×

Utilizziamo i cookies per contribuire a migliorare LingQ. Visitando il sito, acconsenti alla nostra politica dei cookie.


image

L'Italiano Secondo Il Metodo Natura 1-24, (13/50) Italian by the Nature Method (L'Italiano Secondo Il Metodo Natura) | L'Incidente (1)

(13/50) Italian by the Nature Method (L'Italiano Secondo Il Metodo Natura) | L'Incidente (1)

secondo il metodo

natura

redatto sotto la direzione di arthur m

jensen

titolo 13

titolo tredicesimo

l'incidente

oggi è il 12 maggio

bruno è tornato da scuola

merino

la merenda è il piccolo passo del

pomeriggio fra il pranzo e la cena

e ora va giù nella strada

dove i suoi amici gianni funghi e aldo

ed antonio verdi lo aspettano per andare

al parco

i quattro amici si salutano poi bruno

domanda ad antonio

hai il pallone antonio

il pallone no risponde antonio

ho dimenticato di prenderlo

bruno

hai dimenticato il pallone

ma allora non possiamo giocare al

pallone

antonio

ma tu no non hai un pallone anche tu

sì risponde bruno ma il mio è vecchio

antonio

fa niente

si può giocare anche con un pallone

vecchio

parlo domanda bruno

sì sì rispondono gli amici

bruno sale nell'appartamento suona

ma non elio apre e gli va in camera sua

per prendere il pallone

e gli apre l'armadio

ma il pallone non c'è

dov'è il mio pallone dice bruno

e lo cerca sotto l'armadio sopra

l'armadio sotto il letto ma non lo trova

dove può essere domanda bruno di nuovo

poi dice lo so è in camera delle bambine

meno di un minuto dopo egli ha trovato

il pallone

scende di nuovo nella strada

prendi dice ad aldo e lancia il pallone

all'amico il quale lo prende e vuole

lanciarlo di nuovo a bruno

il pallone colpisce la porta

e cade sul marciapiede

bruno lo prende ma questa volta non lo

lancia ad aldo

e i quattro amici vanno al parco

nelle piccole città si può giocare al

pallone nella strada ma a roma non si

può

a roma e nelle altre grandi città

le automobili nelle strade

ma il parco

chi minuti dalla casa di bruno e lì si

gioca molto bene

poco tempo dopo

bruno i suoi amici

vedono una bellissima automobile

oh me oh i quattro amici si fermano per

guardarlo

io ho un cugino che ha una macchina come

questa dice gianni

no dicono gli altri tre

si ripete gianni prima aveva un'altra

macchina ma l'anno scorso ha comprato un

alfa romeo

e dove sta a tuo cugino

domanda antonio sta a roma risponde

gianni

roma

dicono gli altri tre ma allora se sta a

roma non puoi domandargli dimostrarcelo

gianni

sì se volete posso anche domandargli di

venirci a prendere un giorno per fare un

giro in città

aldo un giro in città bello

antonio

possiamo anche fare un giro fuori di

roma no

gianni si con quella macchina mio cugino

può andare fino a napoli in due ore

e da roma a napoli ci sono più di 200 km

è una macchina che può fare più di 130

chilometri all'ora

per le vie di roma non si può andare

così presto

fuori roma invece si può andare più

presto ancora

bruno

fare più di cento

50 all'ora fuori di città

antonio

quando lo facciamo questo giro

gianni

domandarglielo prima

la settimana ventura o prima ancora non

so

ho visto mio cugino la settimana scorsa

devo vederlo domani o dopodomani se non

va a firenze

bruno

gianni

e ora gli amici passano davanti all'alfa

romeo per attraversare la strada

prima attraversano aldo e gianni

poi vengono bruno e il suo amico antonio

uno a sinistra

antonio a destra

i ragazzi parlano ridono e non vedono un

automobile che viene da sinistra a 60

chilometri all'ora

se non più

non la vedono

non può dargli

l'uomo che guida la macchina vuole

fermarla ma non può

a fermare una macchina che va così

presto

dieci metri non bastano

e non bastano neppure venti metri

all de gianni fanno un salto e la

macchina passa un metro dai due ragazzi

bruno

e antonio

un salto anche loro ma è troppo tardi

la macchina li colpisce

essa non solo colpisce i ragazzi ma li

lancia su

i due grandi palle

ora i ragazzi cadono davanti alla

macchina

ma invece di cadere

davanti alle ruote della macchina

i ragazzi cadono più a destra

fra la macchina e il marciapiede

l'uomo che guida la macchina la ferma a

1

di metri dai due ragazzi

ora

e verso i bambini

[Musica]

