×

Utilizziamo i cookies per contribuire a migliorare LingQ. Visitando il sito, acconsenti alla nostra politica dei cookie.


image

Storia e Storie, ILLUSIONI DEL CERVELLO. Come la mente ci inganna - Strane Storie

ILLUSIONI DEL CERVELLO. Come la mente ci inganna - Strane Storie

Guardate questa immagine: che cosa vedete? Una giovane donna o una donna anziana? È

una delle più famose illusioni ottiche, uno di quegli esempi in cui crediamo di vedere

qualcosa, salvo poi scoprire che si tratta di tutt'altro…

Eppure, tutti noi abbiamo sentito una volta o l'altra qualcuno affermare con decisione:

“L'ho visto con i miei occhi!”, per dire che non ci potevano essere errori su

quello che aveva visto.

Ma è proprio così? Davvero possiamo credere a tutto ciò che vediamo e sentiamo?

Oggi a Strane Storie cercheremo di capire alcuni dei tanti modi in cui il nostro cervello

ci può trarre in inganno...

Ben ritrovati! Io sono Massimo Polidoro e come ogni venerdì ci ritroviamo insieme per

indagare storie misteriose e all'apparenza inspiegabili. Ma, come ormai sapete bene,

spesso le apparenze ingannano.

Se arrivate qui per la prima volta, ma come me siete curiosi di tutto ciò che è insolito

e misterioso, vi invito a iscrivervi al mio canale e, per non perdere i prossimi episodi,

vi suggerisco di cliccare anche sulla campanellina.

E ora siamo pronti per entrare dentro una macchina straordinaria… il nostro cervello.

Vorrei proporvi un semplice esperimento che potete fare ovunque vi troviate (se però

siete in treno o in metropolitana, magari potreste aspettare di essere tornati a casa…)

Dovete allungare le braccia davanti a voi e poi seguire le mie istruzioni nel video che segue

Pollici verso il basso

La mano destra va sopra la sinistra.

Incrociate le dita. Lasciate fuori solo l'indice e il pollice in basso

Se avete fatto nel modo corretto, dovreste essere in grado di fare così

...vedete che nessuno ci riesce.

Com'è andata? Se l'avete fatto sono quasi sicuro che alla fine non riuscivate a girare

le mani come ho fatto io. Ma perché? Per capirlo può venirci in soccorso Sherlock Holmes…

«Lei guarda ma non vede» lo diceva sempre Sherlock Holmes al suo stupito amico, il Dr.

Watson, ogni volta che lo sorprendeva con qualche strabiliante deduzione.

Vede mio caro Watson, in realtà non è neanche tanto difficile arrivare a tirare una serie di conclusioni

Strettamente derivanti l'una dall'altra e ognuna di esse molto semplici

Se dopo aver fatto questo, uno scarta semplicemente le deduzioni centrali

e presenta al proprio interlocutore soltanto il punto di partenza e quello di arrivo

ottiene un effetto direi straordinario

Il fatto è che gli Sherlock Holmes esistono solo nella ficition, nei romanzi, nei film, nelle serie televisive.

La normalità sono i dottor Watson.

Coraggio, confessi. è rimasto senza fiato. Vero? - Infatti

Tutti noi siamo convinti di avere sotto gli occhi ogni aspetto della realtà che ci circonda,

ma è soltanto una grande illusione.

Non sto dicendo che viviamo in una sorta di Matrix, l'universo olografico ipotizzato

qualche tempo fa dal fisico premio Nobel Gerardus‘t Hooft e dal suo collega Leonard Susskind.

Ma sto dicendo semplicemente che guardare non significa vedere: i nostri occhi non sono

obiettivi sul mondo e la nostra mente non è una pellicola fotografica sulla quale la

realtà imprime le proprie forme e i propri colori.

Il nostro cervello trascura automaticamente ciò che “non serve”, quello cioè che

ritiene resti sempre uguale, e non nota nemmeno importanti cambiamenti, grandi o piccoli che siano.

Vuol prendermi in giro?

Difficile da credere? Osservate queste cinque carte da gioco.

Sceglietene una e tenetela a mente. Avete fatto? Molto Bene.

Ora, voi sapete che ci sono persone che sostengono di poter condizionare le scelte degli altri

E se io ho utilizzato bene le tecniche che costoro sostengono funzionino

Dovrei essere stato in grado di forzare la scelta della vostra carta.

Non ci credete? Ebbene adesso la carta che vi volevo effettivamente mandare, l'ho tolta

e queste sono le rimanenti. C'è ancora la carta che avete scelto voi?

Certo che no! La carta che avete scelto non c'è più!

E lei come diavolo fa a saperlo?

Come forse alcuni di voi avranno intuito come vanno le cose.

il gioco non ha nulla a che fare con la magia e i condizionamenti.

Funziona per via di un semplice principio psicologico, quello secondo cui notare tendiamo

a notare solamente i dettagli che ci interessano.

Se non avete ancora capito il trucco, ecco nuovamente le carte che vi ho mostrato all'inizio.

Ecco, c'è ancora quelle che avevate pensato, giusto?

E ora non c'è più. Ma se guardiamo le prime cinque carte insieme a quelle che vi

ho mostrato dopo, e beh vi accorgete subito che nessuna delle ultime è uguale alle prime.

Per forza non c'era più la carta che avevate scelto.

è tutto così assurdamente semplice-

Tutti i problemi diventano assurdamente semplici quando uno li ha spiegati.

Questo semplice gioco è una dimostrazione stupefacente del modo in cui, in genere, noi

concentriamo l'attenzione su quanto reputiamo significativo, trascurando spesso altri aspetti

dell'ambiente circostante.

Non si tratta di distrazione, ma di una vera e propria operazione di “filtraggio” che

il nostro cervello mette in atto di fronte alla realtà.

Lo stesso meccanismo di “semplificazione” del mondo lo troviamo nella frase che vi mostrerò

ora e che vi invito a provare a leggere:

Sono sicuro che nessuno di voi avrà avuto problemi a leggere e a comprendere questo

testo perché il cervello non elabora ogni singola lettera indipendentemente, ma vede una parola

come un tutt'uno.

È uno studio dell'Università di Nottingham, in realtà, non di Cambridge come dice il testo e ci sono al

proposito alcuni aspetti ancora discussi tra gli psicolinguisti. Tuttavia, sembra abbastanza

chiaro che finché la prima e l'ultima lettera della parola si trovano al posto giusto, il

cervello riesce a interpretare rapidamente le “parole” confuse presenti nel testo

perché riconosce che si tratta di parole già conosciute composte dalle stesse lettere.

