×

Utilizziamo i cookies per contribuire a migliorare LingQ. Visitando il sito, acconsenti alla nostra politica dei cookie.


image

Podcast Italiano: Dante, Perché Dante è il padre dell'italiano?

Perché Dante è il padre dell'italiano?

- Oggi vi voglio parlare di questa persona qui: Dante Alighieri, da molti definito il

padre della lingua italiana. Ma che significa esattamente essere “padre” di una lingua?

E poi: Dante si merita davvero questo titolo? - Benvenuti su Podcast Italiano, il canale

YouTube e podcast per imparare l'italiano se siete stranieri o per ascoltare informazioni,

spero, interessanti sul nostro idioma, se fate parte di quel 20% di italiani che mi

guarda. Se stai imparando l'italiano attraverso i miei video puoi accedere al PDF con la trascrizione

integrale di questo video e il lessico difficile tradotto in inglese e spiegato in italiano

iscrivendoti al mio Podcast Italiano Club; così facendo supporterai il mio progetto...

e anche il tuo italiano. Trovi il link qui. - Nell'anno che è appena incominciato si

celebreranno in Italia e nel mondo i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri (1321-2021).

Per questo motivo anche io ho deciso qui su Podcast Italiano

di parlare un po' di Dante e di approfondire la mia conoscenza personale sul “sommo poeta”,

come viene chiamato. Faccio subito un'avvertenza: non sono un dantista, non so niente di letteratura,

non sono un esperto, non sono nessuno. Semplicemente sono una persona che ama la lingua italiana,

che da qualche mese si sta appassionando a Dante e che vuole condividere con voi ciò

che sta imparando in un anno così simbolico. Dante è una figura dall'importanza unica

nella cultura italiana: pensate, è l'unico individuo a cui viene attribuito l'epiteto

di “padre”; nemmeno personaggi fondamentali nella storia italiana come Cavour o Garibaldi vengono singolarmente

chiamati “padri”. Dante invece sì: se non “Padre dell'Italia” per lo meno

“Padre dell'italiano”. Non so quanto voi sappiate o non sappiate

su Dante, quindi voglio iniziare facendo un passo indietro e parlando in breve della sua vita.

Durante degli Alighieri, detto Dante nasce

nel 1265 a Firenze, una città che in quegli anni era in pieno boom economico e demografico.

A Firenze si fanno grossi affari, girano un sacco di soldi, si costruiscono edifici impressionanti

(questi due, che forse conoscete, furono iniziati nel 1296 e nel 1299) e c'è una fortissima

mobilità sociale: in poco tempo un contadino venuto dalla campagna può arricchirsi e fare

una fortuna. Gli Alighieri non sono una famiglia nobile

(nel senso che non vantano antenati famosi), ma sono comunque abbastanza rispettabili da

avere un cognome (un privilegio per pochi a quel tempo). Anche loro hanno fatto i soldi.

Dante non è ricco sfondato ma è sicuramente benestante: suo nonno, suo padre e i suoi

zii avevano guadagnato trafficando denaro, in un'economia cittadina in cui i soldi

servivano come il pane. Questi soldi poi li hanno investiti, permettendo a Dante di “vivere

di rendita”, cioè non dover lavorare per guadagnarsi da vivere.

Dante si può quindi dedicare agli studi, all'attività letteraria, all'attività

politica e addirittura militare. Sì, perché Dante partecipa ad alcune battaglie, come all'importante battaglia

di Campaldino del 1289, in cui la sua fazione politica (o “partito”, diremmo oggi), i

Guelfi, infligge una pesante sconfitta a quella nemica, i Ghibellini. Non sapete di che sto

parlando? Beh, dovete sapere che nelle città medievali italiane esistevano due fazioni

politiche estremamente ostili l'una all'altra: i Guelfi, che come si dice tradizionalmente,

erano a favore del Papa, e i Ghibellini che erano più dalla parte dell'imperatore ( stiamo

parlando del Sacro Romano Impero); a dir la verità la divisione politica non era tanto

e solo una questione ideologica, bensì, come sempre, di interessi economici e personali.

Ma comunque, a noi interessa capire che la Firenze a cavallo del ‘200 e del ‘300

non è una città affatto tranquilla. La violenza, l'odio, la vendetta, la corruzione sono

comunissime e Dante lo prova sulla sua pelle. Tra gli anni '90 del ‘200 e il 1302 Dante

ricopre infatti varie cariche politiche all'interno del governo di popolo fiorentino (un esperimento

di democrazia molto avanzato per l'epoca), diventando persino uno dei sei Priori (la

massima carica del governo) e venendo inviato in missione a Roma dal Papa come ambasciatore

di Firenze. I Ghibellini erano già stati cacciati nel 1267, ma poi gli stessi Guelfi

si frammentano in due ulteriori fazioni: Guelfi Neri e Guelfi Bianchi. Dante è un bianco,

ma a Firenze prendono il potere i neri, anche grazie all'appoggio del papa, da cui Dante

era stato mandato. Nel 1302 Dante paga a caro prezzo la sua scelta politica venendo esiliato,

cacciato dalla sua città, con queste accuse. «Alighieri Dante è condannato per baratteria,

frode, falsità, dolo, malizia, inique pratiche estortive, proventi illeciti, pederastia,

e lo si condanna a 5000 fiorini di multa, interdizione perpetua dai pubblici uffici,

esilio perpetuo (in contumacia), e se lo si prende, al rogo, così che muoia”»

(Libro del chiodo - Archivio di Stato di Firenze - 10 marzo 1302[66])

Dante, che era proprio in quel momento dal Papa, non tornerà mai più a Firenze e non

potrà nemmeno salutare la sua amata città un'ultima volta. Inizia così il suo lungo

esilio, che per Dante è un fatto traumatico ma centrale nella sua vita. L'esilio lo

porta a girovagare per il centro-nord italiano, di corte in corte, venendo ospitato da vari

signori locali. È proprio in questi anni (si pensa dal 1306 al 1321) che Dante scrive

il suo capolavoro, la Commedia. Dante muore nel 1321 a Ravenna, dove ancora oggi è sepolto.

- Parliamo ora della sua importanza letteraria. Dante è indubbiamente il più importante

scrittore nella storia della letteratura italiana. Vediamo perché.

Dante ha scritto tante opere, alcune delle quali in latino. Sì, perché all'epoca

chi studiava doveva per forza sapere il latino (che era lingua dell'élite intellettuale

in tutta Europa). Dante tuttavia fa qualcosa di molto importante: scrive anche in volgare

fiorentino (oggi diremmo “dialetto”), che è la lingua della sua città e la sua

lingua madre. Non solo: non accetta l'idea diffusa tra gli intellettuali che il latino

fosse sempre superiore al volgare, ma rivendica l'importanza e l'utilità del volgare per

educare quelle persone non colte, che non sapevano il latino, che però avevano fame*

di conoscenza. Scrive un intero trattato in latino, chiamato “De Vulgari Eloquentia”

dove difende l'eloquenza del volgare. Dante, come dice lui stesso in un altro trattato in volgare,

il Convivio, amava la sua lingua: “[…] per che si conchiude che non solamente

amore, ma perfettissimo amore sia quello ch'io a lui debbo avere e ho.”

Dante ha un perfetto amore nei confronti del volgare.

Ma Dante va oltre e fa una predizione: “Questo (il volgare) sarà luce nuova, sole

nuovo, lo quale (=il quale) surgerà là dove l'usato (ovvero il consueto latino) tramonterà,

e darà lume a coloro che sono in tenebre ed in oscuritade, per lo usato sole che a

loro non luce (Dante si riferisce alle persone che non sanno il latino).” Dante si riferisce

alle persone che non sanno il latino, per cui imparare il volgare (o meglio: imparare

a leggere) è un modo di uscire dalle tenebre. Dante è stato profetico: oggi la lingua che

si parla e si scrive in tutta Italia è l'italiano, non il latino.

In volgare Dante scrive tante opere, sia in poesia che in prosa, ma oggi mi concentrerò

solamente dell'opera per cui ancora oggi parliamo di lui 700 anni dopo la sua morte: la Commedia

, comunemente nota come Divina Commedia. Se Dante è il più importante scrittore della

letteratura italiana, la Commedia è la più importante opera della letteratura italiana

e una delle più importanti al mondo. Ma che cos'è la Commedia? La Commedia è

un poema (ah, una parentesi lessicale per gli amici anglofoni: “poema” in italiano

significa opera in versi, ma lunga, al contrario di una “poesia” che è breve; in inglese

si usa sempre il più generico “poem”). Ma quanto lunga? Tanto, tantissimo: la Commedia

è un'opera mastodontica, composta di 14.233 endecasillabi. Un “endecasillabo” è un

verso di 11 sillabe. Per capire meglio vediamo l'inizio dell'opera:

Nel mez-zo del cam-min di nos-tra vi-ta Mi ri-tro-vai per u-na sel-va_os-cu-ra

Ché la di-rit-ta vi-a_e-ra smar-ri-ta Siamo di fronte a una terzina, una strofa

composta di tre versi di undici sillabe. La Commedia altro non è che è una lunghissima

successione di terzine come questa. Guardiamo ora le rime: “Vita”, “oscura”, “smarrita”;

nella seconda “dura”, “forte”, “paura”; “morte”, “trovai”, “scorte”; intrai”,

“punto”, “abbandonai”. Lo schema che si delinea è questo: A, B, A; B, C, B; C,

D C; D, E, D, e così via per tutti i 14.233 versi della Commedia (io la trovo una cosa

fuori di testa, incredibile); questo schema l'ha inventato Dante, e per questo si chiama

“terzina dantesca”, o anche “terza rima”, o ancora “terzina incatenata” (perché

è come una catena). L'opera si articola su 100 canti (potremmo

chiamarli “capitoli”) suddivisi in tre cantiche, ovvero tre libri: Inferno (con 34

canti), Purgatorio (con 33) e Paradiso (con 33). I numeri non sono scelti a caso: Dante

amava la numerologia e in tutta la Commedia il numero tre, che rappresenta la trinità,

ritorna molte volte. L'Inferno ha 34 canti perché il primo è un introduzione.

E di che parla l'opera? Partiamo dal primo Canto, che racconta di un uomo (che è il poeta stesso,

anche se non lo sappiamo fin dall'inizio) che si perde in una selva oscura, ovvero in

un bosco (che è un simbolo del peccato); l'uomo arriva a un colle illuminato dai

raggi del sole (simbolo della salvezza), inizia a scalarlo ma incontra tre bestie che gli

ostacolano la salita: una lonza (che sarebbe forse una lince, o comunque un felino), un

leone e una lupa. Come la selva, anche le tre bestie (o “fiere”) sono dei simboli,

o più precisamente “allegorie”, dei tre peccati fondamentali secondo la Bibbia: la

lussuria, la superbia e l'avidità. Dante non riesce quindi a scalare il colle e deve

scendere nella selva (ovvero tornare nelle tenebre del peccato, è tutto un simbolo),

dove incontra l'ombra del poeta latino Virgilio, simbolo della ragione umana, che lo guiderà

in un viaggio nel regno dei morti: lo accompagnerà all'Inferno, e al Purgatorio ma dovrà congedarsi

prima di entrare in Paradiso, dove Dante verrà accompagnato da Beatrice e infine da San Bernardo.

Chi è Beatrice? Beatrice è la donna amata da Dante (una donna realmente esistita, a

cui ha dedicato un intero libro di poesie, la Vita Nuova) e che qui rappresenta molto

più di una donna amata, addirittura la via della salvezza attraverso la fede cristiana.

Dante qualche anno prima aveva promesso: se piacere sarà di colui a cui tutte le cose

vivono (cioè, "se dio lo vorrà"), che la mia vita duri per alquanti anni (cioè "che non muoio dopodomani"), io spero di dicer di lei quello che

mai non fue detto d'alcuna. Dante dirà di Beatrice ciò che non è mai

stato detto di nessuna donna. Ed è proprio quello che ha fatto: ha elevato una donna

(a cui probabilmente non ha mai parlato in vita sua) a simbolo di salvezza dell'anima.

Ma Dante stesso è un simbolo, simbolo dell'umanità che ha perso la strada, la “retta via”.

La Commedia come avete capito è intrisa di simbologia e allegorie, che per un uomo della

nostra epoca non sono così facili da cogliere. Tuttavia ciò non vuol dire che non possiamo

leggere la Commedia alla lettera e godercela come una storia interessante e avvincente,

anche se non cogliamo tutti i suoi significati nascosti, così come tutti i suoi infiniti

rimandi culturali, letterari, politici, filosofici, storici, teologici, e chi più ne ha più

ne metta. Per questi continui riferimenti al suo mondo la Commedia è stata definita

un'enciclopedia del sapere medievale, perché è una vera finestra sulla cultura di quel

mondo medievale a cui Dante apparteneva in pieno, anche sulla mentalità di quell'epoca,

sulle credenze scientifiche, geografiche, religiose, astronomiche, medicinali e molto

altro ancora. Leggendo la Commedia si può di fatto studiare il medioevo.