egli non è il solo che viene verso i

bambini

tra da sinistra

viene verso i due ragazzi molta altra

gente che ha visto l'incidente

gli uni dicono che l'uomo guidava molto

male gli altri invece dicono che no non

guidava male e che quei ragazzi erano

andati loro davanti alle ruote della

macchina senza guardare né a destra né a

sinistra

e aldo e gianni che cosa fanno

stanno in mezzo alla strada fra le

automobili che passano

i due ragazzi stanno lì un minuto 2

minuti tre minuti senza dir niente

fra le persone che sono venute verso

bruno e antonio

i quali sono distesi sulla strada

ci sono due guardie

la prima guardia vede gli altri due

ragazzi che stanno ancora in mezzo alla

strada e li chiama

ragazzi

ma i due amici guardano la guardia senza

rispondere e senza far niente

e allora va verso i due ragazzi li

prende per le spalle

eva con loro verso il marciapiede

3 l'altra guardia porta bruno e antonio

sul marciapiede e li mette

sul soprabito che un uomo che passava in

quel momento

si è levato

e ha messo sul marciapiede

è un gran soprabito sul quale i due

bambini possono stare distesi l'uno

accanto all'altro

in quel momento si sente un grido

a

la donna si getta accanto a bruno

è sua madre

che ha sentito l'automobile fermarsi

finestra e ha visto la guardia prendere

suo figlio che era disteso in mezzo alla

strada

portare prima lui poi il suo amico sul

marciapiede

bruno ha gridato teresa rossi

e scesa giù né la strada

bruno figlio mio chi ti ha fatto ma le

grida la madre

signora dice l'uomo che guidava

ho potuto fermare la macchina il ragazzo

teresa non lo lascia parlare

essa si getta su l'uomo e gli grida in

faccia e lei

e lei che ha fatto male a mio figlio

l'uomo non può parlare tutto quel che

può dire è signora ma io

e ora le due guardie prendono teresa per

le spalle

e le dicono

basta signora basta

non poteva fermare la macchina

teresa allora

si getta di nuovo accanto a suo figlio

in quel momento un uomo

e la mano sulla spalla di teresa

le domanda

suo figlio signora

alza la faccia verso quello che ha

parlato senza dir niente

rispondono per lei

io sono dottore dice l'uomo

in quel momento bruno apre gli occhi e

guarda sua madre

e poi il dottore

[Musica]

