×

Utilizziamo i cookies per contribuire a migliorare LingQ. Visitando il sito, acconsenti alla nostra politica dei cookie.


image

Il Tempo - Curiuss, La Relatività del Tempo - Il Tempo Esiste?#03 - CURIUSS (1)

La Relatività del Tempo - Il Tempo Esiste?#03 - CURIUSS (1)

nel 1971 i fisici joseph carlo iv le

ricerche thing da novità l'esperimento

che diverrà noto come l'esperimento

rifle keating così ci si ricorda che

l'hanno fatto loro si vogliono

verificare gli effetti del campo

gravitazionale terrestre sullo scorrere

del tempo vengono utilizzati alcuni

orologi atomici capaci di riconoscere

intervalli di tempo dell'ordine del

danno secondo e due aerei di linea

commerciale nanosecondo non è bombolo

che ha vinto la medaglia d'argento

no il nano secondo è il miliardesimo di

secondo

quindi si tratta di orologi molto

precisi l'idea è quella di posizionare

questi orologi atomici in alcuni punti

del pianeta e altri farli invece volare

su degli aerei all'inizio

dell'esperimento gli orologi sono

perfettamente sincronizzati ossia fanno

segnare tutti la stessa ora allo stesso

minuto lo stesso miliardesimo di secondo

alla fine dell'esperimento come del

resto e hi fly keating si aspettano gli

orologi non sono più sincronizzati ossia

segnano ore diversa i risultati

confermano perfettamente la teoria che

si voleva verificare come ipotizzato da

einstein il tempo degli orologi veniva

modificato da tutta una serie di fattori

come la velocità le accelerazioni e le

mutue posizioni rispetto alle masse

l'ipotesi formulata diversi decenni

prima nella teoria della relatività la

più contro intuitiva che la fisica

avesse mai partorito era ulteriormente

confermata l'orologio immaginato da

newton di cui abbiamo parlato nella

prima puntata era un'illusione quel

perfetto meccanismo pensato per battere

indefesso in qualsiasi angolo

dell'universo non funzionava più

no l'orologio che batteva lo stesso

tempo per tutti non era proprio mai

esistito

sappiamo misurare il tempo ma non

sappiamo definirlo bizzarro no ma siamo

sicuri di ciò che misuriamo

l'esperimento hi fi keating ci porta a

questa domanda cosa stiamo vedendo

esattamente quando osserviamo i dati di

un orologio la teoria della relatività

come vedremo tra poco ha completamente

modificato la prospettiva dando al tempo

uno strano status che fino a quel

momento non aveva mai avuto e nessuno si

era mai sognato di immaginare dagli

inizi del novecento il tempo diventa una

dimensione tanto quanto le dimensioni

spaziali che ci sono così evidenti e

ovvia solo che il tempo e meno ovvio il

tempo non assomiglia alle dimensioni

spaziali lo spazio viene rappresentato

in tre dimensioni mentre il tempo è mono

dimensionale ma prendiamo anche solo una

dimensione dello spazio

io mi ci posso muovere avanti e indietro

nel tempo

no nel tempo apparentemente sembra che

non solo ci sia una sola direzione

ma anche un verso prestabilito e non

finisce qui mentre nello spazio posso

muovermi avanti e indietro alla velocità

che voglio al punto che possono decidere

al limite anche di stare fermo nel tempo

non ho fatto questa libertà o una sola

direzione

un solo verso e apparentemente anche una

sola velocità ma soprattutto nello

spazio non esiste un sistema di

riferimento privilegiato mentre nel

tempo

il tempo presente non può che essere

l'istante privilegiato ma è proprio su

questo tempo presente che andremo ad

indagare

il tempo sembra essere una dimensione

maledetta dove siamo totalmente privati

della nostra libertà

il tempo è invisibile silenzioso

inafferrabile

il tempo è una prigione ma einstein ci

dice che non è proprio così

il tempo non scorre sempre uguale anche

lui come nelle dimensioni spaziali

possiamo percorrerlo più o meno

velocemente

l'errore è considerarlo una dimensione a

parte da quella spaziale sarà hermann

minkowski a coniare il termine spazio

tempo e questo il sistema di riferimento

che dobbiamo prendere li spazio e tempo

si amalgamano ma c'è un problema noi

esseri umani quattro dimensioni non

riusciamo a figurarci

[Musica]

sarà però farà tappa

[Musica]

