×

Utilizziamo i cookies per contribuire a migliorare LingQ. Visitando il sito, acconsenti alla nostra politica dei cookie.


image

L'Italiano Secondo Il Metodo Natura 1-24, (14/50) Italian by the Nature Method (L'Italiano Secondo Il Metodo Natura) | I Regali Di Bruno

(14/50) Italian by the Nature Method (L'Italiano Secondo Il Metodo Natura) | I Regali Di Bruno

l'italiano

ora

redatto

quella direzione di arthur jensen

solo 14

titolo quattordicesimo

i regali di bruno

prima di mettere i due

mazzi sui letti

si è il dottor forti

non tolto loro le scarpe e i calzoni

e uscito

la signora rossi ha aiutato i due amici

a togliersi anche la camicia

quando è uscito di

a casa

bruno aveva una

bianca bella pulita

per uno

e tutta sporca

anche la camicia

antonio

sporca

porca

bruno

quando vol 1 e antonio si sono tolti la

camicia

teresa rossi

loro due pigiama

poi

ha aiutato i ragazzi a metterseli

per uno

si è messo il suo

pigiama

antonio

è meno grandi di bruno

si è messo il pigiama di pietro

è un po piccolo ma non fa nulla

e quando carlo

se valerio verdi

tre nomi la camera

ragazzi

aspettano nei loro letti

ritorno del dottore

bruno

tonio come è successo

domandano

e padri

entrando in camera

è successo così

rispondono i due amici

e raccontano

per la terza volta il loro incidente

quando han finito di raccontare

suona il campanello

è il dottor forti

egli ha detto uscendo

così

a di minuti

ed è lì torna una mezzoretta dopo

alla madre di antonio

il dottor forti dice

e nulla cara signora

fra un paio di settimane suo figlio il

suo amico

potranno già alzarsi e camminare un poco

in casa

e fra un mesetto

fanno correre e giocare come prima

molte grazie dottore

la signora verdi

il dottor forti

parla con la signora verdi

esamina

una volta le gambe rotte

dei due ragazzi

poi apre la piccola valigia che un

medico ha sempre con sé

bruno

ha detto molte volte suoi genitori

sarò grande

3

medico

e ora

vedendola

ricetta del dottor forti

egli dice sa dottore

anch'io voglio fare il medico quando

sarò grande

la vo

c'è il dottor forti

e il padre di antonio allora

che anche lui una volta

voleva fare il medico

quando è una giovane dice sempre

questo io farò quello

ma non sempre si può fare ciò che si

vuole

oggi non sono un medico

intanto che gli altri

crea forti ha finito

e gli chiude la sua valigetta

due madri

per oggi basta

teresa rossi

quando tornerà dottore

tornerò

di mana

per vedere come stanno i ragazzi

intanto

devono rimanere a letto

ore dice la signora verdi

può rimanere qua

noi stiamo in via como

in acqua nella strada

star antonio giù in macchina

tornare a casa

sì signora può farlo

risponde il dottor forti

poi dice arrivederci

se ne va

ma prima di andarsene

ma in bagno a lavarsi le mani

quando il dottor forti se n'è andato

la signora verdi

aiuta a suo figlio

a togliersi il pigiama di pietro

e a mettersi una camicia pulita pure di

pietro

e i suoi calzoni

i signori rossi e verdi

lo sollevano dal letto

1 giu

la macchina di verdi

non forti

kg di antonio

non sono nulla per loro

quando il signor rossi era giovane

egli poteva

sollevare 30 kg

con un braccio solo

e con le due braccia poteva sollevare

più di 70 kg

era molto forte e carlo rossi da giovane

anche ora è forte per la sua età

e verdi

meno forte di lui

la sera

vengono altre

a vedere bruno

eppure la famiglia rossi

il nonno e la nonna

lo zio alberto

lo zio rodolfo e la zia emilia

e cosa per bruno

il regalo dei nonni

bello di tutti

essi a regalano a bruno un bellissimo

libro

è un libro in cui si parla

dell'africa

e l'america

e delle altre parti del mondo

grazie nonnino

nina

c'è bruno e sorride contento

anche i nonni sorridono a loro nipote

si vogliono bene a tutti i loro nipoti

ma brunetto vogliono ancora più bene che

agli altri

ed egli

riceve ogni anno molti regali dai nonni

chissà perché

bruno

è il primo

e nato due anni prima di maria

cinque anni prima di pietro

perché ha gli stessi dagli occhi della

zia emilia

a cui nonni vogliono molto bene

hai visto pietro

uno a suo fratello

tutto dalla nonna e dal nonno

un libro sui paesi di tutto il mondo

