×

Utilizziamo i cookies per contribuire a migliorare LingQ. Visitando il sito, acconsenti alla nostra politica dei cookie.


image

L'Italiano Secondo Il Metodo Natura 1-24, (20/50) Italian by the Nature Method (L'Italiano Secondo Il Metodo Natura) | Bravo Cesare!

(20/50) Italian by the Nature Method (L'Italiano Secondo Il Metodo Natura) | Bravo Cesare!

l'italiano

secondo il metodo ora

redatto

direzione

di arthur jensen

titolo 20

ventesimo

bravo cesare

quando giorgio il cugino di bruno

ina di pisa

si alza ogni mattina

6

e va alla spiaggia per nuotare

anche stamattina

ecc

di casa per andare alla spiaggia

giovanotto

alto forte

più forte di tutti i suoi amici

esce

non ha paura di nulla

quando è quasi arrivato alla piccola via

dove sta la vecchia signora filomena

sente un cane che fa bau bau

è cesare il grosso cane della signora

filomena

e poco dopo lo vede che arriva correndo

verso di lui sempre abbaiando a tutta

forza

giorgio

che cosa vuole cesari e gli domanda che

hai cesare

cesare si volta

e si mette a correre verso il mare

vuole farsi seguire e da giorgio

il quale ora capisce che c'è qualche

cosa che non va

corre dietro al cane che è già arrivato

sulla riva

e che lì si è fermato

guardando verso il mare

in quel momento gli pare di sentire

delle grida

una o più persone

aiuto aiuto

e subito dopo vede nell'acqua

cinquantina di metri dalla riva

le teste di due ragazzi

sono essi che stanno chiedendo aiuto

ogni momento può costar caro

bisogna far presto

un attimo giorgio si spoglia e si butta

nell'acqua

un minuto percorre nuotando i 50 metri

dalla spiaggia al luogo dove i due amici

stanno affogando

e nel momento stesso che i due ragazzi

si sentono andare sott'acqua

due mani forti prendono bruno per un

braccio e antonio per l'altro

poi giorgio comincia a nuotare verso la

spiaggia

ma questa volta

vanotto non nuota così presto come prima

notare soltanto con le gambe e gli va

molto piano

e mette perciò quasi cinque minuti a

percorrere la distanza fino alla

spiaggia

dove arriva stanchissimo

c

raja i due ragazzi sulla sabbia

e si hanno gli occhi chiusi

sono bianchi in faccia ed hanno la bocca

aperta ma non sono morti

ancora vivi

giorgio

guarda a destra ea sinistra

la spiaggia non c'è nessuno

bisogna portarli a casa

testo

come

il giovanotto

a portarli a casa tutti e due in una

sola volta

uno sì ma due no

il porto prima bruno

che faccio di antonio

e se ci può prima antonio lascio bruno

qua sulla spiaggia tutto solo

no non va

allora che faccio

fare a svegliarli

intanto cesare continua a correre

intorno ai due ragazzi abbaiando

allora bruno apre gli occhi

bravo esclama giorgio contentissimo come

ti senti

avete fatto prendere una di quelle paure

e venivo sulla spiaggia qualche attimo

più tardi

sai cosa vi succedeva

uno fa di no con la testa

poi io allora

c'è giorgio

e cesare non mi chiamava in tempo a

quest'ora non eravate più vivi

tre gli occhi anche antonio mentre bruno

prova ad alzarsi

vediamo se ce la fai a camminare

c'è giorgio

bruno prova

giorgio crede che gli ricadrà sulla

sabbia

bruno però

rimane in piedi

bravo

ma giorgio

dice è troppo debole

un momento dopo

