image

ItalianLingQ, #14 Danilo e Rita – Cani e gatti

Beh, ho visto che a tua mamma, che è venuta a trovarci, la nuova gattina è piaciuta tantissimo

Si, le piace perché è molto simpatica, gioca, gioca con i suoi topini, gioca per terra, insomma tiene molta compagnia. Mia mamma ne avrebbe bisogno visto che vive da sola

Lo so, voleva portarsela via quasi il problema, per i gatti , è quando si viaggia, quando ci si allontana dalla casa e allora bisogna trovare qualcuno che li tenga

Lo so, ma lei dove abita purtroppo non ha la possibilità di avere qualcuno che accudisce al gatto quando va via, purtroppo abitando all’estero li non conosce nessuno e nella casa non ha nessuno.

Peccato! Ho capito che…  lei stessa lo ha detto che le farebbe molta compagnia. Però potrebbe comperarsi un petauro dello zucchero.

Che cosa è un petauro dello zucchero? ?

Eh eh, è un animaletto australiano molto affettuoso, molto piccolo lo può mettere in tasca e portarselo in giro.

Beh, a parte che non si possono importare gli animali dall’estero, lo sai che adesso è vietato importare animali esotici e altri animali, per cui non vedo come potrebbe procurarselo un animale del genere, ma non sarebbe mai comunque così simpatico come un gattino che gioca e salta per la casa.

E ho capito, a parte il fatto, comunque, che questi petauri  si trovano perché forse sono talmente tanti che li vendono anche all’estero ma … no io credo che i petauri si trovano e si possono comperare, certo non sono come i gattini però sono meno impegnativi come tutti quegli animaletti li criceti piuttosto che le tartarughe. I gattino bisogna seguirli molto meno già dei cani però, perché i cani sono impegnativi, bisogna portarli fuori e per nessun motivo bisognerebbe lasciarli soli.

Ma infatti tenere un cane è un impegno, un impegno notevole perché, appunto, devi sempre portarlo in giro mentre il gatto basta la sua cassettina in casa e un po' di pappa e automaticamente non ha problemi. Ogni tanto pulisci la sua cassettina siccome il gatto poi è molto pulito …..

Si può tenere anche in un appartamento in città mentre un cane in appartamento soffre. E poi lo puoi lasciare solo anche un paio di giorni, per il week-end e gli lasci una bella scorta di croccantini, dell’acqua fresca, la cassettina e un paio di giorni da solo rimane tranquillamente, è solo per le vacanze più lunghe che magari bisogna trovare qualcuno che lo tenga. Però è sempre più facile che lasciare un cane in custodia, anzi, perché i cani soffrono se si allontanano dal padrone, i gatti già molto meno.

I nostri tre gatti tengono molta più compagnia, secondo me, che un cane perché un  cane sei costretto a tenerlo fuori in cortile o comunque tenere piccoli cani in casa perché vedi che anche tuo fratello quando aveva quel mastodontico cane era un grossissimo impegno, ogni volta che doveva portarlo fuori doveva caricarlo in macchina e 70Kg (settanta chili) di cane erano una bella fatica insomma, quando poi, soprattutto, era diventato vecchio che non riusciva più a muoversi da solo.

Si, certamente, quello era un caso limite però infatti si consiglia a tutti di prendere cani piccoli, solamente chi può tenere un cane fuori e non ha questo genere di problemi di doverlo poi portare in macchina al parco può prendersi un cane grande. Mio fratello ha fatto un errore e poi lo ha pagato e adesso se gli chiedi ti dice che ha fatto un errore, è una cosa che è meglio non fare, mentre cagnolini piccoli, da grembo, tanti li tengono in casa senza grossi problemi. Certo si c’è il problema principale di doverli portare giù, se non stai bene, se piove, se nevica se non ne hai nessuna voglia, se alla sera hai fatto tardi e alla mattina vorresti dormire sono cose che vanno tenute molto in considerazione prima di prendere un cane. Io non ho mai avuto cani e infatti questo problema lo sento molto e mi impedisce di avere l’idea di prenderne uno. C’è tanta gente, invece, che ha avuto cani e in base a quanto un cane da a livello affettivo ritiene di poter fare questo sacrificio.

