image

ItalianLingQ, #12 Danilo e Rita - Village Bells in the Country

- Non so se ti sei accorta, ma è da due giorni che le nostre campane della chiesa non suonano più.

- No, veramente?

- Eh sì!

- Lo sai che non me ne sono accorta, è che si è talmente abituati al suono che non ci si rende conto.

- Però quest’anno è già la seconda volta che succede, ti ricordi?

La prima volta è successo quest’estate quando è caduto il fulmine sul campanile, però era durante un temporale ed è bruciata tutta la centralina e ha fatto dei danni anche qui nel paese.

- No, questa volta non c’è stato nessun temporale se non ricordo male.

- Sì, in effetti in questi giorni non è arrivato nessun temporale però si sono fermate ugualmente.

- Adesso dovrebbe venire fuori il tecnico, immagino.

- Sì, in effetti mi sembra di avere visto la macchina del tecnico arrivare, speriamo che le metta a posto alla svelta. Dicevo che ogni volta che viene fuori il tecnico è una bella spesa per il Comune,  qui è un comune è piccolino e fanno fatica.

- Si, ma non è il Comune che paga, qui è il parroco che deve  pagare le campane, lo sai che qui i parrocchiani sono piuttosto tirchi, non so se riusciranno a tirare fuori i soldi per cambiare la centralina.

- È impossibile, perché ci tengono molto alle campane, io credo che piuttosto che pagare per rifare l’altare della chiesa paghino volentieri  per avere l’orologio funzionante, lo sai che serve da riferimento uno più o meno sa sempre che ore sono al massimo sbaglia di un quarto d’ora.

- Questo è vero perché in effetti le campane servono per chi lavora nei campi perché regola sempre la sua vita secondo il suono delle campane senza guardare l’orologio continuamente e in effetti era lo scopo delle campane una volta, poter chiamare la gente e soprattutto sapere l’ora.

- Poi sapere se era successo qualche cosa di bello o di brutto, no?

- Lo so, le campane sono importanti in questi piccoli paesi, tanto è vero che in città ormai le campane non suonano quasi più.

- Hai sentito di quel prete che ha dovuto smettere di suonare le campane perché una signora gli ha fatto causa perché non riusciva più a dormire?

- Eh, lo so, però lo sapeva benissimo quando ha comperato la casa che è andata ad abitare vicino ad un campanile, ed ad un bel momento sa che i campanili suonano.

- Ma non si aspettava probabilmente che le campane suonassero così spesso e anche di notte, non era uscita una legge che diceva che di notte le campane non dovevano suonare?

- Sì, questo è vero: in città le campane suonano soltanto dalle sette di mattina fino alle sette di sera mentre, sai, qui in paese ci tengono che suonino anche di notte, e in effetti di notte sentirle suonare ti rincuora un po', sai che ora è.

- Si ma poi comunque il campanile è abbastanza lontano dalle case quindi non da fastidio, se ce l’hai proprio di fronte in città e rimbomba contro le altre case il discorso è molto diverso.

- Beh, qui insomma il campanile non è molto lontano, è quasi al centro del paese, però tutti contenti di sentire le campane suonare.

- Si anche a noi, a me fa comodo io vorrei che lo mettessero a posto spesso perché sono abituata a far conto sulle campane, poi mi piacciono le musichette che fa alla mattina e alla sera, sono le stesse che sentivamo anche a Milano, non ti ricordi?

- Eh, lo so, anche a Milano abitavamo davanti ad una chiesa, anzi eravamo proprio di fronte alla chiesa e alle sette suonava sempre la musichetta, ma li erano campane finte mentre queste qua sono veramente  campane vere.

- Infatti  però queste qui fanno una musica un po' diversa perché non hanno abbastanza note per fare la musica completa, quelle finte, invece, hanno tutte le possibili note e fanno una musica bellissima quindi c’è il pro e il contro.

- Lo so, quelle li di Milano mettevano su il disco e qualsiasi disco mettevano su veniva riprodotto, però insomma mancava, mancava il suono vero delle campane vere, proprio quelle che suonano ai rintocchi come devono suonare le vere campane.

- Qui nel paese vicino hanno messo una nuova chiesa con no so quante sono quelle campane li, le hai viste?

Una ventina di campane li a Codogno, no a Maleo.

- No non ho visto.

- E sono curiosa di sentire che musica fanno perché sono messe in verticale invece che intorno al campanile.

- No, non ho fatto caso, ma di solito quando ci sono queste cose qui perché dopo  fanno anche i concerti con le campane.

- Bisognerebbe andarle a sentire la domenica, se un giorno riusciamo a svegliarci per tempo possiamo andare e perché senz’altro ci sarà una Messa verso le dieci e mezza.