È lo stesso meccanismo per cui se, leggendo un testo, troviamo una parola scritta sbagliata

tante volte non la notiamo. È come se il nostro cervello facesse un lavoro di correzione

automatica. Ed ecco perché non è così facile il lavoro del correttore di bozze e perché

ogni tanto, nei libri, qualche refuso scappa sempre.

Daniel Simons dell'Università dell'Illinois e Daniel Levin della Vanderbilt University

a Nashville hanno condotto una serie di esperimenti illuminanti che dimostrano quanto distratti

possiamo essere sul mondo che ci circonda.

In un test, che ha anche ispirato una celebre candid-camera, persone che camminano in un

campus universitario vengono fermate da un estraneo che chiede loro indicazioni stradali.

Nel bel mezzo della chiacchierata, due operai che portano una grossa porta di legno passano

tra la persona e l'estraneo. E a questo punto succede qualcosa di incredibile: l'estraneo

se ne va nascosto dalla porta e un secondo sconosciuto prende il suo posto.

Tuttavia, almeno nel 50% dei casi, il passante non si accorge della sostituzione.

Non si accorge cioè che lo sconosciuto che chiede informazioni è cambiato: è una persona

diversa, con altri vestiti, un altro aspetto e un'altra voce.

La medesima cosa succedeva quando un barista complice dello sperimentatore si metteva a

parlare con un cliente, poi si abbassava dietro il bancone, come per cercare qualcosa, e si

rialzava un altro barista: metà dei clienti non si accorgeva del cambio e continuava a

chiacchierare come se niente fosse.

Questo fenomeno, noto come cecità al cambiamento, illustra bene come in realtà noi vediamo

molte meno cose di quanto pensiamo. In pratica noi estraiamo pochi dettagli che riteniamo

importanti – e nell'esperimento della porta il dettaglio importante è il semplice

fatto che è un uomo quello che chiede l'informazione.

Per il resto, quando va bene, ci basiamo su una specie di memoria visiva ma, spesso, interiorizziamo

una realtà che è frutto della nostra immaginazione.

Tutto bene finché si tratta di un gioco con le carte o di un esperimento di psicologia.

Ma le cose iniziano a farsi serie quando pensiamo alle descrizioni dei testimoni oculari. Quanto possono essere attendibili?

Noi siamo generalmente convinti che se ci passa

davanti agli occhi qualcosa di importante questa deve per forza attirare immediatamente

la nostra attenzione. Ma non è così.

Ecco perché chi pensa di avere visto un UFO, un fantasma oppure dopo avere assistito alle

esibizioni di un sensitivo – come nel caso di Gustavo Rol, di cui abbiamo parlato in

un altro episodio – si convince che se non ha trovato subito una spiegazione o un trucco,

allora significa che erano fenomeni autentici.

Ma come abbiamo visto il nostro cervello non è fatto per accorgersi di questi particolari

e se non siamo espertissimi nel campo degli inganni e degli autoinganni, ognuno di noi

finirà per prendere lucciole per lanterne.

Osservate questa fotografia del 1910. Mentre l'uomo sulla sinistra, forse un emulo di

Sherlock Holmes, osserva distaccato in lontananza, gli altri due sembrano essere grandi amici.

Ma è davvero così?

Se osservate meglio la foto vi accorgerete che l'uomo sulla destra non sta tenendo

la mano del compagno ma ha il braccio ripiegato e appoggiato sulla propria gamba.

L'illusione nasce dal fatto che i due uomini indossano giacche di un colore simile e il

gomito di ciascuno si trova nella stessa posizione.

Quella delle illusioni ottiche è una delle più potenti forme di inganno cognitivo, poiché

spesso la vista prevarica sugli altri sensi.

Ma nella vita di tutti i giorni, ciascuno dei nostri sensi può essere ingannato.

La pareidolia è quel fenomeno per cui il nostro cervello cerca di dare un significato

a uno stimolo ambiguo. Proprio come quando osserviamo le nuvole e ci sembra di riconoscere

delle forme.

Così, per esempio, se guardiamo i nodi nel legno della porta qui fotografata è quasi

impossibile non vedere un volto inquietante e maligno che ci osserva. E allo stesso modo

è straordinariamente facile vedere volti o sagome riconoscibili in tutte queste immagini

create dal caso o dalla natura…

Allo stesso modo, la pareidolia può essere acustica. Provate ad ascoltare questo brano…

Ora ascoltatelo di nuovo leggendo però queste parole…

Vedete quanto può essere potente questo effetto? Questo ci aiuta a capire come mai certe persone

si convincono di sentire parole con un senso compiuto in certi suoni confusi registrati

con vecchi registratori a nastro, come avviene nella psicofonia, e finiscono per pensare

che siano le voci dei morti che ci parlano.

Quanto al gusto e all'olfatto, a differenza degli altri, sono due sensi che reagiscono

a stimoli non fisici ma di tipo chimico e che sembrano relativamente liberi da illusioni.

Ma non è così.

Se per esempio immaginiamo di tagliare in due un grosso limone succoso, di stringerne

la scorza gialla tra le dita e strizzare il succo in un bicchiere, nel giro di pochi secondi

ci accorgiamo che la nostra bocca inizia a salivare.

Nella realtà non esiste nessun limone, solo alcune parole e qualche immagine, eppure sono

sufficienti a imbrogliare il nostro cervello.

Anche l'olfatto può trarci in inganno, soprattutto quando non c'è. Il gusto di

una pietanza dipende anche dal suo aroma, per questo un raffreddore rende il cibo senza

sapore. Allo stesso modo, alcuni cibi come il roast beef, il salmone o il cavolfiore

risultano del tutto privi di sapore se prima di avvicinarli alla bocca ci tappiamo il naso.

Ma è sufficiente liberare il naso perché il sapore ritorni.

Quanto al tatto, se non vediamo che cosa ci tocca è molto facile scambiare uno stimolo

gelido per uno rovente.

Se chiedete a un amico di chiudere gli occhi e gli dite che lo toccherete sulla pelle con

un fiammifero appena spento, egli vi dirà di avere sentito bruciore anche se, in realtà,

l'avrete toccato con la punta di un cubetto di ghiaccio.

Questo perché sia uno stimolo estremamente freddo che uno caldo hanno l'effetto di

sommergere la sensazione di base della temperatura.

Infine, occorre essere consapevoli che c'è anche chi approfitta dei nostri limiti cognitivi

per trarne un vantaggio illecito.

Un classico esempio sono i borseggiatori.

I più abili hanno una conoscenza intuitiva della psicologia che ne premia immancabilmente gli sforzi.

La tecnica di base consiste nel distrarre la vittima e in quel momento sottrargli il

portafogli.

Una delle tecniche più utilizzate, mi diceva un caro amico prestigiatore, il mago Alexander,

è quella del “bump”.