Io, da giovane, ho avuto un cane ed era bravissimo, era bravo e soprattutto non abbaiava, poi quando mi sono sposato e sono andato fuori di casa mia mamma ha tenuto un altro cane. Era un bellissimo cane, veramente bello, era uno Yorkshire  ma era talmente antipatico, continuava abbaiare giorno e notte, giorno e notte non se ne poteva più, per fortuna io me ne ero già andato da casa.

Lei però lo amava moltissimo e ne parla ancora come di un cane meraviglioso, quindi vedi che le cose cambiano di aspetto a secondo di chi le vede.

Si anche mio padre all’inizio era piuttosto scettico, non lo voleva, lo odiava poi col passare del tempo, invece, ha incominciato ad amarlo e lo portava in giro, lo portava a passeggio ad incontrare altre cagnoline, insomma gli voleva un bene dell’anima. Io non lo ho mai sopportato quel cane li.

Questo è il motivo per cui abbiamo dei gatti. Non che questi non ci diano dei problemi  perché abbiamo la seconda che detesta sia la prima che la terza e questo, effettivamente, è un problema continuo bisogna stare attenti che non si incontrino perché avvengono delle lotte furibonde.

So, però vedi anche tu che questa gatta è paranoica non sopporta niente al minimo rumore scappa, insomma non riesci ad accarezzarla, vive un po' in un mondo tutto suo, e d’altronde cosa facciamo o la teniamo oppure dobbiamo darla via.

Ma non possiamo darla via perché è un suo diritto acquisito vivere qui semmai  non avremmo dovuto inserire la terza che è quella che da più problemi a lei, non è colpa sua se è paranoica, o le diamo dei tranquillanti e la portiamo dallo psicologo dei gatti  lo sai che esistono gli psicologi degli animali adesso?

Si, c’èra anche la tua amica che faceva la psicologa e che si era proposta di curarla, perché adesso voleva curare gli animali visto che curare le persone umane non va molto più di moda   proviamo dargliela chissà che non ce la rimetta in sesto.

Mi sembra molto strano, è già molto difficile che le terapie psicologiche funzionino con gli umani figurati con un gatto, no l’unica cosa che si potrebbe fare davvero, come viene fatto, è darle qualche goccia di tranquillante vegetale nel latte o nell’acqua ma anche questo non è giusto per certi versi  e allora bisogna aspettare che la gattina piccola diventi grande e allora questa … questi problemi  saranno meno sentiti  perché vedendola così grande magari si terrà a distanza.

Bah però vedi che anche con la Mou che è la gatta più grande che ha qualche anno di più della Genie che invece è arrivata dopo non va d’accordo lo stesso  soltanto che la Mou invece si difende essendo un gatto, anzi, una bella gattona si difende tranquillamente per conto suo e ogni tanto gliele suona quando la Genie continua andare ad importunarla. Lo fa proprio di principio, non gli piacciono gli altri gatti vorrebbe vivere da sola, e questo non è giusto.

Beh, non è giusto  lei la vede così, ogni gatto ha la sua personalità, questa è una gatta che avuto dei problemi  quando era piccola e adesso la sua personalità si è formata in questo modo, è un gatto che avrebbe effettivamente bisogno di vivere da solo, purtroppo così non è. Però, a parte questo, mi sembra che se passino molto bene, vanno fuori, la casa è grande hanno il loro giardino, gli uccellini, le lucertole, i grilli, le farfalle ..  a me sembra che se la passino molto bene. Stanno fuori al sole, quando è inverno stanno vicino alla stufa, che cosa si può volere di più dalla vita!



Want to learn a language?


Learn from this text and thousands like it on LingQ.

