×

Utilizziamo i cookies per contribuire a migliorare LingQ. Visitando il sito, acconsenti alla nostra politica dei cookie.


image

LearnAmo (Grammar), CONGIUNTIVO PRESENTE e PASSATO italiano (verbi irregolari, modali, ausiliari) - Learn Italian #1

CONGIUNTIVO PRESENTE e PASSATO italiano (verbi irregolari, modali, ausiliari) - Learn Italian #1

Ciao a tutti!

Come state?

Spero oggi siate carichi per affrontare l'argomento più temuto da chiunque studia l'italiano,

il congiuntivo!

Il congiuntivo è quel modo della soggettività, perché ci consente di esprimere opinioni,

dubbi, stati d'animo, desideri...

Insomma, tutto ciò che riguarda il nostro mondo interiore, appunto il nostro mondo soggettivo.

In italiano, il congiuntivo ha quattro tempi: presente, passato, imperfetto e trapassato.

In questo video scopriremo come formare il presente ed il passato congiuntivo.

Partiamo chiaramente dal presente e scopriamo il presente congiuntivo dei verbi essere e

avere, dei nostri due ausiliari.

Per “essere” abbiamo: Che io sia - Che tu sia - Che lui/lei sia

- Che noi siamo - Che voi siate - Che loro siano.

“Penso che siate molto intelligenti”.

Per “avere”: Che io abbia - Che tu abbia - Che lui/lei abbia - Che noi abbiamo - Che

voi abbiate - Che loro abbiano.

“Penso che tu abbia una casa splendida”.

Notate qualcosa di particolare?

Allora, sicuramente abbiamo utilizzato il “che” per introdurre tutte le persone.

Questo è più che altro un trucchetto per imparare il congiuntivo (o meglio, per poterlo

riconoscere).

Se voi lo imparate già con il “che”, vi sarà più semplice riconoscerlo, in quanto

nella maggior parte dei casi sarà sempre introdotto proprio dal “che”.

Ancora.

Scopriamo che le prime tre persone singolari sono uguali al presente congiuntivo

(piccolo segreto!

ma ce ne sono degli altri!).

La prima persona plurale è sempre uguale al presente indicativo.

La seconda plurale tende ad essere sempre molto simile alla prima plurale, chiaramente

con la desinenza differente.

Mentre la terza plurale si forma prendendo il verbo delle persone singolari e aggiungendo

“-no”, come vedete.

Questo è un trucchetto valido sempre per il presente congiuntivo!

Non è fantastico?

Adesso, scopriamo invece cosa succede ai verbi che terminano in -are.

Allora, queste sono le desinenze del presente congiuntivo appunto di questi verbi, come

“mangiare”.

Quindi basta prendere la radice e aggiungere queste desinenze, come vedete:

Che io mangi - Che tu mangi - Che lui/lei mangi - Che noi mangiamo (come il presente

indicativo) - Che voi mangiate - Che loro mangino (come queste con l'aggiunta di “-no”).

“Penso che tutti mangino la pizza perché è troppo buona”.

Ma non dimenticate, chiaramente, gli irregolari.

Quei verbi che erano irregolari al presente indicativo lo saranno anche al presente congiuntivo.

Per esempio, “andare”.

Cosa succede?

Alle tre persone singolari e alla terza plurale cambia completamente la radice, quindi:

Che io vada - Che tu vada - Che lui/lei vada - Che loro vadano.

Mentre, prima persona plurale e seconda plurale sono simili.

Come vedete, cambia soltanto la desinenza: Che noi andiamo - Che voi andiate.

“Penso che vadano al ristorante ogni sabato”.

Tra i verbi irregolari abbiamo anche “fare”, che prende le due “c” alla radice per

tutte le persone, come vedete.

“Stare” e “dare”, sono anch'essi irregolari perché aggiungono una “i” davanti a tutte

le desinenze, quindi avremo: Che io stia (e così via) - Che loro stiano;

Che io dia - Che loro diano (e così via).

Cosa succede invece ai verbi che terminano in -ere?

Saranno queste le loro desinenze per il presente congiuntivo, come per esempio per “leggere”,

il verbo appunto “leggere”.

Quindi, questa sarà la sua declinazione per il presente congiuntivo.

Ad esempio: “Penso che oggigiorno si legga sempre meno”.

Non scordiamo anche qui gli irregolari, come per esempio “tenere” e “mantenere”.

Cosa succede?

Allora, questi verbi hanno sì la desinenza dell'infinito in -ere, ma questa è preceduta

da una “n”.

Allora, proprio come per il presente indicativo, aggiungeranno una “g” davanti alla desinenza.

Questo per le tre persone singolari e la terza plurale, come vedete.

Quindi, ricordatevi i verbi che terminano in -nere.

