×

Utilizziamo i cookies per contribuire a migliorare LingQ. Visitando il sito, acconsenti alla nostra politica dei cookie.


image

"Il giornalino di Gian Burrasca" di Vamba, 12 ottobre

12 ottobre

Mio caro giornalino, ho tanto bisogno di sfogarmi con te!

Pare impossibile, ma è proprio vero che i ragazzi non vengono al mondo che per fare dei malanni, e sarebbe bene che non ne nascesse più nessuno, così i loro genitori sarebbero contenti!

Quante cose mi son successe ieri, e ne avrei tante da confidarti, giornalino mio! Ma appunto perché ne ho avute tante, non mi è stato possibile scriverle! Ah sì, quante ne ho avute ieri!.. E anche ora duro fatica a muovermi e non posso star neppure a sedere a causa di tutte quelle cose che ho detto e che mi ci hanno lasciato, con rispetto parlando, certi vesciconi alti un dito.

Ma ho giurato oggi di descrivere il fatto come è andato, e benché soffra tanto a stare a sedere, voglio confidare qui tutte le mie sventure...

Ah, giornalino mio, quanto soffro, quanto soffro!... E sempre per la verità e per la giustizia!...

Ti dissi già l'altro giorno che le mie sorelle avevano avuto dalla mamma il permesso di dare una festa da ballo in casa nostra; e non ti so dire come erano tutte eccitate da questo pensiero. Andavano e venivano per le stanze, bisbigliavan tra loro, sempre tutte affaccendate... Non si pensava, né si parlava d'altro. Ieri l'altro, dopo colazione, si eran riunite in salotto a far la nota degli invitati, e parevan tutte al colmo della contentezza. A un tratto, eccoti una grande scampanellata, e le mie sorelle sospendendo la nota degli invitati si mettono a cinguettare:

- Chi sarà a quest'ora? - E che scampanellata!... - Non può esser che un contadino!... - Certo, una persona senza educazione...

In quel momento comparisce la Caterina sulla porta, esclamando:

- Ah, signorine, che sorpresa!...

E dietro di lei, eccoti la zia Bettina!... proprio la zia Bettina in pelle e ossa, la zia Bettina che sta in campagna e che viene a trovarci due volte l'anno. Le ragazze dissero con un filo di voce:

- Uh, che bella sorpresa!

Ma diventarono livide dalla bile, e con la scusa di andare a farle preparare la camera piantarono la zia con la mamma e andarono a riunirsi nella stanza da lavoro. Io le seguii per godermi la scena.

- Ah brutta vecchiaccia! - disse Ada con gli occhi pieni di lacrime.

- E figuriamoci se non si tratterrà! - esclamò la Virginia con aria ironica. - E come sarà contenta, anzi, di aver l'occasione della festa da ballo per mettersi il suo vestito di seta verde e i suoi guanti gialli di cotone e la cuffietta lilla in capo! - Ci farà fare il viso rosso! - soggiunse la Luisa disperata. - Ah, è impossibile, ecco! Io mi vergogno di presentare una zia così ridicola! La zia Bettina è ricca straricca, ma è così antica, poveretta! così antica che pare uscita dall'arca di Noè: con la differenza che gli animali dell'arca di Noè vennero fuori tutti a coppie, e la zia Bettina, invece, era venuta sola, perché non ha mai trovato un cane di marito! Dunque le mie sorelle non volevano che la zia rimanesse alla festa da ballo. E siamo giusti: non avevano forse ragione, povere ragazze? Dopo essersi tanto affaccendate perché la festa riuscisse bene, non era un vero peccato che questa vecchia ridicola, venisse a compromettere l'esito della serata? Bisognava salvare la situazione. Bisognava che qualcuno si sacrificasse per la loro felicità. Ah! non è forse una nobile azione per un ragazzo di cuore il sacrificio per la felicità delle sue proprie sorelle?

Io avevo il rimorso della vendetta che m'ero già presa di loro con la brutta celia delle fotografie e decisi subito di compensare le vittime con una buona azione. Perciò ieri l'altro sera, dopo pranzo, presi da parte la zia Bettina, e col tono serio che meritava la circostanza le dissi pigliandola alla larga: - Cara zia, vuol fare una cosa gradita alle sue nipoti?

- Che dici?

- Le dico questo: se lei vuol proprio contente le sue nipoti, faccia il piacere di andarsene prima della festa da ballo. Capirà, lei è troppo vecchia, e poi si veste in modo troppo ridicolo per queste feste, è naturale che non ce la vogliono. Non dica che gliel'ho ridetto io; ma dia retta a me, torni a casa sua lunedì, e le sue nipoti gliene saranno infinitamente grate. Ora domando io: doveva la zia inquietarsi, dopo che avevo parlato con tanta franchezza? E doveva, dopo che l'avevo pregata di non dir nulla a nessuno, andare a spifferare ogni cosa a tutti, giurando e spergiurando che la mattina dopo, appena alzata, sarebbe ripartita? E la zia Bettina, infatti, è andata via ieri mattina, facendo il solenne giuramento di non metter mai più piede in casa nostra.