  • A vast library of audio lessons, all with matching text
  • Revolutionary learning tools
  • A global, interactive learning community.

Language learning online @ LingQ

Beh, ho visto che a tua mamma, che è venuta a trovarci, la nuova gattina è piaciuta tantissimo

Si, le piace perché è molto simpatica, gioca, gioca con i suoi topini, gioca per terra, insomma tiene molta compagnia. Mia mamma ne avrebbe bisogno visto che vive da sola

Lo so, voleva portarsela via quasi il problema, per i gatti , è quando si viaggia, quando ci si allontana dalla casa e allora bisogna trovare qualcuno che li tenga

Lo so, ma lei dove abita purtroppo non ha la possibilità di avere qualcuno che accudisce al gatto quando va via, purtroppo abitando all’estero li non conosce nessuno e nella casa non ha nessuno.

Peccato! Ho capito che…  lei stessa lo ha detto che le farebbe molta compagnia. Però potrebbe comperarsi un petauro dello zucchero.

Che cosa è un petauro dello zucchero? ?

Eh eh, è un animaletto australiano molto affettuoso, molto piccolo lo può mettere in tasca e portarselo in giro.

Beh, a parte che non si possono importare gli animali dall’estero, lo sai che adesso è vietato importare animali esotici e altri animali, per cui non vedo come potrebbe procurarselo un animale del genere, ma non sarebbe mai comunque così simpatico come un gattino che gioca e salta per la casa.

E ho capito, a parte il fatto, comunque, che questi petauri  si trovano perché forse sono talmente tanti che li vendono anche all’estero ma … no io credo che i petauri si trovano e si possono comperare, certo non sono come i gattini però sono meno impegnativi come tutti quegli animaletti li criceti piuttosto che le tartarughe. I gattino bisogna seguirli molto meno già dei cani però, perché i cani sono impegnativi, bisogna portarli fuori e per nessun motivo bisognerebbe lasciarli soli.

Ma infatti tenere un cane è un impegno, un impegno notevole perché, appunto, devi sempre portarlo in giro mentre il gatto basta la sua cassettina in casa e un po' di pappa e automaticamente non ha problemi. Ogni tanto pulisci la sua cassettina siccome il gatto poi è molto pulito …..

Si può tenere anche in un appartamento in città mentre un cane in appartamento soffre. E poi lo puoi lasciare solo anche un paio di giorni, per il week-end e gli lasci una bella scorta di croccantini, dell’acqua fresca, la cassettina e un paio di giorni da solo rimane tranquillamente, è solo per le vacanze più lunghe che magari bisogna trovare qualcuno che lo tenga. Però è sempre più facile che lasciare un cane in custodia, anzi, perché i cani soffrono se si allontanano dal padrone, i gatti già molto meno.

I nostri tre gatti tengono molta più compagnia, secondo me, che un cane perché un  cane sei costretto a tenerlo fuori in cortile o comunque tenere piccoli cani in casa perché vedi che anche tuo fratello quando aveva quel mastodontico cane era un grossissimo impegno, ogni volta che doveva portarlo fuori doveva caricarlo in macchina e 70Kg (settanta chili) di cane erano una bella fatica insomma, quando poi, soprattutto, era diventato vecchio che non riusciva più a muoversi da solo.

Si, certamente, quello era un caso limite però infatti si consiglia a tutti di prendere cani piccoli, solamente chi può tenere un cane fuori e non ha questo genere di problemi di doverlo poi portare in macchina al parco può prendersi un cane grande. Mio fratello ha fatto un errore e poi lo ha pagato e adesso se gli chiedi ti dice che ha fatto un errore, è una cosa che è meglio non fare, mentre cagnolini piccoli, da grembo, tanti li tengono in casa senza grossi problemi. Certo si c’è il problema principale di doverli portare giù, se non stai bene, se piove, se nevica se non ne hai nessuna voglia, se alla sera hai fatto tardi e alla mattina vorresti dormire sono cose che vanno tenute molto in considerazione prima di prendere un cane. Io non ho mai avuto cani e infatti questo problema lo sento molto e mi impedisce di avere l’idea di prenderne uno. C’è tanta gente, invece, che ha avuto cani e in base a quanto un cane da a livello affettivo ritiene di poter fare questo sacrificio.

