image

ItalianLingQ, #16 Danilo e Rita - La crisi finanziaria mondiale

Mi stavi dicendo?

Ho sentito di un poveretto che è andato in banca con i soldi della liquidazione centomila (100.000) euro e ha detto all’impiegato: senta vorrei investire questi soldi ma non voglio guadagnarci, voglio semplicemente mantenerli quindi una cosa proprio proprio tranquilla mi raccomando, come tenerli sul conto corrente magari qualche cosina in più, per non perderci.

E l’impiegato gli ha detto: si, si ma lei non si deve preoccupare di niente pensiamo a tutto  noi, io ho capito cosa vuole fare si fidi. Ma certo che mi fido sono tanti che vengo qui da voi, va bene. Poi l’altro giorno è andato per vedere i suoi soldi e non c’era più niente.

Non c’era più niente in che senso? Gli hanno portato via tutti i soldi?

E sì, nel senso che la banca li aveva investiti in Lehman Brothers e il risultato  è stato che siccome sono falliti tutti i soldi di questo poveretto non c’erano semplicemente più, spariti e come lui tanti altri. Ora ovviamente lui ha fatto causa alla banca perché la banca non ha rispettato quello che lui aveva detto Ossia lui voleva impiegare i soldi senza rischiare e adesso si vedrà.

Mi sa che ora le banche siano un po' tutte in crisi, anche queste qui italiane che dicono di stare bene ma in effetti mi sa che stanno soffrendo che loro di questa crisi un po' generale e per salvare i soldi  bisogna far un po' come si faceva una volta che si mettevano sotto mattonella perché, insomma,  anche le banche vedi che non ti danno più di interessi non ti danno niente e forse sono più un costo mantenere soldi in banca perché non, non ne hai nessun beneficio.

Si soprattutto rischi poi di vederli sparire. In ogni caso in Italia è stato costituito un fondo proprio per rendere i soldi delle persone che hanno perso, ma bisogna vedere se verrà davvero fatto il fondo e di quanto sarà, e se riuscirà a coprire tutte le perdite. Quello che sicuramente non avverrà è una perdita sui conti correnti cioè se non ha investito i soldi e li hai lasciati sui conti correnti anche se banche dovessero andare in crisi non ci saranno conseguenze, però per chi invece ha investito i soldi in banche estere fallite o in altri fondi che sono scesi con questa crisi della borsa sarà molto difficile recuperarli.

Ma dubito che se fallisce la banca tu riesca a riportare a casa i tuoi soldi, mi sa che una volta che la banca fallita tu non vedi più né soldi né niente.

Si ma è il governo che ha costituito un fondo e mi sembra di capire che i soldi li prenderanno da altri stanziamenti che avevano già fatto mi sembra, appunto, sull’università e sui fondi per l’Africa e come al solito qualcuno che ci rimette c’è sempre.

Tu puoi dire benissimo che lo Stato può intervenire metterà dei fondi per risarcire diciamo chi ha investito i soldi in banca, ma quando la Banca fallisce e se è più di una che fallisce lo Stato non riesce a intervenire su tutto tu guarda che cos’è successo quando ci sono queste grosse crisi, la gente immediatamente va ha ritirare tutti soldi in banca, le banche non hanno ovviamente i soldi necessari a perché li hanno investiti o altro, da distribuire a chi li ha messi e a questo punto tu non vedi più soldi, è sempre un rischio vale sempre il discorso di avere i soldi sotto mattonella.

Si, diciamo che in Italia questo problema è forse meno grave che in altri paesi europei e sicuramente meno grave che negli Stati Uniti in questo momento, però hanno già detto che questa crisi delle borse difficilmente non si farà sentire, non tanto sugli investimenti perché le nostre banche tengono abbastanza bene quanto sulla crisi economica più in generale sulle altri crisi industriale e commerciale e questo succederà soprattutto nel duemilanove duemiladieci. Quindi per quanto noi potremo non risentire dal punto di vista dei.. della liquidità del denaro vero e proprio ne risentiremo dal punto di vista economico in generale, come se ce ne fosse bisogno che già non è un buon periodo però in America è ancora peggio.