Bump è una parola onomatopeica che in inglese significa urto. È una tecnica che si basa

sul principio per cui tra due urti ricevuti il nostro cervello registra solo quello più

forte.

Immaginiamo un signore che cammina per la strada. Dietro c'è il borseggiatore che

cammina in sincrono con lui, mentre davanti alla vittima designata c'è un complice

che cammina verso di lei e che la urta.

Nello stesso istante in cui avviene l'urto, il borseggiatore entra in azione e sottrae

il portafoglio mentre il rapinato si concentra esclusivamente sul colpo ricevuto dal complice.

Ma l'abilità del borsaiolo sta anche nell'indurre una persona a rivelare spontaneamente dove

nasconde i soldi.

Per esempio, in metropolitana, un compare del borseggiatore potrebbe mettersi a gridare

in mezzo alla folla: “Aiuto! Mi hanno rubato il portafoglio!”

Istintivamente, tutti toccano la tasca o la borsa dove si trovano i propri soldi e, in

questo modo, il ladro potrà andare a colpo sicuro.

Abbiamo fatto solo una veloce carrellata tra quelle che possono essere le tantissime trappole

in cui il nostro cervello può cadere, ma sono sicuro che già così sarete molto più

cauti d'ora in avanti prima di credere a ciò che avete visto. E, soprattutto, prenderete

con più cautela le affermazioni di chi verrà da voi dicendovi: «Devi credermi! È andata

proprio così! L'ho visto coi miei occhi….»

Io sono Massimo Polidoro, vi ringrazio per essere stati con me e vi invito a iscrivervi

al mio canale. Vi segnalo che sul tema degli errori cognitivi e degli inganni della nostra

mente ho scritto tante volte. Per esempio in Rivelazioni e nell'Indagine sulla vita

eterna. Tuttavia, il libro dove vado più a fondo

di questi argomenti è certamente “Il sesto senso”: che è esaurito ormai da alcuni

anni, ma che sto aggiornando e tra poco tornerà disponibile. Continuate a seguirmi e vi farò

sapere quando lo potrete trovare.

Se poi volete seguire più da vicino il mio lavoro, potete farlo attraverso le Stories

che pubblico su Instagram, oppure attraverso il gruppo Facebook o anche ricevendo “L'esploratore

dell'insolito”, la mia newsletter settimanale con cui condivido anteprime e anticipazioni

sul mio lavoro. Ovviamente anche sul mio canale YouTube è attiva anche una community, dove

segnalo eventuali dirette e altre iniziative. Qui, invece, ci rivediamo venerdì prossimo,

alle 13.30, con un nuovo “misterioso” episodio di Strane Storie.

Se vi incuriosiscono la psicologia dell'insolito, come la chiamo, troverete qui sul mio canale altri episodi

e altri ne arriveranno.

Poi potete anche approfondire con i libri, gli articoli, i link insomma

che trovate segnalati qui sotto. Ditemi che cosa ne pensate, lasciatemi

un commento e segnalatemi altre “strane storie” che vi piacerebbe affrontassi. Cercherò

di accontentarvi! A presto.

È pericoloso essere testimoni oculari, lo sa?

Perché? Non ha sentito di quella rapina in banca?

Al ladro è caduta la maschera e al cassiere che aveva davanti ha chiesto: “Ehi tu, mi

hai visto in faccia?” e quello disperato: “Be' sì!

E il ladro gli ha sparato. Poi, mentre stava per uscire, ha incrociato sull'uscio una

coppia di vecchi. Di nuovo ha puntato la pistola e ha chiesto: “E voi mi avete visto in faccia?”

Al che il marito ha risposto: “Guarda, senza occhiali non vedo un palmo dal naso… ma mia moglie

ti ha visto benissimo»

e io lo sto anche a sentire...


ILLUSIONI DEL CERVELLO. Come la mente ci inganna - Strane Storie ILLUSIONS OF THE BRAIN. How the mind deceives us - Strange Stories

Guardate questa immagine: che cosa vedete? Una giovane donna o una donna anziana? È Look at this image. What do you see? A young woman or an old lady? Regardez cette image: que voyez-vous? Une jeune femme ou une femme âgée?

una delle più famose illusioni ottiche, uno di quegli esempi in cui crediamo di vedere it's one of the most famous optical illusions, one of those examples that shows how what we're watching is

qualcosa, salvo poi scoprire che si tratta di tutt'altro… something,and then we discover that we're seeing something else, completely different.

Eppure, tutti noi abbiamo sentito una volta o l'altra qualcuno affermare con decisione: Nevertheless, everybody of us heard at least once somebody firmly affirming

“L'ho visto con i miei occhi!”, per dire che non ci potevano essere errori su “I've seen it with these eyes of mine!” to say that no errors were allowed on "Je l'ai vu de mes propres yeux!", Pour dire qu'il ne pouvait y avoir d'erreur sur

quello che aveva visto. what they had seen. ce qu'il avait vu.

Ma è proprio così? Davvero possiamo credere a tutto ciò che vediamo e sentiamo? But, is it really that way? Can we really believe in everything we see and hear? Mais est-ce vraiment comme ça? Nous pouvons vraiment croire à tout ce que nous voyons et entendons?

Oggi a Strane Storie cercheremo di capire alcuni dei tanti modi in cui il nostro cervello Today, on Strane Storie we'll try to understand some of the ways our brain Aujourd'hui à Strane Storie nous allons essayer de comprendre

ci può trarre in inganno... plays tricks on us.

Ben ritrovati! Io sono Massimo Polidoro e come ogni venerdì ci ritroviamo insieme per Welcome back. It's Massimo Polidoro here and, as usual on Fridays, we meet Bienvenu! Je suis Massimo Polidoro e comme tous les vendredis nous nous retrouvons pour

indagare storie misteriose e all'apparenza inspiegabili. Ma, come ormai sapete bene, to investigate mysterious—and apparently inexplicable—stories. But, as you already know, examiner les histoires mystérieuses et apparemment inexpliquée.

spesso le apparenze ingannano. the appearance can be deceptive.

Se arrivate qui per la prima volta, ma come me siete curiosi di tutto ciò che è insolito If you're here for the first time but you're as curious as I am, about unusual

e misterioso, vi invito a iscrivervi al mio canale e, per non perdere i prossimi episodi, and mysterious things, I invite you to subscribe to my channel and et mystérieux, je vous invite à vous abonner à ma chaîne et, pour ne pas manquer les prochains épisodes

vi suggerisco di cliccare anche sulla campanellina. I suggest you to click on the bell not to miss next episodes. Je vous conseille également de cliquer sur la petite cloche.

E ora siamo pronti per entrare dentro una macchina straordinaria… il nostro cervello. And now we're ready to enter an extraordinary machine: our brain. Et maintenant nous sommes prêts pour entrer dans une machine extraordinaire ... notre cerveau.