il tempo lineare sembrava il solo modo

di garantire il principio causa effetto

se io potessi muovermi all'interno del

tempo spostandomi fra passato e futuro

non sarebbe più verificata questa regola

che da tutte le esperienze che abbiamo

visto finora sembra essere scritta nella

roccia ossia l'effetto arriva dopo la

causa

insomma non è possibile che il gualtiero

prima in grassi e poi mangiare

crocchette prima mangia le crocchette

poi a causa della buffa ta l'effetto è

quello di ingrassare

scarlett johansson prima vivere e poi si

innamora di me non potrà mai accadere

l'ordine inverso oddio anche quello

dritto non è campiano probabilità

proprio elevatissimo che ne sai

magari è una follower del canale dentro

il principio di causalità si nasconde un

concetto un po più profondo ossia che

una conseguenza non può avere effetti

retroattivi sulla sua causa

attenzione però a non confondersi quei

casi circolari dove un effetto va a

produrre una nuova causa

e così via cioè tipo scarlett che mi

vede si innamora di mesi come innevate

negli anni vuol vedere più spesso

siccome vedere più spesso si innamora di

più di me e così via insomma per

rispettare il principio di causalità il

tempo non può essere ciclico nella

teoria della relatività però come

abbiamo visto il tempo non è lo stesso

per tutti

sul perché a seconda di determinate

condizioni si assista a questo fenomeno

di rallentamento o accelerazione del

tempo non è materia di questo video per

chi volesse approfondire le ragioni

fisiche

alla base di tutto ciò abbiamo un'intera

serie di dieci puntate dedicate proprio

alla teoria della relatività e in

particolare quattro questa questa questa

di questa è lo so sono un po però se si

vuole provare a spiegare qualcosa c'è

bisogno di tempo è sempre una questione

di tempo

l'ideale sarebbe vederle tutte e dieci

ma queste sono le quattro puntate che si

occupano proprio nello specifico anche

degli aspetti temporali pioggia fulmini

tuoni lo faceva ridere questa a le altre

invece però ho detto prima fulmini e poi

tuoni perché prima arriva la luce poi

grande chicche scientifica questo

torniamo alla nostra relatività quello

che interessa sottolineare qui è che

nonostante gli orologi si trovino a

battere spesso tempi diversi

la teoria di einstein rispetta il

principio di causalità che è quello

causa effetto di cui dicevamo un attimo

fa e ne abbiamo parlato in questo video

per chi volesse approfondirlo una

piccola precisazione su che cosa è un

principio scientifico come ad esempio il

principio di causalità è un affermazione

non dimostrata che viene considerata

giusta senza bisogno di dare una

dimostrazione

ma attenzione non è un dogma il

principio è vero fino a prova contraria

ma la relatività a una condizione posta

come cardine su cui si poggia la teoria

ossia che la velocità della luce nello

spazio vuoto è sempre la stessa

indipendentemente dalle caratteristiche

del moto di chi stiamo considerando

chiunque osservi un raggio luminoso lo

vedrà allontanarsi da sé sempre alla

stessa velocità questa è una cosa molto

contro intuitiva se io da fermo accendo

la torcia vedo la luce allontanarsi da

me a 300.000 chilometri al secondo

ma anche se adelphi dal copilota sta

andando a 200mila chilometri al secondo

e accende la torcia vede la luce

allontanarsi da lei a 300.000 chilometri

al secondo

perché questo sia vero ossia perché la

velocità di allontanamento sia la

medesima occorre che il tempo e lo

spazio siano diversi nei due sistemi di

riferimento il mio tempo il mio spazio è

diverso dal tempo e lo spazio di adele

sarko colosso accettare l'inva

riabilitare la velocità della luce

significa necessariamente a riconoscere

che il tempo non è lo stesso per tutti

nonostante questo non si verificano mai

casi in cui l'effetto anticipa la causa

ma quando diciamo la frase il tempo non

è lo stesso per tutti

cosa significa esattamente andiamo a

vedere perché qui c'è la base di

partenza per capire il tempo

relativistico

la farà

[Musica]

