×

Utilizziamo i cookies per contribuire a migliorare LingQ. Visitando il sito, acconsenti alla nostra politica dei cookie.


image

"Cuore" di Edmondo De Amicis ("Heart"), Marzo - Mia sorella. 24, venerdì

Marzo - Mia sorella. 24, venerdì

Mia sorella 24, venerdì

Perché, Enrico, dopo che nostro padre t'aveva già rimproverato d'esserti portato male con Coretti, hai fatto ancora quello sgarbo a me? Tu non immagini la pena che n'ho provata. Non sai che quand'eri bambino ti stavo per ore e ore accanto alla culla, invece di divertirmi con le mie compagne, e che quand'eri malato scendevo da letto ogni notte per sentire se ti bruciava la fronte? Non lo sai, tu che offendi tua sorella, che se una sventura tremenda ci colpisse, ti farei da madre io, e ti vorrei bene come a un figliuolo? Non sai che quando nostro padre e nostra madre non ci saranno più, sarò io la tua migliore amica, la sola con cui potrai parlare dei nostri morti e della tua infanzia, e che se ci fosse bisogno lavorerei per te, Enrico, per guadagnarti il pane e farti studiare, e che ti amerò sempre quando sarai grande, che ti seguirò col mio pensiero quando andrai lontano, sempre, perché siamo cresciuti insieme e abbiamo lo stesso sangue? O Enrico, stanne pur sicuro, quando sarai un uomo, se t'accadrà una disgrazia, se sarai solo, sta pur sicuro che mi cercherai, che verrai da me a dirmi: - Silvia, sorella, lasciami stare con te, parliamo di quando eravamo felici, ti ricordi? parliamo di nostra madre, della nostra casa, di quei bei giorni tanto lontani. - O Enrico, tu troverai sempre tua sorella con le braccia aperte. Sì, caro Enrico, e perdonami anche il rimprovero che ti faccio ora. Io non mi ricorderò di alcun torto tuo, e se anche tu mi dessi altri dispiaceri, che m'importa? Tu sarai sempre mio fratello lo stesso, io non mi ricorderò mai d'altro che d'averti tenuto in braccio bambino, d'aver amato padre e madre con te, d'averti visto crescere, d'essere stata per tanti anni la tua più fida compagna. Ma tu scrivimi una buona parola sopra questo stesso quaderno e io ripasserò a leggerla prima di sera. Intanto, per mostrarti che non sono in collera con te, vedendo che eri stanco, ho copiato per te il racconto mensile Sangue romagnolo, che tu dovevi copiare per il muratorino malato: cercalo nel cassetto di sinistra del tuo tavolino. L'ho scritto tutto questa notte mentre dormivi. Scrivimi una buona parola, Enrico, te ne prego.

TUA SORELLA SILVIA

Non sono degno di baciarti le mani.

ENRICO

Marzo - Mia sorella. 24, venerdì March - My Sister. 24, Friday Marzo - Mi Hermana 24, viernes Maart - Mijn zus. 24, vrijdag

Mia sorella 24, venerdì My sister Friday 24th

Perché, Enrico, dopo che nostro padre t'aveva già rimproverato d'esserti portato male con Coretti, hai fatto ancora quello sgarbo a me? Why, Enrico, after our father had already reproached you for taking you badly with Coretti, did you still do that rude to me? Tu non immagini la pena che n'ho provata. You do not imagine the pain I felt. Non sai che quand'eri bambino ti stavo per ore e ore accanto alla culla, invece di divertirmi con le mie compagne, e che quand'eri malato scendevo da letto ogni notte per sentire se ti bruciava la fronte? Don't you know that when you were a child I stayed for hours and hours next to your cradle, instead of having fun with my companions, and that when you were sick I got out of bed every night to feel if your forehead burned? Non lo sai, tu che offendi tua sorella, che se una sventura tremenda ci colpisse, ti farei da madre io, e ti vorrei bene come a un figliuolo? Don't you know, you who offend your sister, that if a terrible misfortune hit us, I would be your mother, and I would love you as a son? Non sai che quando nostro padre e nostra madre non ci saranno più, sarò io la tua migliore amica, la sola con cui potrai parlare dei nostri morti e della tua infanzia, e che se ci fosse bisogno lavorerei per te, Enrico, per guadagnarti il pane e farti studiare, e che ti amerò sempre quando sarai grande, che ti seguirò col mio pensiero quando andrai lontano, sempre, perché siamo cresciuti insieme e abbiamo lo stesso sangue? Don't you know that when our father and mother are no longer there, I will be your best friend, the only one with whom you can talk about our deaths and your childhood, and that if there was any need I would work for you, Enrico, to earn bread and let you study, and that I will always love you when you are grown up, that I will follow you with my thoughts when you go far, always, because we grew up together and we have the same blood? O Enrico, stanne pur sicuro, quando sarai un uomo, se t'accadrà una disgrazia, se sarai solo, sta pur sicuro che mi cercherai, che verrai da me a dirmi: - Silvia, sorella, lasciami stare con te, parliamo di quando eravamo felici, ti ricordi? Oh Enrico, be sure of it, when you are a man, if a misfortune happens to you, if you are alone, you can be sure that you will look for me, that you will come to me and tell me: - Silvia, sister, let me stay with you, let's talk about when we were happy, do you remember? parliamo di nostra madre, della nostra casa, di quei bei giorni tanto lontani. we talk about our mother, about our house, about those beautiful days so far away. - O Enrico, tu troverai sempre tua sorella con le braccia aperte. - Oh Enrico, you will always find your sister with open arms. Sì, caro Enrico, e perdonami anche il rimprovero che ti faccio ora. Yes, dear Enrico, and forgive me for the reproach I am giving you now. Io non mi ricorderò di alcun torto tuo, e se anche tu mi dessi altri dispiaceri, che m'importa? I will not remember any of your wrong, and if you also give me other sorrows, what does it matter to me? Tu sarai sempre mio fratello lo stesso, io non mi ricorderò mai d'altro che d'averti tenuto in braccio bambino, d'aver amato padre e madre con te, d'averti visto crescere, d'essere stata per tanti anni la tua più fida compagna. You will always be my brother the same, I will never remember anything other than holding you as a child, having loved father and mother with you, having seen you grow up, having been yours for so many years. most trusted companion. Ma tu scrivimi una buona parola sopra questo stesso quaderno e io ripasserò a leggerla prima di sera. But you write me a good word in this same notebook and I will go back to reading it before evening. Intanto, per mostrarti che non sono in collera con te, vedendo che eri stanco, ho copiato per te il racconto mensile Sangue romagnolo, che tu dovevi copiare per il muratorino malato: cercalo nel cassetto di sinistra del tuo tavolino. In the meantime, to show you that I am not angry with you, seeing that you were tired, I copied for you the monthly story Sangue Romagnolo, which you had to copy for the sick little bricklayer: look for it in the left drawer of your table. L'ho scritto tutto questa notte mentre dormivi. I wrote it all this night while you were sleeping. Scrivimi una buona parola, Enrico, te ne prego. Write me a good word, Enrico, please.

TUA SORELLA SILVIA YOUR SISTER SILVIA

Non sono degno di baciarti le mani. I am not worthy to kiss your hands.

ENRICO ENRICO