×

Utilizziamo i cookies per contribuire a migliorare LingQ. Visitando il sito, acconsenti alla nostra politica dei cookie.


image

One World Italiano (A2), One World Italiano Lezione 44 - Livello Pre-intermedio (A2)

One World Italiano Lezione 44 - Livello Pre-intermedio (A2)

Ciao a tutti!!

Ciao a tutti!! Come state?

Io male, anzi malissimo.

Si, voi lo sapete.

Voi sapete perchè.

Io, in realtà fisicamente sto bene,

mi curo abbastanza,

ve l'ho detto l'altra volta.

Però, in realtà sto male.

Si, si si voi lo sapete, avete indovinato.

Esatto, oggi ho perso l'aereo. Nooooo!

Vi ricordate l'altra volta? La lezione numero 43?

Ok, questa invece è la lezione 44.

L'altra volta io ero così contenta di partire,

di andare a trovare i miei parenti,

ero pronta per il viaggio, avevo la borsa e la valigia pronta.

Adesso invece sono appena ritornata dall'aeroporto.

Eh si, e ho perso il volo. Noooo!

Accidenti! Sono sempre la solita!

44 lezioni e Veronica non è cambiata.

Eh va beh, c'est la vie!

Questa è una frase che abbiamo rubato dagli amici francesi.

Eh ragazzi, voi avete rubato la Gioconda! (Scherzo)

Si si si, lo so lo so. Non devo fare queste battute.

Eh va bene, va bene. Quindi questa è la lezione 44.

E' andata così. Ho perso l'aereo, accidenti!

Che cosa impariamo oggi?

Non lo so!

Non lo so. Sinceramente ragazzi non lo so.

Perchè oggi sono troppo delusa per fare lezione.

Allora, impariamo come sempre a non seguire il mio esempio.

Eh così, a non seguire il mio esempio,

e poi impariamo a raccontare dei fatti che avevamo pianificato,

ma che non sono andati a buon fine purtroppo.

Non possiamo sempre raccontare cose positive.

Quindi continuiamo a raccontare.

Questa volta io vi racconto la mia avventura all'aeroporto.

Allora, ricordate l'altra volta? Andate a vedere la lezione 43.

Nella lezione 43 io ero pronta per partire.

Tutti i preparativi, i regali, le medicine,

la borsa, la valigia,

la giacca e tutto quanto.

E mi sono dilungata tra mille, mille e mille spiegazioni.

Si si si, lo, non è colpa vostra, non è colpa vostra.

Io mi sono dilungata come sempre,

ma mi dovevo sbrigare e lo sapevo.

Quindi non è colpa vostra.

Poi mi ha chiamata mia madre.

Si, mamma non è colpa tua.

Lo so, lo so, lo so, lo so, non è colpa della mamma.

E però intanto ho passato tempo anche al telefono,

e così, poi alla fine era tardi e sono uscita di casa in fretta e furia.

Perchè dovevo andare di corsa all'aeroporto.

Eh niente, ho chiamato un taxi.

Sono scesa dal taxi, sono arrivata all'aeroporto.

Allora ragazzi, lo so, non dovete seguire il mio esempio.

L'aereoporto di Cagliari è piccolo.

Non siamo a New York, ma mi sono persa all'aeroporto di Cagliari.

Ebbene si.

Mi sono persa all'aeroporto di Cagliari.

Ho sbagliato direzione,

sono andata in un gate invece che andare in un altro,

ho perso tempo e mi hanno anche chiamata al megafono perchè non arrivavo,

ma io non lo sapevo e l'ho saputo dopo. accidenti, accidenti.

L'ho saputo quando era troppo tardi.

E' troppo tardi, è troppo tardi, ho perso il volo.

Accidenti

E quindi niente, ho provato.

Era colpa mia, è ovvio.

Ho provato a convincere il personale,

a chiedere se ci fosse una soluzione,

loro ovviamente mi hanno detto "all'aeroporto si arriva almeno due ore prima".

Io ho detto che non lo sapevo.

Ovviamente si, lo sapevo ma ho fatto la finta tonta.

Sono un pò tonta, ma non a questo punto.

Ci ho provato.

Ci ho provato, ma non è andata a buon fine.

Eh va bene. Allora io sono ritornata a casa e come vedete adesso sono qui.

Sono appena tornata dall'aeroporto.