- Lo so, però ogni tanto fanno proprio i concerti senza necessariamente fare la funzione, ci sono proprio i concerti e suonano la musica per campane, come il famoso campanile di Desio dove sono stati anche registrati diversi concerti con le campane.

- Ho capito ma ne non sappiamo quando ci sono.

- Dobbiamo un po' informarci insomma, andare a vedere quando fanno queste manifestazioni.

- Bisogna guardare su quei manifesti che mettono per strada come quello della polenta, a proposito quando è che c’è la festa della polenta?

- Eh, dovremmo esserci, dovremmo esserci  perché di solito è proprio all’inizio di ottobre la polentata, dove fanno quella bellissima festa e ci danno la polenta molto buona.

- Si con la salsiccia.. E poi c’è anche del formaggio dentro?

- No, c’è soltanto la salsiccia, ci mettono un po' di vino e un sacco di altre cose buone e il formaggio non viene messo in questo tipo di polenta.

Viene condita col burro ecco cosa c’è, tanto burro!

- Ah è per quello che è così buona, purtroppo e però possiamo andare lo stesso, se non piove, è vero che è coperto quel posto per cui si può stare bene anche quando piove.

- Lo sai che in ottobre incomincia a piovere da noi.

- Si infatti è la parte bella dell’anno, perché a me piace la pioggia, non so a quanti ma a me piace molto.

- Si un po' di pioggia è bello, però quando incomincia a piovere tutti i giorni diventa poi noioso.

- Sicuramente, adesso, ad esempio, hai sentito questi tuoni?

- Si sta avvicinando un bel temporale.

- Speriamo così bagna tutte le piante, questa sera non devo innaffiarle.

- Piuttosto speriamo che non cada qualche fulmine sul campanile, già se è ferma se cade ancora qualche fulmine e ci distrugge il resto della  centralina stiamo freschi.

- Ma io spero di no perché non è così frequente che cadano i fulmini sul campanile, è appena successo la statistica ci dice che non dovrebbe succedere ancora.

- Mah, speriamo senti che incomincia a piovere, guarda, guarda sta arrivando proprio un bel temporale.

- Ho che bello adesso stiamo qui, mi raccomando dopo accendi un po' la stufa, poi ci facciamo un bel the caldo e guardiamo fuori dalla finestra.

- Però devo tagliare un po' di legna perché siamo rimasti senza, l’anno scorso ne abbiamo usata tanta e quest’anno siamo un po' a corto, ho ne comperiamo dell’altra se no devo tagliare tutta quella che abbiamo qui sul solaio.

- Mah, forse si può anche comperarla perché qui non costa molto ce la portano ed è già bella pronta,tagliata per la stufa mentre se la tagliamo è una fatica terrificante e non forse neanche la legna più adatta perché non sono tronchi d’albero ma sono dei…

- Ma questa è proprio legna, infatti quando compreremo una stufa a pellets non avremmo più questo problema.

-Sì, certo, dovremo però andarci a trovare i pellets, poi il giorno che non ne abbiamo più, non sappiamo come farla andare.

- Eh, io ne ho vista una che va sia coi pellets sia con la legna tradizionale, per cui il giorno che non avremo i pellets basta mettere dentro la legna tradizionale e la stufa si mette a funzionare.

- Bah, vedremo in ogni caso, per il momento andiamo avanti con questa, l’abbiamo appena comperata.

- Però tra poco dobbiamo accendere il riscaldamento e preferirei, invece, tirare più avanti visto che alla televisione hanno detto che il gas è aumentato ancora di costo.

- Ma adesso con la prossima bolletta dovrebbe diminuire perché è sceso il prezzo del petrolio.

- Sì, però non riesco a capire perché aumenta il petrolio ed aumenta anche il costo del gas, che non vedo il nesso tra le due cose visto che il gas lo tiriamo fuori dal sottosuolo proprio qui da noi.

- Il gas lo tiriamo fuori dal sottosuolo?

Non viene dalla Libia?

- Qualche cosa viene dalla Libia ma noi abbiamo la fortuna di averlo proprio qui sotto i nostri piedi, infatti i giacimenti qui in Italia sono quasi tutti qui dove siamo noi.

- Si ma non è detto che lo diano a noi perché spesso le cose vanno in un modo strano, così come il pesce più fresco non si trova al mare ma si trova a Milano, perché il primo pesce viene mandato a Milano poi successivamente viene riportato nelle città di mare.

Lo stesso secondo me avviene con il gas, questo gas magari viene mandato da qualche altra parte e noi prendiamo quello libico.

- Appunto per quello ma no riesco a capire sempre perché quando aumenta il petrolio deve aumentare anche il gas. Ci sono tanti misteri di questo genere in italia!



Want to learn a language?


Learn from this text and thousands like it on LingQ.

