×

Utilizziamo i cookies per contribuire a migliorare LingQ. Visitando il sito, acconsenti alla nostra politica dei cookie.


image

"Cuore" di Edmondo De Amicis ("Heart"), Aprile - Convalescenza. 20, giovedì

Aprile - Convalescenza. 20, giovedì

Convalescenza 20, giovedì

Chi m'avrebbe detto quando tornavo così allegro da quella bella gita con mio padre che per dieci giorni non avrei più visto né campagna né cielo! Son stato molto malato, in pericolo di vita. Ho sentito mia madre singhiozzare, ho visto mio padre pallido pallido, che mi guardava fisso, e mia sorella Silvia e mio fratello che discorrevano a bassa voce, e il medico, con gli occhiali, che era ogni momento lì, e mi diceva delle cose che non capivo. Proprio, son stato a un punto dal dare un addio a tutti. Ah povera mia madre! Son passati almeno tre o quattro giorni di cui non mi ricordo quasi nulla, come se avessi fatto un sogno imbrogliato e oscuro. Mi sembra d'aver visto accanto al mio letto la mia buona maestra di prima superiore che si sforzava di soffocar la tosse col fazzoletto, per non disturbarmi; ricordo così in confuso il mio maestro che si chinò a baciarmi e mi punse un poco il viso con la barba; e ho visto passare come in una nebbia la testa rossa di Crossi, i riccioli biondi di Derossi, il calabrese vestito di nero, e Garrone che mi portò un mandarino con le foglie e scappò subito perché sua madre stava male. Poi mi destai come da un sonno lunghissimo, e capii che stavo meglio vedendo mio padre e mia madre che sorridevano, e sentendo Silvia che canterellava. Oh che triste sogno è stato! Poi ho cominciato a migliorare ogni giorno. È venuto il «muratorino» che m'ha rifatto ridere per la prima volta col suo muso lepre; e come lo fa bene ora che gli s'è allungato un po' il viso per la malattia, poveretto! È venuto Coretti, è venuto Garoffi a regalarmi due biglietti della sua nuova lotteria per «un temperino a cinque sorprese» che comprò da un rigattiere di via Bertola. Ieri poi, mentre dormivo, è venuto Precossi, e ha messo la guancia sopra la mia mano, senza svegliarmi, e come veniva dall'officina di suo padre col viso impolverato di carbone, mi lasciò l'impronta nera sulla manica, che mi ha fatto un gran piacere a vederla, quando mi sono svegliato. Come son diventati verdi gli alberi in questi pochi giorni! E che invidia mi fanno i ragazzi che vedo correre alla scuola coi loro libri, quando mio padre mi porta alla finestra! Ma fra poco ci tornerò io pure. Sono tanto impaziente di rivedere tutti quei ragazzi, il mio banco, il giardino, quelle strade; di sapere tutto quello che è accaduto in questo tempo; di rimettermi ai miei libri e ai miei quaderni, che mi pare un anno che non li vedo più! Povera mia madre, com'è dimagrata e impallidita. Povero padre mio, come ha l'aria stanca. E i miei buoni compagni, che son venuti a trovarmi e camminavano in punta di piedi e mi baciavano in fronte! Mi fa tristezza ora a pensare che un giorno ci separeremo. Con Derossi, con qualche altro, continueremo a far gli studi insieme, forse; ma tutti gli altri? Una volta finita la quarta, addio; non ci vedremo più; non li vedrò più accanto al mio letto quando sarò malato; Garrone, Precossi, Coretti, tanti bravi ragazzi, tanti buoni e cari compagni, mai più!

Aprile - Convalescenza. 20, giovedì April - Convalescence. 20, Thursday Abril - Convalecencia. 20, jueves Avril - Convalescence. 20, jeudi Aprile - Convalescenza. 20, giovedì April - Herstel. 20, donderdag Abril - Convalescença. 20, quinta-feira