Prendono questa “g”, sia al presente indicativo che al presente congiuntivo:

“Pensiamo che tu non tenga a noi”. Vediamo invece cosa succede ai verbi che terminano

in -ire.

Proprio come per il presente indicativo, avremo due possibilità.

E cioè, un verbo che termina in -ire può seguire la declinazione di “partire” o

quella di “finire”.

Queste qui saranno le desinenze per i verbi come “partire”; queste invece le desinenze

per i verbi come “finire”, con l'aggiunta del gruppo -isc.

Vi state chiedendo: “Ma come faccio a sapere se un verbo si coniuga come PARTIRE

o se invece si coniuga come FINIRE?”

Vi ho svelato un trucchetto proprio nel nostro video sul presente indicativo, quindi se avete

questo dubbio andatelo a scoprire!

Invece, vediamo proprio cosa succede al presente congiuntivo a questi due verbi.

Eccoli qui, con le loro desinenze: “È possibile che Marta parta domani sera”;

“Pensiamo che la lezione finisca alle 17”.

Ma ecco gli irregolari anche per i verbi in -ire.

Avremo cioè “uscire”, che come vedete cambia la radice per le tre persone singolari

e l'ultima plurale (cioè la terza plurale) ma non per la prima e la seconda plurale.

In pratica, è la stessa cosa che accade al presente indicativo.

“Venire”, lo stesso, prenderà una “g” prima delle desinenze della tre persone singolari

e della terza plurale, proprio come al presente indicativo.

Mentre “dire” prenderà una “c” prima delle desinenze: “Voglio che dicano la verità!”.

Per quanto riguarda invece il presente congiuntivo dei verbi modali, dovete sapere che questi

sono un po' irregolari, dunque vanno imparati così come sono.

Però, per fortuna, c'è il trucchetto che vi ho svelato all'inizio, che è sempre

valido anche per i modali.

Quindi, le prime tre persone singolari sono uguali.

La terza plurale si forma con il verbo al singolare e l'aggiunta di -no.

La prima persona plurale è uguale al presente indicativo.

La seconda plurale è uguale alla prima plurale, chiaramente con la desinenza diversa.

Quindi, per “potere” avremo: “Che io possa” - e così via.

Per “volere”: “Che io voglia” (attenzione alla g).

“Dovere”: “Che io debba” (come vedete compare una “e” per le tre persone singolari

e l'ultima plurale).

Per “sapere” invece: “Che io sappia”.

“Non penso che possiate farlo”; “Credi che debbano fare una pausa?”

Ma vediamo come si forma invece il passato congiuntivo.

Molto semplice!

Basta prendere il presente congiuntivo dell'ausiliare (e quindi essere o avere) più il participio

passato del verbo in questione, cioè del verbo che state usando.

Quindi molto semplice.

Vediamo per esempio cosa succede per i nostri ausiliari, cioè essere o avere.

Allora, “essere” per formare un tempo composto prenderà se stesso come ausiliare.

“Avere” invece prenderà se stesso.

Quindi, per quanto riguarda appunto “essere” avremo presente congiuntivo del verbo essere

e participio passato.

Mi raccomando ricordatevi, quando utilizzate l'ausiliare “essere” dovete sempre accordare

il participio passato al genere e al numero del soggetto.

“Marco non è venuto: che sia stato trattenuto a lavoro?”

(in questo caso “stato”, perché Marco è maschile singolare).

“Avere”, invece, non prevede alcun cambiamento per il participio passato.

Dunque, basta semplicemente utilizzare il presente congiuntivo di “avere” appunto

e aggiungere il participio passato così com'è.

“Marco non è venuto: che abbia avuto un imprevisto?”

Ecco qui invece due esempi di due altri verbi.

Uno con ausiliare “essere” (e dunque, come vedete, possibile cambiamento per il

participio passato) e l'altro che invece ha come ausiliare “avere” (e dunque nessun

problema).

Ecco qui degli esempi: “Non credo che lui sia andato a Roma”

(lui sia anda-to); “Pensiamo che tu abbia fatto bene a trovare

questo nuovo lavoro”.

Adesso una piccola informazione!

Se volete saperne di più sull'argomento della nostra lezione, cioè sul congiuntivo,

non perdetevi tutti gli altri nostri video!

Scopriremo insieme come formare il congiuntivo imperfetto e il congiuntivo trapassato.

Ma scopriremo anche quando usare il congiuntivo e, attenzione attenzione, quando non usarlo!

E poi un'altra cosa che anche molti italiani sbagliano: la cosiddetta consecutio temporum.

E cioè, impareremo insieme ad utilizzare i giusti tempi verbali dell'indicativo e

del congiuntivo, quindi scopriremo insieme dove utilizzare tutti questi tempi, sia dell'indicativo

che del congiuntivo.