Vorrei proporvi un semplice esperimento che potete fare ovunque vi troviate (se però I'd like to involve you in a simple experiment that you can do wherever you are. (Of course, if Je voudrais vous proposer un simple test que vous pouvez faire n'importe où

siete in treno o in metropolitana, magari potreste aspettare di essere tornati a casa…) you're on the train or on the subway, maybe you'd rather prefer to wait until you get back home...) (Mais si vous êtes dans le train ou dans le métro, il peut-être mieux attendre d'être à la maison ...)

Dovete allungare le braccia davanti a voi e poi seguire le mie istruzioni nel video che segue Please, extend your arms this way and then follow my instructions in the next video. vous devriez tendre les bras devant vous puis suivez mes instructions dans la vidéo qui suit

Pollici verso il basso Thumbs down, Les pouces en bas

La mano destra va sopra la sinistra. Right hand over the left one. Are you in position? La main droite va sur la gauche.

Incrociate le dita. Lasciate fuori solo l'indice e il pollice in basso Interlace your fingers but the thumbs and pointing fingers. Croisez vos doigts et ne laissez que l'index et le pouce vers le bas

Se avete fatto nel modo corretto, dovreste essere in grado di fare così Are you OK? Now, if you correctly followed my instructions, you should be able to move this way. Si vous avez fait le bon chemin, vous devriez le faire

...vedete che nessuno ci riesce. You see? Nobody of you can! ... Vous voyez que personne n'y arrive.

Com'è andata? Se l'avete fatto sono quasi sicuro che alla fine non riuscivate a girare Did you succeed in? I'm almost sure that in the end you couldn't turn

le mani come ho fatto io. Ma perché? Per capirlo può venirci in soccorso Sherlock Holmes… your hands the way I did. But, why? Sherlock Holmes can come and help us: les mains comme je l'ai fait. Mais pourquoi? pour comprendre mieux Sherlock Holmes peut nous aider

«Lei guarda ma non vede» lo diceva sempre Sherlock Holmes al suo stupito amico, il Dr. «You look but you don't see» Holmes always used to say to his constantly surprised friend "Vous regardez mais vous ne voyez pas," dit-il toujours Sherlock Holmes à son ami stupéfait

Watson, ogni volta che lo sorprendeva con qualche strabiliante deduzione. Watson every time he surprised him with a brilliant deduction. Dr. Watson, chaque fois qu'il l'a surpris avec des déductions incroyables.

Vede mio caro Watson, in realtà non è neanche tanto difficile arrivare a tirare una serie di conclusioni — You see, my dear Watson. It's not really difficult to come to a series of simple conclusions Vous voyez, mon cher Watson, il n'est pas vraiment difficile de tirer une série de conclusions

Strettamente derivanti l'una dall'altra e ognuna di esse molto semplici strictly related to one another. Strictement dérivés les uns des autres et chacun d'eux très simple

Se dopo aver fatto questo, uno scarta semplicemente le deduzioni centrali If, after doing that, one just discards the middle deductions Si, après cela, on élimine simplement les déductions centrales

e presenta al proprio interlocutore soltanto il punto di partenza e quello di arrivo and shows his interlocutor the only starting and ending points, et on ne présente à l'interlocuteur que le point de départ et le point d'arrivée

ottiene un effetto direi straordinario he obtains an extraordinary effect. On aura donné un effet extraordinaire

Il fatto è che gli Sherlock Holmes esistono solo nella ficition, nei romanzi, nei film, nelle serie televisive. Unfortunately Sherlock Holmeses only exist in the fiction, novels, movies, TV series, Le fait est que Sherlock Holmes n'existe que dans la fiction, les romans, les films, les séries télévisées.

La normalità sono i dottor Watson. while ordinary people are Dr. Watsons. La normalité est le Dr Watson.

Coraggio, confessi. è rimasto senza fiato. Vero? - Infatti — Do confess: you're gasping, aren't you? — Indeed. Courage, avouez. Il a vous coupé le souffle. Vrai? - En fait

Tutti noi siamo convinti di avere sotto gli occhi ogni aspetto della realtà che ci circonda, Everybody of us are sure we're taking care of every single aspect of the reality around us, Nous sommes tous convaincus que nous avons sous les yeux tous les aspects de la réalité qui nous entoure

ma è soltanto una grande illusione. but it's only a big illusion. mais cela n'est qu'une grande illusion.

Non sto dicendo che viviamo in una sorta di Matrix, l'universo olografico ipotizzato I'm not saying we live in a kind of Matrix, the holographic universe conjectured Je ne vais pas à dire que nous vivons dans une sorte de Matrix, l'univers holographique hypothétique crée par

qualche tempo fa dal fisico premio Nobel Gerardus‘t Hooft e dal suo collega Leonard Susskind. by the physicist and Nobel prize recipient Gerardus 't Hooft and his colleague Leonard Susskind Gerardus't Hooft physicien et prix Nobel avec son collègue Leonard Susskind.

Ma sto dicendo semplicemente che guardare non significa vedere: i nostri occhi non sono but I'm simply saying that looking doesn't mean seeing. Our eyes are not Mais je dis juste que regarder ne signifie pas voir: nos yeux ne sont pas

obiettivi sul mondo e la nostra mente non è una pellicola fotografica sulla quale la lenses on the world and our mind is not a film where oeil de camera sur le monde et notre esprit n'est pas un film photographique sur lequel

realtà imprime le proprie forme e i propri colori. reality impresses it's own shapes and colors on. la réalité imprime ses formes et ses propres couleurs.

Il nostro cervello trascura automaticamente ciò che “non serve”, quello cioè che Our brain automatically neglects whatever considered “useless”, i.e., what it Notre cerveau néglige automatiquement ce que "ne sert pas" donc c'est-à-dire que

ritiene resti sempre uguale, e non nota nemmeno importanti cambiamenti, grandi o piccoli che siano. considers unchangeable, and it doesn't even notice major or minor changes. il croit qu'il reste toujours le même, et il ne remarque pas de changements importants, petits ou grands.

Vuol prendermi in giro? — Are you kidding me? Veux-tu te moquer de moi ?

Difficile da credere? Osservate queste cinque carte da gioco. Difficult to believe in? Well, observe these cards, Difficile à croire? Regardez ces cinq cartes à jouer

Sceglietene una e tenetela a mente. Avete fatto? Molto Bene. pick one and keep it in mind. Done? Well! Choisissez-en une et avez-la à l'esprit. Avez vous fini? Très bien

Ora, voi sapete che ci sono persone che sostengono di poter condizionare le scelte degli altri Now you know there are people who claim they can drive somebody else's choices Maintenant, vous savez qu'il y a des gens qui prétendent d'être capable d'influencer les choix des autres

E se io ho utilizzato bene le tecniche che costoro sostengono funzionino and, if I correctly applied those supposedly working techniques, Et si j'ai bien utilisé les techniques qu'ils disent de fonctionner

Dovrei essere stato in grado di forzare la scelta della vostra carta. I should have made you pick “my” card. J'aurais pu forcer le choix de votre carte.

