image

ItalianLingQ, #77 Danilo and Rita - Venezia e Cristoforo Colombo (Part 1)

Secondo te, a parte la capitale, qual è la città italiana più famosa al mondo?

Tu sai già la risposta?

Beh, io so già la risposta!

Venezia!

Venezia, brava! Era proprio quella! Ma che cosa ha Venezia di tanto bello da attirare flotte di turisti ogni anno?

Beh, c'è da chiedere? È una città unica!

Allora ti spiego perché Venezia è una città unica. Dopo la caduta dell'impero romano d'occidente avvenuta nell'anno quattrocentosettantasei in Italia non ci fu più un esercito in grado di proteggere il territorio, quindi incominciarono delle scorribande di barbari, che provenivano dai paesi nordici, le quali incominciavano a razziare, uccidere e devastare il territorio. Proprio in questo periodo le città italiane incominciarono ad erigere delle mura intorno alla città stessa e a costruire castelli proprio per difendersi da queste invasioni. La situazione economica e politica, in quel periodo, era veramente disastrosa, oltretutto le città  del nord Italia si facevano la guerra tra di loro. I veneziani invece di costruire mura intorno alla città i quali, già dai tempi erano degli abili pescatori e  abili costruttori di navi, preferirono ritirarsi su delle piccole isole in mezzo al mare e lì incominciarono a costruire le prime case. Questa situazione disastrosa si protrasse fino all'anno milleduecento. Le città italiane stanche di tutte queste invasioni e devastazioni del territorio decisero di mettere da parte i vecchi rancori e di fare la pace. Costituirono così la Lega Lombarda, questa pace prevedeva anche di costituire un esercito in grado di respingere eventuali invasioni straniere. Le cose, al quel punto, migliorarono decisamente. I veneziani anche loro aderirono a questa Lega creando così la Lega Lombardo Veneta. Visto il periodo di pace i veneziani costruirono una grande flotta, sia con navi militari ma soprattutto con navi commerciali. Tramite queste navi commerciali incominciarono a fare un commercio lungo tutto il mare Adriatico e pian piano si spinsero nel mar Tirreno infine affrontarono l'Oceano spingendosi fino alle Indie e successivamente in Cina. Con la Cina e le Indie incominciarono i primi commerci, incominciarono le prime importazioni di manufatti cinesi o indiani, quali erano: tappeti, spezie ed altre cose del genere. I manufatti e le spezie che importavano dall'oriente venivano poi vendute in tutta Europa e Venezia si arricchì in modo notevole, diventò una città molto potente e molto ricca e le prime case che furono costruite su questi isolotti vennero potenziate e si costruirono delle case eccezionalmente belle.

Beh, vedo che ti sei preparato! Si però questo non spiega nulla, ci sono un sacco di città che nel passato hanno avuto storie simili a questa, però non hanno costruito nulla di vagamente simile a quello che oggi è Venezia. No?

Eh, ma Venezia.. Allora quale era il commercio di Venezia più fiorente? E perché Venezia è diventata così ricca? Tu devi sapere, anzi, senz'altro lo sai che il mare Adriatico …. il fondo del mare Adriatico e sostituito da Silice, quella che noi chiamano comunemente sabbia. Tanto è vero che le spiagge più belle d'Italia si affacciano proprio sul mare Adriatico e sai benissimo che cosa si fa con la Silice. Si fa il vetro. I veneziani misero a punto una tecnica per realizzare oggetti in vetro, infatti il famoso vetro soffiato, ed era la loro anima di commercio. Loro esportavano tutti i manufatti in vetro, che erano veramente bellissimi, nelle indie e nella Cina e importavano tutti gli oggetti: tappeti, spezie soprattutto, il  Tè e tutte quelle cose che poi distribuivano in tutta Europa. È da li che Venezia divenne molto, molto ricca.

E dai, però  è la stessa cosa, sarà ricca avrà dei bellissimi vetri di Murano ma questo non spiega perché Venezia sia unica, dal punto di vista architettonico. Cosa c'entra scusa! Ci sono centomila città ricche, centomila città che hanno un particolare commercio che le ha rese famose ma Venezia è solamente Venezia!

Si, è vero ma evidentemente non sono diventate così ricche come Venezia. Il fatto, appunto, che poi sia rimasta su questi isolotti e abbiano costruito questi bellissimi monumenti e bellissime case in quella zona l'ha resa veramente unica.

Allora, se posso dire qualcosa in aggiunta a quello che hai detto allora, le caratteristiche principali di Venezia sono: uno, la ricchezza che è quello che hai detto tu, ossia la possibilità di costruire quartieri di alta qualità -  due, il fatto di essere stata costruita sull'acqua con queste palafitte che ancora adesso reggono gran parte della città – tre, il fatto di avere un'architettura unica che è un'architettura che risente molto dei rapporti, unici in Italia, fra Venezia e l'oriente, perché è molto orientaleggiante no? Tutte queste arcate strette,  si trovano solamente a Venezia in Italia e si rifanno un po' all'architettura orientale. Quindi sono queste tre caratteristiche contemporaneamente presenti che la rendono unica.