Ma questo non è tutto. Pare che il babbo le avesse chiesto in prestito una certa somma di danaro, perché essa gli ha rinfacciato il favore che gli aveva fatto, dicendo che era una vera vergogna il dare le feste da ballo con i quattrini degli altri!

Che colpa ne avevo io, di questo?

Ma al solito, la stizza dì tutti si è riversata su un povero ragazzo di nove anni!

Non voglio avvilire queste pagine col raccontare quel che ho sofferto. Basti dire che iermattina, appena partita la zia Bettina, le persone che più dovrebbero volermi bene in questo mondo, mi hanno calato i calzoncini e giù, frustate senza pietà...

Ahi, ahi! Non posso più stare a sedere... E oltre al dolore c'è anche la preoccupazione per la festa da ballo. I preparativi son quasi finiti, e io non son punto tranquillo per quell'affare delle fotografie... Basta; Dio ce la mandi buona, giornalino mio, e senza vento!


12 ottobre

Mio caro giornalino, ho tanto bisogno di sfogarmi con te! Mon cher magazine, j'ai tellement besoin de me défouler avec toi ! Meu querido jornal, preciso desabafar com você!

Pare impossibile, ma è proprio vero che i ragazzi non vengono al mondo che per fare dei malanni, e sarebbe bene che non ne nascesse più nessuno, così i loro genitori sarebbero contenti! Es scheint unmöglich, aber es ist wirklich wahr, dass Kinder nur auf die Welt kommen, um Krankheiten zu verursachen, und es wäre gut, wenn keine mehr geboren würden, damit ihre Eltern glücklich wären! 看似不可能,但确实是孩子来到世上就是来捣乱的,要是没有重生就好了,父母才会高兴!

Quante cose mi son successe ieri, e ne avrei tante da confidarti, giornalino mio! Ma appunto perché ne ho avute tante, non mi è stato possibile scriverle! Aber gerade weil ich so viele hatte, war es mir nicht möglich, sie zu schreiben! 但正因为我有这么多,我才写不出来! Ah sì, quante ne ho avute ieri!.. 啊,是的,我昨天有多少!.. E anche ora duro fatica a muovermi e non posso star neppure a sedere a causa di tutte quelle cose che ho detto e che mi ci hanno lasciato, con rispetto parlando, certi vesciconi alti un dito. Und selbst jetzt kann ich mich noch schwer bewegen und kann mich nicht einmal hinsetzen wegen all der Dinge, die ich gesagt habe und die bei mir, mit Verlaub, einige fingerhohe Blasen hinterlassen haben. And even now it is hard to move and I can't even sit down because of all those things that I have said and which have left us, with respect when speaking, certain bladders that are a finger high. Et même maintenant, il m'est difficile de bouger et je ne peux même pas m'asseoir à cause de toutes ces choses que j'ai dites et qui m'ont laissé, avec respect, des ampoules à hauteur de doigt. E mesmo agora é difícil se mexer e nem consigo me sentar por causa de todas as coisas que disse e que nos deixaram, respeitosamente falando, certas bexigas com um dedo alto. 即使是现在,我也很难动弹,甚至无法坐下,因为我说过的那些话,恭敬地说,让我起了一个手指那么高的水泡。

Ma ho giurato oggi di descrivere il fatto come è andato, e benché soffra tanto a stare a sedere, voglio confidare qui tutte le mie sventure... But I swore today to describe the fact as it went, and although I suffer so much from sitting, I want to confide all my misfortunes here ... Mais j'ai prêté serment aujourd'hui de décrire l'événement tel qu'il s'est passé, et bien que cela fasse si mal de s'asseoir, je veux confier ici tous mes malheurs...

Ah, giornalino mio, quanto soffro, quanto soffro!... E sempre per la verità e per la giustizia!...

