image

ItalianLingQ, #69 Danilo & Rita - Revolutions in North Africa - Part 1

Io sono molto preoccupato per quello che sta succedendo nel nord Africa e nel Medio Oriente, tutte queste rivoluzioni stanno portando anche dei grossi guai per noi.

Non lo so! Forse no, a me sembra che invece sia un fatto positivo perché le forze che stanno combattendolo e hanno anche rovesciato i regimi sono forze democratiche e quindi tendenzialmente progressiste e quindi questo vuole dire che si tratta di una parte di mussulmani che la pensa diversamente dagli integralisti, da Al Qaeda e così via, quindi dovrebbe rafforzasi un movimento arabo più favorevole a noi.

Mah, io sono convinto che invece qui sia un’altra la questione, ovvero che il popolo quando viene ridotto alla fame, perché in fondo questi sono dei dittatori, di conseguenza è uno stato prevalentemente di Polizia, quasi tutti questi stati dove la gente in questo momento si sta ribellando per cui io sono convinto che sia solo un problema economico, quando la gente non ha da mangiare, al di la della religione, partendo appunto dalla Tunisia la questione si è allargata a tutta la parte del nord Africa e adesso addirittura si sta allargando anche alla parte araba. Ciò vuol dire che i popoli…..

Cosa intendi per parte araba, sono tutti arabi.

Si, ma allora diciamo che la parte dell’Arabia del medio Oriente è diversa dalla parte del nord Africa diciamo che sono due cose abbastanza distinte anche se la base della religione è sempre quella. Però, come ti dico, secondo me qui non è un problema di religione ma bensì un problema di fame. Il popolo ha fame, non ha lavoro e ovviamente la crisi internazionale deve aver accentuato questa cosa, di conseguenza ad un bel momento si ribellano e cosa fanno? Cacciano il dittatore.

Certo! Però chi andrà al potere sarà una forza che appoggia la rivolta popolare ed è contro la dittatura precedente e quindi non sarà e non è una forza integralista questo è stato abbastanza chiaro, è stato chiaro che  il movimento che si era creato non era movimento integralista ma tutto il popolo che si ribellava contemporaneamente, tant’è vero che si dice che ci fosse da tempo un’azione dei servizi segreti americani per trovare il momento giusto per sollevare i popoli del nord Africa, e in ogni caso si vede benissimo che Obama è d’accordo e sta appoggiando questi nuovi poteri che si stanno instaurando. Se Obama appoggia questi nuovi poteri vuole dire che sono poteri opposti a quelli che a noi non piacciono.

Quello che succederà non si sa ancora perché per il momento hanno cacciato via i dittatori ma i governi sono ancora in alto mare. Però hanno già visto, ad esempio, che c’è il pericolo che prendano in mano il potere certe teste calde, diciamo integralisti religiosi molto ottusi, che stanno incitando la folla e la gente a cose astruse. Tipo quello…, sai che la religione che stanno spingendo in questo momento è quello, ad esempio, di mettere al bando le donne perché sono viste come il male e tutte le altre cose tipo: il nemico da combattere è l’occidente e così via. Ora se sale al potere gente così diventa veramente un disastro!.

Eh, certo! Il pericolo c’è però io penso ci siano delle forze.. beh, ad esempio in Tunisia si suppone che il governo provvisorio sarà retto dal premio Nobel per la pace, quindi questo significa che almeno in questa fase il governo sarà un governo democratico. Dubito che ci sia.. che l’America non faccia nulla in questa fase per cercare di spingere in una direzione piuttosto che in un’altra, certo il pericolo c’è pero io sono ottimista.