Non ci credete? Ebbene adesso la carta che vi volevo effettivamente mandare, l'ho tolta Don't you believe in it? Well, I excluded the card I wanted you to pick Vous ne le croyez pas? Bien maintenant la carte que je voulais vraiment vous envoyer, je l'ai enlevée

e queste sono le rimanenti. C'è ancora la carta che avete scelto voi? and these cards are the remainder. Can you see “your” card? et c'est le reste. Y a-t-il encore la carte que vous aviez choisie?

Certo che no! La carta che avete scelto non c'è più! Of course no! “Your” card's no more there. Bien sur que non! La carte que vous avez choisie est partie!

E lei come diavolo fa a saperlo? — And how the hell can you know it? Et comment le savez-vous?

Come forse alcuni di voi avranno intuito come vanno le cose. Maybe some of you guessed how the real things are. Probablement certains parmi vous ont compris comment les choses se passent

il gioco non ha nulla a che fare con la magia e i condizionamenti. The game is unrelated to magic and mind-driving. le jeu n'a rien à voir avec la magie et le conditionnement

Funziona per via di un semplice principio psicologico, quello secondo cui notare tendiamo It works on a simple psychological-principle basis—we only notice Cela fonctionne à cause d'un simple principe psychologique, celui selon nous

a notare solamente i dettagli che ci interessano. those details we're interested in. avons une tendance à ne remarquer que les détails qui nous intéressent.

Se non avete ancora capito il trucco, ecco nuovamente le carte che vi ho mostrato all'inizio. If you didn't get the trick yet, here they are again the cards I showed you at the very beginning of the game. Si vous n'avez pas encore compris le tour, voici encore une fois les cartes que je vous ai montrées au début

Ecco, c'è ancora quelle che avevate pensato, giusto? Yours is there, isn't it? Ici il y a encore cette carte que vous pensiez, non?

E ora non c'è più. Ma se guardiamo le prime cinque carte insieme a quelle che vi Now it's no more there. But if we look at these cards along with Et maintenant, c'est parti. Mais si on regarde les cinq premières cartes avec celles là que

ho mostrato dopo, e beh vi accorgete subito che nessuna delle ultime è uguale alle prime. those I showed you at the beginning of the game, you realize that they are different cards. J'ai montré plus tard, bien vous réalisez immédiatement qu'aucun des dernières cartes n'est égales aux premières.

Per forza non c'era più la carta che avevate scelto. That's why ”your” card was no more there. Nécessairement il n'y avait plus de carte choisie.

è tutto così assurdamente semplice- — It's all so absurdly simple! tout est absurdement simple.

Tutti i problemi diventano assurdamente semplici quando uno li ha spiegati. — Any problem is absurdly simple after an explanation. Tous les problèmes deviennent très simples quand on les a expliqués.

Questo semplice gioco è una dimostrazione stupefacente del modo in cui, in genere, noi That simple play is an amazing proof of the way we generally Ce jeu simple est une démonstration impressionant de la façon dont généralement

concentriamo l'attenzione su quanto reputiamo significativo, trascurando spesso altri aspetti focus on what we consider significant and often neglect other aspects nous nous concentrons sur ce que nous croyons significatif, en négligeant souvent d'autres aspects

dell'ambiente circostante. of the surrounding environment. de l'environnement

Non si tratta di distrazione, ma di una vera e propria operazione di “filtraggio” che It's not inattention: it's a real filtering process that Il ne s'agit pas d'une distraction, mais d'une véritable opération de "filtrage" qui

il nostro cervello mette in atto di fronte alla realtà. our brain naturally applies when facing the reality. notre cerveau met en place devant la réalité

Lo stesso meccanismo di “semplificazione” del mondo lo troviamo nella frase che vi mostrerò We apply the very same world simplification mechanism in the sentence I'm going to show you. Le même mécanisme de "simplification" du monde, nous le trouvons dans la phrase que je vais vous montrer

ora e che vi invito a provare a leggere: You're invited to read it. tout de suite et que je vous invite à essayer de lire:

Sono sicuro che nessuno di voi avrà avuto problemi a leggere e a comprendere questo I'm sure nobody of you had any difficulty in reading and understanding that Je suis sûr que aucun de vous n'a eu de problèmes pour lire et comprendre ce

testo perché il cervello non elabora ogni singola lettera indipendentemente, ma vede una parola passage because the brain doesn't independently evaluate every single letter but sees a word texte parce que le cerveau ne traite pas chaque lettre indépendamment, mais il analyse un mot

come un tutt'uno. as an entire entity. dans son ensemble

È uno studio dell'Università di Nottingham, in realtà, non di Cambridge come dice il testo e ci sono al To tell the truth, it's a study of University of Nottingham, not Cambridge as in the text, and there are C'est en effet un travaille de l'Université de Nottingham, pas de Cambridge comme dit le texte et il y a

proposito alcuni aspetti ancora discussi tra gli psicolinguisti. Tuttavia, sembra abbastanza some still discussed aspects in the community of psycholinguists but it seems à propos, de certains aspects encore discutés parmi les psycholinguistes. Mais il semble assez

chiaro che finché la prima e l'ultima lettera della parola si trovano al posto giusto, il clear that until the first and the last letter are correctly placed clair que tant que la première et la dernière lettre de la parole sont à leur place,

cervello riesce a interpretare rapidamente le “parole” confuse presenti nel testo our brain quickly interprets the “unknown” words in the text le cerveau peut interpréter rapidement les "mots" confondus dans le texte

perché riconosce che si tratta di parole già conosciute composte dalle stesse lettere. because it recognizes them as already known words, composed by the very same letters. parce qu'il reconnaît que ce sont des mots déjà connu, composés des mêmes lettres.

È lo stesso meccanismo per cui se, leggendo un testo, troviamo una parola scritta sbagliata It's the same mechanism implied when, reading a misspelled word, C'est le même mécanisme pour lequel si, en lisant un texte on trouve un mot mal écrit

tante volte non la notiamo. È come se il nostro cervello facesse un lavoro di correzione we don't even notice it. It seems that our brain performs an automatic spell check souvent nous ne le remarquons pas. C'est comme si notre cerveau fait un travail de correction

automatica. Ed ecco perché non è così facile il lavoro del correttore di bozze e perché and correction. That's why is not that easy working as a proof-reader and automatique. Et voilà pourquoi il n'est pas si facile le travail de correcteur d'épreuves et pourquoi

ogni tanto, nei libri, qualche refuso scappa sempre. some typos are always present in books. parfois, dans les livres on peut retrouver des fautes.