new a già aperto gli occhi un momento fa

ma né lui né bruno dicono nulla

ore che si chiama andrea forti

domanda teresa

questa signora

casali

risponde la madre

bene allora dice il dottore alle guardie

mi aiutate

siamo portare i ragazzi su in casa della

signora

i dottori

dicono le guardie

il dottor forti dice allora al signore

che ha messo il suo soprabito sul

marciapiede

io e lei portiamo il figlio della

signora

poi dice alle guardie

e voi allora potete portare l'altro

ragazzo

volentieri dottore dicono le guardie

e i quattro uomini portano i due bambini

nell'appartamento dei rossi dove mettono

bruno sopra il suo letto

antonio sopra il letto di pietro

guardi e salutano ed escono dall

appartamento

mentre il dottor forti si siede accanto

a bruno

ed esamina la sua gamba sinistra

ai dice bruno

fa male

ma quando l'esamino

domanda il dottore si

risponde bruno mi fa molto male

vai basta basta

ai

ancora un momentino dice il dottore

poi

vito di esaminare la gamma di bruno

dice a teresa rossi

a sinistra

è rotta

ma non c'è un

poi esamina antonio

che lui si è rotto una gamba

mamma destro

quando ha finito di esaminarli tutti e

due

dice

io vado a casa ma torno fra una ventina

di minuti

i dottori

dice la signora rossi

il dottor forti esce dalla stanza

solo un momentino domanda allora teresa

rossi

vado in salotto e torno subito

sì ma mina risponde bruno

teresa

allora va in salotto

cioè il telefono

essa deve telefonare alla madre di

antonio

è la signora beatrice verdi che viene il

telefono

le dice

verdi

suo figlio antonio è qui da noi in casa

nostra

lui e bruno sono a letto tutti e due e

l'attrice verdi non la lascia finire

eletto da voi

a quest'ora

signora rossi cosa c'è cosa è successo

è successo un incidente

antonio si è rotto la gamba dice teresa

e comincia a raccontare

è successo poco tempo fa nella strada

davanti a casa nostra

eto'o mobile

beatrice verdi non la lascia finire e

dice vengo subito da lei

con la macchina di mio marito

sarò lì fra dieci minuti

massimo cara signora l'aspetto

da rossi e torna dai due ragazzi che le

domandano che cosa ha fatto in salotto

nato alla tua mamma antonio

abbiamo parlato del vostro incidente

tua mamma viene fra un momento

dopo la signora verdi entra nella camera

di bruno

la prima cosa che dice una signora rossi

mio marito sarà qui fra un momento

poi la signora verdi bacia suo figlio e

gli dice

raccontami quello che ti è successo

tonio

e tonio e bruno

raccontano l'incidente alle due signore

perché aldo e gianni

che ora sono pure loro nella camera

raccontano ciò che è visto

tonio

io e aldo eravamo giù nella strada e

aspettavamo bruno

la signora verdi aspettavate bruno

tonio sì per andare insieme al parco a

giocare al pallone

bruno è sceso giu

che eravamo nella strada

ma poi siccome io non avevo il mio

pallone

uno è salito di nuovo per prendere il

suo

bruno

tu maria avevi in camera tua sai

la signora verdi

perché non avevate il vostro pallone

aldo

sai il nostro è troppo vecchio

la signora verdi

il dice

nel papa domanda lì se ve ne regala un

altro

poi dice antonio e poi cosa avete fatto

quando bruno è sceso col pallone

tonio abbiamo abbiamo visto un alfa

romeo

la signora verdi al faro

più

e quella che via

tonio

no no quella era una fiat

l'alfa romeo

quanto al marciapiede

sai mamma era una macchina come quella

dei pignotti

signora verdi

mai pignotti hanno una lancia no

tonio

ah sì

quando io ero piccino avevano un alfa

romeo

la signora verdi quand'eri

si no

ah sì quando stavamo in via roma

e allora dicevi che quella alfa romeo

tonio

dicevo che era lì accanto al marciapiede

siamo stati lì a guardarla una decina

di minuti

poi

aldo

io

tonio

ma no aldo tue gianni non eravate con

noi quando abbiamo attraversato la

strada

non so di che cosa parla v con gianni in

quel momento ma so che non avete visto

l'incidente

aldo

io parlavo

anni del giro che volevamo fare con la

macchina di suo cugino

sì ma abbiamo visto la macchina

subito dopo eravate distesi in mezzo a

una strada

signora verdi

lascia parlare tuo fratello

racconta antonio

antonio

quando abbiamo finito di guardare l'alfa

romeo

volevamo attraversare la strada perché

andavamo al parco

il parco si deve attraversare la strada

a signora verdi

nato a sinistra prima di attraversare

antonio no

la signor rossi e avete attraversato

davanti a un'automobile che stava

accanto al marciapiede

bruno sì

antonio massa signora non abbiamo

neppure sentito che veniva a quella

macchina

teresa rossi

non avete sì

ciò che veniva perché

antonio

perché ridevamo troppo

elevati

qui ride anche pietro e teresa rossi

dice pietro come puoi ridere quando c'è

tuo fratello con una gamba rotta

poi ad antonio

perché rilevati

ridevamo perché ma non so di qualcosa

che raccontava bruno

pia che cosa raccontavi bruno

stavo non lo so più neppure io

mentre i due ragazzi raccontano il loro

incidente due automobili si fermano

davanti alla casa dei rossi

dalla prima scende il signor rossi


(13/50) Italian by the Nature Method (L'Italiano Secondo Il Metodo Natura) | L'Incidente (1)