portando antonio e bruno portando i

vestiti

camminano piano piano

casa della signora filomena

guidati dal bravo cesare

i ragazzi sono ancora troppo deboli per

arrivare fino a casa

ed hanno anche freddo

che devono vestirsi

fare tutta la strada

perciò vogliono chiedere alla signora

filomena

di permettere loro di fermarsi una

mezz'oretta da lei

vestirsi

telefonare a casa

ma che cosa penserà la povera mamma se

entra in camera vostra

e non vi trova a letto

dice giorgio ai due ragazzi

la vecchia filo pena

la casa sente qualcuno battere alla

porta

toc toc toc

chi può essere che batte alla porta a

quest'ora pensa filomena

essa si alza e va alla finestra

che apre piano piano

quello che vede e davanti a casa sua fa

spalancare gli occhi alla brava donna

davide e giorgio che porta sulle braccia

un ragazzo molto pallido

e accanto a lui un altro ragazzo

pallidissimo anche lui

la buona vecchia grida

cioè cosa è successo

stavano affogando

risponde giorgio

cesare che mi ha chiamato in tempo

avevo un po più tardi li mangiavano i

pesci

esclama filomena alzando le braccia al

cielo

ragazzi

venite venite subito dentro

la donna

si mette una vestaglia e va ad aprire la

porta

dice

quando i ragazzi sono entrati

antonio e bruno si sdraiano sul sofà

3 filomena va in camera a prendere un

paio di coperte

pena dice giorgio io torno una spiaggia

a prendere le mie scarpe

intanto lei può fare un buon caffè

per riscaldare un poco quei due

poveretti

sì signor brocchi

e quando tornerà qui ci sarà un buon

caffè

e per lei

cinque minuti dopo

i due ragazzi sdraiati sul sofà

si riscaldano sotto un paio di coperte

giorgio

con le scarpe ha telefonato alla madre

di e bruno

1 e antonio

sono più così deboli come prima

e stanno già raccontando

è successo

mentre la signora filomena ad ogni

momento

alza le braccia al cielo esclamando

madonna mia poveri ragazzi

hanno bevuto il caffè

hanno finito di raccontare

i ragazzi dicono che vogliono andare a

casa

investono

e prima di uscire

sono mille grazie alla brava filomena

ma ringraziano anche il bravo cesare

fare molto contento di quello che ha

fatto

e che adesso non fa più paura a bruno e

ad antonio

10 minuti

entrano nel giardino della zia giovanna

il momento in cui è la mamma e la zia

ancora in vestaglia

seguite dalla pia escono di casa

correndo

sapia e la mamma baciano e abbracciano

bruno

esclamando

che cosa hai fatto

pensa che se non c'era giorgio voi vi

affogava te

giorgio guarda e sorride

senza dire nulla

poi

tutti e cinque

entrano in casa e il giovanotto racconta

come lui e cesare hanno salvato i due

ragazzi

la piccola pia ascolta ciò che egli

racconta

dandolo con gli occhi spalancati e la

bocca aperta

per lei

uomo che ha salvato su fratello ed il

suo amico è una persona molto grande

mentre ascolta giorgio e poi i due

ragazzi

vede come in un sogno

ciò che è successo sulla spiaggia quella

mattina

era mai

quello che ha fatto giorgio per suo

figlio

e per lei

fetta di arrosto anche al cane della

signora filomena

[Musica]


(20/50) Italian by the Nature Method (L'Italiano Secondo Il Metodo Natura) | Bravo Cesare! (20/50) Italian by the Nature Method | Bravo Cesare!

