratico, che fu così sedotta sempre di più da un carismatico deputato locale, un certo Bernie Sanders. Dean had to pay a political cost, however, and watch out because here already comes a development that I think is very fascinating: these policies of economic austerity helped alienate him from the support of a significant portion of the Democratic Party, which was thus seduced more and more by a charismatic local congressman, one Bernie Sanders. Molte persone che seguirono con attenzione la politica di quegli anni del Vermont sostengono che l'ascesa di Sanders, che pur trovandosi fuori dal Partito Democratico riuscì a guadagnare spazio e consensi fino a candidarsi poi al Senato, si debba – non soltanto – ma anche al modo in cui le politiche di Dean plasmarono la politica del Vermont in quegli anni. Many people who closely followed the politics of those years in Vermont argue that the rise of Sanders, who despite being outside the Democratic Party managed to gain space and support to the point of later running for the Senate, is due-not only-but also to the way Dean's policies shaped Vermont politics in those years.

Questo ci porta a un altro motivo per cui Dean era un candidato atipico. This brings us to another reason why Dean was an atypical candidate. Il ritratto che vi ho fatto fin qui sembra il ritratto di un politico che oggi definiremmo moderato, o centrista: un politico che risana i conti pubblici scontrandosi con l'ala sinistra del suo partito. The portrait I have given you so far seems to be the portrait of a politician we would call moderate, or centrist, today: a politician who restores public accounts by clashing with the left wing of his party. Eppure Howard Dean non era esattamente questa cosa qui, e non aveva questa immagine qui. Yet Howard Dean was not exactly this thing here, and he did not have this image here. Dean prese quella strada perché si trovò ad avere a che fare con un bilancio messo male, ma per esempio era noto anche per avere molto a cuore soprattutto la sanità, anche perché era un medico, e fu tra i primi politici del Partito Democratico a proporre apertamente l'istituzione di un sistema sanitario universale di tipo europeo. Dean took that route because he was dealing with a bad budget, but for example he was also known to care a lot about health care in particular, partly because he was a doctor, and he was among the first politicians in the Democratic Party to openly propose the establishment of a European-style universal health care system. Ed era contrario alla guerra in Iraq, un punto molto importante, al contrario di molti parlamentari del suo partito che avevano votato a favore dell'intervento militare. And he was against the war in Iraq, a very important point, as opposed to many MPs in his party who had voted in favor of military intervention. Inoltre, Dean criticava spesso duramente la dipendenza dei partiti politici americani dai grandi finanziatori, e credeva invece in un approccio che coinvolgesse il più possibile i cittadini – anche attraverso Internet, che stava diventando un fenomeno davvero di massa – e producesse così entusiasmo e attivismo. In addition, Dean was often harshly critical of the dependence of American political parties on big funders, and believed instead in an approach that involved citizens as much as possible-including through the Internet, which was becoming a truly mass phenomenon-and thus produced enthusiasm and activism. Sosteneva che i Democratici dovessero cercare di essere competitivi in tutti i 50 stati, anche quelli tradizionalmente Repubblicani, scardinando gli equilibri politici invece che accettarli. He argued that Democrats should try to be competitive in all 50 states, even the traditionally Republican ones, by disrupting the political balance rather than accepting it.

