×

Utilizziamo i cookies per contribuire a migliorare LingQ. Visitando il sito, acconsenti alla nostra politica dei cookie.


image

"Cuore" di Edmondo De Amicis ("Heart"), Marzo - Il conte Cavour. 29, mercoledì

Marzo - Il conte Cavour. 29, mercoledì

Il conte Cavour 29, mercoledì

È la descrizione del monumento al conte Cavour che tu devi fare. Puoi farla. Ma chi sia stato il conte Cavour non lo puoi capire per ora. Per ora sappi questo soltanto. egli fu per molti anni il primo ministro del Piemonte, è lui che mandò l'esercito piemontese in Crimea a rialzare con la vittoria della Cernaia la nostra gloria militare caduta con la sconfitta di Novara; è lui che fece calare dalle Alpi centocinquantamila Francesi a cacciar gli Austriaci dalla Lombardia, è lui che governò l'Italia nel periodo più solenne della nostra rivoluzione, che diede in quegli anni il più potente impulso alla santa impresa dell'unificazione della patria, lui con l'ingegno luminoso, con la costanza invincibile, con l'operosità più che umana. Molti generali passarono ore terribili sul campo di battaglia; ma egli ne passò di più terribili nel suo gabinetto quando l'enorme opera sua poteva rovinare di momento in momento come un fragile edifizio a un crollo di terremoto, ore, notti di lotta e d'angoscia passò, da uscirne con la ragione stravolta o con la morte nel cuore. E fu questo gigantesco e tempestoso lavoro che gli accorciò di vent'anni la vita. Eppure, divorato dalla febbre che lo doveva gettar nella fossa, egli lottava ancora disperatamente con la malattia, per far qualche cosa per il suo paese. - È strano , diceva con dolore dal suo letto di morte, - non so più leggere, non posso più leggere . - Mentre gli cavavan sangue e la febbre aumentava, pensava alla sua patria, diceva imperiosamente: - Guaritemi, la mia mente s'oscura, ho bisogno di tutte le mie facoltà per trattare dei gravi affari . - Quando era già ridotto agli estremi, e tutta la città s'agitava, e il Re stava al suo capezzale, egli diceva con affanno. - Ho molte cose da dirvi, Sire, molte cose da farvi vedere; ma son malato, non posso, non posso ; - e si desolava. E sempre il suo pensiero febbrile rivolava allo Stato, alle nuove provincie italiane che s'erano unite a noi; alle tante cose che rimanevan da farsi. Quando lo prese il delirio. - Educate l'infanzia, - esclamava fra gli aneliti, - educate l'infanzia e la gioventù... governate con la libertà. - Il delirio cresceva, la morte gli era sopra, ed egli invocava con parole ardenti il generale Garibaldi, col quale aveva avuto dei dissensi, e Venezia e Roma che non erano ancor libere, aveva delle vaste visioni dell'avvenire d'Italia e d'Europa, sognava un'invasione straniera, domandava dove fossero i corpi dell'esercito e i generali, trepidava ancora per noi, per il suo popolo. Il suo grande dolore, capisci, non era di sentirsi mancare la vita, era di vedersi sfuggire la patria, che aveva ancora bisogno di lui, e per la quale aveva logorato in pochi anni le forze smisurate del suo miracoloso organismo. Morì col grido della battaglia nella gola, e la sua morte fu grande come la sua vita. Ora pensa un poco, Enrico, che cosa è il nostro lavoro, che pure ci pesa tanto, che cosa sono i nostri dolori, la nostra morte stessa, a confronto delle fatiche, degli affanni formidabili, delle agonie tremende di quegli uomini; a cui pesa un mondo sul cuore! Pensa a questo, figliuolo, quando passi davanti a quell'immagine di marmo, e dille: - Gloria! - in cuor tuo.