secondo il metodo

natura

redatto sotto la direzione di arthur m

jensen

titolo 13

titolo tredicesimo

l'incidente

oggi è il 12 maggio

bruno è tornato da scuola

merino merino

la merenda è il piccolo passo del the snack is the small step of the

pomeriggio fra il pranzo e la cena

e ora va giù nella strada

dove i suoi amici gianni funghi e aldo

ed antonio verdi lo aspettano per andare and Antonio Verdi are waiting for him to go

al parco

i quattro amici si salutano poi bruno

domanda ad antonio

hai il pallone antonio

il pallone no risponde antonio

ho dimenticato di prenderlo

bruno

hai dimenticato il pallone

ma allora non possiamo giocare al

pallone

antonio

ma tu no non hai un pallone anche tu

sì risponde bruno ma il mio è vecchio

antonio

fa niente

si può giocare anche con un pallone you can also play with a ball

vecchio

parlo domanda bruno I speak brown question

sì sì rispondono gli amici

bruno sale nell'appartamento suona

ma non elio apre e gli va in camera sua

per prendere il pallone

e gli apre l'armadio

ma il pallone non c'è

dov'è il mio pallone dice bruno

e lo cerca sotto l'armadio sopra

l'armadio sotto il letto ma non lo trova

dove può essere domanda bruno di nuovo

poi dice lo so è in camera delle bambine

meno di un minuto dopo egli ha trovato

il pallone

scende di nuovo nella strada

prendi dice ad aldo e lancia il pallone

all'amico il quale lo prende e vuole

lanciarlo di nuovo a bruno

il pallone colpisce la porta

e cade sul marciapiede

bruno lo prende ma questa volta non lo

lancia ad aldo

e i quattro amici vanno al parco

nelle piccole città si può giocare al

pallone nella strada ma a roma non si

può

a roma e nelle altre grandi città

le automobili nelle strade

ma il parco

chi minuti dalla casa di bruno e lì si

gioca molto bene

poco tempo dopo

bruno i suoi amici

vedono una bellissima automobile

oh me oh i quattro amici si fermano per

guardarlo

io ho un cugino che ha una macchina come

questa dice gianni

no dicono gli altri tre

si ripete gianni prima aveva un'altra

macchina ma l'anno scorso ha comprato un

alfa romeo

e dove sta a tuo cugino

domanda antonio sta a roma risponde

gianni

roma

dicono gli altri tre ma allora se sta a

roma non puoi domandargli dimostrarcelo

gianni

sì se volete posso anche domandargli di

venirci a prendere un giorno per fare un

giro in città

aldo un giro in città bello

antonio

possiamo anche fare un giro fuori di

roma no

gianni si con quella macchina mio cugino

può andare fino a napoli in due ore

e da roma a napoli ci sono più di 200 km

è una macchina che può fare più di 130

chilometri all'ora

per le vie di roma non si può andare

così presto

fuori roma invece si può andare più

presto ancora

bruno

fare più di cento

50 all'ora fuori di città

antonio

quando lo facciamo questo giro

gianni

domandarglielo prima

la settimana ventura o prima ancora non

so

ho visto mio cugino la settimana scorsa

devo vederlo domani o dopodomani se non

va a firenze

bruno

gianni

e ora gli amici passano davanti all'alfa

romeo per attraversare la strada

prima attraversano aldo e gianni

poi vengono bruno e il suo amico antonio

uno a sinistra

antonio a destra

i ragazzi parlano ridono e non vedono un

automobile che viene da sinistra a 60

chilometri all'ora

se non più

non la vedono

non può dargli cannot give it

l'uomo che guida la macchina vuole

fermarla ma non può

a fermare una macchina che va così

presto

dieci metri non bastano

e non bastano neppure venti metri

all de gianni fanno un salto e la

macchina passa un metro dai due ragazzi

bruno

e antonio

un salto anche loro ma è troppo tardi

la macchina li colpisce

essa non solo colpisce i ragazzi ma li

lancia su

i due grandi palle

ora i ragazzi cadono davanti alla

macchina

ma invece di cadere

davanti alle ruote della macchina

i ragazzi cadono più a destra

fra la macchina e il marciapiede

l'uomo che guida la macchina la ferma a

1

di metri dai due ragazzi

ora

e verso i bambini

[Musica]

