image

ItalianLingQ, #3 Daniele e Alessandra – Una vivace discussione

Alessandra: Ciao Daniel!
Daniel: Ciao Alessandra!
Alessandra: Come stai?
Daniel: Bene e tu?


Alessandra: Bene bene, guarda sto andando al lavoro perché è finita la pausa pranzo e quindi riprendo il lavoro. E invece te?
Daniel: Beh io sto cercando un ristorante perché un mio amico si sposa e mi ha chiesto se posso vedere qualche bel ristorante con un bel menù e prezzi decenti, insomma.
Alessandra: Ah ho capito ma chi è questo amico tuo? Lo conosco?
Daniel: No! ma è un bravo ragazzo, è di Torino, lavora con me da un paio di mesi e praticamente adesso ha pensato di sposarsi e siccome ha la ragazza che la conosce da sei anni e quindi sarebbe ora…
Alessandra: Certo, ovviamente sarebbe ora, diciamo. Ma cosa fai di lavoro adesso?
Daniel: Beh io adesso lavoro come web designer, grafico pubblicitario, per una ditta di Milano.
Alessandra: Ah per una ditta di Milano? Ma è una ditta che si occupa della pubblicità solo a Milano, perché tu adesso sei a Padova quindi fai Padova – Milano tutti i giorni? O come fai?
Daniel: No, no lavoro a casa praticamente loro mi mandano il materiale tramite internet e io faccio tutto quello che posso nel mio tempo libero. Perché questo lavoro qua lo faccio part-time intanto. Dopo se mi trovo un altro lavoro farò anche qualcos’altro.
Alessandra: Ho capito! Ma prima so che lavoravi per una ditta di autotrasporti, giusto?
Daniel: Sì sì, ho lavorato per quella ditta per un anno e mezzo poi ho pensato di cambiare…al momento sto facendo questo lavoro perché mi piace, è una cosa che vorrei fare nel futuro, insomma!
Alessandra: Ho capito! Beh diciamo che anch’io penso che chi fa un lavoro che gli piace è una persona fortunata, diciamo!
Daniel: Tu che lavoro fai adesso?
Alessandra: Eh, praticamente è da un paio di settimane che ho cambiato anch’io lavoro. Adesso sto lavorando per una ditta che si trova proprio qui a Padova….
Daniel: Bene!
Alessandra: e che si occupa praticamente di revisione e commercio delle macchine impiegate al lavoro della lamiera, diciamo che sono macchine usate anche in tipografia, per esempio.
Daniel: Ho capito!
Alessandra: quindi praticamente avevano bisogno di una persona che parlasse la lingua inglese e che sapesse usare il computer.
Daniel: Ah ma tu parli bene inglese?
Alessandra: Sì parlo anche l’inglese, quindi diciamo che la lingua inglese è stato un requisito che la ditta ha richiesto. Sto lavorando qui da un paio di settimane e mi trovo abbastanza bene e quindi speriamo che tutto andrà bene.
Daniel: Insomma, se ti faranno un contratto interessante non è che dirai di no, giusto?
Alessandra: Praticamente ho trovato questo lavoro tramite un’agenzia interinale, ho un contratto determinato di due mesi dopodiché la ditta ha detto che mi assume con un contratto indeterminato. Però sai tutti ti dicono che ti assumono con un contratto indeterminato alla fine non sai mai quello che succederà; infatti è per questo che dico spero che tutto andrà bene.
Daniel: Speriamo che sarà un lavoro che ti piacerà,insomma le persone che sono là e tutto quanto.
Alessandra: Eh con i colleghi diciamo che già …sai, sono trascorse già un paio di settimane, ti rendi conto di com’è l’ambiente…per cui diciamo che per quanto riguarda i colleghi va tutto bene. Anche il capo sembra una persona abbastanza in gamba, molto educata, molto cortese, quindi diciamo che da questo punto di vista mi trovo bene. Adesso vedremo fra un altro mese anche a livello contrattuale se la cosa potrà andare avanti oppure no… E basta, diciamo che con lavoro siamo qua! Invece, te arrivano le ferie, dove pensi di andare in ferie?
Daniel: Ho fatto un sito web per un albergo e tra l’altro è un bell’albergo con camere bellissime e tanti servizi in camera, è un albergo di tre stelle non costa tanto e sarebbe interessante. Sarebbe interessante perché a Rimini non sono stato a fare una vacanza di 2 – 3 settimane ma solo un giorno o due e siccome i proprietari mi hanno invitato io ho detto perché no? Comunque non vedo l’ora di andare, sai?
Alessandra: Ho capito! Sì beh infatti, Rimini è una città sulla spiaggia molto molto bella e anche alla sera molto divertente diciamo perché trovi discoteche, casino, bar, pub e non solo, quindi puoi trovare un po' di tutto!
Daniel: Ah ma tu sei mai stata a Rimini?
Alessandra: Sì sono stata a Rimini un paio di anni fa…quindi non proprio recentemente.