E non ho preso l'aereo. Eh niente, vediamo cos'abbamo imparato oggi.

Almeno qualcosina, abbiamo imparato almeno qualcosa, speriamo.

Bene. Allora prima di tutto, per vedere cosa abbiamo imparato oggi,

rivedete la lezione numero 26

in cui spiego i pronomi (qua ho la valigia)

i pronomi diretti.

ok?

Quindi andate a vedere la lezione 26.

Il pronome diretto lo,

abbiamo detto che si riferisce a un oggetto o una persona. Ok?

Machile singolare.

Per sempio, nella lezione 26,

facciamo l'esempio del vino. Vi ricordate?

Chi porta il vino?

Il vino lo porto io.

Quindi lo si riferisce a il vino. Va bene.

Oppure un altro esempio.

Vabbè, non l'ho fatto nella lezione 26 però è un esempio di una persona.

Conosci Giovanni?

Beh si, è mio fratello e lo saluto.

Eh si, lo conosco.

Oppure potete rispondere no, non lo conosco.

Questo lo si riferisce a chi? A Giovanni.

Quindi a chi? Quindi chi conosci?

Giovanni, una persona.

Che cosa porti?

Il vino, una cosa.

Oggi però ho fatto degli altri esempi con questo pronome diretto lo.

Io ho detto.

Lo so./Non lo so.

Ho detto lo sapevo/non lo sapevo.

Ho detto L'ho saputo/non l'ho saputo.

Ok?

Sapete perchè?

Lo saprete se mi dedicate ancora qualche minuto.

Bene, facciamo un altro esempio.

Dov'è Giovanni?

Se mi chiedete "Conosci Giovanni?"

Io vi dico "Si lo conosco.Conosco lui."

Ma se mi chiedete "Dov'è Giovanni?"

Io non lo so.

Ok, siamo fratello e sorella, ma non stiamo sempre insieme.

Forse è a casa con la sua famiglia, con sua moglie e suo figlio.

Questo lo a cosa si riferisce? A Giovanni?

No! Si riferisce ad un fatto.

Al fatto di conoscere Giovanni.

Allora io prima ho detto sempre si si si lo so, voi avete capito qual è il mio problema.

So che cosa? So questo.

So questo fatto.

Poi quando ho detto che cosa facciamo oggi? Non lo so!

Ero così, sono così demoralizzata.

Che non lo so, non so che cosa fare.

Non so questo, questo fatto.

Mi hanno chiamata al megafono ma non lo sapevo.

Io sapevo che all'aeroporto si arriva presto,

quindi io lo sapevo.

Mi hanno chiamata al megafono ma l'ho saputo troppo tardi.

Ho saputo che mi hanno chiamata al megafono.

Ovviamente questo lo, oggi accidenti non ho la bacchetta magica,

ero all'aeroporto,

sarebbe lo ho saputo,

la o va via come sempre.

Ho saputo questo troppo tardi, perchè ormai non potevo più partire.

Ok. Poi prima ho detto come funziona questa regola?

Lo saprete tra qualche minuto.

Quindi io ho utilizzato quasi tutti i tempi verbali,

che abbiamo studiato fino adesso.

Ho usato lo so/non lo so, il presente indicativo.

Ho usato l'imperfetto, lo sapevo/non lo sapevo.

L'ho saputo, il passato prossimo.

E anche al futuro, io ho detto lo saprete.

Ok. Quindi ricordate che questo lo si riferisce ad un fatto

che sapete o non sapete,

o che avete saputo o che non avete saputo,

o che sapevate o che non sapevate.

Una cosa: non fate questo errore.

Molte volte, quando vi dico qualcosa di nuovo,

voi mi dite "non l'ho saputo"

ok? Non ho saputo questo.

No, non lo sapevo.

Ok? Perchè adesso lo sai,

e prima non lo sapevi.

ok?

Quindi con il passato prossimo per esempio ho saputo.

Vi ricordate tutta la regola del passato prossimo?

Andate a rivedere le lezioni passate.

Ho saputo questo, quindi in un preciso momento,

quando ormai era troppo tardi.

Ebbene si, ebbene si, ebbene si.

Quindi più o meno vi ho spiegato tutto quello che c'era da spiegare.

La prossima volta farò un pò più di attenzione.

Mi raccomando non seguite il mio esempio.

Va bene, che cosa faremo la prossima volta?