egli non è il solo che viene verso i

bambini

tra da sinistra

viene verso i due ragazzi molta altra

gente che ha visto l'incidente

gli uni dicono che l'uomo guidava molto

male gli altri invece dicono che no non

guidava male e che quei ragazzi erano

andati loro davanti alle ruote della

macchina senza guardare né a destra né a

sinistra

e aldo e gianni che cosa fanno

stanno in mezzo alla strada fra le

automobili che passano

i due ragazzi stanno lì un minuto 2

minuti tre minuti senza dir niente

fra le persone che sono venute verso

bruno e antonio

i quali sono distesi sulla strada

ci sono due guardie

la prima guardia vede gli altri due

ragazzi che stanno ancora in mezzo alla

strada e li chiama

ragazzi

ma i due amici guardano la guardia senza

rispondere e senza far niente

e allora va verso i due ragazzi li

prende per le spalle

eva con loro verso il marciapiede

3 l'altra guardia porta bruno e antonio

sul marciapiede e li mette

sul soprabito che un uomo che passava in

quel momento

si è levato

e ha messo sul marciapiede

è un gran soprabito sul quale i due is a great coat on which the two

bambini possono stare distesi l'uno

accanto all'altro

in quel momento si sente un grido

a

la donna si getta accanto a bruno

è sua madre

che ha sentito l'automobile fermarsi

finestra e ha visto la guardia prendere

suo figlio che era disteso in mezzo alla

strada

portare prima lui poi il suo amico sul

marciapiede

bruno ha gridato teresa rossi

e scesa giù né la strada

bruno figlio mio chi ti ha fatto ma le brown my son who made you but the

grida la madre

signora dice l'uomo che guidava

ho potuto fermare la macchina il ragazzo

teresa non lo lascia parlare

essa si getta su l'uomo e gli grida in

faccia e lei

e lei che ha fatto male a mio figlio

l'uomo non può parlare tutto quel che

può dire è signora ma io

e ora le due guardie prendono teresa per

le spalle

e le dicono

basta signora basta

non poteva fermare la macchina

teresa allora

si getta di nuovo accanto a suo figlio

in quel momento un uomo

e la mano sulla spalla di teresa

le domanda

suo figlio signora

alza la faccia verso quello che ha

parlato senza dir niente

rispondono per lei

io sono dottore dice l'uomo

in quel momento bruno apre gli occhi e

guarda sua madre

e poi il dottore

[Musica]