Ma non è solo sfoggio di sapienza: la Commedia è anche molto umana. Nel suo viaggio Dante

incontra e dialoga con tante “superstar” del suo tempo, che magari oggi non ci dicono

nulla, ma che per i suoi contemporanei erano delle celebrità: re, politici, papi, figure

religiose, intellettuali; ma anche personaggi di epoche precedenti alla sua, come lo stesso

Virgilio, Maometto e Giustiniano; ci sono poi mostri mitologici come Minosse, il minotauro

e lo stesso Lucifero; personaggi biblici come Maria, San Pietro, l'arcangelo Gabriele

e, alla fine dell'opera, Dio stesso, che Dante arriva a contemplare per un istante.

La fama della Commedia è antica: l'opera circolava già quando Dante era ancora in

vita, in un epoca in cui la stampa non esisteva e per avere una copia di un libro qualcuno

doveva averlo… copiato, appunto. Ma dopo la morte del poeta la fama della Commedia

esplode. Tutti la commentano, tutti la interpretano, tutti conoscono almeno qualche verso: persino

i mercanti, persone non particolarmente colte, conoscono qualche passo dell'opera. La Commedia

ha avuto un'enorme influenza sulla poesia e letteratura italiana, in alcuni periodi

è stata più apprezzata che in altri, ma si tratta di un'opera con cui chiunque abbia

scritto in italiano si è confrontato: o per imitarla, o per prenderne le distanze.

Ma allora torniamo alla domanda con cui ho iniziato questo video. Perché Dante viene

chiamato “padre dell'italiano”? Che significa? Quando ero piccolo e sentivo dire

che “Dante ha inventato l'italiano” ero un po' confuso. Cioè, pensavo che Dante avesse

proprio inventato da zero l'italiano,che si fosse seduto a un tavolo e avesse scritto

la grammatica e il lessico; un po' come Zamenhof ha inventato l'esperanto o Tolkien

le lingue del suo universo fantastico. Non è chiaramente così: Dante ha adoperato

come base la lingua di Firenze, ormai l'abbiamo capito. Anzi, secondo gli studiosi la Commedia

è la sua opera più fiorentina di tutte a livello linguistico.

Allora Dante magari è il primo che scrive in volgare? No, per niente. Molti prima di

lui in varie zone d'Italia avevano già scritto nei vari volgari italiani: un esempio

celebre è la scuola siciliana, che ispirandosi alla poesia provenzale (quindi della Provenza,

in Francia) costituisce il primo vero movimento letterario italiano, che poi ha ispirato altri

poeti toscani, che scrivevano in fiorentino ancora prima di Dante. Ma allora, se Dante

non è il primo a scrivere in una lingua italo-romanza e nemmeno il primo a scrivere in fiorentino,

perché mai dovremmo considerarlo “il padre dell'italiano”?

Non dobbiamo guardare al “quando”, ma al “come” Dante scrive. Perché la portata,

l'ampiezza, la vastità della sua opera e del suo linguaggio non hanno eguali, né

prima, né dopo di lui. Abbiamo già visto che la Commedia è un'enciclopedia della

sapienza medievale. Bene, per parlare di qualsiasi cosa (e Dante ha davvero parlato di tutto)

devi saper modellare la lingua in base alle tue esigenze, usare tutti i registri, gli

stili e le possibilità che essa, la lingua, ti offre. Non puoi parlare di Lucifero con

la stessa lingua che usi per descrivere la visione della trinità.

Può aiutarvi a capire ciò che intendo analizzare un po' il lessico dell'opera.

Nell'Inferno, per esempio, troviamo una lingua spesso bassa, aspra a volte addirittura

comica, le cui parole Dante trae, prende dal fiorentino popolare; (si incontrano parole come “culo”,

“merda”, “puttana”, o un verso comico famosissimo come “Ed elli

avea del cul fatto trombetta”, cioè “aveva usato il culo come una tromba”; Dante sta

descrivendo un diavolo che per dare agli altri diavoli il comando di mettersi in marcia come

in battaglia... scorreggia, paragonando quindi la scorreggia al suono di una tromba militare.

All'estremo opposto abbiamo la lingua del Paradiso: elegante, solenne, colta, piena

di latinismi (come “misericordia”, “grazia”, “magnificenza”, “benignità” e tanti

altri). La base della sua lingua è il fiorentino:

del fiorentino Dante usa parole del suo tempo e parole arcaiche già a suo tempo, che i

suoi contemporanei già non usavano più. Dante attinge molto poi anche da altre lingue,

tra cui il francese (per parole come “approcciare” e “sovente”) e, soprattutto, il provenzale

(per esempio “noia” e “speranza”). Oltre alle lingue straniere Dante fa sue parole

e forme grammaticali che trova in altri dialetti toscani e a volte altri dialetti italiani.

Dante adopera poi termini dell'astronomia (come “zenit”, “galassia”, “empireo”),

della medicina (“coagulare” “febbre acuta”) e della musica (arpa e leuto, ovvero

“liuto”). E quando non trova una parola se la inventa

di sana pianta; i suoi neologismi sono chiamati “dantismi” e ce ne sono tanti. Dante si

inventa parole come, per esempio, “infuturarsi” (ovvero “prolungarsi nel futuro”) “trasumanare”

(andare al di là dei limiti della natura umana), “inurbarsi” (entrare in città),

“inluiarsi” (“diventare lui”). Molti di questi dantismi a dire il vero non si usano

più, ma non si può dire che Dante non fosse creativo e non amasse sperimentare e giocare

con la lingua. Ciò che invece usiamo ancora sono espressioni

idiomatiche inventate da Dante ed entrate nel linguaggio comune, come “senza infamia

e senza lode”, “non ragioniam* di lor, ma guarda e passa”, “lasciate ogni speranza

voi ch'entrate” e “mi fa tremar le vene i polsi”. Tutti i giorni parliamo la lingua

di Dante e nemmeno ce ne rendiamo conto. Ma vediamo qualche dato che ci aiuta a capire

l'impatto della Commedia sul lessico dell'italiano. Secondo uno studio del linguista Tullio de

Mauro nella letteratura che precede Dante era già attestato il 62% delle 2000 parole

più comuni nell'italiano, che compongono quindi il cosiddetto “lessico fondamentale”.

Alla fine del ‘300 questa percentuale sale all'84%: ciò è sicuramente dovuto al contributo

di Dante, almeno in buona parte. Oltre a ciò, le parole che già esistevano e che Dante

ha usato personalmente sono generalmente sopravvissute di più rispetto a quelle che non ha accolto

(precisamente 2 volte e mezza di più). Potremmo rispondere alla domanda però da un altro

punto di vista: se la lingua italiana si basa ancora oggi sulla lingua fiorentina del ‘300

il merito è in gran parte di Dante, ma anche Petrarca e Boccaccio. Se non fosse stato per

loro oggi forse non parleremmo una lingua basata sul fiorentino, ma magari una lingua basata

sul bolognese, sul siciliano, sul veneto, sul bergamasco. O magari non avremmo una lingua

nazionale. Chi può dirlo? Ciò che è sicuro è che prima di Dante il fiorentino era UNA

lingua italiana, ma già due secoli dopo di lui è diventato LA lingua italiana. E Dante

di questo è responsabile. C'è chi dice che è la lingua della letteratura

ad aver creato l'Italia e c'è chi addirittura definisce Dante padre dell'Italia (non

tutti sono d'accordo con questa definizione): io non mi sento abbastanza

competente per esprimere la mia opinione su questo, ma una cosa è innegabile: l'Italia

ha raggiunto un'unità culturale e letteraria molto prima dell'unità politica. La letteratura,

e non l'esercito (come in altri stati europei) ha dato prestigio all'italiano. L'italiano

non è mai stato imposto con i fucili e le spade ma si è imposto con la bellezza della

sua letteratura. A Dante va riconosciuto il merito di aver

fatto una scommessa: ha creduto seriamente nel volgare e non l'ha ritenuto inferiore

al latino; ne ha mostrato tutte le potenzialità espressive; l'ha impiegato per scrivere

l'opera più importante della sua vita, facendo una scelta molto rivoluzionaria e

anche molto rischiosa: scrivere un poema in volgare (molti lo criticarono per aver usato

il fiorentino e non il latino). La storia gli ha dato ragione, perché ancora oggi,

in un mondo sicuramente diverso da quello di 700 anni fa, usiamo ancora le parole che

Dante ha reso immortali. Per questo l'epiteto di padre è adeguato: Dante si merita davvero

il titolo di padre dell'italiano. Ora potreste chiedervi se ha senso leggere

la Commedia nel 2021. Se siete italiani la risposta è facile: sì. Dante fa parte del

nostro sapere comune e della nostra identità, quindi conoscerlo non fa male. Io stesso sto

leggendo integralmente la Commedia per la prima volta (perché a scuola leggiamo e studiamo

una selezione di canti) e la trovo davvero divertente, istruttiva e a volte illuminante.

E se siete stranieri? Ni. O meglio, dipende dai vostri interessi e obiettivi. Chiaramente

leggere un'opera di 700 anni fa non è una grande idea per imparare l'italiano del

2021; tuttavia penso che, essendo quell'italiano relativamente simile al nostro, se avete un

livello intermedio-avanzato e vi interessa la letteratura e Dante,possa aver senso avvicinarsi alla Commedia, magari con una

guida che vi aiuti a farlo, il vostro Virgilio personale. È per questo che sto leggendo

la Commedia per voi sul mio Club su Patreon, dove potete in primo luogo sostenere questo

progetto, se vi piace e vi aiuta; in secondo luogo ottenere tantissimi contenuti esclusivi

tra cui, appunto, una serie di dirette che io ed Erika stiamo facendo in cui spieghiamo

e leggiamo alcuni Canti della Commedia. Finora ne abbiamo letti tre e ci stiamo divertendo

molto: la reazione del membri Club è stata finora molto positiva, devo dire, e per questo

l'intenzione è di continuare per tutto il 2021 e celebrare così il Sommo Poeta.

Quindi se hai pensato di iscriverti al Club e dopo questo video ti è venuta voglia di

leggere Dante… questo è il momento per fare l'una e l'altra cosa. Ah, per poter

vedere le dirette su Dante il prezzo che ti chiedo è simbolico, $1 al mese. Quindi ci sta, dai. Se sei interessato

segui questo link. Io ringrazio i membri del Club che vedete scorrere per il sostegno a

questo progetto. E noi ci vediamo presto, ciao!


Perché Dante è il padre dell'italiano? Why is Dante the father of Italian?

- Oggi vi voglio parlare di questa persona qui: Dante Alighieri, da molti definito il - Heute möchte ich über diese Person hier sprechen: Dante Alighieri, von vielen als der definiert - Today I want to talk about this person here: Dante Alighieri, defined by many as the - I dag vil jeg snakke om denne personen her: Dante Alighieri, definert av mange som

padre della lingua italiana. Ma che significa esattamente essere “padre” di una lingua? Vater der italienischen Sprache. Aber was genau bedeutet es, der „Vater“ einer Sprache zu sein? father of the Italian language. But what exactly does it mean to be the "father" of a language? far til det italienske språket. Men hva betyr det egentlig å være "far" til et språk?

