×

Utilizziamo i cookies per contribuire a migliorare LingQ. Visitando il sito, acconsenti alla nostra politica dei cookie.


image

Insicure di Successo (Cecilia Sardeo), Metti KO la paura del giudizio degli altri ūüĎä

Metti KO la paura del giudizio degli altri ūüĎä

Ciao Trib√Ļ! Sono Cecilia Sardeo autrice del libro "Insicure di Successo" gi√† prenotabile online dal link che trovate qui sotto e disponibile in libreria a partire dalle 24 di settembre 2019.

A proposito di insicurezze: la realizzazione di un sogno pu√≤ dipendere da un sacco di fattori, per√≤ sembra ci sia un aspetto che accomuna tutte, dico tutte, le persone di successo, inteso come la realizzazione del proprio sogno, qualunque esso sia. √ą qualcosa che √® stato definito da Carol Dwek con il termine "growth mindset", ossia mentalit√† dinamica. Le persone che coltivano questa mentalit√† sono convinte che intelligenza e capacit√† possano essere coltivate e acquisite nel tempo attraverso un impegno costante in quasi ogni campo. L'opposto di questa mentalit√† √® la mentalit√† fissa: quella di chi √® convinto che non si pu√≤ cambiare punto e basta. Personalmente oscillo fra una e l'altra a seconda delle circostanze e credo di non essere la sola.

Prima ci rendiamo conto di questo continuo passaggio da un mindset fisso ad un mindset dinamico meglio √® per noi. Infatti se un mindset dinamico non offre alcuna garanzia di successo perch√© di garanzie non ce ne sono mai, una mentalit√† fissa garantisce un fallimento assicurato. E il motivo √® molto semplice: quando abbiamo un mindset fisso rinunciamo in partenza convinti che sia tutto inutile e immutabile, nonostante tutti i nostri sforzi per migliorare. Al contrario, quando abbracciamo un mindset dinamico, diventa un pochino pi√Ļ facile imparare dai nostri errori, riconoscendo che in fin dei conti sono una componente importante e preziosa del nostro viaggio. Il risultato? Abbiamo meno paura di uscire dalla nostra zona di comfort, in quanto non ci identifichiamo con eventuali fallimenti o scivoloni di percorso, ma con il coraggio di rialzarci e provare di nuovo. Mi piace chiamare questo modo di vivere "perpetuo stato beta" oppure "beta permanente", un po' come vive una applicazione nel nostro telefono che continua ad aggiornarsi periodicamente e ogni versione √® assolutamente essenziale a quella successiva. Ora immagina cosa succederebbe se per una volta, una volta soltanto. riuscissimo ad applicare questo stato beta permanente alla nostra vita quotidiana. Quanto sarebbe pi√Ļ semplice superare la paura di provare qualcosa di nuovo fregandocene del giudizio degli altri, se non dovesse andare bene, basterebbe un "Bah, sono in beta, la prossima versione andr√† meglio!" Per anni mi sono convinta di non essere tagliata per questo mondo digitale, ero troppo timida, troppo poco tecnologica, per nulla amante di numeri e statistiche, come competere con chi sembrava fosse nato con lo spirito imprenditoriale necessario a gestire con successo un attivit√†? Per me qualunque ostacolo sarebbe stato insormontabile. Ora se mi fossi ancorata come una cozza allo scoglio immutabile del: "Non sono tagliata per fare questa cosa, non ce la posso fare", probabilmente non avrei mai cominciato, ma piano piano e osservando diverse persone che stavano gi√† percorrendo questo viaggio, ho capito che non ero la sola ad affrontare le sfide che mi trovavo di fronte e che quegli ostacoli erano esattamente quello che mi serviva per sviluppare le abilit√† che mi mancavano. Certo, non sarei riuscita ad eccellere in tutto, ma almeno non avrei permesso alle mie paure di decidere al posto mio. Ora, da qui a dire che non mi lascio pi√Ļ scoraggiare dalle difficolt√† ce ne passa, magari, ma almeno ora so che se anche qualcosa non mi riesce non vuol dire che sono difettosa, negata o limitata, solo che magari devo cambiare qualcosa nel processo che ho seguito. E questo per me √® vivere in beta permanente, non significa riuscire sempre, ma sapere che fare errori non solo √® concesso, ma √® necessario per migliorarci e cambiare. Per me √® un vero sollievo e allora solleviamoci a vicenda nei commenti qui sotto al video. Se anche tu sei pronta ad abbracciare un nuovo mindset condividi con me la frase "Sono in beta permanente e sono pronta!" Imparare a vivere in beta √® un viaggio che dura una vita e questo √® il nostro primo step. Prima di lasciarti sono entusiasta di annunciarti, se ancora non l'avessi fatto, che il mio primo libro "Insicure di Successo" √® gi√† prenotabile online dal link che vedi qui sotto e sar√† disponibile in libreria a partire dal 24 settembre 2019. Insieme impareremo a valorizzare i nostri dubbi, le nostre debolezze, e anche a riformulare i fallimenti trasformandoli in opportunit√†. Scopriremo una forza che non pensavamo di avere affatto. In altre parole ribalteremo la solita prospettiva e scopriremo che abbiamo gi√† tutto quello che ci serve. E che √® il momento di definirci non in base al risultato che otteniamo, ma in base al nostro coraggio di riprovarci ogni singolo giorno un passo alla volta.