Daniel: Dove sei stata a Rimini esattamente? A Riccione? A San Giuliano?
Alessandra: Sono stata a San Giuliano sul mare, fa parte sempre della provincia di Rimini è, diciamo,un villaggio, se posso dire così, un po' più turistico e un po' più tranquillo…non è proprio come Rimini città.
Daniel: Ho capito! Ma Riccione è più bello di San Giuliano o sono più o meno uguali come città?
Alessandra: Guarda! A Riccione non ci sono mai stata quindi non potrei dirti se è più bello oppure no, ma essendo nella stessa zona è più o meno la stessa cosa. Io per quest’anno ad esempio ho scelto di andare in Sicilia.
Daniel: Ah bello! Come mai?
Alessandra:Ho degli amici che vanno ogni anno là, quindi ogni agosto vanno due tre settimane in Sicilia, a Siracusa, dove il mare è proprio chiaro e la sabbia è bianca, bianca, bianca.
Daniel: Sì ho visto anch’io che in Sicilia il mare è proprio bellissimo. Ma quanto ti costa questa vacanza diciamo?
Alessandra:Farò una vacanza economica, perché ovviamente il mio budget per il momento non mi permette di andare ad alloggiare in chissà quale albergo; quindi sia io che i miei amici andremo per due - tre settimane, come ti dicevo, a Siracusa è una città molto piccola però molto molto bella e anche turistica e alloggeremo in dei bungalow quindi sai quelle casette di legno, non è proprio un albergo! Non hai tutti i servizi e le comodità però diciamo che è più adatta al nostro budget, ecco se posso dire così.
Daniel: È più economica di un albergo di 2 – 3 stelle penso, giusto?
Alessandra: Sì! Più economica! Poi in Sicilia, sai, tutto costa di meno che qua al nord, quindi diciamo che dal punto di vista del mangiare, del cibo andremo a mangiare sempre fuori, magari in qualche ristorantino, trattoria però come alloggio sarà questa casetta che sai benissimo si chiama bungalow…
Daniel: Suona interessante, dai! Spero che ti divertirai con i tuoi amici, insomma!
Alessandra: Beh sicuramente il divertimento è assicurato al cento per cento! Perché certe volte non conta tanto il posto dove vai però conta tanto la compagnia, le persone che magari che ti accompagnano e con cui ti diverti.
Daniel: Giusto! Giusto! Hai ragione
Alessandra: E invece te a Rimini vai da solo?
Daniel: No vado con la mia fidanzata!
Alessandra: Ah! Con la tua fidanzata…con la Chiara, giusto?
Daniel: Esatto!
Alessandra: Quindi siete ancora insieme?
Daniel: Sì! Ancora insieme, speriamo che tra un anno ci sposiamo anche noi!
Alessandra: Fra un anno? Vi siete già dati un termine…
Daniel: Siccome abitiamo insieme da tre anni ormai pensiamo di sposarci tra un anno se tutto va bene. Vogliamo provare per vedere se possiamo convivere tranquilli insieme.
Alessandra: Ah ho capito! Quindi praticamente vi siete dati questo tempo per vedere se la cosa convivenza va, quindi se magari riuscite a vivere insieme tranquillamente come dicevi prima!
Daniel: È un periodo di prova, alla fine
Alessandra: Ho capito! Sì hai ragione perchè prima di fare questo grande passo, perché alla fine è un passo molto importante nella vita di ognuno bisogna essere sicuri quindi se per voi questa convivenza è la cosa che vi manca, allora per forza dovete farla, ecco!
Daniel: E poi non abbiamo ancora comprato l’appartamento perché prima di fare la scelta bisogna passare il periodo di prova, diciamo! Poi compriamo l’appartamento, ovviamente, quando ci sposiamo!
Alessandra: Quindi bisogna essere sicuri prima di acquistare un immobile, che alla fine sarà un acquisto fatto in due. Quindi bisogna essere sicuri al cento per cento!
Daniel: Giusto!
Alessandra: Sono assolutamente d’accordo!
Daniel: tu cos’altro mi dici?
Alessandra: Sono sempre insieme a Matteo! Che siamo ormai da più o meno dieci anni insieme, quindi ci siamo conosciuti da quando eravamo ancora alle superiori, conviviamo già un po' di tempo e per quanto riguarda il matrimonio diciamo che lo faremo, non abbiamo stabilito una data però sarà fra un paio d’anni sicuramente! Poi se capiterà l’acquisto dell’immobile, oppure qualcos’altro capiterà però alla fine sia lui che io sappiamo tutti e due il fatto che il matrimonio verrà ad un certo punto. Quindi non bisogna, secondo me, fissare una data le cose devono venire naturali.
Daniel: Si questo è vero, hai ragione!
Alessandra: Bene, guarda mi ha fatto veramente piacere vederti e chiacchierare un po' con te, adesso devo correre al lavoro perché sono già in ritardo. A presto e un abbraccio
Daniel: Ti saluto, ciao ciao
Alessandra: Ciao