  • A vast library of audio lessons, all with matching text
  • Revolutionary learning tools
  • A global, interactive learning community.

Language learning online @ LingQ

- Non so se ti sei accorta, ma è da due giorni che le nostre campane della chiesa non suonano più.

- No, veramente?

- Eh sì!

- Lo sai che non me ne sono accorta, è che si è talmente abituati al suono che non ci si rende conto.

- Però quest’anno è già la seconda volta che succede, ti ricordi?

La prima volta è successo quest’estate quando è caduto il fulmine sul campanile, però era durante un temporale ed è bruciata tutta la centralina e ha fatto dei danni anche qui nel paese.

- No, questa volta non c’è stato nessun temporale se non ricordo male.

- Sì, in effetti in questi giorni non è arrivato nessun temporale però si sono fermate ugualmente.

- Adesso dovrebbe venire fuori il tecnico, immagino.

- Sì, in effetti mi sembra di avere visto la macchina del tecnico arrivare, speriamo che le metta a posto alla svelta. Dicevo che ogni volta che viene fuori il tecnico è una bella spesa per il Comune,  qui è un comune è piccolino e fanno fatica.

- Si, ma non è il Comune che paga, qui è il parroco che deve  pagare le campane, lo sai che qui i parrocchiani sono piuttosto tirchi, non so se riusciranno a tirare fuori i soldi per cambiare la centralina.

- È impossibile, perché ci tengono molto alle campane, io credo che piuttosto che pagare per rifare l’altare della chiesa paghino volentieri  per avere l’orologio funzionante, lo sai che serve da riferimento uno più o meno sa sempre che ore sono al massimo sbaglia di un quarto d’ora.

- Questo è vero perché in effetti le campane servono per chi lavora nei campi perché regola sempre la sua vita secondo il suono delle campane senza guardare l’orologio continuamente e in effetti era lo scopo delle campane una volta, poter chiamare la gente e soprattutto sapere l’ora.

- Poi sapere se era successo qualche cosa di bello o di brutto, no?

- Lo so, le campane sono importanti in questi piccoli paesi, tanto è vero che in città ormai le campane non suonano quasi più.

- Hai sentito di quel prete che ha dovuto smettere di suonare le campane perché una signora gli ha fatto causa perché non riusciva più a dormire?

- Eh, lo so, però lo sapeva benissimo quando ha comperato la casa che è andata ad abitare vicino ad un campanile, ed ad un bel momento sa che i campanili suonano.

- Ma non si aspettava probabilmente che le campane suonassero così spesso e anche di notte, non era uscita una legge che diceva che di notte le campane non dovevano suonare?

- Sì, questo è vero: in città le campane suonano soltanto dalle sette di mattina fino alle sette di sera mentre, sai, qui in paese ci tengono che suonino anche di notte, e in effetti di notte sentirle suonare ti rincuora un po', sai che ora è.

- Si ma poi comunque il campanile è abbastanza lontano dalle case quindi non da fastidio, se ce l’hai proprio di fronte in città e rimbomba contro le altre case il discorso è molto diverso.

- Beh, qui insomma il campanile non è molto lontano, è quasi al centro del paese, però tutti contenti di sentire le campane suonare.

- Si anche a noi, a me fa comodo io vorrei che lo mettessero a posto spesso perché sono abituata a far conto sulle campane, poi mi piacciono le musichette che fa alla mattina e alla sera, sono le stesse che sentivamo anche a Milano, non ti ricordi?

- Eh, lo so, anche a Milano abitavamo davanti ad una chiesa, anzi eravamo proprio di fronte alla chiesa e alle sette suonava sempre la musichetta, ma li erano campane finte mentre queste qua sono veramente  campane vere.

- Infatti  però queste qui fanno una musica un po' diversa perché non hanno abbastanza note per fare la musica completa, quelle finte, invece, hanno tutte le possibili note e fanno una musica bellissima quindi c’è il pro e il contro.

- Lo so, quelle li di Milano mettevano su il disco e qualsiasi disco mettevano su veniva riprodotto, però insomma mancava, mancava il suono vero delle campane vere, proprio quelle che suonano ai rintocchi come devono suonare le vere campane.

- Qui nel paese vicino hanno messo una nuova chiesa con no so quante sono quelle campane li, le hai viste?

Una ventina di campane li a Codogno, no a Maleo.

- No non ho visto.

- E sono curiosa di sentire che musica fanno perché sono messe in verticale invece che intorno al campanile.

- No, non ho fatto caso, ma di solito quando ci sono queste cose qui perché dopo  fanno anche i concerti con le campane.

- Bisognerebbe andarle a sentire la domenica, se un giorno riusciamo a svegliarci per tempo possiamo andare e perché senz’altro ci sarà una Messa verso le dieci e mezza.