Lo so però vedi che questa crisi americana ha trascinato un po' tutto l’Occidente nei guai sia l’America che in questo momento si trova in crisi vedi la faccenda di mutui delle case ma vedi che anche in Europa a stanno incominciando i primi problemi, speriamo appunto che la situazione si sono abbastanza velocemente perché se no diventa un vero disastro. Il tutto secondo me è stato causato dall’inflazione di di materiale di altre cose che arrivano dall’estremo oriente in modo particolare dalla Cina che arrivano con prodotti sottocosto o a prezzi talmente bassi dove le nostre aziende non riescono a far fronte e ovviamente perdono nel mercato e questo lo induce una grave crisi, qui è il governo che deve intervenire deve intervenire limitando al massimo le importazioni o comunque passando tantissimo le importazioni in modo tale che i loro prodotti non facciano concorrenza i nostri, se no diventerà veramente una brutta situazione.

Certo, peccato che se non l’hanno fatto qualche motivo ci sarà e perché conviene, per certi versi, avere dei prodotti a basso prezzo per l’industria e quindi se viene fatta una tassazione doganale ecco che la convenienza viene a mancare e le industri si trovano ancora più in crisi perché sono costrette a pagare di più quello che il giorno prima pagavano molto meno. Quindi è un problema piuttosto grosso da affrontare non è semplicemente la tassa doganale che lo risolve è un problema a livello mondiale e vedremo.

Bah,  si d’accordo però ovviamente se tu cominci a tassare le importazioni perché sono queste che incidono sul nostro mercato se  tassi molto le importazioni anche le nostre aziende riescono a vendere anche all’estero a un prezzo ragionevole ma ovviamente con i prezzi talmente bassi dei prodotti che arrivano dall’est  a questo punto anche le nostre aziende non riescono più a vendere niente questo problema, c’è una protezione del mercato interno che deve essere che deve essere messa in atto da tutti governi, infatti vedi che l’America è stata la prima chi ha fatto delle importazioni una.. come si può dire…  un blocco in modo tale da limitare, appunto, il danno.

Ma noi non siamo degli economisti, il problema è molto complesso e sicuramente non c’è una regola che possa fare da bacchetta magica e risolvere il problema e.. vedremo. L’unica speranza è che come è sempre successo nel corso della storia ci siano degli alti e bassi questo è sicuramente un momento di basso ma se si avrà pazienza si tornerà ad un maggior benessere. Sicuramente meno soldi si hanno meno se perdono viceversa però se si hanno pochi pochi soldi si farà fatica a vivere.

Bah, però vedi che chi ha i soldi in questo momento invece riesce a comperare, per dire, delle azioni a un prezzo talmente stracciato che riesce puoi alla fin fine farne su molti di più, chi non ha soldi purtroppo non riesce ad, al limite, arrivare a fine del mese in quanto gli stipendi sono quello che sono e tutto sta aumentando drasticamente e, insomma, sarà un bel problema, infatti, per le famiglie povere arrivare alla fine mese. Infatti vedi che il governo sta cercando in tutti i modi di porre un limite a questa corsa al rialzo dei prezzi.

Ma, non ho capito bene quali sarebbero i provvedimenti del governo per porre un limite al rialzo dei prezzi.

Beh, stanno innanzitutto cercando di limitare, appunto,  la concorrenza che arriva dai paesi del… tipo la Cina e un po' tutti paesi comunque del Medioriente diciamo che tanta gente aumenta i prezzi modo indiscriminato senza nessuna ragione ma solo per guadagnare molto di più.

Chi guadagna, in queste situazioni sono sempre e sono esclusivamente i ricchi infatti un mio amico mi diceva sempre guarda con i soldi fai soldi con i debiti fai solo tanti debiti è ha perfettamente ragione.



Want to learn a language?


Learn from this text and thousands like it on LingQ.