Want to learn a language?


Learn from this text and thousands like it on LingQ.

  • A vast library of audio lessons, all with matching text
  • Revolutionary learning tools
  • A global, interactive learning community.

Language learning online @ LingQ

Alessandra: Ciao Daniel!
Daniel: Ciao Alessandra!
Alessandra: Come stai?
Daniel: Bene e tu?


Alessandra: Bene bene, guarda sto andando al lavoro perché è finita la pausa pranzo e quindi riprendo il lavoro. E invece te?
Daniel: Beh io sto cercando un ristorante perché un mio amico si sposa e mi ha chiesto se posso vedere qualche bel ristorante con un bel menù e prezzi decenti, insomma.
Alessandra: Ah ho capito ma chi è questo amico tuo? Lo conosco?
Daniel: No! ma è un bravo ragazzo, è di Torino, lavora con me da un paio di mesi e praticamente adesso ha pensato di sposarsi e siccome ha la ragazza che la conosce da sei anni e quindi sarebbe ora…
Alessandra: Certo, ovviamente sarebbe ora, diciamo. Ma cosa fai di lavoro adesso?
Daniel: Beh io adesso lavoro come web designer, grafico pubblicitario, per una ditta di Milano.
Alessandra: Ah per una ditta di Milano? Ma è una ditta che si occupa della pubblicità solo a Milano, perché tu adesso sei a Padova quindi fai Padova – Milano tutti i giorni? O come fai?
Daniel: No, no lavoro a casa praticamente loro mi mandano il materiale tramite internet e io faccio tutto quello che posso nel mio tempo libero. Perché questo lavoro qua lo faccio part-time intanto. Dopo se mi trovo un altro lavoro farò anche qualcos’altro.
Alessandra: Ho capito! Ma prima so che lavoravi per una ditta di autotrasporti, giusto?
Daniel: Sì sì, ho lavorato per quella ditta per un anno e mezzo poi ho pensato di cambiare…al momento sto facendo questo lavoro perché mi piace, è una cosa che vorrei fare nel futuro, insomma!
Alessandra: Ho capito! Beh diciamo che anch’io penso che chi fa un lavoro che gli piace è una persona fortunata, diciamo!
Daniel: Tu che lavoro fai adesso?
Alessandra: Eh, praticamente è da un paio di settimane che ho cambiato anch’io lavoro. Adesso sto lavorando per una ditta che si trova proprio qui a Padova….
Daniel: Bene!
Alessandra: e che si occupa praticamente di revisione e commercio delle macchine impiegate al lavoro della lamiera, diciamo che sono macchine usate anche in tipografia, per esempio.
Daniel: Ho capito!
Alessandra: quindi praticamente avevano bisogno di una persona che parlasse la lingua inglese e che sapesse usare il computer.
Daniel: Ah ma tu parli bene inglese?
Alessandra: Sì parlo anche l’inglese, quindi diciamo che la lingua inglese è stato un requisito che la ditta ha richiesto. Sto lavorando qui da un paio di settimane e mi trovo abbastanza bene e quindi speriamo che tutto andrà bene.
Daniel: Insomma, se ti faranno un contratto interessante non è che dirai di no, giusto?
Alessandra: Praticamente ho trovato questo lavoro tramite un’agenzia interinale, ho un contratto determinato di due mesi dopodiché la ditta ha detto che mi assume con un contratto indeterminato. Però sai tutti ti dicono che ti assumono con un contratto indeterminato alla fine non sai mai quello che succederà; infatti è per questo che dico spero che tutto andrà bene.