E poi: Dante si merita davvero questo titolo? - Benvenuti su Podcast Italiano, il canale Und dann: Hat Dante diesen Titel wirklich verdient? - Willkommen bei Podcast Italiano, dem Kanal And then: does Dante really deserve this title? - Welcome to Podcast Italiano, the channel Og så: fortjener Dante virkelig denne tittelen? - Velkommen til Podcast Italiano, kanalen

YouTube e podcast per imparare l'italiano se siete stranieri o per ascoltare informazioni, YouTube und Podcasts, um als Ausländer Italienisch zu lernen oder Informationen anzuhören, YouTube and podcasts to learn Italian if you are a foreigner or to listen to information, YouTube og podcaster for å lære italiensk hvis du er en utlending eller for å lytte til informasjon,

spero, interessanti sul nostro idioma, se fate parte di quel 20% di italiani che mi Ich hoffe, interessant für unsere Sprache, wenn Sie zu den 20% Italienern gehören, die ich bin I hope, interesting on our language, if you are part of that 20% of Italians that I am あなたが私であるイタリア人の20%の一部であるなら、私たちの言語で興味深いことを願っています Jeg håper, interessant på språket vårt, hvis du er en del av de 20% av italienerne som jeg er Mam nadzieję, że interesuje nas nasz język, jeśli należysz do tych 20% Włochów, którymi ja jestem

guarda. Se stai imparando l'italiano attraverso i miei video puoi accedere al PDF con la trascrizione sehen. Wenn Sie durch meine Videos Italienisch lernen, können Sie auf das PDF mit der Transkription zugreifen look. If you are learning Italian through my videos you can access the PDF with the transcription 見る。あなたが私のビデオを通してイタリア語を学んでいるなら、あなたは転写でPDFにアクセスすることができます se. Hvis du lærer italiensk gjennom videoene mine, kan du få tilgang til PDF -filen med transkripsjonen

integrale di questo video e il lessico difficile tradotto in inglese e spiegato in italiano full length of this video and the difficult vocabulary translated into English and explained in Italian hele videoens lengde og det vanskelige ordforrådet oversatt til engelsk og forklart på italiensk

iscrivendoti al mio Podcast Italiano Club; così facendo supporterai il mio progetto... by subscribing to my Podcast Italiano Club; by doing so you will support my project ... ved å abonnere på min Podcast Italiano Club; ved å gjøre det vil du støtte prosjektet mitt ...

e anche il tuo italiano. Trovi il link qui. - Nell'anno che è appena incominciato si und Ihr Italienisch auch. Den Link finden Sie hier. - Im gerade begonnenen Jahr ja and your Italian too. Find the link here. - In the year that has just begun, yes og italieneren din også. Finn lenken her. - I året som nettopp har begynt, ja

celebreranno in Italia e nel mondo i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri (1321-2021). Sie feiern in Italien und auf der ganzen Welt den 700. Todestag von Dante Alighieri (1321-2021). they will celebrate in Italy and around the world the 700th anniversary of the death of Dante Alighieri (1321-2021). 彼らはイタリアと世界中でダンテ・アリギエーリの死の700周年(1321-2021)を祝います。 de skal feire i Italia og rundt om i verden 700-årsjubileet for Dante Alighieris død (1321-2021).

Per questo motivo anche io ho deciso qui su Podcast Italiano Aus diesem Grund habe ich mich auch hier für den italienischen Podcast entschieden For this reason I have also decided here on Italian Podcast

di parlare un po' di Dante e di approfondire la mia conoscenza personale sul “sommo poeta”, ein wenig über Dante zu sprechen und mein persönliches Wissen über den "höchsten Dichter" zu vertiefen, to talk a little about Dante and to deepen my personal knowledge of the "supreme poet", ダンテについて少し話をし、「最高の詩人」についての私の個人的な知識を深めるために、 å snakke litt om Dante og for å utdype min personlige kunnskap om den "øverste poeten",

come viene chiamato. Faccio subito un'avvertenza: non sono un dantista, non so niente di letteratura, wie es heißt. Ich warne sofort: Ich bin kein Dantist, ich verstehe nichts von Literatur, as it is called. I immediately make a warning: I am not a Dantist, I do not know anything about literature, それが呼ばれるように。私はすぐに警告を出します:私はダンティストではありません、私は文学について何も知りません、 som det kalles. Jeg advarer umiddelbart: Jeg er ikke en Dantist, jeg vet ikke noe om litteratur,

non sono un esperto, non sono nessuno. Semplicemente sono una persona che ama la lingua italiana, Ich bin kein Experte, ich bin niemand. Ich bin einfach ein Mensch, der die italienische Sprache liebt, I'm not an expert, I'm nobody. I'm simply a person who loves the Italian language, Jeg er ingen ekspert, jeg er ingen. Jeg er rett og slett en person som elsker det italienske språket,

che da qualche mese si sta appassionando a Dante e che vuole condividere con voi ciò der sich seit einigen Monaten für Dante begeistert und dies mit Ihnen teilen möchte who has been passionate about Dante for a few months and wants to share this with you som har brent for Dante i noen måneder og ønsker å dele dette med deg

che sta imparando in un anno così simbolico. Dante è una figura dall'importanza unica who is learning in such a symbolic year. Dante is a figure of unique importance そのような象徴的な年に学んでいる人。ダンテは非常に重要な人物です som lærer i et så symbolsk år. Dante er en figur av unik betydning

nella cultura italiana: pensate, è l'unico individuo a cui viene attribuito l'epiteto in der italienischen Kultur: Denken Sie, er ist das einzige Individuum, dem der Beiname zugeschrieben wird in Italian culture: think, he is the only individual to whom the epithet is attributed dans la culture italienne : pensez, il est le seul individu auquel on attribue l'épithète イタリアの文化では:考えてみてください、彼はその形容詞が原因である唯一の個人です i italiensk kultur: tenk, han er det eneste individet som epitetet tilskrives

di “padre”; nemmeno personaggi fondamentali nella storia italiana come Cavour o Garibaldi vengono singolarmente von "Vater"; nicht einmal grundlegende Persönlichkeiten der italienischen Geschichte wie Cavour oder Garibaldi kommen einzeln vor of "father"; not even fundamental characters in Italian history like Cavour or Garibaldi come individually 「父」の;カブールやガリバルディのようなイタリアの歴史の基本的なキャラクターでさえ個別に来ることはありません av "far"; ikke engang grunnleggende karakterer i italiensk historie som Cavour eller Garibaldi kommer individuelt „ojca”; nawet podstawowe postacie włoskiej historii, takie jak Cavour czy Garibaldi, nie występują indywidualnie

chiamati “padri”. Dante invece sì: se non “Padre dell'Italia” per lo meno „Väter“ genannt. Dante hingegen ja: wenn nicht wenigstens „Vater Italiens“. called "fathers". Dante, on the other hand, yes: if not "Father of Italy" at least 「父」と呼ばれます。一方、ダンテはそうです。少なくとも「イタリアの父」でなければ kalt "fedre". Dante, derimot, ja: hvis ikke "Italias far" i hvert fall

“Padre dell'italiano”. Non so quanto voi sappiate o non sappiate "Vater des Italienischen". Ich weiß nicht, wie viel Sie wissen oder nicht wissen "Father of Italian". I don't know how much you know or don't know 「イタリア人の父」。あなたがどれだけ知っているか、知らないかわかりません "Italiens far". Jeg vet ikke hvor mye du vet eller ikke vet

su Dante, quindi voglio iniziare facendo un passo indietro e parlando in breve della sua vita. über Dante, deshalb möchte ich damit beginnen, einen Schritt zurückzutreten und kurz über sein Leben zu sprechen. about Dante, so I want to start by taking a step back and talking briefly about his life. om Dante, så jeg vil begynne med å ta et skritt tilbake og snakke kort om livet hans.

Durante degli Alighieri, detto Dante nasce Durante degli Alighieri, genannt Dante, wurde geboren Durante degli Alighieri, called Dante was born ダンテと呼ばれるデュランテ・デッリ・アリギエーリが誕生しました Durante degli Alighieri, kalt Dante ble født Urodził się Durante degli Alighieri, zwany Dante

nel 1265 a Firenze, una città che in quegli anni era in pieno boom economico e demografico. 1265 in Florenz, einer Stadt, die sich in jenen Jahren im wirtschaftlichen und demografischen Aufschwung befand. in 1265 in Florence, a city that in those years was in full economic and demographic boom. i 1265 i Firenze, en by som i disse årene var i full økonomisk og demografisk oppblomstring.

A Firenze si fanno grossi affari, girano un sacco di soldi, si costruiscono edifici impressionanti In Florenz werden große Deals gemacht, viel Geld geht um, beeindruckende Gebäude werden gebaut In Florence, big deals are made, a lot of money goes around, and impressive buildings are built I Firenze gjøres store avtaler, mange penger går rundt, og imponerende bygninger bygges

(questi due, che forse conoscete, furono iniziati nel 1296 e nel 1299) e c'è una fortissima (diese beiden, die Sie vielleicht kennen, wurden 1296 und 1299 begonnen) und es gibt eine sehr starke (these two, which you may know, were started in 1296 and 1299) and there is a very strong one (disse to, som du kanskje vet, ble startet i 1296 og 1299) og det er en veldig sterk

mobilità sociale: in poco tempo un contadino venuto dalla campagna può arricchirsi e fare soziale Mobilität: In kurzer Zeit kann ein Bauer vom Land reich werden und Geld verdienen social mobility: in a short time a farmer from the countryside can get rich and make money sosial mobilitet: på kort tid kan en bonde fra landsbygda bli rik og tjene penger

una fortuna. Gli Alighieri non sono una famiglia nobile a fortune. The Alighieri are not a noble family

(nel senso che non vantano antenati famosi), ma sono comunque abbastanza rispettabili da (was bedeutet, dass sie keine berühmten Vorfahren haben), aber immer noch recht respektabel sind (meaning they don't boast famous ancestors), but are still quite respectable from (betyr at de ikke skryter av kjente forfedre), men er fortsatt ganske respektable fra

avere un cognome (un privilegio per pochi a quel tempo). Anche loro hanno fatto i soldi. einen Nachnamen zu haben (damals ein Privileg für wenige). Sie verdienten auch Geld. having a surname (a privilege for a few at that time). They also made money. tener apellido (un privilegio para unos pocos en aquella época). También ellos ganaban dinero. å ha et etternavn (et privilegium for noen få på den tiden). De tjente også penger.

Dante non è ricco sfondato ma è sicuramente benestante: suo nonno, suo padre e i suoi Dante ist nicht steinreich, aber er ist sicherlich reich: sein Großvater, sein Vater und seine Dante is not filthy rich but he is certainly wealthy: his grandfather, his father and his Dante no es asquerosamente rico, pero es ciertamente acomodado: su abuelo, su padre y su Dante er ikke skitten rik, men han er absolutt velstående: bestefaren, faren og hans Dante não é podre de rico, mas certamente é rico: seu avô, seu pai e seus

zii avevano guadagnato trafficando denaro, in un'economia cittadina in cui i soldi Onkel hatten Geldhandel in einer Stadtwirtschaft gemacht, in der es um Geld ging uncles had made money trafficking, in a city economy where money onkler hadde tjent penger på handel i en byøkonomi hvor penger wujkowie zarabiali na handlu pieniędzmi w gospodarce miasta, w której pieniądze

servivano come il pane. Questi soldi poi li hanno investiti, permettendo a Dante di “vivere sie dienten wie Brot. Dieses Geld investierten sie dann, damit Dante „leben“ konnte they served like bread. They then invested this money, allowing Dante to “live podawali jak chleb. Następnie zainwestowali te pieniądze, pozwalając Dantemu „żyć

di rendita”, cioè non dover lavorare per guadagnarsi da vivere. der Annuität “, das heißt, nicht arbeiten zu müssen, um seinen Lebensunterhalt zu verdienen. of annuity ”, that is, not having to work to earn a living. renty ”, czyli brak konieczności pracy, aby zarobić na życie.

Dante si può quindi dedicare agli studi, all'attività letteraria, all'attività Dante kann sich also dem Studium, der literarischen Tätigkeit, der Tätigkeit widmen Dante can therefore devote himself to studies, literary activity, activity Dante kan derfor vie seg til studier, litterær aktivitet, aktivitet

politica e addirittura militare. Sì, perché Dante partecipa ad alcune battaglie, come all'importante battaglia politisch und sogar militärisch. Ja, denn Dante nimmt an einigen Schlachten teil, wie zum Beispiel der wichtigen Schlacht political and even military. Yes, because Dante participates in some battles, such as the important battle politisk og til og med militær. Ja, fordi Dante deltar i noen kamper, for eksempel den viktige kampen polityczne, a nawet wojskowe. Tak, ponieważ Dante bierze udział w niektórych bitwach, na przykład w ważnej bitwie

di Campaldino del 1289, in cui la sua fazione politica (o “partito”, diremmo oggi), i von Campaldino von 1289, in der seine politische Fraktion (oder "Partei", würden wir heute sagen), die of Campaldino of 1289, in which his political faction (or "party", we would say today), the av Campaldino fra 1289, der hans politiske fraksjon (eller "parti", vil vi si i dag),

Guelfi, infligge una pesante sconfitta a quella nemica, i Ghibellini. Non sapete di che sto Guelphs, fügt dem Feind, den Ghibellinen, eine schwere Niederlage zu. Du weißt nicht, was ich mache Guelphs, inflicts a heavy defeat on the enemy, the Ghibellines. You don't know what I'm on Guelphs, påfører fienden, Ghibellines, et stort nederlag. Du vet ikke hva jeg driver med Guelphs, zadaje ciężką klęskę wrogowi, Gibelinom. Nie wiesz, na czym jestem

parlando? Beh, dovete sapere che nelle città medievali italiane esistevano due fazioni reden? Nun, Sie sollten wissen, dass es in mittelalterlichen italienischen Städten zwei Fraktionen gab talking? Well, you should know that there were two factions in medieval Italian cities snakker? Vel, du burde vite at det var to fraksjoner i middelalderske italienske byer mówić? Cóż, powinieneś wiedzieć, że w średniowiecznych miastach włoskich istniały dwie frakcje

politiche estremamente ostili l'una all'altra: i Guelfi, che come si dice tradizionalmente, äußerst feindselige Politik: die Welfen, die, wie sie traditionell sagen, policies extremely hostile to each other: the Guelphs, who as they traditionally say, politikk ekstremt fiendtlig mot hverandre: Guelphene, som som de tradisjonelt sier,

erano a favore del Papa, e i Ghibellini che erano più dalla parte dell'imperatore ( stiamo waren für den Papst, und die Ghibellinen, die mehr auf der Seite des Kaisers waren (wir sind were in favor of the Pope, and the Ghibellines who were more on the side of the emperor (we're opowiadali się za papieżem i gibelinami, którzy byli bardziej po stronie cesarza (jesteśmy

parlando del Sacro Romano Impero); a dir la verità la divisione politica non era tanto Apropos Heiliges Römisches Reich); Um die Wahrheit zu sagen, die politische Spaltung war nicht so sehr speaking of the Holy Roman Empire); to tell the truth, the political division was not so much

e solo una questione ideologica, bensì, come sempre, di interessi economici e personali. es ist nur eine ideologische Frage, aber wie immer von wirtschaftlichen und persönlichen Interessen. it is only an ideological question, but, as always, of economic and personal interests. Det er bare et ideologisk spørsmål, men som alltid om økonomiske og personlige interesser.