Ti dissi già l'altro giorno che le mie sorelle avevano avuto dalla mamma il permesso di dare una festa da ballo in casa nostra; e non ti so dire come erano tutte eccitate da questo pensiero. Je vous ai déjà dit l'autre jour que mes sœurs avaient été autorisées par leur mère à faire une soirée dansante chez nous ; et je ne peux pas vous dire à quel point ils étaient tous excités par cette pensée. 前几天我已经告诉过你,我的姐妹们得到了她们母亲的许可,可以在我们家举办舞会;我无法告诉你他们对这个想法有多兴奋。 Andavano e venivano per le stanze, bisbigliavan tra loro, sempre tutte affaccendate... Non si pensava, né si parlava d'altro. Ils allaient et venaient dans les chambres, se chuchotant, toujours tous occupés... Nous n'avons pas pensé, ni parlé d'autre chose. 他们在房间里来来去去,互相窃窃私语,总是很忙……没有想到或谈论其他任何事情。 Ieri l'altro, dopo colazione, si eran riunite in salotto a far la nota degli invitati, e parevan tutte al colmo della contentezza. 前天早饭后,他们就聚在客厅里招待客人,一副兴高采烈的样子。 A un tratto, eccoti una grande scampanellata, e le mie sorelle sospendendo la nota degli invitati si mettono a cinguettare: Soudain, il y a une grande sonnerie, et mes sœurs, suspendant le billet des invités, se mettent à gazouiller : 突然,铃声大作,姐姐们暂停客人的音符,开始叽叽喳喳:

- Chi sarà a quest'ora? - E che scampanellata!... - Non può esser che un contadino!... - Certo, una persona senza educazione...

In quel momento comparisce la Caterina sulla porta, esclamando:

- Ah, signorine, che sorpresa!... - Ah, mesdames, quelle surprise !...

E dietro di lei, eccoti la zia Bettina!... proprio la zia Bettina in pelle e ossa, la zia Bettina che sta in campagna e che viene a trovarci due volte l'anno. just Aunt Bettina in skin and bones, Aunt Bettina who is in the country and who visits us twice a year. 只有皮包骨头的贝蒂娜姨妈,住在乡下的贝蒂娜姨妈,每年来看我们两次。 Le ragazze dissero con un filo di voce: 姑娘们轻声说:

- Uh, che bella sorpresa!

Ma diventarono livide dalla bile, e con la scusa di andare a farle preparare la camera piantarono la zia con la mamma e andarono a riunirsi nella stanza da lavoro. Mais ils devinrent furieux de bile, et sous prétexte d'aller la chercher pour préparer la chambre, ils laissèrent leur tante avec leur mère et allèrent se retrouver dans l'atelier. Io le seguii per godermi la scena.

- Ah brutta vecchiaccia! - Ah, vieille femme laide ! - disse Ada con gli occhi pieni di lacrime.

- E figuriamoci se non si tratterrà! - Et encore moins s'il ne se retiendra pas ! - esclamò la Virginia con aria ironica. - E come sarà contenta, anzi, di aver l'occasione della festa da ballo per mettersi il suo vestito di seta verde e i suoi guanti gialli di cotone e la cuffietta lilla in capo! - Et comme elle sera heureuse, en effet, d'avoir l'occasion de la soirée dansante pour enfiler sa robe de soie verte et ses gants de coton jaune et le bonnet lilas sur la tête ! - Ci farà fare il viso rosso! - Ça va nous faire rougir ! - soggiunse la Luisa disperata. - Ah, è impossibile, ecco! Io mi vergogno di presentare una zia così ridicola! La zia Bettina è ricca straricca, ma è così antica, poveretta! Tante Bettina est riche et débordante, mais elle est si vieille, la pauvre ! così antica che pare uscita dall'arca di Noè: con la differenza che gli animali dell'arca di Noè vennero fuori tutti a coppie, e la zia Bettina, invece, era venuta sola, perché non ha mai trovato un cane di marito! so ancient that it seems to have come out of Noah's ark: with the difference that the animals of Noah's ark all came out in pairs, and Aunt Bettina, however, had come alone, because she never found a husband's dog! si ancienne qu'elle semble sortir de l'arche de Noé : à la différence que les animaux de l'arche de Noé sont tous sortis par paires, et tante Bettina, par contre, est venue seule, car elle n'a jamais trouvé de chien de mari ! Dunque le mie sorelle non volevano che la zia rimanesse alla festa da ballo. E siamo giusti: non avevano forse ragione, povere ragazze? Et soyons justes : n'avaient-ils pas raison, les pauvres filles ? Dopo essersi tanto affaccendate perché la festa riuscisse bene, non era un vero peccato che questa vecchia ridicola, venisse a compromettere l'esito della serata? Après s'être si occupée à bien faire la fête, n'était-ce pas vraiment dommage que cette vieille femme ridicule soit venue compromettre l'issue de la soirée ? Bisognava salvare la situazione. Bisognava che qualcuno si sacrificasse per la loro felicità. Ah! non è forse una nobile azione per un ragazzo di cuore il sacrificio per la felicità delle sue proprie sorelle?