Certamente! Infatti sono stati i primi ad iniziare i commerci con l'oriente, dopo sono arrivate anche le altre città, perché altre città marinare erano in combutta contro Venezia, tra cui: Genova, Pisa e Amalfi. Però, come ripeto, siccome i veneziani erano già degli abili costruttori di navi, sin dai tempi antichi, sono stati i primi che si sono spinti in viaggi così lunghi, fino in Cina, perché devi considerare che ai tempi non c'era il canale di Suez per cui dovevano fare tutto il giro dell'Africa per riuscire ad arrivare alle indie e, successivamente, in Cina.

Allora! La prima volta che sono arrivati in Cina ci sono arrivati via terra, infatti la storia di Marco Polo insegna. Il motivo per cui Venezia è stata la prima è semplicemente di tipo geografico perché le altre tre città marinare erano sul terreno quindi dovevano fare più strada via terra no? Non potevano fare altro che arrivare via nave, cosa che era allora molto svantaggiosa.

Allora, le altre città ad esempio Genova era molto invidiosa delle ricchezze di Venezia tanto è vero che Cristoforo Colombo decise di arrivare alle indie facendo un altro giro. È da li che poi ha scoperto l'America, perché lui era convinto che partendo da Genova facendo il giro della terra dall'altra parte si arrivasse alle indie prima dei veneziani. Così non è stato! Bisogna considerare anche il fatto che a quei tempi erano convinti che la terra fosse piatta, infatti Cristoforo Colombo era stato preso per matto perché erano tutti convinti che arrivato in fondo sarebbe caduto nel vuoto.

Guarda questo non è vero il fatto che la terra fosse rotonda era noto da molti secoli per il semplice fatto che i marinai  sapevano benissimo che la terra era sferica o comunque aveva una curvatura perché vedevano le vele delle navi all'orizzonte arrivare ad una ad una. Quindi questa è una cosa che già nota. Quello che non era assolutamente noto era che esistesse un mondo al di là delle colonne d'Ercole, si pensava che..  c'erano un sacco di leggende che raccontavano che quello che adesso è l'Atlantico fosse il regno dell'Aden e succedessero cose terribili appena uno si spingeva  oltre le colonne d'Ercole. Questo è il motivo per cui nessuno voleva andare dall'altra parte, comunque si pensava che da quella parte in poi non ci fosse nulla.



Want to learn a language?


Learn from this text and thousands like it on LingQ.

  • A vast library of audio lessons, all with matching text
  • Revolutionary learning tools
  • A global, interactive learning community.

Language learning online @ LingQ

Secondo te, a parte la capitale, qual è la città italiana più famosa al mondo?

Tu sai già la risposta?

Beh, io so già la risposta!

Venezia!

Venezia, brava! Era proprio quella! Ma che cosa ha Venezia di tanto bello da attirare flotte di turisti ogni anno?

Beh, c'è da chiedere? È una città unica!

Allora ti spiego perché Venezia è una città unica. Dopo la caduta dell'impero romano d'occidente avvenuta nell'anno quattrocentosettantasei in Italia non ci fu più un esercito in grado di proteggere il territorio, quindi incominciarono delle scorribande di barbari, che provenivano dai paesi nordici, le quali incominciavano a razziare, uccidere e devastare il territorio. Proprio in questo periodo le città italiane incominciarono ad erigere delle mura intorno alla città stessa e a costruire castelli proprio per difendersi da queste invasioni. La situazione economica e politica, in quel periodo, era veramente disastrosa, oltretutto le città  del nord Italia si facevano la guerra tra di loro. I veneziani invece di costruire mura intorno alla città i quali, già dai tempi erano degli abili pescatori e  abili costruttori di navi, preferirono ritirarsi su delle piccole isole in mezzo al mare e lì incominciarono a costruire le prime case. Questa situazione disastrosa si protrasse fino all'anno milleduecento. Le città italiane stanche di tutte queste invasioni e devastazioni del territorio decisero di mettere da parte i vecchi rancori e di fare la pace. Costituirono così la Lega Lombarda, questa pace prevedeva anche di costituire un esercito in grado di respingere eventuali invasioni straniere. Le cose, al quel punto, migliorarono decisamente. I veneziani anche loro aderirono a questa Lega creando così la Lega Lombardo Veneta. Visto il periodo di pace i veneziani costruirono una grande flotta, sia con navi militari ma soprattutto con navi commerciali. Tramite queste navi commerciali incominciarono a fare un commercio lungo tutto il mare Adriatico e pian piano si spinsero nel mar Tirreno infine affrontarono l'Oceano spingendosi fino alle Indie e successivamente in Cina. Con la Cina e le Indie incominciarono i primi commerci, incominciarono le prime importazioni di manufatti cinesi o indiani, quali erano: tappeti, spezie ed altre cose del genere. I manufatti e le spezie che importavano dall'oriente venivano poi vendute in tutta Europa e Venezia si arricchì in modo notevole, diventò una città molto potente e molto ricca e le prime case che furono costruite su questi isolotti vennero potenziate e si costruirono delle case eccezionalmente belle.