Ma comunque, a noi interessa capire che la Firenze a cavallo del ‘200 e del ‘300 Wir sind jedoch daran interessiert, das Florenz an der Wende vom 13. zum 14. Jahrhundert zu verstehen However, we are interested in understanding that Florence at the turn of the 13th and 14th centuries Imidlertid er vi interessert i å forstå at Firenze ved begynnelsen av 1200- og 1300 -tallet Nas jednak interesuje zrozumienie, że Florencja na przełomie XIII i XIV wieku

non è una città affatto tranquilla. La violenza, l'odio, la vendetta, la corruzione sono Es ist überhaupt keine ruhige Stadt. Gewalt, Hass, Rache, Korruption sind it is not a quiet city at all. Violence, hatred, revenge, corruption are Det er ikke en rolig by i det hele tatt. Vold, hat, hevn, korrupsjon er

comunissime e Dante lo prova sulla sua pelle. Tra gli anni '90 del ‘200 e il 1302 Dante sehr häufig und Dante spürt es auf seiner Haut. Zwischen den 90er Jahren des 13. Jahrhunderts und 1302 Dante very common and Dante feels it on his skin. Between the 90s of the 13th century and 1302 Dante veldig vanlig og Dante kjenner det på huden hans. Mellom 90 -tallet på 1200 -tallet og 1302 Dante

ricopre infatti varie cariche politiche all'interno del governo di popolo fiorentino (un esperimento Tatsächlich bekleidet er verschiedene politische Positionen innerhalb der Regierung des Florentiner Volkes (ein Experiment in fact, he holds various political positions within the government of the Florentine people (an experiment Faktisk har han forskjellige politiske posisjoner i regjeringen til det florentinske folket (et eksperiment

di democrazia molto avanzato per l'epoca), diventando persino uno dei sei Priori (la der für die damalige Zeit sehr fortgeschrittenen Demokratie) und wurde sogar einer der sechs Prioren (der of democracy very advanced for the time), even becoming one of the six Priors (the demokrati veldig avansert for tiden), og ble til og med en av de seks priorene (

massima carica del governo) e venendo inviato in missione a Roma dal Papa come ambasciatore höchstes Amt der Regierung) und vom Papst als Botschafter in eine Mission nach Rom entsandt highest office of the government) and being sent on a mission to Rome by the Pope as ambassador regjeringens høyeste kontor) og blir sendt på et oppdrag til Roma av paven som ambassadør

di Firenze. I Ghibellini erano già stati cacciati nel 1267, ma poi gli stessi Guelfi aus Florenz. Die Ghibellinen waren bereits 1267 vertrieben worden, dann aber die Welfen selbst from Florence. The Ghibellines had already been driven out in 1267, but then the Guelphs themselves fra Firenze. Ghibellinene hadde allerede blitt utvist i 1267, men da var selve guelferne z Florencji. Gibelinowie zostali wygnani już w 1267 roku, ale potem sami Gwelfowie

si frammentano in due ulteriori fazioni: Guelfi Neri e Guelfi Bianchi. Dante è un bianco, Sie sind in zwei weitere Fraktionen zersplittert: Schwarze Guelphs und White Guelphs. Dante ist ein Weißer, they are fragmented into two further factions: Black Guelphs and White Guelphs. Dante is a white, de er fragmentert i ytterligere to fraksjoner: Black Guelphs og White Guelphs. Dante er en hvit,

ma a Firenze prendono il potere i neri, anche grazie all'appoggio del papa, da cui Dante aber in Florenz übernehmen die Schwarzen die Macht, auch dank der Unterstützung des Papstes, von dem Dante but in Florence the blacks take power, also thanks to the support of the pope, from whom Dante

era stato mandato. Nel 1302 Dante paga a caro prezzo la sua scelta politica venendo esiliato, wurde gesendet. 1302 bezahlte Dante teuer für seine politische Entscheidung, indem er ins Exil ging. had been sent. In 1302 Dante paid dearly for his political choice by being exiled, hadde blitt sendt. I 1302 betalte Dante dyrt for sitt politiske valg ved å bli eksilert,

cacciato dalla sua città, con queste accuse. «Alighieri Dante è condannato per baratteria, expelled from his city, with these accusations. "Alighieri Dante is condemned for baratteria, utvist fra byen hans, med disse anklagene. "Alighieri Dante er dømt for baratteria, wydalony ze swojego miasta, z tymi zarzutami. „Alighieri Dante jest skazany za baraterie,

frode, falsità, dolo, malizia, inique pratiche estortive, proventi illeciti, pederastia, Betrug, Unwahrheit, vorsätzliches Fehlverhalten, Bosheit, unlautere Erpressungspraktiken, illegale Einkünfte, Päderastie, fraud, falsehood, willful misconduct, malice, unfair extortion practices, illicit proceeds, pederasty, fraude, falsedad, malicia, prácticas desleales de extorsión, ganancias ilícitas, pederastia, svindel, usannhet, forsettlig mislighold, ondskap, urettferdig utpressing, ulovlig inntekt, pederasty,

e lo si condanna a 5000 fiorini di multa, interdizione perpetua dai pubblici uffici, und er wird zu einer Geldstrafe von 5.000 Gulden, dauerhaftem Amtsentzug verurteilt, and is sentenced to a fine of 5,000 florins, perpetual disqualification from public office, og blir dømt til en bot på 5000 floriner, evig diskvalifikasjon fra det offentlige verv,

esilio perpetuo (in contumacia), e se lo si prende, al rogo, così che muoia”» ewiges Exil (in Abwesenheit), und wenn er genommen wird, auf dem Scheiterhaufen verbrannt, so dass er stirbt "" perpetual exile (in absentia), and if he is taken, to the stake, so that he dies " exilio perpetuo (in absentia), y si es capturado, a la hoguera, para que muera'". evig eksil (in absentia), og hvis han blir tatt, brent på bålet, slik at han dør "" wieczyste wygnanie (in absentia), a jeśli zostanie zabrany, spalony na stosie, aby umarł „”

(Libro del chiodo - Archivio di Stato di Firenze - 10 marzo 1302[66]) (Buch des Nagels - Staatsarchiv Florenz - 10. März 1302 [66]) (Book of the nail - State Archives of Florence - 10 March 1302 [66]) (Księga gwoździa - Archiwum Państwowe Florencji - 10 marca 1302 [66])

Dante, che era proprio in quel momento dal Papa, non tornerà mai più a Firenze e non Dante, der in diesem Moment zur Rechten des Papstes stand, wird niemals nach Florenz zurückkehren und nicht Dante, who was at that moment at the Pope, will never return to Florence and not Dante, som var i det øyeblikket hos paven, kommer aldri tilbake til Firenze og ikke

potrà nemmeno salutare la sua amata città un'ultima volta. Inizia così il suo lungo er wird sich nicht einmal ein letztes Mal von seiner geliebten Stadt verabschieden können. So begann seine lange he can not even say goodbye to his beloved city one last time. Thus began his long han vil ikke engang kunne si farvel til sin kjære by en siste gang. Slik begynte hans lange

esilio, che per Dante è un fatto traumatico ma centrale nella sua vita. L'esilio lo Exil, was für Dante eine traumatische, aber zentrale Tatsache in seinem Leben ist. Schicke es ins Exil exile, which for Dante is a traumatic but central fact in his life. Exile it

porta a girovagare per il centro-nord italiano, di corte in corte, venendo ospitato da vari führt Sie durch den italienischen Nord-Zentral, von Gericht zu Gericht, und wird von verschiedenen Gastgebern bewirtet leads you to wander around the Italian north-central, from court to court, being hosted by various fører deg til å vandre rundt i den italienske nord-sentrale, fra domstol til domstol, og bli vert av forskjellige

signori locali. È proprio in questi anni (si pensa dal 1306 al 1321) che Dante scrive einheimische Herren. Genau in diesen Jahren (vermutlich von 1306 bis 1321) schrieb Dante local gentlemen. It is precisely in these years (it is thought from 1306 to 1321) that Dante wrote lokale herrer. Det er nettopp i disse årene (det antas fra 1306 til 1321) at Dante skrev

il suo capolavoro, la Commedia. Dante muore nel 1321 a Ravenna, dove ancora oggi è sepolto. sein Meisterwerk, die Komödie. Dante starb 1321 in Ravenna, wo er noch heute begraben liegt. his masterpiece, the Comedy. Dante died in 1321 in Ravenna, where he is still buried today. hans mesterverk, komedien. Dante døde i 1321 i Ravenna, hvor han fortsatt ligger begravet i dag.

- Parliamo ora della sua importanza letteraria. Dante è indubbiamente il più importante - Lassen Sie uns nun von seiner literarischen Bedeutung sprechen. Dante ist zweifellos der wichtigste - Let us now speak of its literary importance. Dante is undoubtedly the most important

scrittore nella storia della letteratura italiana. Vediamo perché. Autor der Geschichte der italienischen Literatur. Mal sehen warum. writer in the history of Italian literature. Let's see why. pisarz w historii literatury włoskiej. Zobaczmy dlaczego.

Dante ha scritto tante opere, alcune delle quali in latino. Sì, perché all'epoca Dante schrieb viele Werke, einige davon in lateinischer Sprache. Ja, denn damals Dante wrote many works, some of which in Latin. Yes, because at the time Dante skrev mange verk, hvorav noen på latin. Ja, for den gangen Dante napisał wiele prac, niektóre z nich po łacinie. Tak, bo w tamtym czasie

chi studiava doveva per forza sapere il latino (che era lingua dell'élite intellettuale Wer studierte, musste Latein können (das war die Sprache der intellektuellen Elite whoever studied had to know Latin (which was the language of the intellectual elite den som studerte måtte vite latin (som var språket til den intellektuelle eliten kto studiował, musiał znać łacinę (która była językiem elity intelektualnej)

in tutta Europa). Dante tuttavia fa qualcosa di molto importante: scrive anche in volgare in ganz Europa). Dante tut jedoch etwas sehr Wichtiges: Er schreibt auch in der Umgangssprache throughout Europe). Dante, however, does something very important: he also writes in the vernacular i hele Europa). Dante gjør imidlertid noe veldig viktig: han skriver også på folkemunne

fiorentino (oggi diremmo “dialetto”), che è la lingua della sua città e la sua Florentine (today we would say "dialect"), which is the language of his city and his

lingua madre. Non solo: non accetta l'idea diffusa tra gli intellettuali che il latino Muttersprache. Nicht nur das: Es akzeptiert nicht die unter Intellektuellen verbreitete Vorstellung, dass Latein native language. Not only that: it does not accept the widespread idea among intellectuals that Latin

fosse sempre superiore al volgare, ma rivendica l'importanza e l'utilità del volgare per war dem Vulgär immer überlegen, beansprucht aber die Wichtigkeit und Nützlichkeit des Vulgär für was always superior to the vulgar, but claims the importance and usefulness of the vulgar for

educare quelle persone non colte, che non sapevano il latino, che però avevano fame* erziehe jene ungebildeten Menschen, die kein Latein konnten, aber hungrig waren * educate those uneducated people, who did not know Latin, but who were hungry * utdanne de uutdannede menneskene, som ikke kunne latin, men som var sultne * kształcić tych niewykształconych, którzy nie znali łaciny, ale byli głodni *

di conoscenza. Scrive un intero trattato in latino, chiamato “De Vulgari Eloquentia” of knowledge. Writes an entire treatise in Latin, called "De Vulgari Eloquentia" av kunnskap. Skriver en hel avhandling på latin, kalt "De Vulgari Eloquentia" wiedzy. Pisze cały traktat po łacinie, zatytułowany „De Vulgari Eloquentia”

dove difende l'eloquenza del volgare. Dante, come dice lui stesso in un altro trattato in volgare, where he defends the eloquence of the vulgar. Dante, as he himself says in another treatise in the vernacular, hvor han forsvarer det vulgære veltalenhet. Dante, som han selv sier i en annen avhandling i folkemunne,

il Convivio, amava la sua lingua: “[…] per che si conchiude che non solamente the Convivio loved his language: “[…] for which we conclude that not only Convivio elsket språket hans: “[…] som vi konkluderer med at ikke bare Convivio kochał swój język: „[…] dlaczego wnioskujemy, że nie tylko

amore, ma perfettissimo amore sia quello ch'io a lui debbo avere e ho.” Liebe, aber vollkommenste Liebe ist das, was ich ihm schulde und habe.“ love, but most perfect love is what I owe and have to him. " miłość, ale najdoskonalszą miłością jest to, co mu zawdzięczam i mam.”