Daniel Simons dell'Università dell'Illinois e Daniel Levin della Vanderbilt University Daniel Simons of the University of Illinois and Daniel Levin of Vanderbilt University Daniel Simons de l'Université de l'Illinois et Daniel Levin de l'Université Vanderbilt

a Nashville hanno condotto una serie di esperimenti illuminanti che dimostrano quanto distratti in Nashville,they conducted a series of experiments that demonstrate how à Nashville, ils ont fait une série d'expériences illuminants qui démontrent à quel point

possiamo essere sul mondo che ci circonda. we can be distracted. nous pouvons être distrait par le monde qui nous entoure

In un test, che ha anche ispirato una celebre candid-camera, persone che camminano in un In a test, which also inspired a famous one candid-camera people walking in a Dans un test, qui a aussi inspiré une célèbre caméra cachée, des gens en marchant dans un

campus universitario vengono fermate da un estraneo che chiede loro indicazioni stradali. university campus are stopped by a stranger who asks for directions. campus universitaire sont accostés par un inconnu qui leur demande des directions

Nel bel mezzo della chiacchierata, due operai che portano una grossa porta di legno passano During the chat, two workers that carry a large wooden door Au milieu du discours, deux ouvriers qui portent une grande porte en bois passent

tra la persona e l'estraneo. E a questo punto succede qualcosa di incredibile: l'estraneo pass between the person and the stranger. And to this, something incredible happens: the stranger entre la personne et l'inconnu, à ce point il se passe quelque chose d'incroyable: l'inconnu

se ne va nascosto dalla porta e un secondo sconosciuto prende il suo posto. He goes hidden from the door and a second unknown takes his place. il part en secret derrière la porte et un second inconnu prend sa place.

Tuttavia, almeno nel 50% dei casi, il passante non si accorge della sostituzione. However, at least in 50% of cases, the person does not notice the replacement. Mais au moins dans 50% des cas, la personne ne remarque pas le remplacement.

Non si accorge cioè che lo sconosciuto che chiede informazioni è cambiato: è una persona he doesn't realize that the unknown that he asks for information has changed: he is a Il ne réalise pas que l'inconnu qui lui demande des informations a changé: c'est une personne

diversa, con altri vestiti, un altro aspetto e un'altra voce. different person, with different clothes, another aspect and another voice. différent, avec des différentes vêtements, un different aspect et une differente voix.

La medesima cosa succedeva quando un barista complice dello sperimentatore si metteva a The same thing happened when a bartender, the experimenter's accomplice was La même chose se passait quand un barman complice de l'expérimentateur se mettait à parler

parlare con un cliente, poi si abbassava dietro il bancone, come per cercare qualcosa, e si talking to a customer, then he goes behind the counter looking for something, and à un client, puis il bassait derrière le bar comme pour chercher quelque chose et

rialzava un altro barista: metà dei clienti non si accorgeva del cambio e continuava a it's raised another barman: half of customers did not notice the change and kept on un autre barman se levait: la moitié des clients il n'a pas remarqué le changement et ils ont continué

chiacchierare come se niente fosse. chat as if nothing happened à discuter comme s'il n'était rien passé.

Questo fenomeno, noto come cecità al cambiamento, illustra bene come in realtà noi vediamo This phenomenon, known as blindness to change illustrates how well we actually see Ce phénomène, connu sous le nom de cécité au changement,illustre bien comment en effet nous voyons

molte meno cose di quanto pensiamo. In pratica noi estraiamo pochi dettagli che riteniamo less things than we think. Practically we extract a few details that we believe bien moins de choses que nous ne le pensons. En pratique nous extrayons les détails que nous croyons

importanti – e nell'esperimento della porta il dettaglio importante è il semplice importants - and in the experiment of the door the important detail is the simple les plus importants, et dans l'expérience de la porte, le détail important est le simple

fatto che è un uomo quello che chiede l'informazione. fact that it is a man who asks for information fait que c'est un homme qui demande des informations

Per il resto, quando va bene, ci basiamo su una specie di memoria visiva ma, spesso, interiorizziamo then, when it's all right, we rely on a sort of visual memory but, often, we internalize Par ailleurs, quand tout va bien, nous dépendons d'une sorte de mémoire visuelle mais souvent nous élaborons

una realtà che è frutto della nostra immaginazione. a reality that is the result of our imagination une réalité qu'est le résultat de notre imagination.

Tutto bene finché si tratta di un gioco con le carte o di un esperimento di psicologia. All right as long as it's a game with the cards or a psychology experiment.

Ma le cose iniziano a farsi serie quando pensiamo alle descrizioni dei testimoni oculari. Quanto possono essere attendibili? But things start to get serious when we think to the descriptions of witnesses. How reliable can they be? Mais la situation devient plus sérieuse quand on pense aux descriptions des témoins oculaires

Noi siamo generalmente convinti che se ci passa We are generally convinced that if he passes it

davanti agli occhi qualcosa di importante questa deve per forza attirare immediatamente in front of the eyes something important this must necessarily attract immediately

la nostra attenzione. Ma non è così. our attention. But is not so. notre attention, mais c'est faux.

Ecco perché chi pensa di avere visto un UFO, un fantasma oppure dopo avere assistito alle That's why those who think they have seen a UFO, a ghost or after having witnessed the

esibizioni di un sensitivo – come nel caso di Gustavo Rol, di cui abbiamo parlato in performances by a psychic - as in the case of Gustavo Rol, which we talked about in performances par un médium - comme dans le cas de Gustavo Rol, dont nous avons parlé dans

un altro episodio – si convince che se non ha trovato subito una spiegazione o un trucco, another episode - convinces himself that if he didn't find an explanation or a trick right away,

allora significa che erano fenomeni autentici. then it means that they were authentic phenomena.

Ma come abbiamo visto il nostro cervello non è fatto per accorgersi di questi particolari But as we have seen, our brain is not made to notice these details

e se non siamo espertissimi nel campo degli inganni e degli autoinganni, ognuno di noi But is it really like that? Si vous regardez mieux la photo, vous remarquerez que l'homme à droite ne tient pas

finirà per prendere lucciole per lanterne. will end up taking fireflies for lanterns.

Osservate questa fotografia del 1910. Mentre l'uomo sulla sinistra, forse un emulo di the hand of the other man but he has the arm on his own leg. Regardez cette photographie de 1910. Tandis que l'homme de gauche, peut-être un rival de

Sherlock Holmes, osserva distaccato in lontananza, gli altri due sembrano essere grandi amici. Sherlock Holmes, observes aloof in the distance, the other two seem to be great friends.