l'italiano

secondo il metodo ora according to the method now

redatto drawn up

direzione direction

di arthur jensen by arthur jensen

titolo 20 title 20

ventesimo twentieth

bravo cesare

quando giorgio il cugino di bruno when giorgio bruno's cousin

ina di pisa ina of pisa

si alza ogni mattina gets up every morning

6 6

e va alla spiaggia per nuotare and goes to the beach to swim

anche stamattina even this morning

ecc

di casa per andare alla spiaggia from home to go to the beach

giovanotto

alto forte

più forte di tutti i suoi amici stronger than all his friends

esce

non ha paura di nulla

quando è quasi arrivato alla piccola via

dove sta la vecchia signora filomena

sente un cane che fa bau bau

è cesare il grosso cane della signora

filomena

e poco dopo lo vede che arriva correndo

verso di lui sempre abbaiando a tutta

forza

giorgio

che cosa vuole cesari e gli domanda che

hai cesare

cesare si volta

e si mette a correre verso il mare

vuole farsi seguire e da giorgio

il quale ora capisce che c'è qualche

cosa che non va

corre dietro al cane che è già arrivato

sulla riva

e che lì si è fermato

guardando verso il mare

in quel momento gli pare di sentire

delle grida

una o più persone

aiuto aiuto

e subito dopo vede nell'acqua

cinquantina di metri dalla riva

le teste di due ragazzi

sono essi che stanno chiedendo aiuto

ogni momento può costar caro

bisogna far presto

un attimo giorgio si spoglia e si butta

nell'acqua

un minuto percorre nuotando i 50 metri

dalla spiaggia al luogo dove i due amici

stanno affogando

e nel momento stesso che i due ragazzi

si sentono andare sott'acqua

due mani forti prendono bruno per un

braccio e antonio per l'altro

poi giorgio comincia a nuotare verso la

spiaggia

ma questa volta

vanotto non nuota così presto come prima

notare soltanto con le gambe e gli va

molto piano

e mette perciò quasi cinque minuti a

percorrere la distanza fino alla

spiaggia

dove arriva stanchissimo

c

raja i due ragazzi sulla sabbia

e si hanno gli occhi chiusi

sono bianchi in faccia ed hanno la bocca

aperta ma non sono morti

ancora vivi

giorgio

guarda a destra ea sinistra

la spiaggia non c'è nessuno

bisogna portarli a casa

testo

come

il giovanotto

a portarli a casa tutti e due in una

sola volta

uno sì ma due no

il porto prima bruno

che faccio di antonio

e se ci può prima antonio lascio bruno

qua sulla spiaggia tutto solo

no non va

allora che faccio

fare a svegliarli

intanto cesare continua a correre

intorno ai due ragazzi abbaiando

allora bruno apre gli occhi

bravo esclama giorgio contentissimo come

ti senti

avete fatto prendere una di quelle paure

e venivo sulla spiaggia qualche attimo

più tardi

sai cosa vi succedeva

uno fa di no con la testa

poi io allora

c'è giorgio

e cesare non mi chiamava in tempo a

quest'ora non eravate più vivi

tre gli occhi anche antonio mentre bruno

prova ad alzarsi

vediamo se ce la fai a camminare

c'è giorgio

bruno prova

giorgio crede che gli ricadrà sulla

sabbia

bruno però

rimane in piedi

bravo

ma giorgio

dice è troppo debole

un momento dopo

portando antonio e bruno portando i

vestiti

camminano piano piano

casa della signora filomena

guidati dal bravo cesare

i ragazzi sono ancora troppo deboli per

arrivare fino a casa

ed hanno anche freddo

che devono vestirsi

fare tutta la strada

perciò vogliono chiedere alla signora

filomena

di permettere loro di fermarsi una

mezz'oretta da lei

vestirsi

telefonare a casa

ma che cosa penserà la povera mamma se

entra in camera vostra

e non vi trova a letto

dice giorgio ai due ragazzi

la vecchia filo pena

la casa sente qualcuno battere alla

porta

toc toc toc

chi può essere che batte alla porta a

quest'ora pensa filomena

essa si alza e va alla finestra

che apre piano piano

quello che vede e davanti a casa sua fa

spalancare gli occhi alla brava donna

davide e giorgio che porta sulle braccia

un ragazzo molto pallido

e accanto a lui un altro ragazzo

pallidissimo anche lui

la buona vecchia grida

cioè cosa è successo

stavano affogando

risponde giorgio

cesare che mi ha chiamato in tempo

avevo un po più tardi li mangiavano i

pesci

esclama filomena alzando le braccia al

cielo

ragazzi

venite venite subito dentro

la donna

si mette una vestaglia e va ad aprire la

porta

dice

quando i ragazzi sono entrati

antonio e bruno si sdraiano sul sofà

3 filomena va in camera a prendere un

paio di coperte

pena dice giorgio io torno una spiaggia

a prendere le mie scarpe

intanto lei può fare un buon caffè

per riscaldare un poco quei due

poveretti

sì signor brocchi

e quando tornerà qui ci sarà un buon

caffè

e per lei

cinque minuti dopo

i due ragazzi sdraiati sul sofà

si riscaldano sotto un paio di coperte

giorgio

con le scarpe ha telefonato alla madre

di e bruno

1 e antonio

sono più così deboli come prima

e stanno già raccontando

è successo

mentre la signora filomena ad ogni

momento

alza le braccia al cielo esclamando

madonna mia poveri ragazzi

hanno bevuto il caffè

hanno finito di raccontare

i ragazzi dicono che vogliono andare a

casa

investono

e prima di uscire

sono mille grazie alla brava filomena

ma ringraziano anche il bravo cesare

fare molto contento di quello che ha

fatto

e che adesso non fa più paura a bruno e

ad antonio

10 minuti

entrano nel giardino della zia giovanna

il momento in cui è la mamma e la zia

ancora in vestaglia

seguite dalla pia escono di casa

correndo

sapia e la mamma baciano e abbracciano

bruno

esclamando

che cosa hai fatto

pensa che se non c'era giorgio voi vi

affogava te

giorgio guarda e sorride

senza dire nulla

poi

tutti e cinque

entrano in casa e il giovanotto racconta

come lui e cesare hanno salvato i due

ragazzi

la piccola pia ascolta ciò che egli

racconta

dandolo con gli occhi spalancati e la

bocca aperta

per lei

uomo che ha salvato su fratello ed il

suo amico è una persona molto grande

mentre ascolta giorgio e poi i due

ragazzi

vede come in un sogno

ciò che è successo sulla spiaggia quella

mattina

era mai

quello che ha fatto giorgio per suo

figlio

e per lei

fetta di arrosto anche al cane della

signora filomena

[Musica]