Dante ha un perfetto amore nei confronti del volgare. Dante hat eine perfekte Liebe für das Vulgäre. Dante has a perfect love for the vulgar. Dante har en perfekt kjærlighet til det vulgære. Dante ma idealną miłość do wulgarów.

Ma Dante va oltre e fa una predizione: “Questo (il volgare) sarà luce nuova, sole Aber Dante geht noch weiter und macht eine Vorhersage: „Dies (das Vulgäre) wird neues Licht sein, Sonne But Dante goes further and makes a prediction: “This (the vulgar) will be new light, sun Men Dante går videre og spår: “Dette (det vulgære) blir nytt lys, sol

nuovo, lo quale (=il quale) surgerà là dove l'usato (ovvero il consueto latino) tramonterà, neu, was (= welches) aufsteigen wird, wo das Gewohnte (oder das übliche Latein) verblassen wird, new, which (= which) will rise where the used (or the usual Latin) will fade, nytt, som (= hvilket) vil stige der det brukte (eller vanlige latin) vil falme, nowy, który (= który) wzrośnie tam, gdzie używany (lub zwykła łacina) zniknie,

e darà lume a coloro che sono in tenebre ed in oscuritade, per lo usato sole che a und denen Licht geben wird, die in Finsternis und Dunkelheit sind, denn die gebrauchte Sonne, die a and will give light to those who are in darkness and in obscuritade, for the used sun that a i da światło tym, którzy są w ciemności i ciemności, dla używanego słońca, które

loro non luce (Dante si riferisce alle persone che non sanno il latino).” Dante si riferisce sie leuchten nicht (Dante bezieht sich auf Leute, die kein Latein können)." Dante verweist they don't light (Dante refers to people who don't know Latin). " Dante refers nie świecą (Dante odnosi się do osób, które nie znają łaciny).” Dante odnosi się

alle persone che non sanno il latino, per cui imparare il volgare (o meglio: imparare an Leute, die kein Latein können, also die Umgangssprache lernen (oder besser gesagt: lernen to people who do not know Latin, so learn the vernacular (or rather: learn til folk som ikke kan latin, så lær folkespråket (eller rettere sagt: lær dla osób, które nie znają łaciny, więc ucz się języka ojczystego (a raczej: ucz się)

a leggere) è un modo di uscire dalle tenebre. Dante è stato profetico: oggi la lingua che zu lesen) ist ein Weg aus der Dunkelheit. Dante war prophetisch: heute die Sprache, die to read) is a way out of the darkness. Dante was prophetic: today the language that

si parla e si scrive in tutta Italia è l'italiano, non il latino. gesprochen und geschrieben in ganz Italien ist Italienisch, nicht Latein. spoken and written throughout Italy is Italian, not Latin.

In volgare Dante scrive tante opere, sia in poesia che in prosa, ma oggi mi concentrerò In der Umgangssprache schreibt Dante viele Werke, sowohl in Poesie als auch in Prosa, aber heute werde ich mich darauf konzentrieren In the vernacular Dante writes many works, both in poetry and prose, but today I will concentrate

solamente dell'opera per cui ancora oggi parliamo di lui 700 anni dopo la sua morte: la Commedia nur von dem Werk, für das wir 700 Jahre nach seinem Tod noch immer von ihm sprechen: der Komödie only of the work for which we still talk about him 700 years after his death: the Comedy

, comunemente nota come Divina Commedia. Se Dante è il più importante scrittore della , allgemein bekannt als die Göttliche Komödie. Wenn Dante der wichtigste Schriftsteller der , commonly known as the Divine Comedy. If Dante is the most important writer of the

letteratura italiana, la Commedia è la più importante opera della letteratura italiana Italian literature, the Comedy is the most important work of Italian literature

e una delle più importanti al mondo. Ma che cos'è la Commedia? La Commedia è and one of the most important in the world. But what is the Comedy? Comedy is

un poema (ah, una parentesi lessicale per gli amici anglofoni: “poema” in italiano ein Gedicht (ah, eine lexikalische Klammer für englischsprachige Freunde: „poema“ auf Italienisch a poem (ah, a lexical parenthesis for English-speaking friends: “poema” in Italian wiersz (ach, nawias leksykalny dla anglojęzycznych przyjaciół: „poema” po włosku

significa opera in versi, ma lunga, al contrario di una “poesia” che è breve; in inglese es bedeutet ein Werk in Versen, aber lang, im Gegensatz zu einem "Gedicht", das kurz ist; auf Englisch it means a work in verse, but long, as opposed to a "poem" which is short; in English

si usa sempre il più generico “poem”). Ma quanto lunga? Tanto, tantissimo: la Commedia das allgemeinere "Gedicht" wird immer verwendet). Aber wie lange? Viel, viel: die Komödie the more generic "poem" is always used). But how long? A lot, a lot: the Comedy

è un'opera mastodontica, composta di 14.233 endecasillabi. Un “endecasillabo” è un Es ist ein Mammutwerk, das aus 14.233 Hendekasilben besteht. Eine „Hendekasilbe“ ist a it is a mammoth work, made up of 14,233 hendecasyllables. A "hendecasyllable" is a

verso di 11 sillabe. Per capire meglio vediamo l'inizio dell'opera: Vers mit 11 Silben. Um es besser zu verstehen, sehen wir uns den Beginn der Arbeit an: verse of 11 syllables. To understand better, let's see the beginning of the work:

Nel mez-zo del cam-min di nos-tra vi-ta Mi ri-tro-vai per u-na sel-va_os-cu-ra In der Mitte des Pfades von nos-tra vi-ta Mi ri-tro-vai per un-na sel-va_os-cu-ra In the middle of the path of nos-tra vi-ta Mi ri-tro-vai per un-na sel-va_os-cu-ra W środku ścieżki nos-tra vi-ta Mi ri-tro-vai per un-na sel-va_os-cu-ra

Ché la di-rit-ta vi-a_e-ra smar-ri-ta Siamo di fronte a una terzina, una strofa Denn das di-rit-ta vi-a_e-ra smar-ri-ta Wir stehen vor einem Triplett, einem Vers Ché la di-rit-ta vi-a_e-ra smar-ri-ta We are faced with a tercet, a verse Ponieważ di-rit-ta vi-a_e-ra smar-ri-ta Stoimy przed trójką, wersetem

composta di tre versi di undici sillabe. La Commedia altro non è che è una lunghissima besteht aus drei Zeilen mit elf Silben. Die Komödie ist nichts weiter als eine sehr lange composed of three lines of eleven syllables. The Comedy is nothing more than a very long one

successione di terzine come questa. Guardiamo ora le rime: “Vita”, “oscura”, “smarrita”; eine Folge von Drillingen wie diesem. Schauen wir uns nun die Reime an: „Vita“, „obscure“, „lost“; a succession of triplets like this one. Let us now look at the rhymes: "Vita", "obscure", "lost"; szereg trojaczków takich jak ten. Spójrzmy teraz na rymy: „Vita”, „niejasny”, „zagubiony”;

nella seconda “dura”, “forte”, “paura”; “morte”, “trovai”, “scorte”; intrai”, in the second "hard", "strong", "fear"; "Death", "found", "stocks"; intrai ", en la segunda 'duro', 'fuerte', 'miedo'; 'muerte', 'encontrado', 'stock'; intrai',

“punto”, “abbandonai”. Lo schema che si delinea è questo: A, B, A; B, C, B; C, "Punkt", "Ich habe aufgegeben". Das skizzierte Schema lautet wie folgt: A, B, A; B, C, B; C, "Point", "I abandoned". The scheme that is outlined is this: A, B, A; B, C, B; C,

D C; D, E, D, e così via per tutti i 14.233 versi della Commedia (io la trovo una cosa ANZEIGE; D, E, D und so weiter für alle 14.233 Zeilen der Komödie (ich finde es eine Sache A.D; D, E, D, and so on for all 14,233 lines of the Comedy (I find it one thing D C; D, E, y así sucesivamente para los 14.233 versos de la Commedia (me parece un

fuori di testa, incredibile); questo schema l'ha inventato Dante, e per questo si chiama aus meinem Kopf, unglaublich); dieses Schema wurde von Dante erfunden, und aus diesem Grund wird es genannt out of my mind, unbelievable); this scheme was invented by Dante, and for this reason it is called

“terzina dantesca”, o anche “terza rima”, o ancora “terzina incatenata” (perché "Dantes Triplett" oder sogar "Dritter Reim" oder "verkettete Triole" (weil "Dante's triplet", or even "third rhyme", or "chained triplet" (because

è come una catena). L'opera si articola su 100 canti (potremmo es ist wie eine Kette). Das Werk ist in 100 Lieder unterteilt (wir könnten it's like a chain). The work is divided into 100 songs (we could

chiamarli “capitoli”) suddivisi in tre cantiche, ovvero tre libri: Inferno (con 34 nenne sie "Kapitel"), unterteilt in drei Canticles oder drei Bücher: Inferno (mit 34 call them "chapters") divided into three canticles, or three books: Inferno (with 34

canti), Purgatorio (con 33) e Paradiso (con 33). I numeri non sono scelti a caso: Dante canti), Purgatorio (mit 33) und Paradiso (mit 33). Die Nummern sind nicht zufällig gewählt: Dante canti), Purgatorio (with 33) and Paradiso (with 33). The numbers are not chosen at random: Dante

amava la numerologia e in tutta la Commedia il numero tre, che rappresenta la trinità, er liebte die Numerologie und in der gesamten Komödie die Zahl Drei, die die Dreifaltigkeit darstellt, he loved numerology and throughout the Comedy the number three, which represents the trinity,

ritorna molte volte. L'Inferno ha 34 canti perché il primo è un introduzione. kommt viele Male zurück. Hell hat 34 Songs, weil der erste eine Einführung ist. comes back many times. Hell has 34 songs because the first is an introduction.