Si, è vero che l’America spinge in questo senso mentre l’Europa è un pochino più tranquilla nel senso che adesso, ad esempio, l’Egitto ovviamente anche qui adesso c’è un regime militare che attualmente tiene in piedi il paese ma anche qui non si sa come andrà a finire. Mentre, ad esempio, nella Libia il dittatore in questo momento invece sta dando addosso alla gente in modo piuttosto violento, con repressioni e centinaia di morti e anche qui non si come andrà a finire. L’Europa in questo omento sta tranquilla perché se, ovviamente, appoggia i rivoluzionari qui succede un guaio che buona parte del petrolio, del gas che arriva proprio dalla Libia e questi potrebbe chiudere i rubinetti creando grossi problemi all’Europa.

Si, infatti stanno prendendo posizione perché temono che appoggiando le forze opposte a Gheddafi, Gheddafi si arrabbi e faccia delle ritorsioni nei nostri confronti, però qualsiasi cosa succeda la Libia ha bisogno dei soldi che le vengono dai gasdotti per cui sarebbe suicida da parte sua evitare .. cioè bloccarli, no?. Quindi qualsiasi sia il potere che si instaurerà successivamente sicuramente non interromperà il sevizio.

Questo no però sai che il petrolio lo può vendere tranquillamente all’Europa ma lo può vendere anche a chicchessia per cui il giorno che chiude i rubinetti dei gasdotti oppure del petrolio il danno in Europa è notevole. Mentre, appunto, la Libia e dato che Gheddafi ha una certa riserva di denaro e potrebbe andare avanti ancora per un bel po' in Europa non so sinceramente come andrà a finire.

Ma guarda Gheddafi la riserva di denaro se ce l’ha ce l’ha per se stesso e non lo spende certo per fare andare avanti la Libia e a chi vuoi che lo venda il gas solamente all’occidente non certo agli arabi che hanno combustibile in abbondanza. Quindi la situazione sicuramente è delicata però io spero che la cosa peggiore che può succedere sia quello che già sta succedendo ossia l’arrivo in massa di una quantità spaventosa di nord Africani sulle coste sud dell’Italia.

Questo purtroppo sta già avvenendo perché attualmente ne stanno arrivando circa mille al giorno ma a questo ritmo l’Italia stessa non riesce a sostenere tutte queste persone che arrivano improvvisamente senza niente, bisogna alloggiarle bisogna dargli da mangiare e poi senz’altro andranno rispedite a casa perché è impensabile che tutta questa massa di persone che ovviamente in questo momento stanno cercando di scappare dai loro paesi poi possano essere accolte nell’Europa, non c’è lo spazio.

Si, noi abbiamo una legge, abbiamo addirittura i restringimenti che fortunatamente non stanno..  in questo momento non vengono messi in pratica e in ogni caso queste persone dovrebbero essere poi ricondotte nel paese d’origine però molti di questi questo momento chiedono asilo politico allora il discorso cambia. Il problema è che l’Italia ha chiesto aiuti all’unione europea, e l’unione europea con varie scuse dicendo che non si sono capiti avevano offerto aiuto ma l’Italia non l’ha voluto eccetera, eccetera, insomma, fatto sta che non fanno niente, e l’idea che sia proprio solamente l’Italia a farsi carico di tutti questi immigrati è ingiusta perché noi non abbiamo neanche le strutture per accoglierli, già sono in difficoltà adesso figurati fra qualche settimana, è una situazione veramente drammatica.

Qualche struttura ce l’abbiamo ma, appunto, non è sufficiente a sopportare la massa enorme di immigrati che stanno arrivando in questo momento. Si, poi l’Europa ovviamente ha fatto un passo indietro ha detto che ci danno un aiuto però ora che le cose vanno in porto qui avremo una massa di persone tali che non sappiamo come fare per gestirle perché tutta questa gente, appunto, bisogna dargli un ricovero, bisogna dargli da mangiare, bisogna dargli dei vestiti, bisogna metterli in condizioni di vivere, non li puoi abbandonare sulla spiaggia e recintarli come dei cani.



Want to learn a language?


Learn from this text and thousands like it on LingQ.