TUO PADRE

Marzo - Il conte Cavour. 29, mercoledì März - Graf Cavour. 29, Mittwoch March - Count Cavour. 29, Wednesday Marzo - Conde Cavour. 29, miércoles Maart - Graaf Cavour. 29, woensdag Março - Conde Cavour. 29, quarta-feira Март - Граф Кавур. 29, среда

Il conte Cavour 29, mercoledì Count Cavour 29, Wednesday

È la descrizione del monumento al conte Cavour che tu devi fare. It is the description of the monument to Count Cavour that you have to do. Es la descripción del monumento al Conde Cavour lo que debes hacer. Puoi farla. You can do it. Ma chi sia stato il conte Cavour non lo puoi capire per ora. But who Count Cavour was, you can't tell for now. Pero quién era el conde Cavour, aún no se sabe. Per ora sappi questo soltanto. For now know this only. Por ahora, que sepas esto. egli fu per molti anni il primo ministro del Piemonte, è lui che mandò l'esercito piemontese in Crimea a rialzare con la vittoria della Cernaia la nostra gloria militare caduta con la sconfitta di Novara; è lui che fece calare dalle Alpi centocinquantamila Francesi a cacciar gli Austriaci dalla Lombardia, è lui che governò l'Italia nel periodo più solenne della nostra rivoluzione, che diede in quegli anni il più potente impulso alla santa impresa dell'unificazione della patria, lui con l'ingegno luminoso, con la costanza invincibile, con l'operosità più che umana. he was for many years the prime minister of Piedmont, it is he who sent the Piedmontese army to the Crimea to raise with the victory of Cernaia our military glory that had fallen with the defeat of Novara; it is he who brought down from the Alps one hundred and fifty thousand Frenchmen to drive the Austrians out of Lombardy, it is he who governed Italy in the most solemn period of our revolution, who gave in those years the most powerful impulse to the holy enterprise of the unification of the homeland, he with luminous wit, with invincible constancy, with more than human industriousness. fue durante muchos años el primer ministro de Piamonte, es él quien envió el ejército piamontés a Crimea para levantar con la victoria de Cernaia nuestra gloria militar que había caído con la derrota de Novara; fue él quien hizo bajar de los Alpes a ciento cincuenta mil franceses para expulsar a los austriacos de Lombardía, fue él quien gobernó Italia en el período más solemne de nuestra revolución, quien dio en aquellos años el impulso más poderoso a la santa empresa de la unificación de la patria, él con su genio luminoso, con su constancia invencible, con su laboriosidad más que humana. Molti generali passarono ore terribili sul campo di battaglia; ma egli ne passò di più terribili nel suo gabinetto quando l'enorme opera sua poteva rovinare di momento in momento come un fragile edifizio a un crollo di terremoto, ore, notti di lotta e d'angoscia passò, da uscirne con la ragione stravolta o con la morte nel cuore. Many generals spent terrible hours on the battlefield; but he spent more terrible ones in his cabinet when his enormous work could ruin from moment to moment like a fragile edifice to an earthquake collapse, hours, nights of struggle and anguish passed, to come out with reason distraught or with death in his heart. Muchos generales pasaron horas terribles en el campo de batalla; pero él pasó horas aún más terribles en su gabinete, cuando su enorme obra podía derrumbarse de un momento a otro como se derrumba un frágil edificio en un terremoto; horas, noches de lucha y angustia pasó, que salió de ellas con la razón angustiada o con la muerte en el corazón. E fu questo gigantesco e tempestoso lavoro che gli accorciò di vent'anni la vita. And it was this gigantic and stormy work that shortened his life by 20 years. Y fue esta gigantesca y tempestuosa obra la que acortó su vida en veinte años. Eppure, divorato dalla febbre che lo doveva gettar nella fossa, egli lottava ancora disperatamente con la malattia, per far qualche cosa per il suo paese. Yet, devoured by the fever that was to throw him into the pit, he still struggled desperately with the disease, to do something for his country. Sin embargo, devorado por la fiebre que iba a arrojarle a la fosa, seguía luchando desesperadamente contra la enfermedad, por hacer algo por su país. - È strano , diceva con dolore dal suo letto di morte, - non so più leggere, non posso più leggere . - It is strange , he said sorrowfully from his deathbed, -I can no longer read, I can no longer read . - Es extraño, dijo apenado desde su lecho de muerte, - ya no puedo leer . - Mentre gli cavavan sangue e la febbre aumentava, pensava alla sua patria, diceva imperiosamente: - Guaritemi, la mia mente s'oscura, ho bisogno di tutte le mie facoltà per trattare dei gravi affari . - As his blood drew and his fever increased, he thought of his homeland, said imperiously: - Heal