E di che parla l'opera? Partiamo dal primo Canto, che racconta di un uomo (che è il poeta stesso, Und worum geht es in der Arbeit? Beginnen wir mit dem ersten Canto, der von einem Mann erzählt (der selbst Dichter ist, And what is the work about? Let's start with the first Canto, which tells of a man (who is the poet himself,

anche se non lo sappiamo fin dall'inizio) che si perde in una selva oscura, ovvero in auch wenn wir es nicht von Anfang an wissen), der sich in einem dunklen Wald verirrt, oder in even if we do not know it from the beginning) which is lost in a dark forest, or in selv om vi ikke vet det fra begynnelsen) som er tapt i en mørk skog, eller i

un bosco (che è un simbolo del peccato); l'uomo arriva a un colle illuminato dai ein Holz (das ein Symbol der Sünde ist); der mann kommt an einem erleuchteten hügel an a wood (which is a symbol of sin); the man arrives at a hill illuminated by et treverk (som er et symbol på synd); mannen ankommer en høyde opplyst av

raggi del sole (simbolo della salvezza), inizia a scalarlo ma incontra tre bestie che gli Strahlen der Sonne (Symbol der Erlösung), beginnt es zu erklimmen, trifft aber auf drei Bestien rays of the sun (symbol of salvation), begins to climb it but meets three beasts that

ostacolano la salita: una lonza (che sarebbe forse una lince, o comunque un felino), un behindern den Aufstieg: eine Lende (die vielleicht ein Luchs oder zumindest eine Katze wäre), a obstruct the climb: a loin (which would perhaps be a lynx, or at least a feline), a

leone e una lupa. Come la selva, anche le tre bestie (o “fiere”) sono dei simboli, Löwe und eine Wölfin. Wie der Wald sind auch die drei Tiere (oder "wilde Tiere") Symbole, lion and a she-wolf. Like the forest, the three beasts (or "wild beasts") are also symbols,

o più precisamente “allegorie”, dei tre peccati fondamentali secondo la Bibbia: la oder genauer "Allegorien", der drei Grundsünden nach der Bibel: die or more precisely "allegories", of the three fundamental sins according to the Bible: the

lussuria, la superbia e l'avidità. Dante non riesce quindi a scalare il colle e deve Lust, Stolz und Gier. Dante kann daher den Hügel nicht besteigen und muss lust, pride and greed. Dante therefore fails to climb the hill and must pożądanie, duma i chciwość. Dlatego Dante nie udaje się wspiąć na wzgórze i musi…

scendere nella selva (ovvero tornare nelle tenebre del peccato, è tutto un simbolo), steige in den Wald hinab (oder kehre in die Dunkelheit der Sünde zurück, es ist alles ein Symbol), descend into the forest (or return to the darkness of sin, it's all a symbol),

dove incontra l'ombra del poeta latino Virgilio, simbolo della ragione umana, che lo guiderà wo er auf den Schatten des lateinischen Dichters Virgil trifft, Symbol der menschlichen Vernunft, der ihn führen wird where he meets the shadow of the Latin poet Virgil, symbol of human reason, who will guide him hvor han møter skyggen av den latinske poeten Virgil, symbol på menneskelig fornuft, som vil lede ham

in un viaggio nel regno dei morti: lo accompagnerà all'Inferno, e al Purgatorio ma dovrà congedarsi auf eine Reise ins Reich der Toten: Er wird ihn in die Hölle und ins Fegefeuer begleiten, aber er muss sich verabschieden on a journey to the kingdom of the dead: he will accompany him to Hell and Purgatory but he will have to take his leave

prima di entrare in Paradiso, dove Dante verrà accompagnato da Beatrice e infine da San Bernardo. bevor er das Paradies betritt, wo Dante von Beatrice und schließlich von San Bernardo begleitet wird. before entering Paradise, where Dante will be accompanied by Beatrice and finally by San Bernardo.

Chi è Beatrice? Beatrice è la donna amata da Dante (una donna realmente esistita, a Wer ist Beatrice? Beatrice ist die von Dante geliebte Frau (eine Frau, die wirklich existierte, u

cui ha dedicato un intero libro di poesie, la Vita Nuova) e che qui rappresenta molto dem er einen ganzen Gedichtband gewidmet hat, das Neue Leben) und der hier viel repräsentiert to which he dedicated an entire book of poems, the New Life) and which here represents a lot

più di una donna amata, addirittura la via della salvezza attraverso la fede cristiana. mehr als eine geliebte Frau, sogar der Weg der Erlösung durch den christlichen Glauben. more than a beloved woman, even the way of salvation through the Christian faith. więcej niż ukochana kobieta, nawet droga zbawienia przez wiarę chrześcijańską.

Dante qualche anno prima aveva promesso: se piacere sarà di colui a cui tutte le cose Dante hatte einige Jahre zuvor versprochen: wenn es dem gefällt, dem alle Dinge gehören Dante had promised a few years earlier: if it will please him to whom all things are Dante obiecał kilka lat wcześniej: czy to sprawi przyjemność temu, dla kogo wszystko jest

vivono (cioè, "se dio lo vorrà"), che la mia vita duri per alquanti anni (cioè "che non muoio dopodomani"), io spero di dicer di lei quello che leben (das heißt „so Gott will“), dass mein Leben mehrere Jahre dauern wird (das heißt „dass ich nicht übermorgen sterbe“), ich hoffe, Ihnen was sagen zu können live (that is, "God willing"), that my life will last for several years (that is, "that I don't die the day after tomorrow"), I hope to tell you what żyć (czyli „z wolą Bożą”), że moje życie będzie trwało kilka lat (czyli „że pojutrze nie umrę”), mam nadzieję, że powiem Ci, co

mai non fue detto d'alcuna. Dante dirà di Beatrice ciò che non è mai nie wurde von irgendjemandem gesagt. Dante wird sagen, was er nie über Beatrice sagt never was said of any. Dante will say what he never is about Beatrice nigdy nie powiedziano o żadnym. Dante powie, czego nigdy nie jest o Beatrice

stato detto di nessuna donna. Ed è proprio quello che ha fatto: ha elevato una donna wurde von keiner Frau erzählt. Und genau das tat er: Er erhob eine Frau been told of no woman. And that's exactly what he did: he elevated a woman blitt fortalt om ingen kvinne. Og det var akkurat det han gjorde: han hevet en kvinne powiedziano o żadnej kobiecie. I dokładnie to zrobił: podniósł kobietę

(a cui probabilmente non ha mai parlato in vita sua) a simbolo di salvezza dell'anima. (mit dem er wahrscheinlich nie in seinem Leben gesprochen hat) als Symbol für das Heil der Seele. (to whom he probably never spoke in his life) as a symbol of salvation of the soul. (som han sannsynligvis aldri snakket med i sitt liv) som et symbol på sjelens frelse. (do którego prawdopodobnie nigdy w życiu nie przemawiał) jako symbol zbawienia duszy.

Ma Dante stesso è un simbolo, simbolo dell'umanità che ha perso la strada, la “retta via”. Aber Dante selbst ist ein Symbol, ein Symbol der Menschheit, die sich verirrt hat, den "richtigen Weg". But Dante himself is a symbol, a symbol of humanity that has lost its way, the "right way". Ale sam Dante jest symbolem, symbolem ludzkości, która zgubiła swoją drogę, „właściwą drogę”.

La Commedia come avete capito è intrisa di simbologia e allegorie, che per un uomo della Die Komödie, wie Sie verstehen, ist von Symbolik und Allegorien durchdrungen, was für einen Mann der The Comedy as you understand is steeped in symbolism and allegories, which for a man of the Komedia, jak rozumiesz, jest przesiąknięta symboliką i alegoriami, co dla człowieka z

nostra epoca non sono così facili da cogliere. Tuttavia ciò non vuol dire che non possiamo unser Alter sind nicht so einfach zu fassen. Das heißt aber nicht, dass wir das nicht können our age are not so easy to grasp. However, that doesn't mean we can't nasz wiek nie jest tak łatwy do ogarnięcia. Nie oznacza to jednak, że nie możemy

leggere la Commedia alla lettera e godercela come una storia interessante e avvincente, Lesen Sie die Komödie buchstäblich und genießen Sie sie als interessante und fesselnde Geschichte, read the Comedy literally and enjoy it as an interesting and compelling story,

anche se non cogliamo tutti i suoi significati nascosti, così come tutti i suoi infiniti auch wenn wir nicht alle seine verborgenen Bedeutungen sowie alle seine Unendlichkeiten erfassen even if we don't grasp all its hidden meanings, as well as all its infinities nawet jeśli nie pojmujemy wszystkich jego ukrytych znaczeń, a także wszystkich jego nieskończoności

rimandi culturali, letterari, politici, filosofici, storici, teologici, e chi più ne ha più kulturelle, literarische, politische, philosophische, historische, theologische Referenzen und so weiter und so fort cultural, literary, political, philosophical, historical, theological references, and so on and so forth odniesienia kulturowe, literackie, polityczne, filozoficzne, historyczne, teologiczne itd

ne metta. Per questi continui riferimenti al suo mondo la Commedia è stata definita einige setzen. Für diese ständigen Verweise auf seine Welt wurde die Komödie definiert put some. For these constant references to his world the Comedy has been defined połóż troszkę. Dla tych nieustannych nawiązań do jego świata zdefiniowano Komedia

un'enciclopedia del sapere medievale, perché è una vera finestra sulla cultura di quel eine Enzyklopädie des mittelalterlichen Wissens, weil es ein echtes Fenster zu dessen Kultur ist an encyclopedia of medieval knowledge, because it is a true window on the culture of that

mondo medievale a cui Dante apparteneva in pieno, anche sulla mentalità di quell'epoca, mittelalterliche Welt, zu der Dante voll und ganz gehörte, auch von der Mentalität dieser Zeit, medieval world to which Dante fully belonged, even on the mentality of that era,

sulle credenze scientifiche, geografiche, religiose, astronomiche, medicinali e molto über wissenschaftliche, geografische, religiöse, astronomische, medizinische Überzeugungen und vieles mehr on scientific, geographical, religious, astronomical, medicinal beliefs and much more

altro ancora. Leggendo la Commedia si può di fatto studiare il medioevo. sogar mehr. Wenn Sie die Komödie lesen, können Sie tatsächlich das Mittelalter studieren. even more. By reading the Comedy you can actually study the Middle Ages.

Ma non è solo sfoggio di sapienza: la Commedia è anche molto umana. Nel suo viaggio Dante Aber es ist nicht nur eine Zurschaustellung von Weisheit: Die Komödie ist auch sehr menschlich. Auf seiner Reise Dante But it is not just a display of wisdom: the Comedy is also very human. On his journey Dante

incontra e dialoga con tante “superstar” del suo tempo, che magari oggi non ci dicono Er trifft und spricht mit vielen „Superstars“ seiner Zeit, die uns heute vielleicht nicht mehr erzählen he meets and talks with many "superstars" of his time, who perhaps do not tell us today

nulla, ma che per i suoi contemporanei erano delle celebrità: re, politici, papi, figure nichts, aber wer für seine Zeitgenossen Berühmtheiten waren: Könige, Politiker, Päpste, Persönlichkeiten nothing, but who for his contemporaries were celebrities: kings, politicians, popes, figures

religiose, intellettuali; ma anche personaggi di epoche precedenti alla sua, come lo stesso religiös, Intellektuelle; aber auch Charaktere aus früheren Epochen, wie die gleichen religious, intellectuals; but also characters from eras prior to his, like the same

Virgilio, Maometto e Giustiniano; ci sono poi mostri mitologici come Minosse, il minotauro Virgil, Mohammed und Justinian; dann gibt es mythologische Monster wie Minos, den Minotaurus Virgil, Mohammed and Justinian; then there are mythological monsters such as Minos, the minotaur

e lo stesso Lucifero; personaggi biblici come Maria, San Pietro, l'arcangelo Gabriele and Lucifer himself; biblical characters such as Mary, St. Peter, the archangel Gabriel

e, alla fine dell'opera, Dio stesso, che Dante arriva a contemplare per un istante. und am Ende des Werkes Gott selbst, den Dante für einen Augenblick betrachtet. and, at the end of the work, God himself, whom Dante comes to contemplate for an instant.

La fama della Commedia è antica: l'opera circolava già quando Dante era ancora in Der Ruhm der Komödie ist uralt: Das Werk kursierte bereits, als Dante noch dabei war The fame of the Comedy is ancient: the work was already circulating when Dante was still in

vita, in un epoca in cui la stampa non esisteva e per avere una copia di un libro qualcuno Leben, in einer Zeit, in der es noch keinen Buchdruck gab, und eine Kopie von jemandes Buch zu haben life, in an age when printing did not exist and to have a copy of someone's book

doveva averlo… copiato, appunto. Ma dopo la morte del poeta la fama della Commedia er muss es tatsächlich kopiert haben. Aber nach dem Tod des Dichters der Ruhm der Komödie he must have ... copied it, in fact. But after the poet's death the fame of the Comedy

esplode. Tutti la commentano, tutti la interpretano, tutti conoscono almeno qualche verso: persino explodiert. Jeder kommentiert es, jeder interpretiert es, jeder kennt zumindest einen Vers: sogar explodes. Everyone comments on it, everyone interprets it, everyone knows at least some verse: even

i mercanti, persone non particolarmente colte, conoscono qualche passo dell'opera. La Commedia die Kaufleute, nicht besonders gebildete Leute, kennen einige Passagen des Werkes. Die Komödie the merchants, not particularly educated people, know some passages of the work. The comedy

ha avuto un'enorme influenza sulla poesia e letteratura italiana, in alcuni periodi Es hatte in einigen Perioden einen enormen Einfluss auf die italienische Poesie und Literatur it had an enormous influence on Italian poetry and literature, in some periods

è stata più apprezzata che in altri, ma si tratta di un'opera con cui chiunque abbia es wurde mehr geschätzt als in anderen, aber es ist eine Arbeit, die jeder hat it has been more appreciated than in others, but it is a work that anyone has with det har blitt mer verdsatt enn hos andre, men det er et verk som alle har

scritto in italiano si è confrontato: o per imitarla, o per prenderne le distanze. in italienischer Sprache verfasst, konfrontierte er sich selbst: Entweder um es nachzuahmen, oder um sich davon zu distanzieren. written in Italian he confronted himself: either to imitate it, or to distance himself from it.