me lo fai vedere domanda pietro

volentieri

di sporcarlo

risponde bruno

a di dare il libro a pietro

lavati le mani pietro dice maria

se no lo sporchi

ma io ho le mani pulite dice pietro

o che non sono pulite le tue mani

sì che sono pulite

no

la scuola

non ti sei lavato

fa male vedere quelle mani

pietro

non vuole far vedere le mani a sua

sorella

ma poi gliele mostra

quando maria vede le mani di suo

fratello dice

mamma mia

mai visto mani più sporche

corri alla parte le subito

se no

siamo la mamma

pietro all

spalle dicendo queste ragazze

però va in bagno e si lava le mani

poi

torna in camera

bruno

me lo fai vedere il libro che ti andato

i nonni

ride e gli da il libro

la zia emilia regala bruno un bellissimo

mazzo di carte

bruno

e maria

a carte

soli

o con altri bambini

fuori c'è il sole

essi vanno al parco

piove

hanno spesso a carte

era ed estate

ma piove poco

no piove spesso

anche in autunno

a meno spesso che d'inverno

lo zio alberto regala a bruno

macchina fotografica

una macchina molto cara

ma quando bruno la vede

e gli spalanca la bocca e gli occhi

e dimentica di dire grazie

e rimane lì

ca spalancata

fino a che

bella maria

gli dice ridendo

1

anche gli occhi in quel modo

non hai mai visto una macchina

fotografica

sì che ne ho viste molte

le risponde bruno

ho avuto una

allora

e una vuoi farli fotografo

prima

ore volevi fare il medico dice maria

non si può forse

e dico

nello stesso tempo domanda bruno

3 guarda il regalo dello zio alberto

lo zio sorride

c'è al nipote

non molto contento di vedere che ti

piace il mio regalo

allora

solo allora

abbraccia lo zio

quando

grazie zio alberto

soltanto

contento sai

e anche lo zio a bra

sorridendo il suo nipotino

l'ultimo regalo

è quello dello zio rodolfo

lo zio rodolfo

sapeva quello che aveva

alberto per il nipote

ciò egli

ha comprato per bruno

un bellissimo album

ecografie

quando il suo regalo a bruno

c'è

quando avrai delle belle fotografie

le metterai in quest'album

così potrei farle vedere a tutti i tuoi

amici

grazie zio rodolfo

c'è il ragazzo

che sono un fotografo

maria

che cos'è

fotografie che non hai ancora

domanda maria

album per le fotografie che avrò quando

potrò uscire di casa

via

nulla

io e pietruccio saremo grandi mammina

avremo delle macchine fotografiche anche

noi

teresa rossi

anni forse ne avrete una anche voi due

m

da sola per noi due

1

mamma

quando pietro e pia avranno l'età di

avere una macchina fotografica

io darò loro la mia

teresa rossi

i loro la tua

ma allora non l'avrai più tu

1

i che ne avrò una

quali

1 ridendo

quella che mi darà il papa quando sarò

grande

presa rossi

e chi ti dice che il papa ti darà

un'altra macchina quando sarai grande

bruno

lo dico io

la signora rossi ridendo chissà

pietro ora

da

me la fai vedere la mappa

bruno

per per terra

ora non so cosa faccio sai

ma io non la lascio cadere per terra

dice pietro

della macchina

come bella dice

poi

giu alberto

se io mi rompe una gamba

anch'io

regali una macchina fotografica anche a

me

e tu

dice lo zio

ma chi ti dice che devi romperti una

gamba per avere una macchina

non ci si rompe e mica le gambe così per

piacere sai

la mamma te l'ha detto

quando sarà

i più grande

avrai una macchina anche tu

quand'è che sarà

grande

alberto rossi

ma fra sei o sette anni forse

m

devo aspettare sette anni prima di avere

una macchina fotografica anch'io

vedrai che alla tua età il tempo passa

presto dice lo zio alberto

bruno intanto guarda la sua macchina

fotografica

dice

sai dove andrò

mamma

camminare di nuovo

teresa rossi

bruno dove andrai

bruno

insieme con antonio per tutte le vie di

roma

però mille fotografie

poi metterò le più belle nel mio album

via

ci andremo anche noi bruno

bruno

no

ci andrete forse

noi

via

che no

1

perché siete ancora troppo piccoli

no che non siamo piccoli noi

teresa rossi

siamo tutti dalla camera

dormire un'oretta o due

cena

1

ma io non voglio

dire

teresa rossi

l'ha detto il dottore e bruno

allora bruno

e solo

ora un po i suoi regali

cinque minuti dopo chiude gli occhi

e poco dopo

a me

[Musica]