  • A vast library of audio lessons, all with matching text
  • Revolutionary learning tools
  • A global, interactive learning community.

Language learning online @ LingQ

Mi stavi dicendo?

Ho sentito di un poveretto che è andato in banca con i soldi della liquidazione centomila (100.000) euro e ha detto all’impiegato: senta vorrei investire questi soldi ma non voglio guadagnarci, voglio semplicemente mantenerli quindi una cosa proprio proprio tranquilla mi raccomando, come tenerli sul conto corrente magari qualche cosina in più, per non perderci.

E l’impiegato gli ha detto: si, si ma lei non si deve preoccupare di niente pensiamo a tutto  noi, io ho capito cosa vuole fare si fidi. Ma certo che mi fido sono tanti che vengo qui da voi, va bene. Poi l’altro giorno è andato per vedere i suoi soldi e non c’era più niente.

Non c’era più niente in che senso? Gli hanno portato via tutti i soldi?

E sì, nel senso che la banca li aveva investiti in Lehman Brothers e il risultato  è stato che siccome sono falliti tutti i soldi di questo poveretto non c’erano semplicemente più, spariti e come lui tanti altri. Ora ovviamente lui ha fatto causa alla banca perché la banca non ha rispettato quello che lui aveva detto Ossia lui voleva impiegare i soldi senza rischiare e adesso si vedrà.

Mi sa che ora le banche siano un po' tutte in crisi, anche queste qui italiane che dicono di stare bene ma in effetti mi sa che stanno soffrendo che loro di questa crisi un po' generale e per salvare i soldi  bisogna far un po' come si faceva una volta che si mettevano sotto mattonella perché, insomma,  anche le banche vedi che non ti danno più di interessi non ti danno niente e forse sono più un costo mantenere soldi in banca perché non, non ne hai nessun beneficio.

Si soprattutto rischi poi di vederli sparire. In ogni caso in Italia è stato costituito un fondo proprio per rendere i soldi delle persone che hanno perso, ma bisogna vedere se verrà davvero fatto il fondo e di quanto sarà, e se riuscirà a coprire tutte le perdite. Quello che sicuramente non avverrà è una perdita sui conti correnti cioè se non ha investito i soldi e li hai lasciati sui conti correnti anche se banche dovessero andare in crisi non ci saranno conseguenze, però per chi invece ha investito i soldi in banche estere fallite o in altri fondi che sono scesi con questa crisi della borsa sarà molto difficile recuperarli.

Ma dubito che se fallisce la banca tu riesca a riportare a casa i tuoi soldi, mi sa che una volta che la banca fallita tu non vedi più né soldi né niente.

Si ma è il governo che ha costituito un fondo e mi sembra di capire che i soldi li prenderanno da altri stanziamenti che avevano già fatto mi sembra, appunto, sull’università e sui fondi per l’Africa e come al solito qualcuno che ci rimette c’è sempre.

Tu puoi dire benissimo che lo Stato può intervenire metterà dei fondi per risarcire diciamo chi ha investito i soldi in banca, ma quando la Banca fallisce e se è più di una che fallisce lo Stato non riesce a intervenire su tutto tu guarda che cos’è successo quando ci sono queste grosse crisi, la gente immediatamente va ha ritirare tutti soldi in banca, le banche non hanno ovviamente i soldi necessari a perché li hanno investiti o altro, da distribuire a chi li ha messi e a questo punto tu non vedi più soldi, è sempre un rischio vale sempre il discorso di avere i soldi sotto mattonella.

Si, diciamo che in Italia questo problema è forse meno grave che in altri paesi europei e sicuramente meno grave che negli Stati Uniti in questo momento, però hanno già detto che questa crisi delle borse difficilmente non si farà sentire, non tanto sugli investimenti perché le nostre banche tengono abbastanza bene quanto sulla crisi economica più in generale sulle altri crisi industriale e commerciale e questo succederà soprattutto nel duemilanove duemiladieci. Quindi per quanto noi potremo non risentire dal punto di vista dei.. della liquidità del denaro vero e proprio ne risentiremo dal punto di vista economico in generale, come se ce ne fosse bisogno che già non è un buon periodo però in America è ancora peggio.