Metti KO la paura del giudizio degli altri ūüĎä

Ciao Trib√Ļ! Sono Cecilia Sardeo autrice del libro "Insicure di Successo"¬†gi√† prenotabile online dal link che trovate qui sotto e disponibile in¬†libreria a partire dalle 24 di settembre 2019.

A proposito di insicurezze: la realizzazione di un sogno pu√≤ dipendere¬†da un sacco di fattori, per√≤ sembra ci sia un aspetto che accomuna tutte, dico¬†tutte, le persone di successo, inteso come la realizzazione del proprio sogno,¬†qualunque esso sia. √ą qualcosa che √® stato definito da Carol Dwek con il¬†termine "growth mindset", ossia mentalit√† dinamica. Le persone che coltivano questa¬†mentalit√† sono convinte che intelligenza e capacit√† possano essere coltivate e¬†acquisite nel tempo attraverso un impegno costante in quasi ogni campo. L'opposto di questa mentalit√† √® la mentalit√† fissa: quella di chi √® convinto¬†che non si pu√≤ cambiare punto e basta. Personalmente oscillo fra una e l'altra a¬†seconda delle circostanze e credo di non essere la sola.

Prima ci rendiamo conto¬†di questo continuo passaggio da un mindset fisso ad un mindset dinamico meglio √® per¬†noi. Infatti se un mindset dinamico non offre alcuna garanzia di successo perch√©¬†di garanzie non ce ne sono mai, una mentalit√† fissa garantisce un fallimento¬†assicurato. E il motivo √® molto semplice: quando¬†abbiamo un mindset fisso rinunciamo in partenza convinti che sia tutto inutile¬†e immutabile, nonostante tutti i nostri sforzi per migliorare.¬†Al contrario, quando abbracciamo un mindset dinamico, diventa un pochino pi√Ļ facile¬†imparare dai nostri errori, riconoscendo che in fin dei conti sono¬†una componente importante e preziosa del nostro viaggio.¬†Il risultato? Abbiamo meno paura di uscire dalla nostra zona di comfort, in¬†quanto non ci identifichiamo con eventuali fallimenti o scivoloni di¬†percorso, ma con il coraggio di rialzarci e provare di nuovo. Mi piace chiamare¬†questo modo di vivere "perpetuo stato beta" oppure "beta permanente",¬†un po' come vive una applicazione nel nostro telefono che continua ad¬†aggiornarsi periodicamente e ogni versione √® assolutamente essenziale a¬†quella successiva. Ora immagina cosa succederebbe se per¬†una volta, una volta soltanto. riuscissimo ad applicare questo stato beta¬†permanente alla nostra vita quotidiana. Quanto sarebbe pi√Ļ semplice superare la¬†paura di provare qualcosa di nuovo fregandocene del giudizio degli altri, se¬†non dovesse andare bene, basterebbe un "Bah, sono in beta, la¬†prossima versione andr√† meglio!" Per anni mi sono convinta¬†di non essere tagliata per questo mondo digitale, ero troppo timida, troppo poco¬†tecnologica, per nulla amante di numeri e statistiche, come competere con chi¬†sembrava fosse nato con lo spirito imprenditoriale necessario a gestire con¬†successo un attivit√†? Per me qualunque ostacolo sarebbe stato insormontabile.¬†Ora se mi fossi ancorata come una cozza allo scoglio immutabile del: "Non sono¬†tagliata per fare questa cosa, non ce la posso fare", probabilmente non avrei mai¬†cominciato, ma piano piano e osservando diverse persone che stavano gi√†¬†percorrendo questo viaggio, ho capito che non ero la sola ad affrontare le sfide¬†che mi trovavo di fronte e che quegli ostacoli erano esattamente quello che mi¬†serviva per sviluppare le abilit√† che mi mancavano. Certo, non sarei riuscita ad¬†eccellere in tutto, ma almeno non avrei permesso alle mie paure di decidere al¬†posto mio. Ora, da qui a dire che non mi lascio pi√Ļ¬†scoraggiare dalle difficolt√† ce ne passa, magari, ma almeno ora so che se anche¬†qualcosa non mi riesce non vuol dire che sono difettosa, negata o limitata, solo¬†che magari devo cambiare qualcosa nel processo che ho seguito. E questo per me¬†√® vivere in beta permanente, non significa riuscire sempre, ma sapere che¬†fare errori non solo √® concesso, ma √® necessario per migliorarci e cambiare.¬†Per me √® un vero sollievo e allora solleviamoci a vicenda nei¬†commenti qui sotto al video. Se anche tu sei pronta ad abbracciare un nuovo¬†mindset condividi con me la frase "Sono in beta permanente e sono pronta!"¬†Imparare a vivere in beta √® un viaggio che dura una vita e questo √® il nostro¬†primo step. Prima di lasciarti sono entusiasta di annunciarti, se ancora non¬†l'avessi fatto, che il mio primo libro "Insicure di Successo" √® gi√† prenotabile¬†online dal link che vedi qui sotto e sar√† disponibile in libreria a partire¬†dal 24 settembre 2019. Insieme impareremo a valorizzare i nostri dubbi, le nostre¬†debolezze, e anche a riformulare i fallimenti trasformandoli in opportunit√†.¬†Scopriremo una forza che non pensavamo di avere affatto.¬†In altre parole ribalteremo la solita prospettiva e scopriremo che abbiamo gi√†¬†tutto quello che ci serve. E che √® il momento di definirci non in base al¬†risultato che otteniamo, ma in base al nostro coraggio di riprovarci ogni¬†singolo giorno un passo alla volta.