(14/50) Italian by the Nature Method (L'Italiano Secondo Il Metodo Natura) | I Regali Di Bruno

l'italiano

ora

redatto

quella direzione di arthur jensen

solo 14

titolo quattordicesimo

i regali di bruno

prima di mettere i due

mazzi sui letti

si è il dottor forti

non tolto loro le scarpe e i calzoni

e uscito

la signora rossi ha aiutato i due amici

a togliersi anche la camicia

quando è uscito di

a casa

bruno aveva una

bianca bella pulita

per uno

e tutta sporca

anche la camicia

antonio

sporca

porca

bruno

quando vol 1 e antonio si sono tolti la

camicia

teresa rossi

loro due pigiama

poi

ha aiutato i ragazzi a metterseli

per uno

si è messo il suo

pigiama

antonio

è meno grandi di bruno

si è messo il pigiama di pietro

è un po piccolo ma non fa nulla

e quando carlo

se valerio verdi

tre nomi la camera

ragazzi

aspettano nei loro letti

ritorno del dottore

bruno

tonio come è successo

domandano

e padri

entrando in camera

è successo così

rispondono i due amici

e raccontano

per la terza volta il loro incidente

quando han finito di raccontare

suona il campanello

è il dottor forti

egli ha detto uscendo

così

a di minuti

ed è lì torna una mezzoretta dopo

alla madre di antonio

il dottor forti dice

e nulla cara signora

fra un paio di settimane suo figlio il

suo amico

potranno già alzarsi e camminare un poco

in casa

e fra un mesetto

fanno correre e giocare come prima

molte grazie dottore

la signora verdi

il dottor forti

parla con la signora verdi

esamina

una volta le gambe rotte

dei due ragazzi

poi apre la piccola valigia che un

medico ha sempre con sé

bruno

ha detto molte volte suoi genitori

sarò grande

3

medico

e ora

vedendola

ricetta del dottor forti

egli dice sa dottore

anch'io voglio fare il medico quando

sarò grande

la vo

c'è il dottor forti

e il padre di antonio allora

che anche lui una volta

voleva fare il medico

quando è una giovane dice sempre

questo io farò quello

ma non sempre si può fare ciò che si

vuole

oggi non sono un medico

intanto che gli altri

crea forti ha finito

e gli chiude la sua valigetta

due madri

per oggi basta

teresa rossi

quando tornerà dottore

tornerò

di mana

per vedere come stanno i ragazzi

intanto

devono rimanere a letto

ore dice la signora verdi

può rimanere qua

noi stiamo in via como

in acqua nella strada

star antonio giù in macchina

tornare a casa

sì signora può farlo

risponde il dottor forti

poi dice arrivederci

se ne va

ma prima di andarsene

ma in bagno a lavarsi le mani

quando il dottor forti se n'è andato

la signora verdi

aiuta a suo figlio

a togliersi il pigiama di pietro

e a mettersi una camicia pulita pure di

pietro

e i suoi calzoni

i signori rossi e verdi

lo sollevano dal letto

1 giu

la macchina di verdi

non forti

kg di antonio

non sono nulla per loro

quando il signor rossi era giovane

egli poteva

sollevare 30 kg

con un braccio solo

e con le due braccia poteva sollevare

più di 70 kg

era molto forte e carlo rossi da giovane

anche ora è forte per la sua età

e verdi

meno forte di lui

la sera

vengono altre

a vedere bruno

eppure la famiglia rossi

il nonno e la nonna

lo zio alberto

lo zio rodolfo e la zia emilia

e cosa per bruno

il regalo dei nonni

bello di tutti

essi a regalano a bruno un bellissimo

libro

è un libro in cui si parla

dell'africa

e l'america

e delle altre parti del mondo

grazie nonnino

nina

c'è bruno e sorride contento

anche i nonni sorridono a loro nipote

si vogliono bene a tutti i loro nipoti

ma brunetto vogliono ancora più bene che

agli altri

ed egli

riceve ogni anno molti regali dai nonni

chissà perché

bruno

è il primo

e nato due anni prima di maria

cinque anni prima di pietro

perché ha gli stessi dagli occhi della

zia emilia

a cui nonni vogliono molto bene

hai visto pietro

uno a suo fratello

tutto dalla nonna e dal nonno

un libro sui paesi di tutto il mondo

me lo fai vedere domanda pietro

volentieri

di sporcarlo

risponde bruno

a di dare il libro a pietro

lavati le mani pietro dice maria

se no lo sporchi

ma io ho le mani pulite dice pietro

o che non sono pulite le tue mani