Daniel: Speriamo che sarà un lavoro che ti piacerà,insomma le persone che sono là e tutto quanto.
Alessandra: Eh con i colleghi diciamo che già …sai, sono trascorse già un paio di settimane, ti rendi conto di com’è l’ambiente…per cui diciamo che per quanto riguarda i colleghi va tutto bene. Anche il capo sembra una persona abbastanza in gamba, molto educata, molto cortese, quindi diciamo che da questo punto di vista mi trovo bene. Adesso vedremo fra un altro mese anche a livello contrattuale se la cosa potrà andare avanti oppure no… E basta, diciamo che con lavoro siamo qua! Invece, te arrivano le ferie, dove pensi di andare in ferie?
Daniel: Ho fatto un sito web per un albergo e tra l’altro è un bell’albergo con camere bellissime e tanti servizi in camera, è un albergo di tre stelle non costa tanto e sarebbe interessante. Sarebbe interessante perché a Rimini non sono stato a fare una vacanza di 2 – 3 settimane ma solo un giorno o due e siccome i proprietari mi hanno invitato io ho detto perché no? Comunque non vedo l’ora di andare, sai?
Alessandra: Ho capito! Sì beh infatti, Rimini è una città sulla spiaggia molto molto bella e anche alla sera molto divertente diciamo perché trovi discoteche, casino, bar, pub e non solo, quindi puoi trovare un po' di tutto!
Daniel: Ah ma tu sei mai stata a Rimini?
Alessandra: Sì sono stata a Rimini un paio di anni fa…quindi non proprio recentemente.
Daniel: Dove sei stata a Rimini esattamente? A Riccione? A San Giuliano?
Alessandra: Sono stata a San Giuliano sul mare, fa parte sempre della provincia di Rimini è, diciamo,un villaggio, se posso dire così, un po' più turistico e un po' più tranquillo…non è proprio come Rimini città.
Daniel: Ho capito! Ma Riccione è più bello di San Giuliano o sono più o meno uguali come città?
Alessandra: Guarda! A Riccione non ci sono mai stata quindi non potrei dirti se è più bello oppure no, ma essendo nella stessa zona è più o meno la stessa cosa. Io per quest’anno ad esempio ho scelto di andare in Sicilia.
Daniel: Ah bello! Come mai?
Alessandra:Ho degli amici che vanno ogni anno là, quindi ogni agosto vanno due tre settimane in Sicilia, a Siracusa, dove il mare è proprio chiaro e la sabbia è bianca, bianca, bianca.
Daniel: Sì ho visto anch’io che in Sicilia il mare è proprio bellissimo. Ma quanto ti costa questa vacanza diciamo?
Alessandra:Farò una vacanza economica, perché ovviamente il mio budget per il momento non mi permette di andare ad alloggiare in chissà quale albergo; quindi sia io che i miei amici andremo per due - tre settimane, come ti dicevo, a Siracusa è una città molto piccola però molto molto bella e anche turistica e alloggeremo in dei bungalow quindi sai quelle casette di legno, non è proprio un albergo! Non hai tutti i servizi e le comodità però diciamo che è più adatta al nostro budget, ecco se posso dire così.
Daniel: È più economica di un albergo di 2 – 3 stelle penso, giusto?