Ma è davvero così?

Se osservate meglio la foto vi accorgerete che l'uomo sulla destra non sta tenendo If you take a closer look at the photo you will find that the man on the right is not holding Les illusions d'optique sont une des formes les plus trompeuses car

la mano del compagno ma ha il braccio ripiegato e appoggiato sulla propria gamba. partner's hand but has his arm folded and resting on his leg. extraordinairement facile de voir les visages ou des formes reconnaissables dans toutes ces images

L'illusione nasce dal fatto che i due uomini indossano giacche di un colore simile e il The illusion arises from the fact that the two men are wearing jackets of a similar color and the

gomito di ciascuno si trova nella stessa posizione. each elbow is in the same position.

Quella delle illusioni ottiche è una delle più potenti forme di inganno cognitivo, poiché Optical illusions are one of the most powerful forms of cognitive deception, since

spesso la vista prevarica sugli altri sensi. sight often prevails over the other senses.

Ma nella vita di tutti i giorni, ciascuno dei nostri sensi può essere ingannato. But in everyday life, each of our senses can be fooled.

La pareidolia è quel fenomeno per cui il nostro cervello cerca di dare un significato Pareidolia is that phenomenon by which our brain tries to give meaning

a uno stimolo ambiguo. Proprio come quando osserviamo le nuvole e ci sembra di riconoscere to an ambiguous stimulus. Just like when we look at the clouds and we seem to recognize

delle forme. avec de vieux magnétophones, comme il arrive dans la psychophonie et ils finissent par croire

Così, per esempio, se guardiamo i nodi nel legno della porta qui fotografata è quasi So, for example, if we look at the knots in the wood of the door photographed here it is almost

impossibile non vedere un volto inquietante e maligno che ci osserva. E allo stesso modo The taste and the smell unlike other senses, they are two senses that react

è straordinariamente facile vedere volti o sagome riconoscibili in tutte queste immagini it is extraordinarily easy to see recognizable faces or silhouettes in all these images

create dal caso o dalla natura… created by chance or by nature ...

Allo stesso modo, la pareidolia può essere acustica. Provate ad ascoltare questo brano… Similarly, pareidolia can be acoustic. Try listening to this song ...

Ora ascoltatelo di nuovo leggendo però queste parole… Now listen to it again but reading these words ...

Vedete quanto può essere potente questo effetto? Questo ci aiuta a capire come mai certe persone Do you see how powerful this effect can be? This helps us understand why certain people

si convincono di sentire parole con un senso compiuto in certi suoni confusi registrati In reality there is no lemon, only some words and some images, but they are

con vecchi registratori a nastro, come avviene nella psicofonia, e finiscono per pensare with old tape recorders, as in psychophony, and they end up thinking L'odeur peut aussi nous duper, surtout quand il n'est pas bien. Le goût

che siano le voci dei morti che ci parlano. let them be the voices of the dead speaking to us. d'un plat dépend aussi de son arôme, c'est pourquoi un rhume rend le repas insipide

Quanto al gusto e all'olfatto, a differenza degli altri, sono due sensi che reagiscono As for taste and smell, unlike the others, they are two senses that react

a stimoli non fisici ma di tipo chimico e che sembrano relativamente liberi da illusioni. they are completely tasteless if first we close our nose.

Ma non è così. But is not so.

Se per esempio immaginiamo di tagliare in due un grosso limone succoso, di stringerne For example, if we imagine cutting a large juicy lemon in two, squeezing it

la scorza gialla tra le dita e strizzare il succo in un bicchiere, nel giro di pochi secondi the yellow peel between your fingers and squeeze the juice into a glass, within a few seconds

ci accorgiamo che la nostra bocca inizia a salivare. we notice that our mouth starts to salivate.

Nella realtà non esiste nessun limone, solo alcune parole e qualche immagine, eppure sono In reality there is no lemon, only some words and some images, yet they are

sufficienti a imbrogliare il nostro cervello. enough to fool our brains.

Anche l'olfatto può trarci in inganno, soprattutto quando non c'è. Il gusto di Even the sense of smell can deceive us, especially when it is not there. The taste of Même l'odorat peut nous tromper, surtout quand il n'est pas là. Le goût de

una pietanza dipende anche dal suo aroma, per questo un raffreddore rende il cibo senza a dish also depends on its aroma, which is why a cold makes food without it

sapore. Allo stesso modo, alcuni cibi come il roast beef, il salmone o il cavolfiore taste. Likewise, some foods like roast beef, salmon, or cauliflower

risultano del tutto privi di sapore se prima di avvicinarli alla bocca ci tappiamo il naso. they are completely devoid of flavor if we hold our nose before bringing them close to our mouth.

Ma è sufficiente liberare il naso perché il sapore ritorni. to gain an illicit advantage.

Quanto al tatto, se non vediamo che cosa ci tocca è molto facile scambiare uno stimolo As for touch, if we do not see what touches us it is very easy to exchange a stimulus Un exemple typique sont les pickpockets

gelido per uno rovente. cold for a hot one.

Se chiedete a un amico di chiudere gli occhi e gli dite che lo toccherete sulla pelle con If you ask a friend to close his eyes and tell him that you will touch him on the skin with

un fiammifero appena spento, egli vi dirà di avere sentito bruciore anche se, in realtà, a match that has just been extinguished, he will tell you that he felt it burn even if, in reality,

l'avrete toccato con la punta di un cubetto di ghiaccio. you have touched it with the tip of an ice cube.

Questo perché sia uno stimolo estremamente freddo che uno caldo hanno l'effetto di it's that of the "bump"

sommergere la sensazione di base della temperatura. submerge the basic feeling of temperature.

Infine, occorre essere consapevoli che c'è anche chi approfitta dei nostri limiti cognitivi Finally, we must be aware that there are also those who take advantage of our cognitive limitations

per trarne un vantaggio illecito. walk in sync with him, while in front there is an accomplice

Un classico esempio sono i borseggiatori. A classic example is pickpockets.

I più abili hanno una conoscenza intuitiva della psicologia che ne premia immancabilmente gli sforzi. The most skilled have an intuitive knowledge of psychology that invariably rewards their efforts.

La tecnica di base consiste nel distrarre la vittima e in quel momento sottrargli il The basic technique is to distract the victim and then take away the le portefeuille alors que la victime est concentrée exclusivement sur le coup reçu du complice.

portafogli.