Per tutti questi video troverete il link nella descrizione di questo video.

Allora, per oggi la nostra lezione finisce qui!

Però, se volete la spiegazione scritta e tutti gli esercizi su questo argomento, andate

sul nostro sito (www.learnamo.com).

Troverete il link diretto nella descrizione.

Inoltre, per qualsiasi dubbio o richieste per nuovi video, mandateci una mail a info@learnamo.com.

Se il video vi è piaciuto, lasciate un “mi piace” e iscrivetevi al nostro canale Youtube.

Inoltre, continuate a seguirci anche su Facebook, Instagram e Twitter, per tante novità!

…And guys, if you think your Italian isn't so good, you can even send us an email or

a message, in English and Spanish, or German, or French… we will answer in no time!

Cosa aspettate?

Ciao!


CONGIUNTIVO PRESENTE e PASSATO italiano (verbi irregolari, modali, ausiliari) - Learn Italian #1

Ciao a tutti! Hi everyone!

Come state? How are you? Nasılsınız?

Spero oggi siate carichi per affrontare l'argomento più temuto da chiunque studia l'italiano, I hope today you are ready to face the most feared subject by anyone who studies Italian, Umarım bugün İtalyanca öğrenen herkesin en çok korktuğu konuyu ele almak için enerji dolusunuzdur.

il congiuntivo! the subjunctive! dilek kipi!

Il congiuntivo è quel modo della soggettività, perché ci consente di esprimere opinioni, The subjunctive is the mood of subjectivity, because it allows us to express opinions, Dilek kipi bu öznellik kipidir, çünkü fikirleri ifade etmemize izin verir,

dubbi, stati d'animo, desideri... doubts, moods, desires... şüpheler, ruh halleri, arzular ...

Insomma, tutto ciò che riguarda il nostro mondo interiore, appunto il nostro mondo soggettivo. In short, everything concerning our inner world, our subjective world. Kısacası, iç dünyamızı, tam olarak öznel dünyamızı ilgilendiren her şey.

In italiano, il congiuntivo ha quattro tempi: presente, passato, imperfetto e trapassato. In Italian, the subjunctive has four tenses: present, past, imperfect and past perfect. İtalyanca'da dilek kipinin dört zamanı vardır: şimdiki, geçmiş, kusurlu ve geçmiş zaman.

In questo video scopriremo come formare il presente ed il passato congiuntivo. In this video we will discover how to form the subjunctive present and the past. Bu videoda şimdiki ve geçmiş dilek kipinin nasıl oluşturulacağını keşfedeceğiz.

Partiamo chiaramente dal presente e scopriamo il presente congiuntivo dei verbi essere e Let's start obviously with the present and discover the subjunctive present of the verbs to be and Şimdiden net bir şekilde başlayalım ve olmak ve olmak fiillerinin şimdiki altkümesini keşfedelim.

avere, dei nostri due ausiliari. to have, our two auxiliaries. iki yardımcımız var.

Per “essere” abbiamo: Che io sia - Che tu sia - Che lui/lei sia For "essere" we have: Che io sia - Che tu sia - Che lui/lei sia "Olmak" için elimizde: Ben öyleyim - Sen öylesin - O öyle

- Che noi siamo - Che voi siate - Che loro siano. - Che noi siamo - Che voi siate - Che loro siano. - Biz öyleyiz - Sizsiniz - Onlar öyle.

“Penso che siate molto intelligenti”. "I think you are very smart". "Bence sen çok akıllısın."

Per “avere”: Che io abbia - Che tu abbia - Che lui/lei abbia - Che noi abbiamo - Che For "avere": Che io abbia - Che tu abbia - Che lui/lei abbia - Che noi abbiamo - Che "Sahip olmak": Benim sahip olduğum - Senin sahip olduğun - Onun sahip olduğu - Bizde olan - Bu

voi abbiate - Che loro abbiano. voi abbiate - Che loro abbiano. sahip olduğunuz - sahip oldukları.

“Penso che tu abbia una casa splendida”. "I think you have a beautiful house". "Bence güzel bir eviniz var."

Notate qualcosa di particolare? Do you notice something peculiar? Özellikle bir şey fark ettiniz mi?

Allora, sicuramente abbiamo utilizzato il “che” per introdurre tutte le persone. Well, of course, we used the "che" to introduce all persons. Yani, elbette tüm insanları tanıtmak için "o" kelimesini kullandık.

Questo è più che altro un trucchetto per imparare il congiuntivo (o meglio, per poterlo This is more than anything else a trick to learn the subjunctive (or rather, to be able to) Bu daha çok dilek kipi öğrenmek için bir hiledir (ya da daha doğrusu,

riconoscere). recognize it). tanımak).