Alessandra: Sì! Più economica! Poi in Sicilia, sai, tutto costa di meno che qua al nord, quindi diciamo che dal punto di vista del mangiare, del cibo andremo a mangiare sempre fuori, magari in qualche ristorantino, trattoria però come alloggio sarà questa casetta che sai benissimo si chiama bungalow…
Daniel: Suona interessante, dai! Spero che ti divertirai con i tuoi amici, insomma!
Alessandra: Beh sicuramente il divertimento è assicurato al cento per cento! Perché certe volte non conta tanto il posto dove vai però conta tanto la compagnia, le persone che magari che ti accompagnano e con cui ti diverti.
Daniel: Giusto! Giusto! Hai ragione
Alessandra: E invece te a Rimini vai da solo?
Daniel: No vado con la mia fidanzata!
Alessandra: Ah! Con la tua fidanzata…con la Chiara, giusto?
Daniel: Esatto!
Alessandra: Quindi siete ancora insieme?
Daniel: Sì! Ancora insieme, speriamo che tra un anno ci sposiamo anche noi!
Alessandra: Fra un anno? Vi siete già dati un termine…
Daniel: Siccome abitiamo insieme da tre anni ormai pensiamo di sposarci tra un anno se tutto va bene. Vogliamo provare per vedere se possiamo convivere tranquilli insieme.
Alessandra: Ah ho capito! Quindi praticamente vi siete dati questo tempo per vedere se la cosa convivenza va, quindi se magari riuscite a vivere insieme tranquillamente come dicevi prima!
Daniel: È un periodo di prova, alla fine
Alessandra: Ho capito! Sì hai ragione perchè prima di fare questo grande passo, perché alla fine è un passo molto importante nella vita di ognuno bisogna essere sicuri quindi se per voi questa convivenza è la cosa che vi manca, allora per forza dovete farla, ecco!
Daniel: E poi non abbiamo ancora comprato l’appartamento perché prima di fare la scelta bisogna passare il periodo di prova, diciamo! Poi compriamo l’appartamento, ovviamente, quando ci sposiamo!
Alessandra: Quindi bisogna essere sicuri prima di acquistare un immobile, che alla fine sarà un acquisto fatto in due. Quindi bisogna essere sicuri al cento per cento!
Daniel: Giusto!
Alessandra: Sono assolutamente d’accordo!
Daniel: tu cos’altro mi dici?
Alessandra: Sono sempre insieme a Matteo! Che siamo ormai da più o meno dieci anni insieme, quindi ci siamo conosciuti da quando eravamo ancora alle superiori, conviviamo già un po' di tempo e per quanto riguarda il matrimonio diciamo che lo faremo, non abbiamo stabilito una data però sarà fra un paio d’anni sicuramente! Poi se capiterà l’acquisto dell’immobile, oppure qualcos’altro capiterà però alla fine sia lui che io sappiamo tutti e due il fatto che il matrimonio verrà ad un certo punto. Quindi non bisogna, secondo me, fissare una data le cose devono venire naturali.
Daniel: Si questo è vero, hai ragione!
Alessandra: Bene, guarda mi ha fatto veramente piacere vederti e chiacchierare un po' con te, adesso devo correre al lavoro perché sono già in ritardo. A presto e un abbraccio
Daniel: Ti saluto, ciao ciao
Alessandra: Ciao


×

We use cookies to help make LingQ better. By visiting the site, you agree to our cookie policy.