sì che sono pulite

no

la scuola

non ti sei lavato

fa male vedere quelle mani

pietro

non vuole far vedere le mani a sua

sorella

ma poi gliele mostra

quando maria vede le mani di suo

fratello dice

mamma mia

mai visto mani più sporche

corri alla parte le subito

se no

siamo la mamma

pietro all

spalle dicendo queste ragazze

però va in bagno e si lava le mani

poi

torna in camera

bruno

me lo fai vedere il libro che ti andato

i nonni

ride e gli da il libro

la zia emilia regala bruno un bellissimo

mazzo di carte

bruno

e maria

a carte

soli

o con altri bambini

fuori c'è il sole

essi vanno al parco

piove

hanno spesso a carte

era ed estate

ma piove poco

no piove spesso

anche in autunno

a meno spesso che d'inverno

lo zio alberto regala a bruno

macchina fotografica

una macchina molto cara

ma quando bruno la vede

e gli spalanca la bocca e gli occhi

e dimentica di dire grazie

e rimane lì

ca spalancata

fino a che

bella maria

gli dice ridendo

1

anche gli occhi in quel modo

non hai mai visto una macchina

fotografica

sì che ne ho viste molte

le risponde bruno

ho avuto una

allora

e una vuoi farli fotografo

prima

ore volevi fare il medico dice maria

non si può forse

e dico

nello stesso tempo domanda bruno

3 guarda il regalo dello zio alberto

lo zio sorride

c'è al nipote

non molto contento di vedere che ti

piace il mio regalo

allora

solo allora

abbraccia lo zio

quando

grazie zio alberto

soltanto

contento sai

e anche lo zio a bra

sorridendo il suo nipotino

l'ultimo regalo

è quello dello zio rodolfo

lo zio rodolfo

sapeva quello che aveva

alberto per il nipote

ciò egli

ha comprato per bruno

un bellissimo album

ecografie

quando il suo regalo a bruno

c'è

quando avrai delle belle fotografie

le metterai in quest'album

così potrei farle vedere a tutti i tuoi

amici

grazie zio rodolfo

c'è il ragazzo

che sono un fotografo

maria

che cos'è

fotografie che non hai ancora

domanda maria

album per le fotografie che avrò quando

potrò uscire di casa

via

nulla

io e pietruccio saremo grandi mammina

avremo delle macchine fotografiche anche

noi

teresa rossi

anni forse ne avrete una anche voi due

m

da sola per noi due

1

mamma

quando pietro e pia avranno l'età di

avere una macchina fotografica

io darò loro la mia

teresa rossi

i loro la tua

ma allora non l'avrai più tu but then you won't have it anymore

1

i che ne avrò una

quali

1 ridendo

quella che mi darà il papa quando sarò

grande

presa rossi

e chi ti dice che il papa ti darà and whoever tells you that the pope will give you

un'altra macchina quando sarai grande

bruno

lo dico io I say so

la signora rossi ridendo chissà

pietro ora

da

me la fai vedere la mappa

bruno

per per terra

ora non so cosa faccio sai now i don't know what i do you know

ma io non la lascio cadere per terra but I don't let it fall to the ground

dice pietro

della macchina

come bella dice

poi

giu alberto

se io mi rompe una gamba if I break my leg

anch'io

regali una macchina fotografica anche a

me

e tu

dice lo zio

ma chi ti dice che devi romperti una

gamba per avere una macchina

non ci si rompe e mica le gambe così per

piacere sai

la mamma te l'ha detto

quando sarà

i più grande

avrai una macchina anche tu

quand'è che sarà

grande

alberto rossi

ma fra sei o sette anni forse

m

devo aspettare sette anni prima di avere

una macchina fotografica anch'io

vedrai che alla tua età il tempo passa

presto dice lo zio alberto

bruno intanto guarda la sua macchina

fotografica

dice

sai dove andrò

mamma

camminare di nuovo

teresa rossi

bruno dove andrai

bruno

insieme con antonio per tutte le vie di

roma

però mille fotografie

poi metterò le più belle nel mio album

via

ci andremo anche noi bruno

bruno

no

ci andrete forse

noi

via

che no

1

perché siete ancora troppo piccoli

no che non siamo piccoli noi

teresa rossi

siamo tutti dalla camera

dormire un'oretta o due

cena

1

ma io non voglio

dire

teresa rossi

l'ha detto il dottore e bruno

allora bruno

e solo

ora un po i suoi regali

cinque minuti dopo chiude gli occhi

e poco dopo

a me

[Musica]