- Lo so, però ogni tanto fanno proprio i concerti senza necessariamente fare la funzione, ci sono proprio i concerti e suonano la musica per campane, come il famoso campanile di Desio dove sono stati anche registrati diversi concerti con le campane.

- Ho capito ma ne non sappiamo quando ci sono.

- Dobbiamo un po' informarci insomma, andare a vedere quando fanno queste manifestazioni.

- Bisogna guardare su quei manifesti che mettono per strada come quello della polenta, a proposito quando è che c’è la festa della polenta?

- Eh, dovremmo esserci, dovremmo esserci  perché di solito è proprio all’inizio di ottobre la polentata, dove fanno quella bellissima festa e ci danno la polenta molto buona.

- Si con la salsiccia.. E poi c’è anche del formaggio dentro?

- No, c’è soltanto la salsiccia, ci mettono un po' di vino e un sacco di altre cose buone e il formaggio non viene messo in questo tipo di polenta.

Viene condita col burro ecco cosa c’è, tanto burro!

- Ah è per quello che è così buona, purtroppo e però possiamo andare lo stesso, se non piove, è vero che è coperto quel posto per cui si può stare bene anche quando piove.

- Lo sai che in ottobre incomincia a piovere da noi.

- Si infatti è la parte bella dell’anno, perché a me piace la pioggia, non so a quanti ma a me piace molto.

- Si un po' di pioggia è bello, però quando incomincia a piovere tutti i giorni diventa poi noioso.

- Sicuramente, adesso, ad esempio, hai sentito questi tuoni?

- Si sta avvicinando un bel temporale.

- Speriamo così bagna tutte le piante, questa sera non devo innaffiarle.

- Piuttosto speriamo che non cada qualche fulmine sul campanile, già se è ferma se cade ancora qualche fulmine e ci distrugge il resto della  centralina stiamo freschi.

- Ma io spero di no perché non è così frequente che cadano i fulmini sul campanile, è appena successo la statistica ci dice che non dovrebbe succedere ancora.

- Mah, speriamo senti che incomincia a piovere, guarda, guarda sta arrivando proprio un bel temporale.

- Ho che bello adesso stiamo qui, mi raccomando dopo accendi un po' la stufa, poi ci facciamo un bel the caldo e guardiamo fuori dalla finestra.

- Però devo tagliare un po' di legna perché siamo rimasti senza, l’anno scorso ne abbiamo usata tanta e quest’anno siamo un po' a corto, ho ne comperiamo dell’altra se no devo tagliare tutta quella che abbiamo qui sul solaio.

- Mah, forse si può anche comperarla perché qui non costa molto ce la portano ed è già bella pronta,tagliata per la stufa mentre se la tagliamo è una fatica terrificante e non forse neanche la legna più adatta perché non sono tronchi d’albero ma sono dei…

- Ma questa è proprio legna, infatti quando compreremo una stufa a pellets non avremmo più questo problema.

-Sì, certo, dovremo però andarci a trovare i pellets, poi il giorno che non ne abbiamo più, non sappiamo come farla andare.

- Eh, io ne ho vista una che va sia coi pellets sia con la legna tradizionale, per cui il giorno che non avremo i pellets basta mettere dentro la legna tradizionale e la stufa si mette a funzionare.

- Bah, vedremo in ogni caso, per il momento andiamo avanti con questa, l’abbiamo appena comperata.

- Però tra poco dobbiamo accendere il riscaldamento e preferirei, invece, tirare più avanti visto che alla televisione hanno detto che il gas è aumentato ancora di costo.

- Ma adesso con la prossima bolletta dovrebbe diminuire perché è sceso il prezzo del petrolio.

- Sì, però non riesco a capire perché aumenta il petrolio ed aumenta anche il costo del gas, che non vedo il nesso tra le due cose visto che il gas lo tiriamo fuori dal sottosuolo proprio qui da noi.

- Il gas lo tiriamo fuori dal sottosuolo?

Non viene dalla Libia?

- Qualche cosa viene dalla Libia ma noi abbiamo la fortuna di averlo proprio qui sotto i nostri piedi, infatti i giacimenti qui in Italia sono quasi tutti qui dove siamo noi.

- Si ma non è detto che lo diano a noi perché spesso le cose vanno in un modo strano, così come il pesce più fresco non si trova al mare ma si trova a Milano, perché il primo pesce viene mandato a Milano poi successivamente viene riportato nelle città di mare.

Lo stesso secondo me avviene con il gas, questo gas magari viene mandato da qualche altra parte e noi prendiamo quello libico.

- Appunto per quello ma no riesco a capire sempre perché quando aumenta il petrolio deve aumentare anche il gas. Ci sono tanti misteri di questo genere in italia!


×

We use cookies to help make LingQ better. By visiting the site, you agree to our cookie policy.