Convalescenza 20, giovedì 20 de convalescença, quinta-feira

Chi m'avrebbe detto quando tornavo così allegro da quella bella gita con mio padre che per dieci giorni non avrei più visto né campagna né cielo! Who would have told me when I returned so cheerful from that lovely outing with my father that for ten days I would see no more countryside or sky! Quem me diria, quando voltei tão alegre daquele lindo passeio com meu pai, que durante dez dias não veria mais o campo nem o céu! Son stato molto malato, in pericolo di vita. I have been very sick, in mortal danger. Ho sentito mia madre singhiozzare, ho visto mio padre pallido pallido, che mi guardava fisso, e mia sorella Silvia e mio fratello che discorrevano a bassa voce, e il medico, con gli occhiali, che era ogni momento lì, e mi diceva delle cose che non capivo. I heard my mother sobbing, I saw my father pale pale, staring at me, and my sister Silvia and my brother talking in low voices, and the doctor, with glasses, who was every moment there, telling me things I didn't understand. Proprio, son stato a un punto dal dare un addio a tutti. Just, I was one point away from saying goodbye to everyone. Ah povera mia madre! Son passati almeno tre o quattro giorni di cui non mi ricordo quasi nulla, come se avessi fatto un sogno imbrogliato e oscuro. At least three or four days have passed of which I remember almost nothing, as if I had a cheated and dark dream. Mi sembra d'aver visto accanto al mio letto la mia buona maestra di prima superiore che si sforzava di soffocar la tosse col fazzoletto, per non disturbarmi; ricordo così in confuso il mio maestro che si chinò a baciarmi e mi punse un poco il viso con la barba; e ho visto passare come in una nebbia la testa rossa di Crossi, i riccioli biondi di Derossi, il calabrese vestito di nero, e Garrone che mi portò un mandarino con le foglie e scappò subito perché sua madre stava male. I seem to have seen beside my bed my good ninth-grade teacher straining to stifle her cough with her handkerchief so as not to disturb me; I remember so in confusion my teacher bending down to kiss me and pricking my face a little with his beard; and I saw passing by as if in a fog Crossi's red head, Derossi's blond curls, the Calabrese dressed in black, and Garrone who brought me a tangerine with leaves and ran away at once because his mother was sick. Poi mi destai come da un sonno lunghissimo, e capii che stavo meglio vedendo mio padre e mia madre che sorridevano, e sentendo Silvia che canterellava. Then I awoke as if from a very long sleep, and realized that I was better by seeing my father and mother smiling, and hearing Silvia singing. Oh che triste sogno è stato! Oh what a sad dream it was! Poi ho cominciato a migliorare ogni giorno. Then I started to improve every day. È venuto il «muratorino» che m'ha rifatto ridere per la prima volta col suo muso lepre; e come lo fa bene ora che gli s'è allungato un po' il viso per la malattia, poveretto! There came the "little mason" who made me laugh again for the first time with his hare-like face; and how well he does it now that his face has stretched a little from illness, poor thing! È venuto Coretti, è venuto Garoffi a regalarmi due biglietti della sua nuova lotteria per «un temperino a cinque sorprese» che comprò da un rigattiere di via Bertola. Coretti came, Garoffi came and gave me two tickets from his new raffle for "a five-surprise pencil sharpener" that he bought from a junk shop on Bertola Street. Ieri poi, mentre dormivo, è venuto Precossi, e ha messo la guancia sopra la mia mano, senza svegliarmi, e come veniva dall'officina di suo padre col viso impolverato di carbone, mi lasciò l'impronta nera sulla manica, che mi ha fatto un gran piacere a vederla, quando mi sono svegliato. Then yesterday, while I was asleep, Precossi came, and put his cheek over my hand, without waking me up, and as he came from his father's workshop with his coal-dusted face, he left the black imprint on my sleeve, which I was very pleased to see, when I woke up. Come son diventati verdi gli alberi in questi pochi giorni! How green the trees have become in these few days! E che invidia mi fanno i ragazzi che vedo correre alla scuola coi loro libri, quando mio padre mi porta alla finestra! And how I envy the boys I see running to the school with their books, when my father takes me to the window! Ma fra poco ci tornerò io pure. But in a little while I will go back there as well. Sono tanto impaziente di rivedere tutti quei ragazzi, il mio banco, il giardino, quelle strade; di sapere tutto quello che è accaduto in questo tempo; di rimettermi ai miei libri e ai miei quaderni, che mi pare un anno che non li vedo più! I'm so eager to see all those kids again, my desk, the garden, those streets; to know everything that has happened in this time; to get back to my books and notebooks, that it seems like a year since I've seen them! Povera mia madre, com'è dimagrata e impallidita. My poor mother, how thin and pale she is. Povero padre mio, come ha l'aria stanca. My poor father, how tired he looks. E i miei buoni compagni, che son venuti a trovarmi e camminavano in punta di piedi e mi baciavano in fronte! And my good comrades, who came to see me and walked on tiptoe and kissed my forehead! Mi fa tristezza ora a pensare che un giorno ci separeremo. It makes me sad now to think that one day we will be separated. Con Derossi, con qualche altro, continueremo a far gli studi insieme, forse; ma tutti gli altri? With Derossi, with some others, we will continue to do the studies together, maybe; but everyone else? Una volta finita la quarta, addio; non ci vedremo più; non li vedrò più accanto al mio letto quando sarò malato; Garrone, Precossi, Coretti, tanti bravi ragazzi, tanti buoni e cari compagni, mai più! Once the fourth is over, goodbye; we'll never see each other again; I won't see them by my bedside when I'm sick; Garrone, Precossi, Coretti, so many good boys, so many good and dear comrades, never again!