Beh, vedo che ti sei preparato! Si però questo non spiega nulla, ci sono un sacco di città che nel passato hanno avuto storie simili a questa, però non hanno costruito nulla di vagamente simile a quello che oggi è Venezia. No?

Eh, ma Venezia.. Allora quale era il commercio di Venezia più fiorente? E perché Venezia è diventata così ricca? Tu devi sapere, anzi, senz'altro lo sai che il mare Adriatico …. il fondo del mare Adriatico e sostituito da Silice, quella che noi chiamano comunemente sabbia. Tanto è vero che le spiagge più belle d'Italia si affacciano proprio sul mare Adriatico e sai benissimo che cosa si fa con la Silice. Si fa il vetro. I veneziani misero a punto una tecnica per realizzare oggetti in vetro, infatti il famoso vetro soffiato, ed era la loro anima di commercio. Loro esportavano tutti i manufatti in vetro, che erano veramente bellissimi, nelle indie e nella Cina e importavano tutti gli oggetti: tappeti, spezie soprattutto, il  Tè e tutte quelle cose che poi distribuivano in tutta Europa. È da li che Venezia divenne molto, molto ricca.

E dai, però  è la stessa cosa, sarà ricca avrà dei bellissimi vetri di Murano ma questo non spiega perché Venezia sia unica, dal punto di vista architettonico. Cosa c'entra scusa! Ci sono centomila città ricche, centomila città che hanno un particolare commercio che le ha rese famose ma Venezia è solamente Venezia!

Si, è vero ma evidentemente non sono diventate così ricche come Venezia. Il fatto, appunto, che poi sia rimasta su questi isolotti e abbiano costruito questi bellissimi monumenti e bellissime case in quella zona l'ha resa veramente unica.

Allora, se posso dire qualcosa in aggiunta a quello che hai detto allora, le caratteristiche principali di Venezia sono: uno, la ricchezza che è quello che hai detto tu, ossia la possibilità di costruire quartieri di alta qualità -  due, il fatto di essere stata costruita sull'acqua con queste palafitte che ancora adesso reggono gran parte della città – tre, il fatto di avere un'architettura unica che è un'architettura che risente molto dei rapporti, unici in Italia, fra Venezia e l'oriente, perché è molto orientaleggiante no? Tutte queste arcate strette,  si trovano solamente a Venezia in Italia e si rifanno un po' all'architettura orientale. Quindi sono queste tre caratteristiche contemporaneamente presenti che la rendono unica.

Certamente! Infatti sono stati i primi ad iniziare i commerci con l'oriente, dopo sono arrivate anche le altre città, perché altre città marinare erano in combutta contro Venezia, tra cui: Genova, Pisa e Amalfi. Però, come ripeto, siccome i veneziani erano già degli abili costruttori di navi, sin dai tempi antichi, sono stati i primi che si sono spinti in viaggi così lunghi, fino in Cina, perché devi considerare che ai tempi non c'era il canale di Suez per cui dovevano fare tutto il giro dell'Africa per riuscire ad arrivare alle indie e, successivamente, in Cina.

Allora! La prima volta che sono arrivati in Cina ci sono arrivati via terra, infatti la storia di Marco Polo insegna. Il motivo per cui Venezia è stata la prima è semplicemente di tipo geografico perché le altre tre città marinare erano sul terreno quindi dovevano fare più strada via terra no? Non potevano fare altro che arrivare via nave, cosa che era allora molto svantaggiosa.

Allora, le altre città ad esempio Genova era molto invidiosa delle ricchezze di Venezia tanto è vero che Cristoforo Colombo decise di arrivare alle indie facendo un altro giro. È da li che poi ha scoperto l'America, perché lui era convinto che partendo da Genova facendo il giro della terra dall'altra parte si arrivasse alle indie prima dei veneziani. Così non è stato! Bisogna considerare anche il fatto che a quei tempi erano convinti che la terra fosse piatta, infatti Cristoforo Colombo era stato preso per matto perché erano tutti convinti che arrivato in fondo sarebbe caduto nel vuoto.

Guarda questo non è vero il fatto che la terra fosse rotonda era noto da molti secoli per il semplice fatto che i marinai  sapevano benissimo che la terra era sferica o comunque aveva una curvatura perché vedevano le vele delle navi all'orizzonte arrivare ad una ad una. Quindi questa è una cosa che già nota. Quello che non era assolutamente noto era che esistesse un mondo al di là delle colonne d'Ercole, si pensava che..  c'erano un sacco di leggende che raccontavano che quello che adesso è l'Atlantico fosse il regno dell'Aden e succedessero cose terribili appena uno si spingeva  oltre le colonne d'Ercole. Questo è il motivo per cui nessuno voleva andare dall'altra parte, comunque si pensava che da quella parte in poi non ci fosse nulla.


×

We use cookies to help make LingQ better. By visiting the site, you agree to our cookie policy.