Lo so però vedi che questa crisi americana ha trascinato un po' tutto l’Occidente nei guai sia l’America che in questo momento si trova in crisi vedi la faccenda di mutui delle case ma vedi che anche in Europa a stanno incominciando i primi problemi, speriamo appunto che la situazione si sono abbastanza velocemente perché se no diventa un vero disastro. Il tutto secondo me è stato causato dall’inflazione di di materiale di altre cose che arrivano dall’estremo oriente in modo particolare dalla Cina che arrivano con prodotti sottocosto o a prezzi talmente bassi dove le nostre aziende non riescono a far fronte e ovviamente perdono nel mercato e questo lo induce una grave crisi, qui è il governo che deve intervenire deve intervenire limitando al massimo le importazioni o comunque passando tantissimo le importazioni in modo tale che i loro prodotti non facciano concorrenza i nostri, se no diventerà veramente una brutta situazione.

Certo, peccato che se non l’hanno fatto qualche motivo ci sarà e perché conviene, per certi versi, avere dei prodotti a basso prezzo per l’industria e quindi se viene fatta una tassazione doganale ecco che la convenienza viene a mancare e le industri si trovano ancora più in crisi perché sono costrette a pagare di più quello che il giorno prima pagavano molto meno. Quindi è un problema piuttosto grosso da affrontare non è semplicemente la tassa doganale che lo risolve è un problema a livello mondiale e vedremo.

Bah,  si d’accordo però ovviamente se tu cominci a tassare le importazioni perché sono queste che incidono sul nostro mercato se  tassi molto le importazioni anche le nostre aziende riescono a vendere anche all’estero a un prezzo ragionevole ma ovviamente con i prezzi talmente bassi dei prodotti che arrivano dall’est  a questo punto anche le nostre aziende non riescono più a vendere niente questo problema, c’è una protezione del mercato interno che deve essere che deve essere messa in atto da tutti governi, infatti vedi che l’America è stata la prima chi ha fatto delle importazioni una.. come si può dire…  un blocco in modo tale da limitare, appunto, il danno.

Ma noi non siamo degli economisti, il problema è molto complesso e sicuramente non c’è una regola che possa fare da bacchetta magica e risolvere il problema e.. vedremo. L’unica speranza è che come è sempre successo nel corso della storia ci siano degli alti e bassi questo è sicuramente un momento di basso ma se si avrà pazienza si tornerà ad un maggior benessere. Sicuramente meno soldi si hanno meno se perdono viceversa però se si hanno pochi pochi soldi si farà fatica a vivere.

Bah, però vedi che chi ha i soldi in questo momento invece riesce a comperare, per dire, delle azioni a un prezzo talmente stracciato che riesce puoi alla fin fine farne su molti di più, chi non ha soldi purtroppo non riesce ad, al limite, arrivare a fine del mese in quanto gli stipendi sono quello che sono e tutto sta aumentando drasticamente e, insomma, sarà un bel problema, infatti, per le famiglie povere arrivare alla fine mese. Infatti vedi che il governo sta cercando in tutti i modi di porre un limite a questa corsa al rialzo dei prezzi.

Ma, non ho capito bene quali sarebbero i provvedimenti del governo per porre un limite al rialzo dei prezzi.

Beh, stanno innanzitutto cercando di limitare, appunto,  la concorrenza che arriva dai paesi del… tipo la Cina e un po' tutti paesi comunque del Medioriente diciamo che tanta gente aumenta i prezzi modo indiscriminato senza nessuna ragione ma solo per guadagnare molto di più.

Chi guadagna, in queste situazioni sono sempre e sono esclusivamente i ricchi infatti un mio amico mi diceva sempre guarda con i soldi fai soldi con i debiti fai solo tanti debiti è ha perfettamente ragione.


×

We use cookies to help make LingQ better. By visiting the site, you agree to our cookie policy.