poiché come ci insegna la relatività il

tempo viene influenzato dalla velocità

dalle accelerazioni e dalla presenza di

masse se ne deduce che ogni sistema di

riferimento avrà un proprio orologio che

batte un proprio tempo non essendo noi

in grado di percepire differenze di

tempo dell'ordine dei nanosecondi

normalmente non ci accorgiamo di queste

variazioni ma un orologio fissato sulla

nostra testa misura comunque un tempo

diverso da quello fissato sui nostri

piedi un orologio in viaggio su un aereo

cammina diversamente rispetto a uno

fermo sulla spiaggia un orologio

l'ultimo piano batte un tempo diverso

dell'orologio in cantina e così via

queste differenze cominciano a farsi

evidenti ai nostri sensi quando si

prendono riferimenti che viaggiano ad

alta velocità o che subiscono fortissima

accelerazione o che si trovano in

presenza di masse molto elevata detto

questo viene da chiedersi cosa diavolo

misurano gli orologi

certo il tempo ma un tempo che cambia

estremamente elastico che può dilatarsi

o accorciarsi in continuazione è un

tempo ben diverso da quello che siamo

abituati ad immaginare ma la cosa ci

sembra strana solo perché non è

facilmente percepibile in fondo siamo

abituati a strumenti che misurano cose

che continuano a cambiare a seconda

delle condizioni al contorno

nessuno si scandalizza se un termometro

segna valori diversi di temperatura a

seconda dell'ambiente in cui si trova

con il tempo invece la cosa sconvolge ma

solo perché ci siamo convinti che il

tempo è lo stesso per tutti è arrivato

il momento di pensionare questa idea e

accettare il fatto che il tempo continua

a mutare nessuno si scandalizza se dico

che normalmente in casa la temperatura

dell'aria a livello della mia testa è

maggiore rispetto a quella a livello dei

miei piedi

diverso sarebbe se ci immaginassimo che

la temperatura fosse la stessa per tutte

che già che ho tirato in ballo la

temperatura la temperatura può

modificare il tempo per rallentare i

processi che porterebbero alla

decomposizione di certa frutta verdura

ad esempio la mettiamo in frigo la

raffreddiamo e la facciamo durare di più

dobbiamo solo fare nostra l'idea che le

cose non evolvono in un tempo collettivo

massi modificano in tempi propri ea loro

volta questi tempi locali si modificano

gli uni rispetto agli altri e celebre a

questo proposito che il paradosso dei

gemelli

qui abbiamo già parlato in questo video

il tempo impiegato ad arrivare a questo

punto del video ci è servito a definire

le condizioni al contorno necessarie a

parlare del concetto più importante che

la relatività introduce riguardo al

tempo perché ciò che abbiamo detto

finora ha delle conseguenze pesantissime

tutt'altro che evidenti pensavate che la

cosa contro intuitiva di cui parlavo

fosse questo dei tempi diversi tra loro

questo niente la cosa più clamorosamente

contro intuitiva che la scienza abbia

mai prodotto arriva adesso lunga ma per

dare un tocco

[Musica]

k

supponiamo di essere dei disegnatori di

fumetti e di disegnare questa scena c'è

un grande orologio a fianco del sole

talmente grande che l'ora si può vedere

a occhio nudo dalla terra lì a fianco

c'è scarlett johansson non è importante

chi ne abbiamo scelta una casa poi c'è

leonardo di caprio altro preso così nel

mucchio di caprio si trova sulla terra

nel mentre su un'astronave da qualche

parte li in mezzo a una velocità molto

elevata passa gualtiero ora noi

disegniamo i tre personaggi scarlett

gualtiero che leonardo

tr adesso ci manca solo una cosa di

segnare l'ora sull'orologio e qui

houston abbiamo un problema

la vignetta fotografa un istante una

sorta di contemporaneità il momento in

cui scarlett ci manda un bacio

leonardo brinda e gualtiero sbadigliano

che cosa assegna l'orologio in

quell'istante non siamo in grado di

dirlo i tre personaggi vedono tre orari

diversi

la vignetta ci permette di disegnare

solo un orario quale mettiamo se di

caprio legge le 12 scarlett leggere 12

08 e gualtiero un'altra ora lì in mezzo

supponiamo le 12 05 ma non è questa la

cosa strana

prendiamo scarlett e leonardo la luce

impiega otto minuti per percorrere la

distanza che li separa questo non ci

impedisce di continuare a pensare che

esiste una simultaneità se sanno la

distanza che li separa sincronizzare gli

orologi è facile quando leonardo legge

mezzogiorno sa che per scarlett sono le

12 08

semplice no leonardo alza il bicchiere

quando legge 12 e scarlett manda un

bacio quando legge 12 08

i due eventi avvengono simultaneamente

giusto la risposta è sembra giusto ma

non lo è


La Relatività del Tempo - Il Tempo Esiste?#03 - CURIUSS (1)