Se voi lo imparate già con il “che”, vi sarà più semplice riconoscerlo, in quanto If you already learn it with the "che", it will be easier for you to recognize it, because Zaten "o" ile öğrendiyseniz, onu olduğu gibi tanımanız daha kolay olacaktır.

nella maggior parte dei casi sarà sempre introdotto proprio dal “che”. in most cases it will always be introduced by "che". çoğu durumda her zaman "o" ile tanıtılacaktır.

Ancora. Henüz.

Scopriamo che le prime tre persone singolari sono uguali al presente congiuntivo Also, we discover that the three first persons singular are equal in the subjunctive present İlk üç tekil kişinin mevcut dilek kipine eşit olduğunu keşfederiz.

(piccolo segreto! (little secret! (küçük sır!

ma ce ne sono degli altri!). but there are others!). ama başkaları da var!).

La prima persona plurale è sempre uguale al presente indicativo. The first person plural is always the same as the indicative present. Birinci çoğul şahıs her zaman mevcut gösterge ile aynıdır.

La seconda plurale tende ad essere sempre molto simile alla prima plurale, chiaramente The second plural tends to be always very similar to the first plural, obviously İkinci çoğul her zaman birinci çoğul ile çok benzer olma eğilimindedir, elbette

con la desinenza differente. with the different ending. farklı bir sonla.

Mentre la terza plurale si forma prendendo il verbo delle persone singolari e aggiungendo While the third plural is formed by taking the root of the verbs of singular persons and adding Üçüncü çoğul ise tekil şahısların fiillerinin alınıp eklenmesiyle oluşturulur.

“-no”, come vedete. "-no", as you can see. "-Hayır", gördüğünüz gibi.

Questo è un trucchetto valido sempre per il presente congiuntivo! This is always a useful trick for the subjunctive present! Bu, her zaman mevcut dilek kipi için geçerli olan bir hiledir!

Non è fantastico? Is not it fantastic? fantastik değil mi

Adesso, scopriamo invece cosa succede ai verbi che terminano in -are. Now, let's find out instead what happens to the verbs that end in -are. Şimdi, sonu -are ile biten fiillere ne olduğunu öğrenelim.

Allora, queste sono le desinenze del presente congiuntivo appunto di questi verbi, come Well, these are the endings of the subjunctive present for those verbs like Yani, bunlar, bu fiillerin mevcut dilek kipi sonları, örneğin

“mangiare”. “mangiare”. "yemek için".

Quindi basta prendere la radice e aggiungere queste desinenze, come vedete: So just take the root and add these endings, as you see: Yani sadece kökü alın ve gördüğünüz gibi şu sonları ekleyin:

Che io mangi - Che tu mangi - Che lui/lei mangi - Che noi mangiamo (come il presente Che io mangi - Che tu mangi - Che lui/lei mangi - Che noi mangiamo (like the indicative Benim yediğim - Senin yediğin - Onun yediği - Bizim yediğimiz (şimdiki gibi)

indicativo) - Che voi mangiate - Che loro mangino (come queste con l'aggiunta di “-no”). present) - Che voi mangiate - Che loro mangino (like these with the addition of "-no"). gösterge) - Sizin yemeniz - Onların yemesi ("-hayır" eki ile bunlar gibi).

“Penso che tutti mangino la pizza perché è troppo buona”. "I think everyone eats pizza because it's too good". “Bence herkes pizza çok iyi olduğu için yiyor”.

Ma non dimenticate, chiaramente, gli irregolari. But do not forget, obviously, the irregulars. Ama tabii düzensiz olanları da unutmayın.

Quei verbi che erano irregolari al presente indicativo lo saranno anche al presente congiuntivo. Those verbs that were irregular at the indicative present will also be irregular at the subjunctive present. Mevcut göstergede düzensiz olan fiiller, mevcut dilek kifinde de düzensiz olacaktır.

Per esempio, “andare”. For example, "andare". Örneğin, "git".

Cosa succede? What happens? Ne oluyor?

Alle tre persone singolari e alla terza plurale cambia completamente la radice, quindi: The three persons singular and the third plural completely change their roots, so: Kök tamamen üç tekil kişiye ve üçüncü çoğul kişiye dönüşür, bu nedenle:

Che io vada - Che tu vada - Che lui/lei vada - Che loro vadano. Che io vada - Che tu vada - Che lui/lei vada - Che loro vadano. Ben gidiyorum - Sen gidiyorsun - O gidiyor - Onlar gidiyor.

Mentre, prima persona plurale e seconda plurale sono simili. While, first person plural and second plural are similar. Birinci çoğul kişi ile ikinci çoğul kişi benzerdir.