Lo saprete se continuerete a seguirmi

su www.oneworlditaliano.com

Ciao a tutti e alla prossima con oneworlditaliano.

Ciao!


One World Italiano Lezione 44 - Livello Pre-intermedio (A2)

Ciao a tutti!!

Ciao a tutti!! Come state?

Io male, anzi malissimo.

Si, voi lo sapete.

Voi sapete perchè.

Io, in realtà fisicamente sto bene,

mi curo abbastanza,

ve l'ho detto l'altra volta.

Però, in realtà sto male.

Si, si si voi lo sapete, avete indovinato.

Esatto, oggi ho perso l'aereo. Nooooo!

Vi ricordate l'altra volta? La lezione numero 43?

Ok, questa invece è la lezione 44.

L'altra volta io ero così contenta di partire,

di andare a trovare i miei parenti,

ero pronta per il viaggio, avevo la borsa e la valigia pronta.

Adesso invece sono appena ritornata dall'aeroporto.

Eh si, e ho perso il volo. Noooo!

Accidenti! Sono sempre la solita!

44 lezioni e Veronica non è cambiata.

Eh va beh, c'est la vie!

Questa è una frase che abbiamo rubato dagli amici francesi.

Eh ragazzi, voi avete rubato la Gioconda! (Scherzo)

Si si si, lo so lo so. Non devo fare queste battute.

Eh va bene, va bene. Quindi questa è la lezione 44.

E' andata così. Ho perso l'aereo, accidenti!

Che cosa impariamo oggi?

Non lo so!

Non lo so. Sinceramente ragazzi non lo so.

Perchè oggi sono troppo delusa per fare lezione.

Allora, impariamo come sempre a non seguire il mio esempio.

Eh così, a non seguire il mio esempio,

e poi impariamo a raccontare dei fatti che avevamo pianificato,

ma che non sono andati a buon fine purtroppo.

Non possiamo sempre raccontare cose positive.

Quindi continuiamo a raccontare.

Questa volta io vi racconto la mia avventura all'aeroporto.

Allora, ricordate l'altra volta? Andate a vedere la lezione 43.

Nella lezione 43 io ero pronta per partire.

Tutti i preparativi, i regali, le medicine,

la borsa, la valigia,

la giacca e tutto quanto.

E mi sono dilungata tra mille, mille e mille spiegazioni.

Si si si, lo, non è colpa vostra, non è colpa vostra.

Io mi sono dilungata come sempre,

ma mi dovevo sbrigare e lo sapevo.

Quindi non è colpa vostra.

Poi mi ha chiamata mia madre.

Si, mamma non è colpa tua.

Lo so, lo so, lo so, lo so, non è colpa della mamma.

E però intanto ho passato tempo anche al telefono,

e così, poi alla fine era tardi e sono uscita di casa in fretta e furia.

Perchè dovevo andare di corsa all'aeroporto.

Eh niente, ho chiamato un taxi.

Sono scesa dal taxi, sono arrivata all'aeroporto.

Allora ragazzi, lo so, non dovete seguire il mio esempio.

L'aereoporto di Cagliari è piccolo.

Non siamo a New York, ma mi sono persa all'aeroporto di Cagliari.

Ebbene si.

Mi sono persa all'aeroporto di Cagliari.

Ho sbagliato direzione,

sono andata in un gate invece che andare in un altro,

ho perso tempo e mi hanno anche chiamata al megafono perchè non arrivavo,

ma io non lo sapevo e l'ho saputo dopo. accidenti, accidenti.

L'ho saputo quando era troppo tardi.

E' troppo tardi, è troppo tardi, ho perso il volo.

Accidenti

E quindi niente, ho provato.

Era colpa mia, è ovvio.

Ho provato a convincere il personale,

a chiedere se ci fosse una soluzione,

loro ovviamente mi hanno detto "all'aeroporto si arriva almeno due ore prima".

Io ho detto che non lo sapevo.

Ovviamente si, lo sapevo ma ho fatto la finta tonta.

Sono un pò tonta, ma non a questo punto.

Ci ho provato.

Ci ho provato, ma non è andata a buon fine.

Eh va bene. Allora io sono ritornata a casa e come vedete adesso sono qui.

Sono appena tornata dall'aeroporto.

E non ho preso l'aereo. Eh niente, vediamo cos'abbamo imparato oggi.

Almeno qualcosina, abbiamo imparato almeno qualcosa, speriamo.