**nel 1971 i fisici joseph carlo iv le**

ricerche thing da novità l'esperimento

che diverrà noto come l'esperimento

rifle keating così ci si ricorda che

l'hanno fatto loro si vogliono

verificare gli effetti del campo

gravitazionale terrestre sullo scorrere

del tempo vengono utilizzati alcuni

orologi atomici capaci di riconoscere

intervalli di tempo dell'ordine del

danno secondo e due aerei di linea

commerciale nanosecondo non è bombolo

che ha vinto la medaglia d'argento

no il nano secondo è il miliardesimo di

secondo

quindi si tratta di orologi molto

precisi l'idea è quella di posizionare

questi orologi atomici in alcuni punti

del pianeta e altri farli invece volare

su degli aerei all'inizio

dell'esperimento gli orologi sono

perfettamente sincronizzati ossia fanno

segnare tutti la stessa ora allo stesso

minuto lo stesso miliardesimo di secondo

alla fine dell'esperimento come del

resto e hi fly keating si aspettano gli

orologi non sono più sincronizzati ossia

segnano ore diversa i risultati

confermano perfettamente la teoria che

si voleva verificare come ipotizzato da

einstein il tempo degli orologi veniva

modificato da tutta una serie di fattori

come la velocità le accelerazioni e le

mutue posizioni rispetto alle masse

l'ipotesi formulata diversi decenni

prima nella teoria della relatività la

più contro intuitiva che la fisica

avesse mai partorito era ulteriormente

confermata l'orologio immaginato da

newton di cui abbiamo parlato nella

prima puntata era un'illusione quel

perfetto meccanismo pensato per battere

indefesso in qualsiasi angolo

dell'universo non funzionava più

no l'orologio che batteva lo stesso

tempo per tutti non era proprio mai

esistito

sappiamo misurare il tempo ma non

sappiamo definirlo bizzarro no ma siamo

sicuri di ciò che misuriamo

l'esperimento hi fi keating ci porta a

questa domanda cosa stiamo vedendo

esattamente quando osserviamo i dati di

un orologio la teoria della relatività

come vedremo tra poco ha completamente

modificato la prospettiva dando al tempo

uno strano status che fino a quel

momento non aveva mai avuto e nessuno si

era mai sognato di immaginare dagli

inizi del novecento il tempo diventa una

dimensione tanto quanto le dimensioni

spaziali che ci sono così evidenti e

ovvia solo che il tempo e meno ovvio il

tempo non assomiglia alle dimensioni

spaziali lo spazio viene rappresentato

in tre dimensioni mentre il tempo è mono

dimensionale ma prendiamo anche solo una

dimensione dello spazio

io mi ci posso muovere avanti e indietro

nel tempo

no nel tempo apparentemente sembra che

non solo ci sia una sola direzione

ma anche un verso prestabilito e non

finisce qui mentre nello spazio posso

muovermi avanti e indietro alla velocità

che voglio al punto che possono decidere

al limite anche di stare fermo nel tempo

non ho fatto questa libertà o una sola

direzione

un solo verso e apparentemente anche una

sola velocità ma soprattutto nello

spazio non esiste un sistema di

riferimento privilegiato mentre nel

tempo

il tempo presente non può che essere

l'istante privilegiato ma è proprio su

questo tempo presente che andremo ad

indagare

il tempo sembra essere una dimensione

maledetta dove siamo totalmente privati

della nostra libertà

il tempo è invisibile silenzioso

inafferrabile

il tempo è una prigione ma einstein ci

dice che non è proprio così

il tempo non scorre sempre uguale anche

lui come nelle dimensioni spaziali

possiamo percorrerlo più o meno

velocemente

l'errore è considerarlo una dimensione a

parte da quella spaziale sarà hermann

minkowski a coniare il termine spazio

tempo e questo il sistema di riferimento

che dobbiamo prendere li spazio e tempo

si amalgamano ma c'è un problema noi

esseri umani quattro dimensioni non

riusciamo a figurarci

[Musica]

sarà però farà tappa

[Musica]