Io avevo il rimorso della vendetta che m'ero già presa di loro con la brutta celia delle fotografie e decisi subito di compensare le vittime con una buona azione. J'ai eu le remords de la vengeance que j'avais déjà prise d'eux avec le vilain celia des photos et j'ai immédiatement décidé de dédommager les victimes par une bonne action. Perciò ieri l'altro sera, dopo pranzo, presi da parte la zia Bettina, e col tono serio che meritava la circostanza le dissi pigliandola alla larga: Alors hier, l'autre soir, après le déjeuner, j'ai pris à part tante Bettina, et avec le ton sérieux qui méritait l'occasion, je lui ai dit en l'emmenant : それで、昨日の夕方、昼食後、私はベティナ叔母を脇に連れて行きました、そしてその機会に値する深刻な口調で、私は彼女に言って、彼女を連れ去りました: Então, ontem à noite, depois do almoço, levei tia Bettina para o lado e, com o tom sério que a circunstância merecia, disse que a levava embora: - Cara zia, vuol fare una cosa gradita alle sue nipoti? - Chère tante, aimeriez-vous faire quelque chose qui soit agréable à vos nièces ? -おばさん、姪に喜ばれることをしたいですか?

- Che dici?

- Le dico questo: se lei vuol proprio contente le sue nipoti, faccia il piacere di andarsene prima della festa da ballo. Capirà, lei è troppo vecchia, e poi si veste in modo troppo ridicolo per queste feste, è naturale che non ce la vogliono. Vous l'aurez compris, elle est trop vieille, et puis elle s'habille trop ridiculement pour ces soirées, bien sûr qu'ils ne veulent pas d'elle. Non dica che gliel'ho ridetto io; ma dia retta a me, torni a casa sua lunedì, e le sue nipoti gliene saranno infinitamente grate. Ne dites pas que je vous l'ai dit ; mais écoutez-moi, rentrez chez vous lundi, et vos nièces vous seront infiniment reconnaissantes. Ora domando io: doveva la zia inquietarsi, dopo che avevo parlato con tanta franchezza? Maintenant, je me demande : ma tante était-elle censée être bouleversée après que j'aie parlé si franchement ? 今私は尋ねます:私がとても率直に話した後、叔母は動揺するはずでしたか? E doveva, dopo che l'avevo pregata di non dir nulla a nessuno, andare a spifferare ogni cosa a tutti, giurando e spergiurando che la mattina dopo, appena alzata, sarebbe ripartita? Et devrait-elle, après que je l'eusse suppliée de ne rien dire à personne, aller tout lâcher à tout le monde, jurant et parjure que le lendemain matin, dès qu'elle se levait, elle partirait ? そして、私が誰にも何も言わないように頼んだ後、彼女は、翌朝、起きたらすぐに去るだろうと誓って、すべての人にすべてをぶち壊しました。 E la zia Bettina, infatti, è andata via ieri mattina, facendo il solenne giuramento di non metter mai più piede in casa nostra. Et tante Bettina, en effet, est partie hier matin, prêtant le serment solennel de ne plus remettre les pieds dans notre maison.

Ma questo non è tutto. Pare che il babbo le avesse chiesto in prestito una certa somma di danaro, perché essa gli ha rinfacciato il favore che gli aveva fatto, dicendo che era una vera vergogna il dare le feste da ballo con i quattrini degli altri! Il paraît que son père lui avait demandé d'emprunter une certaine somme d'argent, car elle lui reprochait la faveur qu'elle lui avait rendue, disant que c'était vraiment dommage de faire des soirées dansantes avec l'argent des autres ! 父親が、他人のお金でダンスパーティーをするのは本当に恥ずかしいと言って、自分のおかげで彼を非難したので、ある程度のお金を借りるように頼んだようです! Blijkbaar had haar vader haar gevraagd om een bepaald bedrag te lenen, want ze gooide de gunst terug in zijn gezicht en zei dat het een echte schande was om dansfeesten te geven met andermans geld!

Che colpa ne avevo io, di questo? Quelle était ma faute pour cela?

Ma al solito, la stizza dì tutti si è riversata su un povero ragazzo di nove anni! But as usual, everyone's anger poured over a poor nine year old boy! Mais comme d'habitude, la colère de tout le monde s'est déversée sur un pauvre garçon de neuf ans !

Non voglio avvilire queste pagine col raccontare quel che ho sofferto. Basti dire che iermattina, appena partita la zia Bettina, le persone che più dovrebbero volermi bene in questo mondo, mi hanno calato i calzoncini e giù, frustate senza pietà... Qu'il suffise de dire qu'hier matin, dès le départ de tante Bettina, les gens qui devraient m'aimer le plus au monde ont laissé tomber mon short et se sont mis à fouetter sans pitié...

Ahi, ahi! Non posso più stare a sedere... E oltre al dolore c'è anche la preoccupazione per la festa da ballo. I preparativi son quasi finiti, e io non son punto tranquillo per quell'affare delle fotografie... Basta; Dio ce la mandi buona, giornalino mio, e senza vento! That's enough; God send us good, my little magazine, and without wind! Assez; Dieu nous envoie du bien, mon petit papier, et pas de vent !