  • A vast library of audio lessons, all with matching text
  • Revolutionary learning tools
  • A global, interactive learning community.

Language learning online @ LingQ

Io sono molto preoccupato per quello che sta succedendo nel nord Africa e nel Medio Oriente, tutte queste rivoluzioni stanno portando anche dei grossi guai per noi.

Non lo so! Forse no, a me sembra che invece sia un fatto positivo perché le forze che stanno combattendolo e hanno anche rovesciato i regimi sono forze democratiche e quindi tendenzialmente progressiste e quindi questo vuole dire che si tratta di una parte di mussulmani che la pensa diversamente dagli integralisti, da Al Qaeda e così via, quindi dovrebbe rafforzasi un movimento arabo più favorevole a noi.

Mah, io sono convinto che invece qui sia un’altra la questione, ovvero che il popolo quando viene ridotto alla fame, perché in fondo questi sono dei dittatori, di conseguenza è uno stato prevalentemente di Polizia, quasi tutti questi stati dove la gente in questo momento si sta ribellando per cui io sono convinto che sia solo un problema economico, quando la gente non ha da mangiare, al di la della religione, partendo appunto dalla Tunisia la questione si è allargata a tutta la parte del nord Africa e adesso addirittura si sta allargando anche alla parte araba. Ciò vuol dire che i popoli…..

Cosa intendi per parte araba, sono tutti arabi.

Si, ma allora diciamo che la parte dell’Arabia del medio Oriente è diversa dalla parte del nord Africa diciamo che sono due cose abbastanza distinte anche se la base della religione è sempre quella. Però, come ti dico, secondo me qui non è un problema di religione ma bensì un problema di fame. Il popolo ha fame, non ha lavoro e ovviamente la crisi internazionale deve aver accentuato questa cosa, di conseguenza ad un bel momento si ribellano e cosa fanno? Cacciano il dittatore.

Certo! Però chi andrà al potere sarà una forza che appoggia la rivolta popolare ed è contro la dittatura precedente e quindi non sarà e non è una forza integralista questo è stato abbastanza chiaro, è stato chiaro che  il movimento che si era creato non era movimento integralista ma tutto il popolo che si ribellava contemporaneamente, tant’è vero che si dice che ci fosse da tempo un’azione dei servizi segreti americani per trovare il momento giusto per sollevare i popoli del nord Africa, e in ogni caso si vede benissimo che Obama è d’accordo e sta appoggiando questi nuovi poteri che si stanno instaurando. Se Obama appoggia questi nuovi poteri vuole dire che sono poteri opposti a quelli che a noi non piacciono.

Quello che succederà non si sa ancora perché per il momento hanno cacciato via i dittatori ma i governi sono ancora in alto mare. Però hanno già visto, ad esempio, che c’è il pericolo che prendano in mano il potere certe teste calde, diciamo integralisti religiosi molto ottusi, che stanno incitando la folla e la gente a cose astruse. Tipo quello…, sai che la religione che stanno spingendo in questo momento è quello, ad esempio, di mettere al bando le donne perché sono viste come il male e tutte le altre cose tipo: il nemico da combattere è l’occidente e così via. Ora se sale al potere gente così diventa veramente un disastro!.

Eh, certo! Il pericolo c’è però io penso ci siano delle forze.. beh, ad esempio in Tunisia si suppone che il governo provvisorio sarà retto dal premio Nobel per la pace, quindi questo significa che almeno in questa fase il governo sarà un governo democratico. Dubito che ci sia.. che l’America non faccia nulla in questa fase per cercare di spingere in una direzione piuttosto che in un’altra, certo il pericolo c’è pero io sono ottimista.