Ma allora torniamo alla domanda con cui ho iniziato questo video. Perché Dante viene Aber dann zurück zu der Frage, mit der ich dieses Video begonnen habe. Warum Dante kommt But then back to the question I started this video with. Why Dante comes

chiamato “padre dell'italiano”? Che significa? Quando ero piccolo e sentivo dire genannt "Vater des Italieners"? Was bedeutet das? Als ich klein war und ich hörte called "father of the Italian"? What does it mean? When I was little and I used to hear about it

che “Dante ha inventato l'italiano” ero un po' confuso. Cioè, pensavo che Dante avesse Dass "Dante den Italiener erfunden hat" hat mich etwas verwirrt. Ich meine, ich dachte, Dante hätte es getan that "Dante invented the Italian" I was a bit confused. I mean, I thought Dante had

proprio inventato da zero l'italiano,che si fosse seduto a un tavolo e avesse scritto erfand gerade den Italiener von Grund auf neu, dass er an einem Tisch saß und schrieb just invented the Italian from scratch, that he sat at a table and wrote

la grammatica e il lessico; un po' come Zamenhof ha inventato l'esperanto o Tolkien Grammatik und Vokabeln; ein bisschen so, als hätte Zamenhof Esperanto oder Tolkien erfunden grammar and vocabulary; a bit like Zamenhof invented Esperanto or Tolkien

le lingue del suo universo fantastico. Non è chiaramente così: Dante ha adoperato die Sprachen seines fantastischen Universums. Es ist eindeutig nicht so: Dante hat verwendet the languages of his fantastic universe. It is clearly not so: Dante has used

come base la lingua di Firenze, ormai l'abbiamo capito. Anzi, secondo gli studiosi la Commedia als Grundlage die Sprache von Florenz, die wir mittlerweile verstehen. In der Tat, laut Gelehrten, die Komödie as a basis the language of Florence, by now we understand it. Indeed, according to scholars, the Comedy

è la sua opera più fiorentina di tutte a livello linguistico. auf sprachlicher Ebene ist es sein florentinischstes Werk überhaupt. it is his most Florentine work of all on a linguistic level.

Allora Dante magari è il primo che scrive in volgare? No, per niente. Molti prima di Dante ist also vielleicht der Erste, der in der Umgangssprache schreibt? Nein überhaupt nicht. Viele davor So Dante is perhaps the first to write in the vernacular? No not at all. Many before

lui in varie zone d'Italia avevano già scritto nei vari volgari italiani: un esempio er hatte in verschiedenen Gegenden Italiens bereits in den verschiedenen italienischen Umgangssprachen geschrieben: ein Beispiel he in various areas of Italy had already written in the various Italian vernacular: an example

celebre è la scuola siciliana, che ispirandosi alla poesia provenzale (quindi della Provenza, Berühmt ist die sizilianische Schule, die inspiriert von der provenzalischen Poesie (also aus der Provence, famous is the Sicilian school, which inspired by Provençal poetry (therefore from Provence,

in Francia) costituisce il primo vero movimento letterario italiano, che poi ha ispirato altri in Frankreich) stellt die erste echte italienische literarische Bewegung dar, die später andere inspirierte in France) constitutes the first true Italian literary movement, which then inspired others

poeti toscani, che scrivevano in fiorentino ancora prima di Dante. Ma allora, se Dante Toskanische Dichter, die schon vor Dante auf Florentinisch schrieben. Aber dann, wenn Dante Tuscan poets, who wrote in Florentine even before Dante. But then, if Dante

non è il primo a scrivere in una lingua italo-romanza e nemmeno il primo a scrivere in fiorentino, er ist nicht der erste, der in einer italienisch-romanischen Sprache schreibt, noch der erste, der auf Florentinisch schreibt, he is not the first to write in an Italo-Romance language nor the first to write in Florentine,

perché mai dovremmo considerarlo “il padre dell'italiano”? why should we consider him "the father of Italian"?

Non dobbiamo guardare al “quando”, ma al “come” Dante scrive. Perché la portata, Wir dürfen nicht auf das „Wann“ schauen, sondern auf das „Wie“, schreibt Dante. Denn der Umfang, We must not look at the "when", but at the "how" Dante writes. Because the scope,

l'ampiezza, la vastità della sua opera e del suo linguaggio non hanno eguali, né auch die Breite, die Weite seines Werkes und seine Sprache sind beispiellos the breadth, the vastness of his work and his language are unparalleled, either

prima, né dopo di lui. Abbiamo già visto che la Commedia è un'enciclopedia della weder vor noch nach ihm. Wir haben bereits gesehen, dass die Komödie eine Enzyklopädie ist before, nor after him. We have already seen that the Comedy is an encyclopedia of

sapienza medievale. Bene, per parlare di qualsiasi cosa (e Dante ha davvero parlato di tutto) mittelalterliche Weisheit. Nun, um über alles zu reden (und Dante hat wirklich über alles gesprochen) medieval wisdom. Well, to talk about anything (and Dante really talked about everything)

devi saper modellare la lingua in base alle tue esigenze, usare tutti i registri, gli Sie müssen wissen, wie Sie die Sprache Ihren Bedürfnissen entsprechend gestalten, alle Register verwenden, die you have to know how to shape the language according to your needs, use all the registers, the

stili e le possibilità che essa, la lingua, ti offre. Non puoi parlare di Lucifero con Stile und die Möglichkeiten, die Ihnen die Sprache bietet. Mit Luzifer kann man nicht reden styles and the possibilities that language offers you. You can't talk about Lucifer with

la stessa lingua che usi per descrivere la visione della trinità. dieselbe Sprache, die Sie verwenden, um die Vision der Dreieinigkeit zu beschreiben. the same language you use to describe the vision of the trinity.

Può aiutarvi a capire ciò che intendo analizzare un po' il lessico dell'opera. Es kann Ihnen helfen zu verstehen, was ich beabsichtige, das Lexikon der Arbeit ein wenig zu analysieren. It can help you understand what I intend to analyze a little the lexicon of the work.

Nell'Inferno, per esempio, troviamo una lingua spesso bassa, aspra a volte addirittura In der Hölle zum Beispiel finden wir eine Sprache, die oft leise, manchmal sogar schroff ist In Hell, for example, we find a language that is often low, sometimes even harsh

comica, le cui parole Dante trae, prende dal fiorentino popolare; (si incontrano parole come “culo”, Comic, dessen Worte Dante zeichnet, nimmt vom populären Florentiner; (Du triffst Wörter wie "Arsch", comic, whose words Dante draws, takes from the popular Florentine; (you meet words like "ass",

“merda”, “puttana”, o un verso comico famosissimo come “Ed elli “Shit”, “whore”, or a very famous comic line like “And elli

avea del cul fatto trombetta”, cioè “aveva usato il culo come una tromba”; Dante sta avea del cul fatto trombetta“, das heißt, „er hatte seinen Arsch wie eine Trompete benutzt“; Dante ist avea del cul fatto trombetta ”, that is,“ he had used his ass like a trumpet ”; Dante is

descrivendo un diavolo che per dare agli altri diavoli il comando di mettersi in marcia come einen Teufel beschreiben, der den anderen Teufeln den Befehl geben soll, sich gleich auf den Weg zu machen describing a devil who to give the other devils the command to set out like

in battaglia... scorreggia, paragonando quindi la scorreggia al suono di una tromba militare. im Kampf ... Furz und vergleicht es damit mit dem Klang einer Militärtrompete. in battle ... fart, thus comparing it to the sound of a military trumpet.

All'estremo opposto abbiamo la lingua del Paradiso: elegante, solenne, colta, piena Auf der anderen Seite haben wir die Sprache des Himmels: elegant, feierlich, kultiviert, voll At the other extreme we have the language of Heaven: elegant, solemn, cultured, full

di latinismi (come “misericordia”, “grazia”, “magnificenza”, “benignità” e tanti von Latinismen (wie "Barmherzigkeit", "Gnade", "Großartigkeit", "Güte" und viele mehr of Latinisms (such as "mercy", "grace", "magnificence", "kindness" and many

altri). La base della sua lingua è il fiorentino: Sonstiges). Die Grundlage seiner Sprache ist Florentinisch: other). The basis of his language is Florentine:

del fiorentino Dante usa parole del suo tempo e parole arcaiche già a suo tempo, che i des Florentiners Dante verwendet schon zu seiner Zeit Wörter seiner Zeit und archaische Wörter, die i of the Florentine Dante uses words of his time and archaic words already in his time, which i

suoi contemporanei già non usavano più. Dante attinge molto poi anche da altre lingue, seine Zeitgenossen schon nicht mehr verwendet. Dante schöpft auch viel aus anderen Sprachen, his contemporaries already no longer used. Dante draws a lot from other languages too,

tra cui il francese (per parole come “approcciare” e “sovente”) e, soprattutto, il provenzale darunter Französisch (für Wörter wie „Annäherung“ und „oft“) und vor allem Provençal including French (for words like "approach" and "often") and, above all, Provençal

(per esempio “noia” e “speranza”). Oltre alle lingue straniere Dante fa sue parole (zum Beispiel „Langeweile“ und „Hoffnung“). Neben Fremdsprachen macht Dante seine eigenen Worte (for example "boredom" and "hope"). In addition to foreign languages Dante makes his own words

e forme grammaticali che trova in altri dialetti toscani e a volte altri dialetti italiani. and grammatical forms found in other Tuscan dialects and sometimes other Italian dialects.

Dante adopera poi termini dell'astronomia (come “zenit”, “galassia”, “empireo”), Dante then uses terms of astronomy (such as "zenith", "galaxy", "empyrean"),

della medicina (“coagulare” “febbre acuta”) e della musica (arpa e leuto, ovvero medicine ("coagulate" "acute fever") and music (harp and leute, that is

“liuto”). E quando non trova una parola se la inventa "Laute"). Und wenn er ein Wort nicht findet, erfindet er es "lute"). And when he doesn't find a word he invents it

di sana pianta; i suoi neologismi sono chiamati “dantismi” e ce ne sono tanti. Dante si der ganzen Pflanze; seine Neologismen werden "Dantismen" genannt, und es gibt viele davon. Dante ja of whole plant; his neologisms are called "dantisms" and there are many of them. Dante yes av hele anlegget; neologismene hans kalles "dantismer" og det er mange av dem. Dante ja

inventa parole come, per esempio, “infuturarsi” (ovvero “prolungarsi nel futuro”) “trasumanare” erfindet Wörter wie zum Beispiel „infuturarsi“ (oder „in die Zukunft ausdehnen“) „transhuman“ invents words such as, for example, "infuturarsi" (or "extend into the future") "transhuman"

(andare al di là dei limiti della natura umana), “inurbarsi” (entrare in città), (die Grenzen der menschlichen Natur überschreiten), "urbanisieren" (die Stadt betreten), (go beyond the limits of human nature), "urbanize" (enter the city),

“inluiarsi” (“diventare lui”). Molti di questi dantismi a dire il vero non si usano “Inluersi” (“become him”). Many of these dantisms are actually not used

più, ma non si può dire che Dante non fosse creativo e non amasse sperimentare e giocare mehr, aber man kann nicht sagen, dass Dante nicht kreativ war und nicht gerne experimentierte und spielte more, but it cannot be said that Dante was not creative and did not like to experiment and play

con la lingua. Ciò che invece usiamo ancora sono espressioni mit der zunge. Was wir stattdessen immer noch verwenden, sind Ausdrücke with the tongue. What we still use instead are expressions

idiomatiche inventate da Dante ed entrate nel linguaggio comune, come “senza infamia Redewendungen, die von Dante erfunden wurden und in die gemeinsame Sprache eingingen, als „ohne Schande idioms invented by Dante and entered the common language, as “without infamy idiomer oppfunnet av Dante og gikk inn på det vanlige språket, som "uten beryktelse

e senza lode”, “non ragioniam* di lor, ma guarda e passa”, “lasciate ogni speranza und ohne Lob “, „lasst uns nicht über sie nachdenken, sondern schauen und vorbeigehen“, „alle Hoffnung aufgeben and without praise ”,“ let us not reason * about them, but look and pass ”,“ abandon all hope y sin alabanza', 'no razonemos con ellos, sino miremos y pasemos', 'dejad toda esperanza

voi ch'entrate” e “mi fa tremar le vene i polsi”. Tutti i giorni parliamo la lingua du, der du eintrittst “und„ meine Handgelenke zum Zittern bringt “. Wir sprechen die Sprache jeden Tag you who enter ”and“ makes my wrists tremble ”. We speak the language every day tú que entras' y 'hace temblar mis muñecas'. Todos los días hablamos la lengua du som kommer inn ”og” får håndleddene til å skjelve ”. Vi snakker språket hver dag

di Dante e nemmeno ce ne rendiamo conto. Ma vediamo qualche dato che ci aiuta a capire Dantes und wir merken es nicht einmal. Aber sehen wir uns einige Daten an, die uns beim Verständnis helfen Dante's and we don't even realize it. But let's see some data that helps us understand av Dante, og vi skjønner det ikke engang. Men la oss se noen data som hjelper oss å forstå

l'impatto della Commedia sul lessico dell'italiano. Secondo uno studio del linguista Tullio de der Einfluss der Komödie auf das italienische Lexikon. Laut einer Studie des Linguisten Tullio de the impact of the Comedy on the Italian lexicon. According to a study by linguist Tullio de

Mauro nella letteratura che precede Dante era già attestato il 62% delle 2000 parole Mauro wurden in der Literatur, die Dante vorausging, bereits 62 % der 2000 Wörter attestiert Mauro in the literature that precedes Dante was already attested 62% of the 2000 words

più comuni nell'italiano, che compongono quindi il cosiddetto “lessico fondamentale”. am häufigsten im Italienischen, die daher das sogenannte "Grundlagenlexikon" bilden. most common in Italian, which therefore make up the so-called "fundamental lexicon".