Io, da giovane, ho avuto un cane ed era bravissimo, era bravo e soprattutto non abbaiava, poi quando mi sono sposato e sono andato fuori di casa mia mamma ha tenuto un altro cane. Era un bellissimo cane, veramente bello, era uno Yorkshire  ma era talmente antipatico, continuava abbaiare giorno e notte, giorno e notte non se ne poteva più, per fortuna io me ne ero già andato da casa.

Lei però lo amava moltissimo e ne parla ancora come di un cane meraviglioso, quindi vedi che le cose cambiano di aspetto a secondo di chi le vede.

Si anche mio padre all’inizio era piuttosto scettico, non lo voleva, lo odiava poi col passare del tempo, invece, ha incominciato ad amarlo e lo portava in giro, lo portava a passeggio ad incontrare altre cagnoline, insomma gli voleva un bene dell’anima. Io non lo ho mai sopportato quel cane li.

Questo è il motivo per cui abbiamo dei gatti. Non che questi non ci diano dei problemi  perché abbiamo la seconda che detesta sia la prima che la terza e questo, effettivamente, è un problema continuo bisogna stare attenti che non si incontrino perché avvengono delle lotte furibonde.

So, però vedi anche tu che questa gatta è paranoica non sopporta niente al minimo rumore scappa, insomma non riesci ad accarezzarla, vive un po' in un mondo tutto suo, e d’altronde cosa facciamo o la teniamo oppure dobbiamo darla via.

Ma non possiamo darla via perché è un suo diritto acquisito vivere qui semmai  non avremmo dovuto inserire la terza che è quella che da più problemi a lei, non è colpa sua se è paranoica, o le diamo dei tranquillanti e la portiamo dallo psicologo dei gatti  lo sai che esistono gli psicologi degli animali adesso?

Si, c’èra anche la tua amica che faceva la psicologa e che si era proposta di curarla, perché adesso voleva curare gli animali visto che curare le persone umane non va molto più di moda   proviamo dargliela chissà che non ce la rimetta in sesto.

Mi sembra molto strano, è già molto difficile che le terapie psicologiche funzionino con gli umani figurati con un gatto, no l’unica cosa che si potrebbe fare davvero, come viene fatto, è darle qualche goccia di tranquillante vegetale nel latte o nell’acqua ma anche questo non è giusto per certi versi  e allora bisogna aspettare che la gattina piccola diventi grande e allora questa … questi problemi  saranno meno sentiti  perché vedendola così grande magari si terrà a distanza.

Bah però vedi che anche con la Mou che è la gatta più grande che ha qualche anno di più della Genie che invece è arrivata dopo non va d’accordo lo stesso  soltanto che la Mou invece si difende essendo un gatto, anzi, una bella gattona si difende tranquillamente per conto suo e ogni tanto gliele suona quando la Genie continua andare ad importunarla. Lo fa proprio di principio, non gli piacciono gli altri gatti vorrebbe vivere da sola, e questo non è giusto.

Beh, non è giusto  lei la vede così, ogni gatto ha la sua personalità, questa è una gatta che avuto dei problemi  quando era piccola e adesso la sua personalità si è formata in questo modo, è un gatto che avrebbe effettivamente bisogno di vivere da solo, purtroppo così non è. Però, a parte questo, mi sembra che se passino molto bene, vanno fuori, la casa è grande hanno il loro giardino, gli uccellini, le lucertole, i grilli, le farfalle ..  a me sembra che se la passino molto bene. Stanno fuori al sole, quando è inverno stanno vicino alla stufa, che cosa si può volere di più dalla vita!


×

We use cookies to help make LingQ better. By visiting the site, you agree to our cookie policy.