Come vedete, cambia soltanto la desinenza: Che noi andiamo - Che voi andiate. As you can see, only the ending changes: Che noi andiamo - Che voi andiate. Gördüğünüz gibi, sadece bitiş değişiyor: Bırak gidelim - Bırak gidelim.

“Penso che vadano al ristorante ogni sabato”. "I think they go to the restaurant every Saturday". "Sanırım her cumartesi restoranlara gidiyorlar."

Tra i verbi irregolari abbiamo anche “fare”, che prende le due “c” alla radice per Among the irregular verbs we also have "fare", which adds two "c" to the root for Düzensiz fiiller arasında, kökündeki iki "c"yi alan "fare" de vardır.

tutte le persone, come vedete. all persons, as you can see. tüm insanlar, gördüğün gibi.

“Stare” e “dare”, sono anch'essi irregolari perché aggiungono una “i” davanti a tutte "Stare" and "dare" are also irregular because they add an "i" in front of all “Kalmak” ve “vermek” de düzensizdir çünkü hepsinin önüne bir “i” eklerler.

le desinenze, quindi avremo: Che io stia (e così via) - Che loro stiano; endings, so we will have: Che io stia (and so on) - Che loro stiano; sonlar, bu yüzden elimizde olacak: Bırak kalayım (vb.) - Kalsınlar;

Che io dia - Che loro diano (e così via). Che io dia - Che loro diano (and so on). Vermeme izin ver - Vermelerine izin ver (vb.).

Cosa succede invece ai verbi che terminano in -ere? What happens instead to verbs ending in -ere? Bunun yerine -ere ile biten fiillere ne olur?

Saranno queste le loro desinenze per il presente congiuntivo, come per esempio per “leggere”, they will have these endings for the subjunctive present, let's see for example "leggere", Bunlar, örneğin "okumak" için olduğu gibi, mevcut dilek kipi için sonları olacaktır.

il verbo appunto “leggere”. the verb "leggere". "okumak" fiili.

Quindi, questa sarà la sua declinazione per il presente congiuntivo. Therefore, this will be its conjugation for the subjunctive present. Dolayısıyla, bu, mevcut dilek kipi için onun çekimi olacaktır.

Ad esempio: “Penso che oggigiorno si legga sempre meno”. For example: "I think that nowadays we read less and less". Örneğin: "Bence günümüzde insanlar gitgide daha az okuyor".

Non scordiamo anche qui gli irregolari, come per esempio “tenere” e “mantenere”. Also let's not forget the irregulars here, such as "tenere" and "mantenere". Buradaki "tut" ve "tut" gibi usulsüzlükleri de unutmayalım.

Cosa succede? What happens? Ne oluyor?

Allora, questi verbi hanno sì la desinenza dell'infinito in -ere, ma questa è preceduta Well, these verbs have the ending of the infinitive in -ere, but this is preceded Öyleyse, bu fiiller -ere ile biten mastarlara sahiptir, ancak bu fiilden önce gelir.

da una “n”. by an "n". bir "n" den.

Allora, proprio come per il presente indicativo, aggiungeranno una “g” davanti alla desinenza. So, just like the indicative present, they will add a "g" in front of the ending. Ardından, şimdiki zamanda olduğu gibi, sonun önüne bir "g" eklerler.

Questo per le tre persone singolari e la terza plurale, come vedete. This is true for the three persons singular and the third plural, as you can see. Bu, gördüğünüz gibi üç tekil kişi ve üçüncü çoğul için.

Quindi, ricordatevi i verbi che terminano in -nere. So, remember the verbs that end in -nere. Bu yüzden -nere ile biten fiilleri hatırlayın.

Prendono questa “g”, sia al presente indicativo che al presente congiuntivo: They take this "g", both at the indicative present and at the subjunctive present: Bu "g" yi hem mevcut göstergede hem de mevcut subjektifte alırlar:

“Pensiamo che tu non tenga a noi”. Vediamo invece cosa succede ai verbi che terminano "We think you don't care about us". Let's see instead what happens to the verbs that end "Bizi umursamadığınızı düşünüyoruz." Bunun yerine, fiillerin bitişine ne olduğunu görelim

in -ire. in -ire. in -ire.

Proprio come per il presente indicativo, avremo due possibilità. Just like the indicative present, we will have two possibilities. Tıpkı mevcut göstergede olduğu gibi, iki olasılığımız olacak.

E cioè, un verbo che termina in -ire può seguire la declinazione di “partire” o In other words, a verb that ends in -ire can follow the conjugation of "partire" or Yani -ire ile biten bir fiil, “to terk” veya

quella di “finire”. that of "finire". yani "bitirmek".