Alla fine del ‘300 questa percentuale sale all'84%: ciò è sicuramente dovuto al contributo Am Ende des 14. Jahrhunderts steigt dieser Prozentsatz auf 84 %: Dies ist sicherlich auf den Beitrag zurückzuführen At the end of the 14th century this percentage rises to 84%: this is certainly due to the contribution

di Dante, almeno in buona parte. Oltre a ciò, le parole che già esistevano e che Dante von Dante, zumindest zum großen Teil. Dazu kommen die bereits existierenden Worte und Dante of Dante, at least in large part. In addition to this, the words that already existed and that Dante

ha usato personalmente sono generalmente sopravvissute di più rispetto a quelle che non ha accolto die er persönlich verwendet hat, haben im Allgemeinen länger überlebt als diejenigen, die er nicht genommen hat he personally used have generally survived longer than those he did not take han personlig brukte har generelt overlevd lenger enn de han ikke tok

(precisamente 2 volte e mezza di più). Potremmo rispondere alla domanda però da un altro (genau 2 ½ mal mehr). Wir könnten die Frage aber durch eine andere beantworten (precisely 2 and a half times more). We could answer the question however from another

punto di vista: se la lingua italiana si basa ancora oggi sulla lingua fiorentina del ‘300 point of view: if the Italian language is still based today on the Florentine language of the '300

il merito è in gran parte di Dante, ma anche Petrarca e Boccaccio. Se non fosse stato per the credit is largely due to Dante, but also Petrarch and Boccaccio. If it wasn't for

loro oggi forse non parleremmo una lingua basata sul fiorentino, ma magari una lingua basata them today perhaps we would not speak a language based on Florentine, but perhaps a language based

sul bolognese, sul siciliano, sul veneto, sul bergamasco. O magari non avremmo una lingua auf der Bologneser, auf der sizilianischen, auf der Venetien, auf der Bergamo. Oder vielleicht hätten wir keine Sprache on the Bolognese, on the Sicilian, on the Veneto, on the Bergamo. Or maybe we wouldn't have a language

nazionale. Chi può dirlo? Ciò che è sicuro è che prima di Dante il fiorentino era UNA national. Who can tell? What is certain is that before Dante the Florentine was UNA

lingua italiana, ma già due secoli dopo di lui è diventato LA lingua italiana. E Dante Italian language, but two centuries later it became THE Italian language. And Dante

di questo è responsabile. C'è chi dice che è la lingua della letteratura er ist dafür verantwortlich. Manche sagen, es ist die Sprache der Literatur he is responsible for this. Some say it is the language of literature

ad aver creato l'Italia e c'è chi addirittura definisce Dante padre dell'Italia (non Italien geschaffen zu haben, und es gibt diejenigen, die Dante sogar als den Vater Italiens definieren (nicht to have created Italy and there are those who even define Dante as the father of Italy (not

tutti sono d'accordo con questa definizione): io non mi sento abbastanza alle stimmen dieser Definition zu): Ich fühle mich nicht genug everyone agrees with this definition): I don't feel enough

competente per esprimere la mia opinione su questo, ma una cosa è innegabile: l'Italia kompetent, meine Meinung dazu zu äußern, aber eines ist unbestreitbar: Italien competent to express my opinion on this, but one thing is undeniable: Italy

ha raggiunto un'unità culturale e letteraria molto prima dell'unità politica. La letteratura, es erreichte die kulturelle und literarische Einheit lange vor der politischen Einheit. Die Literatur, it achieved cultural and literary unity long before political unity. The literature,

e non l'esercito (come in altri stati europei) ha dato prestigio all'italiano. L'italiano und nicht die Armee (wie in anderen europäischen Staaten) verlieh dem Italiener Prestige. Italienisch and not the army (as in other European states) gave prestige to the Italian. Italian

non è mai stato imposto con i fucili e le spade ma si è imposto con la bellezza della es wurde nie mit Gewehren und Schwertern auferlegt, aber es wurde mit der Schönheit von auferlegt it was never imposed with guns and swords but it was imposed with the beauty of

sua letteratura. A Dante va riconosciuto il merito di aver seine Literatur. Dante verdient Anerkennung dafür his literature. Dante deserves credit for having

fatto una scommessa: ha creduto seriamente nel volgare e non l'ha ritenuto inferiore eine Wette abgeschlossen: Er glaubte ernsthaft an das Vulgäre und hielt es nicht für minderwertig made a bet: he seriously believed in the vulgar and did not consider it inferior

al latino; ne ha mostrato tutte le potenzialità espressive; l'ha impiegato per scrivere nach Latein; es zeigte sein ganzes Ausdruckspotential; Er benutzte es zum Schreiben to Latin; it has shown all its expressive potential; he used it to write

l'opera più importante della sua vita, facendo una scelta molto rivoluzionaria e das wichtigste Werk seines Lebens, eine sehr revolutionäre Wahl treffend e the most important work of his life, making a very revolutionary choice and

anche molto rischiosa: scrivere un poema in volgare (molti lo criticarono per aver usato auch sehr riskant: ein Gedicht in der Umgangssprache zu schreiben (viele kritisierten die Verwendung also very risky: writing a poem in the vernacular (many criticized him for using

il fiorentino e non il latino). La storia gli ha dato ragione, perché ancora oggi, das Florentinische und nicht das Lateinische). Die Geschichte gibt ihm recht, denn auch heute the Florentine and not the Latin). History has proved him right, because even today,

in un mondo sicuramente diverso da quello di 700 anni fa, usiamo ancora le parole che In einer Welt, die sich sicherlich von der vor 700 Jahren unterscheidet, verwenden wir immer noch die Worte that in a world certainly different from that of 700 years ago, we still use the words that

Dante ha reso immortali. Per questo l'epiteto di padre è adeguato: Dante si merita davvero Dante unsterblich gemacht. Aus diesem Grund ist der Beiname Vater angemessen: Dante hat ihn wirklich verdient Dante made immortal. For this reason the epithet of father is adequate: Dante really deserves it

il titolo di padre dell'italiano. Ora potreste chiedervi se ha senso leggere der Titel des Vaters des Italieners. Jetzt fragen Sie sich vielleicht, ob es Sinn macht, zu lesen the title of father of the Italian. Now you may be wondering if it makes sense to read

la Commedia nel 2021. Se siete italiani la risposta è facile: sì. Dante fa parte del die Komödie im Jahr 2021. Wenn Sie Italiener sind, ist die Antwort einfach: Ja. Dante ist Teil der the Comedy in 2021. If you are Italian, the answer is easy: yes. Dante is part of the

nostro sapere comune e della nostra identità, quindi conoscerlo non fa male. Io stesso sto unser gemeinsames Wissen und unsere Identität, also schadet es nicht, es zu wissen. Ich selbst bin our common knowledge and our identity, so knowing it doesn't hurt. I myself am

leggendo integralmente la Commedia per la prima volta (perché a scuola leggiamo e studiamo reading the Comedy in its entirety for the first time (because at school we read and study

una selezione di canti) e la trovo davvero divertente, istruttiva e a volte illuminante. eine Auswahl an Liedern) und ich finde es wirklich lustig, informativ und manchmal aufschlussreich. a selection of songs) and I find it really funny, informative and sometimes enlightening.

E se siete stranieri? Ni. O meglio, dipende dai vostri interessi e obiettivi. Chiaramente Was ist, wenn Sie ein Ausländer sind? Ni. Oder besser gesagt, es hängt von Ihren Interessen und Zielen ab. Deutlich What if you are a foreigner? Ni. Or rather, it depends on your interests and goals. Clearly

leggere un'opera di 700 anni fa non è una grande idea per imparare l'italiano del Ein Werk von vor 700 Jahren zu lesen ist keine gute Idee, um Italienisch zu lernen del reading a work of 700 years ago is not a great idea to learn Italian del

2021; tuttavia penso che, essendo quell'italiano relativamente simile al nostro, se avete un 2021; Ich denke jedoch, dass der Italiener unserem relativ ähnlich ist, wenn Sie einen haben 2021; however I think that, being that Italian relatively similar to ours, if you have a

livello intermedio-avanzato e vi interessa la letteratura e Dante,possa aver senso avvicinarsi alla Commedia, magari con una Mittleres bis fortgeschrittenes Niveau und Sie interessieren sich für Literatur und Dante, dann kann es sinnvoll sein, sich der Komödie vielleicht mit einem anzunähern intermediate-advanced level and you are interested in literature and Dante, it may make sense to approach the Comedy, perhaps with one

guida che vi aiuti a farlo, il vostro Virgilio personale. È per questo che sto leggendo Leitfaden, der Ihnen dabei hilft, Ihr persönlicher Virgil. Aus diesem Grund lese ich guide to help you do it, your personal Virgil. This is why I am reading

la Commedia per voi sul mio Club su Patreon, dove potete in primo luogo sostenere questo Comedy für dich auf my Club auf Patreon, wo du das in erster Linie unterstützen kannst Comedy for you on my Club on Patreon, where you can primarily support this

progetto, se vi piace e vi aiuta; in secondo luogo ottenere tantissimi contenuti esclusivi Projekt, wenn es dir gefällt und es dir hilft; Zweitens erhalten Sie viele exklusive Inhalte project, if you like it and it helps you; secondly, get lots of exclusive content

tra cui, appunto, una serie di dirette che io ed Erika stiamo facendo in cui spieghiamo einschließlich einer Reihe von Live-Shows, die Erika und ich machen, in denen wir erklären including, in fact, a series of live shows that Erika and I are doing in which we explain

e leggiamo alcuni Canti della Commedia. Finora ne abbiamo letti tre e ci stiamo divertendo und wir lesen einige Lieder der Komödie. Wir haben bisher drei gelesen und wir genießen es and we read some Songs of the Comedy. We've read three so far and we're enjoying it

molto: la reazione del membri Club è stata finora molto positiva, devo dire, e per questo viel: Die Resonanz der Clubmitglieder war bisher sehr positiv, muss ich sagen, und aus diesem Grund a lot: the reaction of the Club members has been very positive so far, I must say, and for this reason

l'intenzione è di continuare per tutto il 2021 e celebrare così il Sommo Poeta. die Absicht ist, das ganze Jahr 2021 hindurch fortzufahren und so den höchsten Dichter zu feiern. the intention is to continue throughout 2021 and thus celebrate the Supreme Poet.

Quindi se hai pensato di iscriverti al Club e dopo questo video ti è venuta voglia di Wenn Sie also darüber nachgedacht haben, dem Club beizutreten, und nach diesem Video Lust dazu bekommen haben So if you thought about joining the Club and after this video you got the urge to

leggere Dante… questo è il momento per fare l'una e l'altra cosa. Ah, per poter lesen Sie Dante ... dies ist die Zeit, beides zu tun. Ach, zu können read Dante ... this is the time to do both. Ah, to be able to

vedere le dirette su Dante il prezzo che ti chiedo è simbolico, $1 al mese. Quindi ci sta, dai. Se sei interessato siehe direkt auf Dante, der Preis, den ich Sie frage, ist symbolisch, 1 $ pro Monat. Da ist es also, komm schon. Wenn Sie interessiert sind see the live streaming on Dante the price I ask you is symbolic, $ 1 per month. So there it is, come on. If you are interested

segui questo link. Io ringrazio i membri del Club che vedete scorrere per il sostegno a folge diesem Link. Ich danke den Clubmitgliedern, die Sie beim Scrollen sehen, für ihre Unterstützung follow this link. I thank the Club members you see scrolling for their support

questo progetto. E noi ci vediamo presto, ciao! this project. And we'll see you soon, bye!