Una delle tecniche più utilizzate, mi diceva un caro amico prestigiatore, il mago Alexander, One of the most used techniques, a dear friend of the magician, the magician Alexander, told me,

è quella del “bump”. For instance, in the subway an accomplice of the pickpocket could scream

Bump è una parola onomatopeica che in inglese significa urto. È una tecnica che si basa Bump is an onomatopoeic word which in English means bump. It is a technique that is based

sul principio per cui tra due urti ricevuti il nostro cervello registra solo quello più on the principle that between two shocks received, our brain registers only the most

forte.

Immaginiamo un signore che cammina per la strada. Dietro c'è il borseggiatore che Let's imagine a gentleman walking down the street. Behind is the pickpocket who

cammina in sincrono con lui, mentre davanti alla vittima designata c'è un complice walks in sync with him, while in front of the intended victim there is an accomplice

che cammina verso di lei e che la urta. in which our brain can fall, but I'm sure you'll be more

Nello stesso istante in cui avviene l'urto, il borseggiatore entra in azione e sottrae cautious from now, before believing what you've seen. And above all, you will be

il portafoglio mentre il rapinato si concentra esclusivamente sul colpo ricevuto dal complice. the wallet while the robbed focuses exclusively on the blow received by the accomplice.

Ma l'abilità del borsaiolo sta anche nell'indurre una persona a rivelare spontaneamente dove But the pickpocket's skill also lies in inducing a person to spontaneously reveal where

nasconde i soldi. "that's true! I saw it with my eyes"

Per esempio, in metropolitana, un compare del borseggiatore potrebbe mettersi a gridare For example, on the subway, a friend of the pickpocket might start screaming

in mezzo alla folla: “Aiuto! Mi hanno rubato il portafoglio!” in the crowd: “Help! Someone stole my wallet!"

Istintivamente, tutti toccano la tasca o la borsa dove si trovano i propri soldi e, in Instinctively, everyone touches the pocket or purse where their money is and, in

questo modo, il ladro potrà andare a colpo sicuro. this way, the thief can go without fail. Je suis Massimo Polidoro, je vous remercie d'avoir été avec moi et je vous invite à vous abonner

Abbiamo fatto solo una veloce carrellata tra quelle che possono essere le tantissime trappole We have just done a quick rundown of what can be the many traps

in cui il nostro cervello può cadere, ma sono sicuro che già così sarete molto più in which our brain can fall, but I am sure that you will already be so much more

cauti d'ora in avanti prima di credere a ciò che avete visto. E, soprattutto, prenderete be careful from now on before you believe what you have seen. And most importantly, you will take

con più cautela le affermazioni di chi verrà da voi dicendovi: «Devi credermi! È andata with more caution the statements of those who will come to you saying: «You must believe me! She's gone

proprio così! L'ho visto coi miei occhi….» that I share on Instagram or on the Facebook group or even receiving "L'explorer

Io sono Massimo Polidoro, vi ringrazio per essere stati con me e vi invito a iscrivervi My name is Massimo Polidoro, thank you for being with me and I invite you to subscribe

al mio canale. Vi segnalo che sul tema degli errori cognitivi e degli inganni della nostra of the unusual " my weekly newsletter where I share previews

mente ho scritto tante volte. Per esempio in Rivelazioni e nell'Indagine sulla vita mind I have written so many times. For example in Revelations and the Life Inquiry

eterna. Tuttavia, il libro dove vado più a fondo eternal. However, the book where I go deeper

di questi argomenti è certamente “Il sesto senso”: che è esaurito ormai da alcuni where I inform you about directs and other events. That's it for today,we'll meet next Friday

anni, ma che sto aggiornando e tra poco tornerà disponibile. Continuate a seguirmi e vi farò years, but that I am updating and it will be available again soon. Keep following me and I will make you

sapere quando lo potrete trovare. at 13.30 with a new "mysterious" episode of Strange Stories.

Se poi volete seguire più da vicino il mio lavoro, potete farlo attraverso le Stories If you want to follow my work more closely, you can do it through the Stories

che pubblico su Instagram, oppure attraverso il gruppo Facebook o anche ricevendo “L'esploratore that I publish on Instagram, or through the Facebook group or even receiving “The explorer

dell'insolito”, la mia newsletter settimanale con cui condivido anteprime e anticipazioni of the unusual ”, my weekly newsletter with which I share previews and advances

sul mio lavoro. Ovviamente anche sul mio canale YouTube è attiva anche una community, dove about my work. Obviously, a community is also active on my YouTube channel, where

segnalo eventuali dirette e altre iniziative. Qui, invece, ci rivediamo venerdì prossimo, I point out any direct and other initiatives. Here, instead, we'll meet again next Friday,

alle 13.30, con un nuovo “misterioso” episodio di Strane Storie. at 13.30, with a new "mysterious" episode of Strane Storie.

Se vi incuriosiscono la psicologia dell'insolito, come la chiamo, troverete qui sul mio canale altri episodi If you are curious about the psychology of the unusual, as I call it, you will find other episodes here on my channel

e altri ne arriveranno. I'll try to please you. See you soon!

Poi potete anche approfondire con i libri, gli articoli, i link insomma -It is dangerous to be eyewitnesses, did you know?- -Il est dangereux d'être des témoins oculaires,vous le savez?-

che trovate segnalati qui sotto. Ditemi che cosa ne pensate, lasciatemi which you find reported below. Tell me what you think, leave me

un commento e segnalatemi altre “strane storie” che vi piacerebbe affrontassi. Cercherò a comment and tell me other "strange stories" that you would like me to face. I will try

di accontentarvi! A presto. to satisfy you! Soon.

È pericoloso essere testimoni oculari, lo sa? So, the husband replied: "Listen, without glasses I'm blind as a bat, but my wife Après quoi, le mari a répondu: "écoutez, sans lunettes je suis myope comme une taupe..

Perché? Non ha sentito di quella rapina in banca? she saw you very well" Mais ma famme, elle t'a très bien vu!"

Al ladro è caduta la maschera e al cassiere che aveva davanti ha chiesto: “Ehi tu, mi The thief's mask fell off and the cashier in front of him asked: “Hey you, me

hai visto in faccia?” e quello disperato: “Be' sì! did you see her face? " and the desperate one: “Well yes!

E il ladro gli ha sparato. Poi, mentre stava per uscire, ha incrociato sull'uscio una And the thief shot him. Then, as he was about to leave, he came across one at the door

coppia di vecchi. Di nuovo ha puntato la pistola e ha chiesto: “E voi mi avete visto in faccia?” old couple. Again he pointed the gun and asked: "And you guys saw my face?"

Al che il marito ha risposto: “Guarda, senza occhiali non vedo un palmo dal naso… ma mia moglie To which the husband replied: “Look, without glasses I don't see a palm from my nose… but my wife

ti ha visto benissimo» he saw you very well "

e io lo sto anche a sentire... and I'm listening to it too ...