new a già aperto gli occhi un momento fa

ma né lui né bruno dicono nulla

ore che si chiama andrea forti

domanda teresa

questa signora

casali

risponde la madre

bene allora dice il dottore alle guardie

mi aiutate

siamo portare i ragazzi su in casa della

signora

i dottori

dicono le guardie

il dottor forti dice allora al signore

che ha messo il suo soprabito sul

marciapiede

io e lei portiamo il figlio della

signora

poi dice alle guardie

e voi allora potete portare l'altro

ragazzo

volentieri dottore dicono le guardie

e i quattro uomini portano i due bambini

nell'appartamento dei rossi dove mettono

bruno sopra il suo letto

antonio sopra il letto di pietro

guardi e salutano ed escono dall

appartamento

mentre il dottor forti si siede accanto

a bruno

ed esamina la sua gamba sinistra

ai dice bruno

fa male

ma quando l'esamino

domanda il dottore si

risponde bruno mi fa molto male

vai basta basta

ai

ancora un momentino dice il dottore

poi

vito di esaminare la gamma di bruno

dice a teresa rossi

a sinistra

è rotta

ma non c'è un but there is no

poi esamina antonio

che lui si è rotto una gamba

mamma destro

quando ha finito di esaminarli tutti e

due

dice

io vado a casa ma torno fra una ventina

di minuti

i dottori

dice la signora rossi

il dottor forti esce dalla stanza

solo un momentino domanda allora teresa

rossi

vado in salotto e torno subito

sì ma mina risponde bruno

teresa

allora va in salotto

cioè il telefono

essa deve telefonare alla madre di

antonio

è la signora beatrice verdi che viene il

telefono

le dice

verdi

suo figlio antonio è qui da noi in casa his son antonio is here with us at home

nostra

lui e bruno sono a letto tutti e due e

l'attrice verdi non la lascia finire the Verdi actress won't let her finish

eletto da voi

a quest'ora

signora rossi cosa c'è cosa è successo

è successo un incidente

antonio si è rotto la gamba dice teresa

e comincia a raccontare

è successo poco tempo fa nella strada

davanti a casa nostra

eto'o mobile

beatrice verdi non la lascia finire e

dice vengo subito da lei

con la macchina di mio marito

sarò lì fra dieci minuti

massimo cara signora l'aspetto

da rossi e torna dai due ragazzi che le

domandano che cosa ha fatto in salotto

nato alla tua mamma antonio

abbiamo parlato del vostro incidente

tua mamma viene fra un momento

dopo la signora verdi entra nella camera

di bruno

la prima cosa che dice una signora rossi

mio marito sarà qui fra un momento

poi la signora verdi bacia suo figlio e

gli dice

raccontami quello che ti è successo

tonio

e tonio e bruno

raccontano l'incidente alle due signore

perché aldo e gianni

che ora sono pure loro nella camera

raccontano ciò che è visto

tonio

io e aldo eravamo giù nella strada e

aspettavamo bruno

la signora verdi aspettavate bruno

tonio sì per andare insieme al parco a

giocare al pallone

bruno è sceso giu

che eravamo nella strada

ma poi siccome io non avevo il mio

pallone

uno è salito di nuovo per prendere il

suo

bruno

tu maria avevi in camera tua sai

la signora verdi

perché non avevate il vostro pallone

aldo

sai il nostro è troppo vecchio

la signora verdi

il dice

nel papa domanda lì se ve ne regala un in the pope he asks if he gives you one

altro

poi dice antonio e poi cosa avete fatto

quando bruno è sceso col pallone

tonio abbiamo abbiamo visto un alfa

romeo

la signora verdi al faro

più

e quella che via

tonio

no no quella era una fiat no no that was a fiat

l'alfa romeo

quanto al marciapiede as for the sidewalk

sai mamma era una macchina come quella you know mom was a car like that

dei pignotti

signora verdi

mai pignotti hanno una lancia no

tonio

ah sì

quando io ero piccino avevano un alfa

romeo

la signora verdi quand'eri

si no

ah sì quando stavamo in via roma

e allora dicevi che quella alfa romeo

tonio

dicevo che era lì accanto al marciapiede

siamo stati lì a guardarla una decina

di minuti

poi

aldo

io

tonio

ma no aldo tue gianni non eravate con

noi quando abbiamo attraversato la

strada

non so di che cosa parla v con gianni in

quel momento ma so che non avete visto

l'incidente

aldo

io parlavo

anni del giro che volevamo fare con la

macchina di suo cugino

sì ma abbiamo visto la macchina

subito dopo eravate distesi in mezzo a

una strada

signora verdi

lascia parlare tuo fratello

racconta antonio

antonio

quando abbiamo finito di guardare l'alfa

romeo

volevamo attraversare la strada perché

andavamo al parco

il parco si deve attraversare la strada

a signora verdi

nato a sinistra prima di attraversare

antonio no

la signor rossi e avete attraversato

davanti a un'automobile che stava

accanto al marciapiede

bruno sì

antonio massa signora non abbiamo

neppure sentito che veniva a quella

macchina

teresa rossi

non avete sì

ciò che veniva perché

antonio

perché ridevamo troppo

elevati

qui ride anche pietro e teresa rossi

dice pietro come puoi ridere quando c'è

tuo fratello con una gamba rotta

poi ad antonio

perché rilevati

ridevamo perché ma non so di qualcosa

che raccontava bruno

pia che cosa raccontavi bruno

stavo non lo so più neppure io

mentre i due ragazzi raccontano il loro

incidente due automobili si fermano

davanti alla casa dei rossi

dalla prima scende il signor rossi