il tempo lineare sembrava il solo modo

di garantire il principio causa effetto

se io potessi muovermi all'interno del

tempo spostandomi fra passato e futuro

non sarebbe più verificata questa regola

che da tutte le esperienze che abbiamo

visto finora sembra essere scritta nella

roccia ossia l'effetto arriva dopo la

causa

insomma non è possibile che il gualtiero

prima in grassi e poi mangiare

crocchette prima mangia le crocchette

poi a causa della buffa ta l'effetto è

quello di ingrassare

scarlett johansson prima vivere e poi si

innamora di me non potrà mai accadere

l'ordine inverso oddio anche quello

dritto non è campiano probabilità

proprio elevatissimo che ne sai

magari è una follower del canale dentro

il principio di causalità si nasconde un

concetto un po più profondo ossia che

una conseguenza non può avere effetti

retroattivi sulla sua causa

attenzione però a non confondersi quei

casi circolari dove un effetto va a

produrre una nuova causa

e così via cioè tipo scarlett che mi

vede si innamora di mesi come innevate

negli anni vuol vedere più spesso

siccome vedere più spesso si innamora di

più di me e così via insomma per

rispettare il principio di causalità il

tempo non può essere ciclico nella

teoria della relatività però come

abbiamo visto il tempo non è lo stesso

per tutti

sul perché a seconda di determinate

condizioni si assista a questo fenomeno

di rallentamento o accelerazione del

tempo non è materia di questo video per

chi volesse approfondire le ragioni

fisiche

alla base di tutto ciò abbiamo un'intera

serie di dieci puntate dedicate proprio

alla teoria della relatività e in

particolare quattro questa questa questa

di questa è lo so sono un po però se si

vuole provare a spiegare qualcosa c'è

bisogno di tempo è sempre una questione

di tempo

l'ideale sarebbe vederle tutte e dieci

ma queste sono le quattro puntate che si

occupano proprio nello specifico anche

degli aspetti temporali pioggia fulmini

tuoni lo faceva ridere questa a le altre

invece però ho detto prima fulmini e poi

tuoni perché prima arriva la luce poi

grande chicche scientifica questo

torniamo alla nostra relatività quello

che interessa sottolineare qui è che

nonostante gli orologi si trovino a

battere spesso tempi diversi

la teoria di einstein rispetta il

principio di causalità che è quello

causa effetto di cui dicevamo un attimo

fa e ne abbiamo parlato in questo video

per chi volesse approfondirlo una

piccola precisazione su che cosa è un

principio scientifico come ad esempio il

principio di causalità è un affermazione

non dimostrata che viene considerata

giusta senza bisogno di dare una

dimostrazione

ma attenzione non è un dogma il

principio è vero fino a prova contraria

ma la relatività a una condizione posta

come cardine su cui si poggia la teoria

ossia che la velocità della luce nello

spazio vuoto è sempre la stessa

indipendentemente dalle caratteristiche

del moto di chi stiamo considerando

chiunque osservi un raggio luminoso lo

vedrà allontanarsi da sé sempre alla

stessa velocità questa è una cosa molto

contro intuitiva se io da fermo accendo

la torcia vedo la luce allontanarsi da

me a 300.000 chilometri al secondo

ma anche se adelphi dal copilota sta

andando a 200mila chilometri al secondo

e accende la torcia vede la luce

allontanarsi da lei a 300.000 chilometri

al secondo

perché questo sia vero ossia perché la

velocità di allontanamento sia la

medesima occorre che il tempo e lo

spazio siano diversi nei due sistemi di

riferimento il mio tempo il mio spazio è

diverso dal tempo e lo spazio di adele

sarko colosso accettare l'inva

riabilitare la velocità della luce

significa necessariamente a riconoscere

che il tempo non è lo stesso per tutti

nonostante questo non si verificano mai

casi in cui l'effetto anticipa la causa

ma quando diciamo la frase il tempo non

è lo stesso per tutti

cosa significa esattamente andiamo a

vedere perché qui c'è la base di

partenza per capire il tempo

relativistico

la farà

[Musica]