Queste qui saranno le desinenze per i verbi come “partire”; queste invece le desinenze These here will be the endings for the verbs as "partire"; these instead the endings Bunlar, "gitmek" gibi fiillerin sonları olacak; bunlar yerine sonlar

per i verbi come “finire”, con l'aggiunta del gruppo -isc. for verbs such as "finire", with the addition of the -isc group. -isc grubunun eklenmesiyle "finish" gibi fiiller için.

Vi state chiedendo: “Ma come faccio a sapere se un verbo si coniuga come PARTIRE You are wondering: "But how do I know if a verb is conjugated as PARTIRE Şunu merak ediyorsunuz: “Fakat bir fiilin LEAVE fiilinin çekimli olup olmadığını nasıl anlarım?

o se invece si coniuga come FINIRE?” or if instead it's conjugated as FINIRE?" ya da bunun yerine konjuge ise nasıl BİTİRİR?"

Vi ho svelato un trucchetto proprio nel nostro video sul presente indicativo, quindi se avete I have unveiled a trick in our video on the indicative present, so if you have this Şimdiki zamanla ilgili videomuzda bir hile açıkladım, öyleyse

questo dubbio andatelo a scoprire! doubt, go and find out! bu şüphe git ve öğren!

Invece, vediamo proprio cosa succede al presente congiuntivo a questi due verbi. Instead, let's see what really happens to the subjunctive present for these two verbs. Bunun yerine, bu iki fiilin şimdiki dilek kipinde ne olduğunu görelim.

Eccoli qui, con le loro desinenze: “È possibile che Marta parta domani sera”; Here they are, with their endings: "It's possible that Marta will leave tomorrow night"; İşte sonlarıyla birlikteler: "Marta yarın akşam yola çıkabilir";

“Pensiamo che la lezione finisca alle 17”. "We think the lesson ends at 17". “Dersin saat 17.00'de bittiğini düşünüyoruz”.

Ma ecco gli irregolari anche per i verbi in -ire. But here they are the irregular verbs in -ire. Ama burada -ire içindeki fiiller için de düzensiz olanlar var.

Avremo cioè “uscire”, che come vedete cambia la radice per le tre persone singolari We will have "uscire", which as you can see changes the root for the three persons singular Başka bir deyişle, görebileceğiniz gibi üç tekil kişinin kökünü değiştiren “dışarı çıkmak” olacak.

e l'ultima plurale (cioè la terza plurale) ma non per la prima e la seconda plurale. and the last plural (that is the third plural) but not for the first and second plural. ve son çoğul (yani üçüncü çoğul), ancak birinci ve ikinci çoğul için değil.

In pratica, è la stessa cosa che accade al presente indicativo. Basically, it's the same thing that happens in the indicative present. Pratikte, mevcut göstergeye olan aynı şeydir.

“Venire”, lo stesso, prenderà una “g” prima delle desinenze della tre persone singolari "Venire", the same, will take a "g" before the endings of the three persons singular "Gelmek", aynı, üç tekil sonlardan önce bir "g" alacak

e della terza plurale, proprio come al presente indicativo. and of the third plural, just like in the indicative present. ve üçüncü çoğul, tıpkı mevcut göstergede olduğu gibi.

Mentre “dire” prenderà una “c” prima delle desinenze: “Voglio che dicano la verità!”. While "dire" will take a "c" before the endings: "I want them to tell the truth!".

Per quanto riguarda invece il presente congiuntivo dei verbi modali, dovete sapere che questi As for the subjunctive present of modal verbs, you must know that these Modal fiillerin şimdiki dilek kipine gelince, bilmelisiniz ki, bunlar

sono un po' irregolari, dunque vanno imparati così come sono. are a little bit irregular, so they must be learned as they are. biraz düzensizler, bu yüzden oldukları gibi öğrenilmeleri gerekiyor.

Però, per fortuna, c'è il trucchetto che vi ho svelato all'inizio, che è sempre Fortunately, however, there is the trick I gave you at the beginning, which is always Ama ne mutlu ki size en başta açıkladığım bir numara var ki bu her zaman

valido anche per i modali. true also for modals. modlar için de geçerlidir.

Quindi, le prime tre persone singolari sono uguali. So, the three first persons singular are equal. Bu nedenle, ilk üç tekil kişi aynıdır.

La terza plurale si forma con il verbo al singolare e l'aggiunta di -no. The third plural is formed with the verb root in the singular and the addition of -no. Üçüncü çoğul, fiilin tekil hali ve -no eklenmesiyle oluşturulur.

La prima persona plurale è uguale al presente indicativo. The first person plural is equal to the indicative present.

La seconda plurale è uguale alla prima plurale, chiaramente con la desinenza diversa. The second plural is equal to the first plural, obviously with the different ending.