Si, è vero che l’America spinge in questo senso mentre l’Europa è un pochino più tranquilla nel senso che adesso, ad esempio, l’Egitto ovviamente anche qui adesso c’è un regime militare che attualmente tiene in piedi il paese ma anche qui non si sa come andrà a finire. Mentre, ad esempio, nella Libia il dittatore in questo momento invece sta dando addosso alla gente in modo piuttosto violento, con repressioni e centinaia di morti e anche qui non si come andrà a finire. L’Europa in questo omento sta tranquilla perché se, ovviamente, appoggia i rivoluzionari qui succede un guaio che buona parte del petrolio, del gas che arriva proprio dalla Libia e questi potrebbe chiudere i rubinetti creando grossi problemi all’Europa.

Si, infatti stanno prendendo posizione perché temono che appoggiando le forze opposte a Gheddafi, Gheddafi si arrabbi e faccia delle ritorsioni nei nostri confronti, però qualsiasi cosa succeda la Libia ha bisogno dei soldi che le vengono dai gasdotti per cui sarebbe suicida da parte sua evitare .. cioè bloccarli, no?. Quindi qualsiasi sia il potere che si instaurerà successivamente sicuramente non interromperà il sevizio.

Questo no però sai che il petrolio lo può vendere tranquillamente all’Europa ma lo può vendere anche a chicchessia per cui il giorno che chiude i rubinetti dei gasdotti oppure del petrolio il danno in Europa è notevole. Mentre, appunto, la Libia e dato che Gheddafi ha una certa riserva di denaro e potrebbe andare avanti ancora per un bel po' in Europa non so sinceramente come andrà a finire.

Ma guarda Gheddafi la riserva di denaro se ce l’ha ce l’ha per se stesso e non lo spende certo per fare andare avanti la Libia e a chi vuoi che lo venda il gas solamente all’occidente non certo agli arabi che hanno combustibile in abbondanza. Quindi la situazione sicuramente è delicata però io spero che la cosa peggiore che può succedere sia quello che già sta succedendo ossia l’arrivo in massa di una quantità spaventosa di nord Africani sulle coste sud dell’Italia.

Questo purtroppo sta già avvenendo perché attualmente ne stanno arrivando circa mille al giorno ma a questo ritmo l’Italia stessa non riesce a sostenere tutte queste persone che arrivano improvvisamente senza niente, bisogna alloggiarle bisogna dargli da mangiare e poi senz’altro andranno rispedite a casa perché è impensabile che tutta questa massa di persone che ovviamente in questo momento stanno cercando di scappare dai loro paesi poi possano essere accolte nell’Europa, non c’è lo spazio.

Si, noi abbiamo una legge, abbiamo addirittura i restringimenti che fortunatamente non stanno..  in questo momento non vengono messi in pratica e in ogni caso queste persone dovrebbero essere poi ricondotte nel paese d’origine però molti di questi questo momento chiedono asilo politico allora il discorso cambia. Il problema è che l’Italia ha chiesto aiuti all’unione europea, e l’unione europea con varie scuse dicendo che non si sono capiti avevano offerto aiuto ma l’Italia non l’ha voluto eccetera, eccetera, insomma, fatto sta che non fanno niente, e l’idea che sia proprio solamente l’Italia a farsi carico di tutti questi immigrati è ingiusta perché noi non abbiamo neanche le strutture per accoglierli, già sono in difficoltà adesso figurati fra qualche settimana, è una situazione veramente drammatica.

Qualche struttura ce l’abbiamo ma, appunto, non è sufficiente a sopportare la massa enorme di immigrati che stanno arrivando in questo momento. Si, poi l’Europa ovviamente ha fatto un passo indietro ha detto che ci danno un aiuto però ora che le cose vanno in porto qui avremo una massa di persone tali che non sappiamo come fare per gestirle perché tutta questa gente, appunto, bisogna dargli un ricovero, bisogna dargli da mangiare, bisogna dargli dei vestiti, bisogna metterli in condizioni di vivere, non li puoi abbandonare sulla spiaggia e recintarli come dei cani.


×

We use cookies to help make LingQ better. By visiting the site, you agree to our cookie policy.