poiché come ci insegna la relatività il

tempo viene influenzato dalla velocità

dalle accelerazioni e dalla presenza di

masse se ne deduce che ogni sistema di

riferimento avrà un proprio orologio che

batte un proprio tempo non essendo noi

in grado di percepire differenze di

tempo dell'ordine dei nanosecondi

normalmente non ci accorgiamo di queste

variazioni ma un orologio fissato sulla

nostra testa misura comunque un tempo

diverso da quello fissato sui nostri

piedi un orologio in viaggio su un aereo

cammina diversamente rispetto a uno

fermo sulla spiaggia un orologio

l'ultimo piano batte un tempo diverso

dell'orologio in cantina e così via

queste differenze cominciano a farsi

evidenti ai nostri sensi quando si

prendono riferimenti che viaggiano ad

alta velocità o che subiscono fortissima

accelerazione o che si trovano in

presenza di masse molto elevata detto

questo viene da chiedersi cosa diavolo

misurano gli orologi

certo il tempo ma un tempo che cambia

estremamente elastico che può dilatarsi

o accorciarsi in continuazione è un

tempo ben diverso da quello che siamo

abituati ad immaginare ma la cosa ci

sembra strana solo perché non è

facilmente percepibile in fondo siamo

abituati a strumenti che misurano cose

che continuano a cambiare a seconda

delle condizioni al contorno

nessuno si scandalizza se un termometro

segna valori diversi di temperatura a

seconda dell'ambiente in cui si trova

con il tempo invece la cosa sconvolge ma

solo perché ci siamo convinti che il

tempo è lo stesso per tutti è arrivato

il momento di pensionare questa idea e

accettare il fatto che il tempo continua

a mutare nessuno si scandalizza se dico

che normalmente in casa la temperatura

dell'aria a livello della mia testa è

maggiore rispetto a quella a livello dei

miei piedi

diverso sarebbe se ci immaginassimo che

la temperatura fosse la stessa per tutte

che già che ho tirato in ballo la

temperatura la temperatura può

modificare il tempo per rallentare i

processi che porterebbero alla

decomposizione di certa frutta verdura

ad esempio la mettiamo in frigo la

raffreddiamo e la facciamo durare di più

dobbiamo solo fare nostra l'idea che le

cose non evolvono in un tempo collettivo

massi modificano in tempi propri ea loro

volta questi tempi locali si modificano

gli uni rispetto agli altri e celebre a

questo proposito che il paradosso dei

gemelli

qui abbiamo già parlato in questo video

il tempo impiegato ad arrivare a questo

punto del video ci è servito a definire

le condizioni al contorno necessarie a

parlare del concetto più importante che

la relatività introduce riguardo al

tempo perché ciò che abbiamo detto

finora ha delle conseguenze pesantissime

tutt'altro che evidenti pensavate che la

cosa contro intuitiva di cui parlavo

fosse questo dei tempi diversi tra loro

questo niente la cosa più clamorosamente

contro intuitiva che la scienza abbia

mai prodotto arriva adesso lunga ma per

dare un tocco

[Musica]

k

supponiamo di essere dei disegnatori di

fumetti e di disegnare questa scena c'è

un grande orologio a fianco del sole

talmente grande che l'ora si può vedere

a occhio nudo dalla terra lì a fianco

c'è scarlett johansson non è importante

chi ne abbiamo scelta una casa poi c'è

leonardo di caprio altro preso così nel

mucchio di caprio si trova sulla terra

nel mentre su un'astronave da qualche

parte li in mezzo a una velocità molto

elevata passa gualtiero ora noi

disegniamo i tre personaggi scarlett

gualtiero che leonardo

tr adesso ci manca solo una cosa di

segnare l'ora sull'orologio e qui

houston abbiamo un problema

la vignetta fotografa un istante una

sorta di contemporaneità il momento in

cui scarlett ci manda un bacio

leonardo brinda e gualtiero sbadigliano

che cosa assegna l'orologio in

quell'istante non siamo in grado di

dirlo i tre personaggi vedono tre orari

diversi

la vignetta ci permette di disegnare

solo un orario quale mettiamo se di

caprio legge le 12 scarlett leggere 12

08 e gualtiero un'altra ora lì in mezzo

supponiamo le 12 05 ma non è questa la

cosa strana

prendiamo scarlett e leonardo la luce

impiega otto minuti per percorrere la

distanza che li separa questo non ci

impedisce di continuare a pensare che

esiste una simultaneità se sanno la

distanza che li separa sincronizzare gli

orologi è facile quando leonardo legge

mezzogiorno sa che per scarlett sono le

12 08

semplice no leonardo alza il bicchiere

quando legge 12 e scarlett manda un

bacio quando legge 12 08

i due eventi avvengono simultaneamente

giusto la risposta è sembra giusto ma

non lo è