me, my mind is darkening, I need all my faculties to deal with grave affairs . - Mientras su sangre se drenaba y su fiebre aumentaba, pensó en su patria, dijo imperiosamente: - Cúrame, mi mente se está oscureciendo, necesito todas mis facultades para ocuparme de asuntos graves. - Quando era già ridotto agli estremi, e tutta la città s'agitava, e il Re stava al suo capezzale, egli diceva con affanno. - When he was already reduced to extremes, and the whole city was agitated, and the King stood at his bedside, he said with breathlessness. - Cuando ya estaba reducido al extremo, y toda la ciudad estaba agitada, y el rey estaba junto a su lecho, dijo con la respiración entrecortada. - Ho molte cose da dirvi, Sire, molte cose da farvi vedere; ma son malato, non posso, non posso ; - e si desolava. - I have many things to tell you, Sire, many things to show you; but I am ill, I cannot, I cannot ; - and he desolated. - Tengo muchas cosas que contarte, Sire, muchas cosas que mostrarte; pero estoy enfermo, no puedo; -y se desoló. E sempre il suo pensiero febbrile rivolava allo Stato, alle nuove provincie italiane che s'erano unite a noi; alle tante cose che rimanevan da farsi. And always his feverish thoughts turned to the state, to the new Italian provinces that had joined us; to the many things that remained to be done. Y siempre sus pensamientos febriles se volvían hacia el Estado, hacia las nuevas provincias italianas que se nos habían unido; hacia las muchas cosas que quedaban por hacer. Quando lo prese il delirio. When the delirium took him. - Educate l'infanzia, - esclamava fra gli aneliti, - educate l'infanzia e la gioventù... governate con la libertà. - Educate childhood, - he exclaimed between longings, - educate childhood and youth... Rule with freedom. - Educad a la infancia -exclamó entre anhelos-, educad a la infancia y a la juventud... gobiernen con libertad. - Il delirio cresceva, la morte gli era sopra, ed egli invocava con parole ardenti il generale Garibaldi, col quale aveva avuto dei dissensi, e Venezia e Roma che non erano ancor libere, aveva delle vaste visioni dell'avvenire d'Italia e d'Europa, sognava un'invasione straniera, domandava dove fossero i corpi dell'esercito e i generali, trepidava ancora per noi, per il suo popolo. - Delirium was growing, death was upon him, and he invoked with ardent words General Garibaldi, with whom he had had disagreements, and Venice and Rome which were not yet free, he had vast visions of the future of Italy and Europe, he dreamed of a foreign invasion, he asked where the army corps and generals were, he still trembled for us, for his people. - El delirio crecía, la muerte le acechaba, e invocaba fervientemente al general Garibaldi, con quien había tenido desavenencias, y a Venecia y Roma, que aún no eran libres, tenía vastas visiones del futuro de Italia y de Europa, soñaba con una invasión extranjera, preguntaba dónde estaban los cuerpos del ejército y los generales, aún temblaba por nosotros, por su pueblo. Il suo grande dolore, capisci, non era di sentirsi mancare la vita, era di vedersi sfuggire la patria, che aveva ancora bisogno di lui, e per la quale aveva logorato in pochi anni le forze smisurate del suo miracoloso organismo. His great sorrow, you see, was not to feel that he was missing out on life, it was to see his homeland, which still needed him, and for which he had worn out the boundless strength of his miraculous organism in a few years. Morì col grido della battaglia nella gola, e la sua morte fu grande come la sua vita. He died with the battle cry in his throat, and his death was as great as his life. Murió con el grito de guerra en la garganta, y su muerte fue tan grande como su vida. Ora pensa un poco, Enrico, che cosa è il nostro lavoro, che pure ci pesa tanto, che cosa sono i nostri dolori, la nostra morte stessa, a confronto delle fatiche, degli affanni formidabili, delle agonie tremende di quegli uomini; a cui pesa un mondo sul cuore! Now think a little, Henry, what is our work, which also weighs so heavily on us, what are our sorrows, our death itself, compared with the labors, the formidable afflictions, the tremendous agonies of those men; to whom a world weighs on their hearts! Ahora piensa un poco, Enrique, ¡qué es nuestro trabajo, que pesa tanto sobre nosotros, qué son nuestros dolores, nuestra misma muerte, comparados con los trabajos, las aflicciones formidables, las tremendas agonías de esos hombres; a quienes un mundo pesa sobre sus corazones! Pensa a questo, figliuolo, quando passi davanti a quell'immagine di marmo, e dille: - Gloria! Think of this, son, when you pass by that marble image, and say to it: - Glory! Piensa en esto, hijo mío, cuando pases junto a esa imagen de mármol, y dile: - ¡Gloria! - in cuor tuo. - In your heart.

TUO PADRE