Quindi, per “potere” avremo: “Che io possa” - e così via. So, for "potere" we will have: “Che io possa” - and so on. Yani, "güç" için sahip olacağız: "Yapabilir miyim" - vb.

Per “volere”: “Che io voglia” (attenzione alla g). For "volere": “Che io voglia” (attention to "g").

“Dovere”: “Che io debba” (come vedete compare una “e” per le tre persone singolari "Dovere": “Che io debba” (as you can see an "e" appears for the three persons singular “Görev”: “Yapmam gereken” (gördüğünüz gibi, üç tekil kişi için bir “ve” görünür.

e l'ultima plurale). and the last plural).

Per “sapere” invece: “Che io sappia”. For "sapere" instead: “Che io sappia”. Bunun yerine "bilmek": "Bildiğim".

“Non penso che possiate farlo”; “Credi che debbano fare una pausa?” "I do not think that you people can do it"; "Do you think that they have to take a break?" “Bunu yapabileceğini sanmıyorum”; "Bir ara vermeleri gerektiğini mi düşünüyorsun?"

Ma vediamo come si forma invece il passato congiuntivo. But let's see how the conjunctive past is formed instead. Ama bunun yerine dilek kipi geçmişinin nasıl oluştuğunu görelim.

Molto semplice! Very simple! Çok basit!

Basta prendere il presente congiuntivo dell'ausiliare (e quindi essere o avere) più il participio Just take the subjunctive present of the auxiliary (and so essere or avere) plus the past participle Yardımcının (ve dolayısıyla olmak veya sahip olmak) şimdiki dilek kipini artı ortaç alın

passato del verbo in questione, cioè del verbo che state usando. of the verb in question, that is of the verb you are using. Söz konusu fiilin, yani kullandığınız fiilin geçmiş zamanı.

Quindi molto semplice. So very simple.

Vediamo per esempio cosa succede per i nostri ausiliari, cioè essere o avere. Let's see for example what happens to our auxiliaries, that is essere or avere.

Allora, “essere” per formare un tempo composto prenderà se stesso come ausiliare. Well, "essere" to form a compound tense will take itself as auxiliary. O halde "varlık" bir bileşik zaman oluşturmak için kendisini bir yardımcı olarak alacaktır.

“Avere” invece prenderà se stesso. "Avere" will also take itself.

Quindi, per quanto riguarda appunto “essere” avremo presente congiuntivo del verbo essere So, as regards "essere" we will have the present subjunctive of the verb essere Bu nedenle, tam olarak “olmak” ile ilgili olarak, fiilin şimdiki altkülesine sahip olacağız.

e participio passato. and the past participle.

Mi raccomando ricordatevi, quando utilizzate l'ausiliare “essere” dovete sempre accordare Please remember, when you use the auxiliary "essere" you must always agree Unutmayın, yardımcı "varlık"ı kullandığınızda, daima

il participio passato al genere e al numero del soggetto. the past participle to the gender and number of the subject.

“Marco non è venuto: che sia stato trattenuto a lavoro?” "Marco didn't come: did he remain at work?" "Marco gelmedi: işyerinde gözaltına alınmış olabilir mi?"

(in questo caso “stato”, perché Marco è maschile singolare). (in this case "stato", because Marco is masculine singular). (bu durumda "durum", çünkü Marco eril tekildir).

“Avere”, invece, non prevede alcun cambiamento per il participio passato. "Avere", instead, doesn't require any change for the past participle. "Sahip olmak" ise geçmiş ortaç için herhangi bir değişiklik öngörmez.

Dunque, basta semplicemente utilizzare il presente congiuntivo di “avere” appunto Therefore, it's sufficient to simply use the present subjunctive of "avere" Bu nedenle, aslında "sahip olmak" fiilinin şimdiki öznesini kullanmak yeterlidir.

e aggiungere il participio passato così com'è. and add the past participle as it is.

“Marco non è venuto: che abbia avuto un imprevisto?” "Marco didn't come: could something unexpected have happened to him?" "Marco gelmedi: beklenmedik bir olay yaşamış olabilir mi?"

Ecco qui invece due esempi di due altri verbi. Here are instead two examples of two other verbs. İşte diğer iki fiilin iki örneği.

Uno con ausiliare “essere” (e dunque, come vedete, possibile cambiamento per il One with auxiliary "essere" (and therefore, as you can see, possible change for the Yardımcı "varlık" olan (ve bu nedenle, gördüğünüz gibi,

participio passato) e l'altro che invece ha come ausiliare “avere” (e dunque nessun past participle) and the other one that instead has as auxiliary "avere" (and therefore no

problema). problem).