Applicando concretamente questa idea, quando si candidò alla presidenza degli Stati Uniti, Dean fece una cosa che oggi ci sembra banale, ma che fino ad allora nessuno aveva fatto prima: cominciò a raccogliere soldi su Internet. Applying this idea concretely, when he ran for president of the United States, Dean did something that seems trivial to us today, but that until then no one had done before: he began to raise money on the Internet. Fino a quel momento, infatti, i cittadini che volevano donare dei soldi a un comitato elettorale o a un candidato potevano farlo in contanti oppure con un assegno: e lo facevano, eh, ma capite voi stessi che lo facevano con molta fatica e molto più attrito rispetto a quello che poteva fare ognuno in casa propria con il proprio computer e la propria carta di credito. Until that time, in fact, citizens who wanted to donate money to an election committee or a candidate could do so with cash or with a check: and they did, eh, but understand for yourselves that they did it with a lot of effort and a lot more friction than everyone could do at home with their own computer and credit card. Dean fu il primo a crederci e scommetterci, aprendo sul suo sito una sezione che dava la possibilità di fare direttamente una donazione, e inventandosi una serie di iniziative che oggi chiameremmo di gamification: per esempio creando una mailing list con i propri attivisti e sostenitori e dando loro degli obiettivi precisi rivolti alla raccolta fondi, scrivendo cose tipo “In questo momento George W. Bush sta vedendo a cena i suoi ricchi finanziatori raccogliendo un milione di dollari: riusciamo a superarli in 24 ore?”. Dean was the first to believe in it and bet on it, opening a section on his site that gave people the opportunity to make a donation directly, and inventing a series of initiatives that today we would call gamification: for example, creating a mailing list with his activists and supporters and giving them specific goals aimed at fundraising, writing things like "Right now George W. Bush is seeing his wealthy donors at dinner raising a million dollars: can we get through it in 24 hours?" Funzionò benissimo. Dean raccolse molti più fondi dei suoi avversari, soprattutto attraverso piccole donazioni arrivate online. Dean raised much more money than his opponents, mostly through small donations that came online.

Fu l'inizio di una rivoluzione di cui oggi comprendiamo bene la portata, e contribuì a ridefinire l'immagine di Howard Dean: aveva governato da moderato, certo, ma nessuno avrebbe mai potuto definirlo espressione dell'establishment. It was the beginning of a revolution whose scope we now well understand, and it helped redefine Howard Dean's image: he had governed as a moderate, sure, but no one could ever call him an expression of the establishment. Dean aveva un legame con la base del Partito Democratico che nessun altro candidato poteva vantare, e usava la rete anche per organizzare i suoi comitati elettorali, le iniziative di propaganda e le attività dei volontari in un modo che nessuno aveva fatto prima. Dean had a connection with the base of the Democratic Party that no other candidate could boast, and he also used the network to organize his campaign committees, canvassing efforts, and volunteer activities in a way that no one had done before. Insomma, Dean era un insider e un outsider insieme, e questo gli permise anche di ottenere l'endorsement di alcuni importanti sindacati ma anche quello dell'ex vicepresidente Al Gore. In short, Dean was an insider and an outsider together, which also allowed him to gain the endorsement of some major unions but also that of former Vice President Al Gore.

I sondaggi lo davano in vantaggio in Iowa fino a poco prima del voto, sembrava che quella dovesse essere la prima di una lunga serie di vittorie che gli avrebbe dato la candidatura contro George W. Bush, ma a un certo punto qualcosa si inceppò. The polls gave him the lead in Iowa until just before the vote, it looked like that was to be the first of a long string of victories that would give him the nomination against George W. Bush, but at some point something jammed. Dean passò le settimane prima del voto a scontrarsi duramente con un altro candidato, il deputato Dick Gephardt, e i due finirono per penalizzarsi a vicenda. Dean spent the weeks before the vote clashing hard with another candidate, Congressman Dick Gephardt, and the two ended up penalizing each other. Anche altri due candidati, John Kerry e John Edwards, cominciarono ad attaccarlo duramente, dicendo che Dean era impreparato e che un paese in guerra e spaventato non si sarebbe fidato di un outsider. Two other candidates, John Kerry and John Edwards, also began to attack him harshly, saying Dean was unprepared and that a country at war and frightened would not trust an outsider. Lo stesso Dean, poi, in più di un'occasione si mostrò non prontissimo per quel tipo di palcoscenico, facendo dichiarazioni avventate e mettendosi nei guai. Dean himself, then, on more than one occasion showed himself not quite ready for that kind of stage, making rash statements and getting into trouble.