×

Utilizziamo i cookies per contribuire a migliorare LingQ. Visitando il sito, acconsenti alla nostra politica dei cookie.


image

Il Piccolo Principe, Capitolo I

Capitolo I

Un tempo lontano, quando avevo sei anni, in un libro sulle foreste primordiali, intitolato “Storie vissute della natura”, vidi un magnifico disegno.

Rappresentava un serpente boa nell'atto di inghiottire un animale. Eccovi la copia del disegno.

C'era scritto: “I boa ingoiano la loro preda tutta intera, senza masticarla.

Dopo di che non riescono più a muoversi e dormono durante i sei mesi che la digestione richiede”. Meditai a lungo sulle avventure della jungla.

E a mia volta riuscii a tracciare il mio primo disegno. Il mio disegno numero uno. Era così: Mostrai il mio capolavoro alle persone grandi, domandando se il disegno li spaventava.

Ma mi risposero: “Spaventare? Perché mai, uno dovrebbe essere spaventato da un cappello?”. Il mio disegno non era il disegno di un cappello.

Era il disegno di un boa che digeriva un elefante. Affinché vedessero chiaramente che cos'era, disegnai l'interno del boa. Bisogna sempre spiegargliele le cose, ai grandi.

Il mio disegno numero due si presentava così: Questa volta mi risposero di lasciare da parte i boa, sia di fuori che di dentro, e di applicarmi invece alla geografia, alla storia, all'aritmetica e alla grammatica.

Fu così che a sei anni io rinunziai a quella che avrebbe potuto essere la mia gloriosa carriera di pittore.

Il fallimento del mio disegno numero uno e del mio disegno numero due mi aveva disanimato. I grandi non capiscono mai niente da soli e i bambini si stancano a spiegargli tutto ogni volta.

Allora scelsi un'altra professione e imparai a pilotare gli aeroplani. Ho volato un pò sopra tutto il mondo: e veramente la geografia mi è stata molto utile. A colpo d'occhio posso distinguere la Cina dall'Arizona, e se uno si perde nella notte, questa sapienza è di grande aiuto.

Ho conosciuto molte persone importanti nella mia vita, ho vissuto a lungo in mezzo ai grandi. Li ho conosciuti intimamente, li ho osservati proprio da vicino. Ma l'opinione che avevo di loro non è molto migliorata. Quando ne incontravo uno che mi sembrava di mente aperta, tentavo l'esperimento del mio disegno numero uno, che ho sempre conservato.

Cercavo di capire così se era veramente una persona comprensiva. Ma, chiunque fosse, uomo o donna, mi rispondeva: “È un cappello”.

E allora non parlavo di boa, di foreste primitive, di stelle. Mi abbassavo al suo livello. Gli parlavo di bridge, di golf, di politica, di cravatte. E lui era tutto soddisfatto di avere incontrato un uomo tanto sensibile.


Capitolo I

Un tempo lontano, quando avevo sei anni, in un libro sulle foreste primordiali, intitolato “Storie vissute della natura”, vidi un magnifico disegno. A long time ago, when I was six, in a book on primeval forests, entitled "Lived stories of nature", I saw a magnificent drawing.

Rappresentava un serpente boa nell’atto di inghiottire un animale. It depicted a boa snake in the act of swallowing an animal. Il représentait un serpent boa en train d'avaler un animal. Przedstawiał węża boa połykającego zwierzę. Eccovi la copia del disegno. Here is the copy of the drawing.

C’era scritto: “I boa ingoiano la loro preda tutta intera, senza masticarla. It said: “Boas swallow their prey whole, without chewing it.

Dopo di che non riescono più a muoversi e dormono durante i sei mesi che la digestione richiede”. After that they can't move anymore and sleep for the six months that digestion requires. Meditai a lungo sulle avventure della jungla. I meditated for a long time on the adventures of the jungle. Długo medytowałem nad przygodami dżungli.

E a mia volta riuscii a tracciare il mio primo disegno. And in my turn I was able to draw my first drawing. A ja z kolei udało mi się narysować swój pierwszy rysunek. Il mio disegno numero uno. My number one design. Era così: Mostrai il mio capolavoro alle persone grandi, domandando se il disegno li spaventava. I showed my masterpiece to grown-ups, asking if the drawing frightened them.

Ma mi risposero: “Spaventare? But they replied: “To frighten? Perché mai, uno dovrebbe essere spaventato da un cappello?”. Why should anyone be scared of a hat? ”. Il mio disegno non era il disegno di un cappello.

Era il disegno di un boa che digeriva un elefante. Affinché vedessero chiaramente che cos’era, disegnai l’interno del boa. In order to see clearly what it was, I drew the inside of the boa. Bisogna sempre spiegargliele le cose, ai grandi. You always have to explain things to him, to the grown-ups.

Il mio disegno numero due si presentava così: Questa volta mi risposero di lasciare da parte i boa, sia di fuori che di dentro, e di applicarmi invece alla geografia, alla storia, all’aritmetica e alla grammatica. This time they told me to put aside the boas, both inside and out, and to apply myself instead to geography, history, arithmetic and grammar.

Fu così che a sei anni io rinunziai a quella che avrebbe potuto essere la mia gloriosa carriera di pittore. So it was that at the age of six I gave up what could have been my glorious career as a painter.

Il fallimento del mio disegno numero uno e del mio disegno numero due mi aveva disanimato. The failure of my drawing number one and my drawing number two had disanimated me. I grandi non capiscono mai niente da soli e i bambini si stancano a spiegargli tutto ogni volta. Adults never understand anything by themselves and children get tired of explaining everything to them every time.

Allora scelsi un’altra professione e imparai a pilotare gli aeroplani. So I chose another profession and learned to fly airplanes. Ho volato un pò sopra tutto il mondo: e veramente la geografia mi è stata molto utile. I flew a little over the whole world: and geography was really very useful to me. A colpo d’occhio posso distinguere la Cina dall’Arizona, e se uno si perde nella notte, questa sapienza è di grande aiuto. At a glance I can distinguish China from Arizona, and if one gets lost in the night, this wisdom is of great help. Na pierwszy rzut oka potrafię odróżnić Chiny od Arizony, a jeśli ktoś zgubi się w nocy, ta mądrość jest bardzo pomocna.

Ho conosciuto molte persone importanti nella mia vita, ho vissuto a lungo in mezzo ai grandi. I have met many important people in my life, I have lived for a long time among the great. Li ho conosciuti intimamente, li ho osservati proprio da vicino. I got to know them intimately, I observed them closely. Ma l’opinione che avevo di loro non è molto migliorata. But my opinion of them hasn't improved much. Quando ne incontravo uno che mi sembrava di mente aperta, tentavo l’esperimento del mio disegno numero uno, che ho sempre conservato. When I met one that seemed open-minded, I tried the experiment of my drawing number one, which I have always kept.

Cercavo di capire così se era veramente una persona comprensiva. In this way I tried to understand if he was truly an understanding person. Ma, chiunque fosse, uomo o donna, mi rispondeva: “È un cappello”. But whoever he was, man or woman, he replied: "It's a hat".

E allora non parlavo di boa, di foreste primitive, di stelle. And then I wasn't talking about boas, primitive forests, stars. Mi abbassavo al suo livello. I lowered myself to his level. Zniżyłem się do jego poziomu. Gli parlavo di bridge, di golf, di politica, di cravatte. I talked to him about bridge, golf, politics, ties. E lui era tutto soddisfatto di avere incontrato un uomo tanto sensibile. I był zachwycony, że spotkał tak wrażliwego człowieka.