Ecco qui degli esempi: “Non credo che lui sia andato a Roma” Here are some examples: "I don't think he has gone to Rome" İşte bazı örnekler: "Roma'ya gittiğini sanmıyorum"

(lui sia anda-to); “Pensiamo che tu abbia fatto bene a trovare (lui sia anda-to); "We think you made a good choice when you decided to find (o gitti); Bulmakta haklı olduğunuzu düşünüyoruz.

questo nuovo lavoro”. this new job". bu yeni iş ".

Adesso una piccola informazione! Now a little piece of information! Şimdi biraz bilgi!

Se volete saperne di più sull'argomento della nostra lezione, cioè sul congiuntivo, If you want to know more about the topic of our lesson, that is, on the subjunctive, Dersimizin konusu, yani dilek kipi hakkında daha fazla bilgi edinmek istiyorsanız,

non perdetevi tutti gli altri nostri video! do not miss all our other videos! diğer videolarımızı kaçırmayın!

Scopriremo insieme come formare il congiuntivo imperfetto e il congiuntivo trapassato. We will find out together how to form the subjunctive imperfect and the subjunctive past perfect. Kusurlu dilek kipinin ve geçmiş mükemmel dilek kipinin nasıl oluşturulacağını birlikte keşfedeceğiz.

Ma scopriremo anche quando usare il congiuntivo e, attenzione attenzione, quando non usarlo! But we will also discover when to use the subjunctive and, attention, when not to use it! Ama aynı zamanda dilek kipinin ne zaman kullanılacağını da öğreneceğiz ve ne zaman kullanmayacağımıza dikkat edelim!

E poi un'altra cosa che anche molti italiani sbagliano: la cosiddetta consecutio temporum. And then another thing that even many Italians get wrong: the so-called consecutio temporum. Ve sonra birçok İtalyan'ın da yanlış olduğu başka bir şey var: sözde consecutio temporum.

E cioè, impareremo insieme ad utilizzare i giusti tempi verbali dell'indicativo e And that is, we will learn together to use the right tenses of the indicative and Yani, göstergenin doğru zamanlarını kullanmayı birlikte öğreneceğiz ve

del congiuntivo, quindi scopriremo insieme dove utilizzare tutti questi tempi, sia dell'indicativo of the subjunctive, so we will discover together where to use all these tenses, both for the indicative dilek kipi, o zaman tüm bu zamanların nerede kullanılacağını birlikte keşfedeceğiz, her ikisi de gösterge

che del congiuntivo. and for the subjunctive. subjektif olanıdır.

Per tutti questi video troverete il link nella descrizione di questo video. For all these videos you will find the link in the description of this video. Tüm bu videolar için bu videonun açıklamasındaki bağlantıyı bulacaksınız.

Allora, per oggi la nostra lezione finisce qui! Well, our lesson ends here for today! O halde bugünlük dersimiz burada sona eriyor!

Però, se volete la spiegazione scritta e tutti gli esercizi su questo argomento, andate However, if you want the written explanation and all the exercises on this topic, go Ancak, bu konuyla ilgili yazılı açıklama ve tüm alıştırmaları istiyorsanız, gidin

sul nostro sito (www.learnamo.com). to our website (www.learnamo.com). web sitemizde (www.learnamo.com).

Troverete il link diretto nella descrizione. You will find the direct link in the description. Direkt linki açıklamada bulabilirsiniz.

Inoltre, per qualsiasi dubbio o richieste per nuovi video, mandateci una mail a info@learnamo.com. Moreover, for any questions or requests for new videos, send us an email to info@learnamo.com. Ayrıca, herhangi bir şüpheniz veya yeni video istekleriniz için bize info@learnamo.com adresine bir e-posta gönderin.

Se il video vi è piaciuto, lasciate un “mi piace” e iscrivetevi al nostro canale Youtube. If you liked the video, leave a "like" and subscribe to our YouTube channel. Videoyu beğendiyseniz "beğenmeyi" bırakın ve Youtube kanalımıza abone olun.

Inoltre, continuate a seguirci anche su Facebook, Instagram e Twitter, per tante novità! Also, continue to follow us on Facebook, Instagram and Twitter, for many news! Ayrıca, birçok haber için bizi Facebook, Instagram ve Twitter'da da takip etmeye devam edin!

…And guys, if you think your Italian isn't so good, you can even send us an email or …And guys, if you think your Italian isn't so good, you can even send us an email or … Ve beyler, İtalyancanızın o kadar iyi olmadığını düşünüyorsanız, bize bir e-posta gönderebilir veya

a message, in English and Spanish, or German, or French… we will answer in no time! a message, in English and Spanish, or German, or French… we will answer in no time! İngilizce ve İspanyolca veya Almanca veya Fransızca bir mesaj… hemen cevap vereceğiz!

Cosa aspettate? What are you waiting for? Ne için bekliyorsun?

Ciao! Bye!