Bene. Allora prima di tutto, per vedere cosa abbiamo imparato oggi,

rivedete la lezione numero 26

in cui spiego i pronomi (qua ho la valigia)

i pronomi diretti.

ok?

Quindi andate a vedere la lezione 26.

Il pronome diretto lo,

abbiamo detto che si riferisce a un oggetto o una persona. Ok?

Machile singolare.

Per sempio, nella lezione 26,

facciamo l'esempio del vino. Vi ricordate?

Chi porta il vino?

Il vino lo porto io.

Quindi lo si riferisce a il vino. Va bene.

Oppure un altro esempio.

Vabbè, non l'ho fatto nella lezione 26 però è un esempio di una persona.

Conosci Giovanni?

Beh si, è mio fratello e lo saluto.

Eh si, lo conosco.

Oppure potete rispondere no, non lo conosco.

Questo lo si riferisce a chi? A Giovanni.

Quindi a chi? Quindi chi conosci?

Giovanni, una persona.

Che cosa porti?

Il vino, una cosa.

Oggi però ho fatto degli altri esempi con questo pronome diretto lo.

Io ho detto.

Lo so./Non lo so.

Ho detto lo sapevo/non lo sapevo.

Ho detto L'ho saputo/non l'ho saputo.

Ok?

Sapete perchè?

Lo saprete se mi dedicate ancora qualche minuto.

Bene, facciamo un altro esempio.

Dov'è Giovanni?

Se mi chiedete "Conosci Giovanni?"

Io vi dico "Si lo conosco.Conosco lui."

Ma se mi chiedete "Dov'è Giovanni?"

Io non lo so.

Ok, siamo fratello e sorella, ma non stiamo sempre insieme.

Forse è a casa con la sua famiglia, con sua moglie e suo figlio.

Questo lo a cosa si riferisce? A Giovanni?

No! Si riferisce ad un fatto.

Al fatto di conoscere Giovanni.

Allora io prima ho detto sempre si si si lo so, voi avete capito qual è il mio problema.

So che cosa? So questo.

So questo fatto.

Poi quando ho detto che cosa facciamo oggi? Non lo so!

Ero così, sono così demoralizzata.

Che non lo so, non so che cosa fare.

Non so questo, questo fatto.

Mi hanno chiamata al megafono ma non lo sapevo.

Io sapevo che all'aeroporto si arriva presto,

quindi io lo sapevo.

Mi hanno chiamata al megafono ma l'ho saputo troppo tardi.

Ho saputo che mi hanno chiamata al megafono.

Ovviamente questo lo, oggi accidenti non ho la bacchetta magica,

ero all'aeroporto,

sarebbe lo ho saputo,

la o va via come sempre.

Ho saputo questo troppo tardi, perchè ormai non potevo più partire.

Ok. Poi prima ho detto come funziona questa regola?

Lo saprete tra qualche minuto.

Quindi io ho utilizzato quasi tutti i tempi verbali,

che abbiamo studiato fino adesso.

Ho usato lo so/non lo so, il presente indicativo.

Ho usato l'imperfetto, lo sapevo/non lo sapevo.

L'ho saputo, il passato prossimo.

E anche al futuro, io ho detto lo saprete.

Ok. Quindi ricordate che questo lo si riferisce ad un fatto

che sapete o non sapete,

o che avete saputo o che non avete saputo,

o che sapevate o che non sapevate.

Una cosa: non fate questo errore.

Molte volte, quando vi dico qualcosa di nuovo,

voi mi dite "non l'ho saputo"

ok? Non ho saputo questo.

No, non lo sapevo.

Ok? Perchè adesso lo sai,

e prima non lo sapevi.

ok?

Quindi con il passato prossimo per esempio ho saputo.

Vi ricordate tutta la regola del passato prossimo?

Andate a rivedere le lezioni passate.

Ho saputo questo, quindi in un preciso momento,

quando ormai era troppo tardi.

Ebbene si, ebbene si, ebbene si.

Quindi più o meno vi ho spiegato tutto quello che c'era da spiegare.

La prossima volta farò un pò più di attenzione.

Mi raccomando non seguite il mio esempio.

Va bene, che cosa faremo la prossima volta?

Lo saprete se continuerete a seguirmi

su www.oneworlditaliano.com

Ciao a tutti e alla prossima con oneworlditaliano.

Ciao!